contatore visite free

Tag: Brocchi

Christian Brocchi, Twitter e la legge della giungla

Non sono stati facili i primi (e gli ultimi) 2 mesi di Milan di Christian Brocchi. Un allenatore che è passato da essere “quello bravo, altro che Inzaghi…” ad essere il nuovo capro espiatorio dei tifosi per aver accettato la panchina di Mihajlovic. Brocchi si è trovato in una situazione impossibile: quella di ricostruire una …

Continua a leggere

Il fumo nero di Lost

Parlare di Milan, in questi tempi più o meno recenti, è diventato davvero difficile, se non – addirittura – impossibile. L’incertezza che caratterizza le vicende attuali, ma soprattutto quelle future, rende tutto simile ad una nube, una nube dal rosso particolarmente sbiadito e che si fa sempre più nera. Oscura. Alla mattina, il buongiorno è …

Continua a leggere

Una rivoluzione necessaria

Altre 38 partite passate a cercare appigli, a provare di ricavare qualcosa di buono da una squadra che puntualmente, ogni volta, rovina tutto…per un motivo o per un altro. Prima l’inesperienza di Inzaghi, poi il pugno di ferro di Mihajlovic e infine l’orgoglio di Brocchi: il risultato è stato pressoché identico, e sfido a dire …

Continua a leggere

Il vizio di arrancare

Tre punti, per accontentare giusto chi ardeva dal desiderio di ottenerli, e poco più. Il Milan tira a campare, nè più nè meno, e il risultato è facilmente osservabile. Anche contro il Bologna abbaiamo rivisto il solito copione: partita scialba, zero idee, gioco assente e una fatica incredibile pur essendo in superiorità numerica. Ovviamente non …

Continua a leggere

Stranamore

Tifare contro è una di quelle espressioni per cui Nanni Moretti avrebbe continuato volentieri, ma in maniera sofferta, a malmenare Mariella Valentini, la giornalista del film (capolavoro)  “Palombella rossa”. Cosa vuol dire esattamente tifare contro? A dire il vero il concetto non è di difficile comprensione e la realtà offre non pochi spunti di chiarimento. …

Continua a leggere

Basta così

Non si finisce mai di stupirsi, con questo Milan. Stiamo vivendo tutto e il contrario di tutto nel giro di poche settimane, e a farne le spese è la capacità di sopportazione di tifosi ormai logorati da una situazione ingiudicabile. Prima Mihajlovic, adesso Brocchi: la situazione è rimasta la medesima, e non mi sorprende che …

Continua a leggere

Chi esce dalla Pokeball questa volta?

E niente. Mi è finita anche l’ultima goccia di pazienza. L’ultimo spiraglio per un fine stagione sereno. Ho il fegato ingrossato e il cervello che esplode.?Dalla rabbia. Vogliamo il bel giuoco, vogliamo essere i padroni del campo e del giuoco, vogliamo tenere noi la palla e produrre giouco.. Bravi! Bella filosofia, peccato che quelle poche …

Continua a leggere

Dateci realtà

L’esordio dei Brocchi’s a San Siro è quanto di più dimenticabile nella storia del Milan; partita moscia senza apparente voglia di vincere o quantomeno con troppe difficoltà nel provare a farlo. Donnarumma all’ottantanove ci ha messo una pezza per non rendere possibile lo psicodramma definitivo. Alcuni trovano confortante l’80% di possesso palla, altri, forse più …

Continua a leggere

Milan – Carpi 0-0: niente vedove, per favore

Si sapeva che sarebbe successo e si sapeva che le reazioni sarebbero state quelle. Chi si è trovato rabbia repressa domenica sera è uscito dalla tana ed è tornato oggi rifondando il club delle vedove in un film ormai già visto troppe volte. E’ ovviamente ridicolo mettere in discussione Brocchi dopo 10 giorni di lavoro …

Continua a leggere

L’orgoglio ritrovato

Tutto dal principio, o quasi. Ancora una volta, la quarta dopo Allegri, ci ritroviamo a dover commentare un nuovo inizio, un nuovo principio di qualcosa che è ancora sconosciuto. È iniziata l’era Brocchi, e lo ha fatto in modo più che accettabile. Il campo ha mostrato all’incirca lo stesso Milan visto contro la Juve: un …

Continua a leggere

Se giocare bene diventa un problema

[Questo articolo è stato scritto immediatamente dopo la partita Milan-Juventus, del 09 aprile 2016, per essere pubblicato un paio di giorni dopo. Poi le vicende dell’attualità (esonero di Mihajlovic) mi hanno costretto a parlar d’altro. Il motivo per cui oggi lo ripropongo non è la poca voglia di scrivere (anche perché credo sia doveroso fare …

Continua a leggere

Sampdoria – Milan: un nuovo inizio

Domenica 17 aprile, ore 20.45, Stadio Luigi Ferraris. Dopo i 2 punti in 5 partite con l’esonero di Sinisa Mihajlovic, ecco la prima di Cristian Brocchi sulla panchina della prima squadra; si parte in casa dell’altalenante Sampdoria di Montella. Calendario sulla carta in discesa per Brocchi: dopo la Samp, sarà di scena il quartetto Carpi-Verona-Frosinone-Bologna, …

Continua a leggere

Buona fortuna mister Brocchi, ovvero l’Apocalisse

La notizia, nei suoi tratti essenziali e tragici, non ha bisogno né di essere qui riportata né di essere qui ulteriormente approfondita. Il Presidentissimo ha finalmente deciso di dare un senso concreto alla paura più profonda dei milanisti, sciogliendo le riserve sul dubbio che lo accompagna (e che ci tormenta) già dalla passata e infausta …

Continua a leggere

Si salvi chi può

Se qualche anno fa mi avessero raccontato che il destino del Milan sarebbe stato questo, mi sarei voltato di spalle sorridendo. Chi poteva immaginare che saremmo passati da “conservatori”, in materia di allenatori, a zampariniani? Nessuno, credo. Io di certo no. Anche Mihajlovic subisce la stessa sorte, anche lui finisce nel giro degli allenatori prima …

Continua a leggere

Giornalista terrorista

Niente. E’ bastata una sconfitta dopo due mesi di risultati positivi per far tornare alla carica i poveri giornalisti e i poveri tifosi. E’ bastata una sconfitta, meritata, dopo che per due mesi si era fatto un filotto bellissimo di partite e di risultati per far tornare alla carica gente che evidentemente non ama il …

Continua a leggere

Alla frutta

Terminati gli scrutini ai seggi elettorali, puntuale arriva la porta sbattuta pubblicamente in faccia da Ancelotti al Milan, dopo un finto corteggiamento che ha illuso più o meno tutti di un suo possibile ritorno. Dopotutto, in società sono dei prestigiatori quando si tratta di tramutare gli Ancelotti in Brocchi, con tutte le licenze poetiche del …

Continua a leggere