two-guys-talking-in-coffeeshop-300x199Marco: Ehi, come va, hai visto la partita ieri? Grandi, grandissimi…
Luca: No, lo sai che ultimamente preferisco fare altro… dopo Sassuolo il Milan non è più lo stesso…
Marco: In che senso?
Luca: Lo sai Marco, esonerare Allegri è stata l’ennesima scelta sbagliata della società. Era l’unico capace di tenere in piedi una rosa da decimo/dodicesimo posto in classifica.
Marco: Capisco, però ti ho già detto come la penso con Parma e Sassuolo…
Luca: Eh ma anche lì, come fai a vincere con una squadra che ha in campo Zaccardo, Constant, Abate e Amelia.. non è colpa sua… non si può fare di più
Marco: Beh ieri Clarence ha vinto a Genova con questi in campo.
Luca: Ma dai… sarà stata solo fortuna. Non l’ho nemmeno vista ma immagino il solito gol di rimpallo o giocata tipo Balotelli col Bologna
Marco: Col Bologna l’hai vista la partita?
Luca: Sì, purtroppo non c’era Boban. Ultimamente della partita me ne frega poco, guardo Sky solo per sentire cosa dice. E’ uno che dice sempre le cose come stanno.
Marco: Già, come quando elogiava Balotelli ad Euro 2012…
Luca: Tutti possono cambiare opinione Marco, no?
Marco: Sì Luca, mi ricordo ad esempio come tu eri d’accordo per riscattare Zapata salvo definirlo scarso alle prime partite di serie A. O come tutti si era contenti degli acquisti di Mexes e Robinho salvo scaricarli ora.
Luca: Ma guarda i nostri centrali! Abbiamo una difesa da lotta salvezza.
Marco: Pensi siano peggiori di quelli del Parma e del Sassuolo Luca?
Luca: Mah… non saprei, però ciò che è certo è che senza uomini non si può fare un gioco.
Marco: Guarda, rivediti il Milan contro la Samp e forse cambierai idea
Luca: Eh, ma era solo la Samp
Marco: Che dal cambio di allenatore non perdeva in casa, però
Luca: Marco basta. E’ evidente che è solo fortuna, in fondo lo vedi, da quando è arrivato Seedorf non è che la classifica sia cambiata parecchio.
Marco: Apparentemente no – ma di fatto, ti informo, che solo la Juventus ha fatto più punti di noi nel girone di ritorno.
Luca: Ecco, ancora con queste classifiche alla Galliani. Siamo scarsi… SCA-A-RSI. E Allegri faceva i miracoli.
Marco: 13 punti ad 8 nelle stesse gare – di che stiamo parlando Luca? E non è male quel Rami che il genio della panchina non faceva giocare
Luca: Eh ma Rami e Taarabt mica ce li aveva Seedorf…
Marco: Veramente Rami ce l’aveva
Luca: Rami ha giocato la prima partita possibile da tesserato a gennaio contro l’Atalanta. Allegri è stato esonerato una settimana dopo. Quindi almeno questa colpa non ce l’ha.
Marco: Ma di che stai parlando? Rami è entrato all’80esimo. E col Sassuolo il genio lo ha tenuto in panchina.
Luca: E Taarabt?
Marco: Taarabt lo ha chiesto Seedorf, per fortuna. Dico per fortuna perché il tuo amico al massimo chiedeva Muntari e Matri e i risultati si sono visti.
Luca: Vediamo ora quando affronteremo squadre più importanti… la vedo grigia.
Marco: Io la vedo grigissima per voi. Mi sono connesso ieri su un paio di pagine Facebook che erano solite tessere le lodi di Acciuga dopo le partite. Niente, zero post, solo il misero commento alla partita tra le 17 e le 20.
Luca: E cosa c’era da dire, abbiamo vinto, no?
Marco: Appunto. Abbiamo vinto. Non è forse il caso di supportare la squadra quando si vince invece di dare sempre tutto come dovuto?
Luca: No, questo è troppo. Mi sento preso in giro da Galliani che come sai è il principale problema del Milan, quando darà le dimissioni forse…
Marco: Le ha già date
Luca: erano finte, lo sai benissimo.
Marco: Finte o no ha avuto la dignità di darle
Luca: Ma basta, Galliani non è buono a fare mercato. Prende tutti i suoi giocatori amichetti dei vari Raiola, Bronzetti ecc….
Marco: Essien, Rami, Taarabt, Honda, Matri, Kakà, Birsa sono di Raiola e Bronzetti?
Luca: Ma che ne so, io leggo sui miei blog di fiducia, mica mi informo.
Marco: E che dicono ultimamente?
Luca: Boh, la tirano vaga… comunque il punto è che non è cambiato nulla
Marco: Ancora. Ti ho già tirato fuori i punti?
Luca: Eh ma come… dai, è fortuna… prendi Bologna
Marco: Fortuna? Se quel gol lo fa Pogba vale 200 milioni, se lo fa Balotelli è fortuna? Per vincere 1-0 all’85° non devi prendere gol fino all’85°, lo sai?
Luca: Io non vedo passi avanti, questo è ancora il Milan di Allegri.
Marco: Ma abbiamo vinto quattro su sei….
Luca: E allora? Questi non sarebbero mai stati titolari nel Milan di Sacchi
Marco: Se è per questo non c’è un giocatore in serie A che sarebbe stato titolare in quel Milan ma non per questo si può prendere la storia a paragone quando fa comodo (squadra) e ignorarla in altri casi (dirigenza). Questo è il Milan che c’è adesso, che vuole crescere. Cosa facciamo Luca? Cosa facciamo?
Luca: in che senso?
Marco: Possiamo fare come contro l’Atletico Madrid, andare ad incitarli, applaudirli, fargli dare il 100% e credere in un processo di crescita che ci porterà ad una squadra che potrà tornare a vincere anche se non sarà forte come il Milan di Sacchi. Perché quelle squadre sono eccezioni, le Champions League sono rarità nel palmares di una squadra, rarità che noi abbiamo visto 7 volte e quasi tutte nel passato recente.
Luca: e allora? Dovremmo sempre puntare al massimo.
Marco: Non sempre si può. Cosa facciamo? Li supportiamo o li schifiamo lasciandogli 20.000 spettatori allo stadio perché il Milan di Sacchi giocava meglio? Chieditelo Luca.
Luca: Non lo so Marco, so che questo Milan è un’indecenza e Galliani ci prende tutti per il culo… ti ricordi Mister X?
Marco: Certo che me lo ricordo: lo lanciò Allegri a Milan Channel.
Luca: Eh si ma Galliani… io non voglio soldi comunque, io voglio un progetto, programmazione…
Marco: Vuoi il progetto? Eccotelo il progetto: De Sciglio, Cristante, Petagna. Una primavera che fa due finali di Viareggio vincendone una e che è agli ottavi della Youth League eliminando l’Ajax – ripeto, l’Ajax ed un’attaccante giovane come El Sharaawy. Cosa pensi, che i risultati si vedono subito? O che progetto giovani voglia dire prendere solo giovani?
Luca: no… ma però noi prendiamo Essien e il Napoli Jorginho…
Marco: prendiamo Essien perché per Jorginho ci vogliono i soldi. Il Napoli lo ha pagato subito e più di noi.
Luca: Eh ma con gli ingaggi poi…
Marco: No luca, non ci sto. Considerare solo il cartellino contro gli ingaggi al lordo su tutto il contratto non solo è disdicevole ma va contro il concetto di liquidità.
Luca: Ma ti pare che Essien, Rami e Taaraabt siano da Milan, Marco?
Marco: Hai appena detto che non volevi soldi ma un progetto. Poi ti lamenti di ogni acquisto che non si chiami Xavi, Messi o Iniesta. E’ coerenza questa?
Luca: Guarda Marco. Con me non attacca. Il Milan che conoscevo io è morto. E questo Milan non è che la brutta copia di quello di Allegri. Poi mandare via Ambrosini… che caduta di stile
Marco: Va bene Luca, va bene. Ci sentiamo a fine campionato – nel frattempo cerca di vedere qualche partita anche se capisco che per voi un Milan vincente, forse, è un po’ troppo….

Morale del dialogo: discutere con un Allegriano è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere il più bravo giocatore del mondo ma il piccione continuerà a rovesciare tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e andrà in giro con aria trionfante. (semi-cit).

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

11 Comments

  1. Ha ragione LUCA quando dice che il Milan è morto. Più precisamente è stato ucciso da una persona che si chiama Adriano Galliani, da cui il detto:

    Galliani boia,
    Allegri la tua troia

    perchè anche il livornese ha delle colpe, ma il killer è senz’altro G. che ha trasformato il Milan in un orrido punto di passaggio per carrettate di indegni figuranti marci dentro che transitano a cogliere i loro 15 minuti di gloria.

    Non è un caso che gli uomini migliori delle ultime stagioni siano stati dei carneadi come Boamerd, Nocerino, El Merdaawy che una volta ottenuto il contratto con i soldoni che il boia G. elargisce con estrema facilità, hanno smesso di giocare. Cito altri esempi: Cagata, Constant, Merdolivo …

    Oggi è il turno di Adil Merdamì e Adel Taamerdat che a fine stagione verranno riscattati, otterranno triennali da 3,5 milioni all’anno e si diranno all’alcol, alle mignotte, ai tranvioni e tutti quei vizi degli arricchiti.

    Perchè oggi il Milan è l’ELDORADO DEI FALLITI, DEI METROSESSUALI, DEGLI EMARGINATI.

    E voi, capre, capre, capre, come allocchi vi fate imbambolare da questi pseudo-fenomeni di passaggio che puntualmente tornano nella loro casa, la mediocrità, e voi volgete i vostri vuoti e stupidi sguardi verso un altro idolo momentaneo.

    E’ tornato il milanino, non certo parliamo del glorioso Milan targato Berlusconi.

  2. Wow, che commento meraviglioso che ho fatto.

    Camicia, ti vedo in difficoltà nelle tue analisi ultimamente, impara da me.

  3. mmm…Hai scelto il nome Luca in onore di Biscottino???

    quello che si definisce esperto di calcio per aver giocato un paio di anni in Seconda/Terza Categoria???

    😕

    1. No, pensavo un altro Luca. Però in effetti non ci sta male.

  4. Nuovo sondaggio nella barra a destra

    1. l’opzione “portiere volante” non c’è??

  5. Un dialogo tra due persone che vedono un altro calcio. Poi…definire il Milan scarso? Seedorf ha dimostrato a Genova, con la Sampdoria, qiuant’è scarso sto Milan.
    Sui procuratori concordo…sono il male del calcio e purtroppo stanno rovinando anche quello giovanile. Per quel che concerne Galliani, tenuto conto che Silvio Berlusconi dal 1994 sino ad oggi si è occupato assai poco e male del Milan…. vedi caso cessione di Pato(faccio ammenda perchè anch’io ero per tenere Pato) Galliani ha fatto quanto nessuno avrebbe potuto fare meglio di lui. Gli errori di acquisti come Olivera? Ma quanti ne fanno gli altri top club del pianeta per non dire di quanti ne hanno fatti le cosiddette big Italiane? Per favore…il Milan è una fede e chi sputa sul team Milan, per me, è indegno di definirsi milanista. Poi gli uomini, anche Berlusconi e Galliani, vanno e vengono ma il Milan rimane. E non commentate che sono le solite ovvietà da tifosotti! Gli snob, o quelli che tali si ritengono, a volte sono molto ma molto più stolti dei disprezzatissimi ‘tifosotti’

  6. Ma che scarso il Milan è una buoanissima squadra.

    Con Seedorf da inizio campionato saremmo in zona champions league con il Napoli e la Fiorentina. Chi pensa il contrario o si droga o è in malafede

    1. Non solo te tranquillo. Sei in buona compagnia.

      Di gente che non sa leggere i numeri che dicono chiaramente che abbiamo fatto meno punti solo della Juve da quando c’ è Seedorf, che non si accorge che siamo stati l’ unica squadra italiana agli ottavi, che ce la siamo giocata alla pari o anche sopra con la prima della classe del calcio spagnolo.

      Gente che non si accorge che ai mondiali presenteremo diversi giocatori. Gente che non capisce che siamo stati mezza stagione senza Pazzini e quasi una stagione intera senza El Shaarawi. Appunto si droga.

      Ma le partite come quella in champions servono appunto a distinguere chi si droga da chi no

  7. Morale del dialogo: discutere con un Allegriano è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere il più bravo giocatore del mondo ma il piccione continuerà a rovesciare tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e andrà in giro con aria trionfante. (semi-cit).
    La citazione vale più di mille parole… anche se personalmente oramai se ne sono dette di cotte e di crude perciò lascerei perdere il recente passato, in fondo se Allegri è rimasto tanto tempo nella panchina del Milan mentre altri allenatori forse anche più bravi (vedi Tabarez) sono rimasti qualche mese,non è colpa sua; a Galliani l’unica cosa che gli si può obiettare è proprio quella di aver appoggiato Allegri anche contro gli interessi del Milan,capisco l’amicizia ma già a dicembre del 2012 era palese che il cambio di rotta in panchina era inevitabile per il bene del Milan. Per il resto Galliani è un ottimo dirigente e spero che resti al Milan ancora a lungo, anche i suoi ultimi acquisti e prestiti a costo zero Honda,Ramì,Taarabt ed Essien lo dimostrano… poi è facile comprare avendo a disposizione tanti liquidi ma è quando non c’hai na lira che si vede il valore e l’esperienza…sicuramente se fosse stato possibile spendere avrebbe preso anche un altro difensore ma evidentemente difensori buoni a costo zero non ce ne sono perciò teniamoci stretto Galliani e diamo il benvenuto anche a Barbara Berlusconi che ha tutte le qualità per essere una ottima dirigente.

Comments are closed.