10372333_640570246031039_5450807847459659898_nQuesto momento, forse, lo aspettavo da anni. Avevo già preannunciato qualcosa nel precedente post “una settimana di ordinaria follia” ma mai come ora quanto teorizzato tra le righe è quantomeno esplicito. Quella che è passata molto spesso come “lecita critica”, come il “non essere servi di nessuno” o il dire “le cose come stanno”: l’inizio di questo mercato li ha palesemente sbugiardati. Perché, diciamolo, i nostri amici tifosi (a convenienza) in questa prima fase di mercato sembrano essere abbastanza in crisi – si era partiti con Agazzi e per un po’ era già partito il classico mantra “Il mercato non si fa agli ultimi giorni di agosto” – mantra, peraltro, già smentito dalla storia (Ibrahimovic, Nesta per il Milan ma anche Snejider per l’Inter). Poi è arrivato Alex, il cui acquisto era già nell’aria – ed è arrivato con l’intenzione di sostituire Mexes, non Rami il quale va verso il riscatto così come è stato riscattato Poli e, ciliegina sulla torta – sembra vicino all’ingaggio a parametro zero pure Jeremy Menez. Insomma c’è la sensazione che per una volta si stia tornando a fare le cose per bene. E mi limito a parlare, per coerenza, di sensazione dato che il mercato lo valuterò nella sua interezza al 31/8.

Ed ecco, quindi, che finalmente è caduto quel mondo di retorica Curziana, quel mondo che si barricava dietro la scusa “non vogliamo soldi, vogliamo un progetto“. Mi è bastato fare un giro per l’ambiente tra siti web e social network per capire che finalmente e indiscutibilmente quelle che erano “sane critiche” si sono spesso rivelate accuse infondate e pretestuose per creare attacchi a prescindere. Chi ha creato discutibili gruppi di tifoseria accingendosi a depositario unico della verità o, ancora peggio, chi la verità dovrebbe diffonderla invece di arringare seguendo l’onda e il momento pur di attirarsi le simpatie di simpatie – parliamo dei giornalisti al seguito del Milan, o così dovrebbe essere. Eppure tra gli editoriali che dicono di raccontare la verità le versioni sono spesso diverse quindi almeno uno mente. Qualcuno ha scritto in settimana che i social network ci permettono di fidarci di chi vogliamo – ecco, io di chi scrive che Ambrosini a 37 anni merita ancora un anno di contratto mentre Alex a 31 anni può giocare, forse, ancora un solo anno ad alti livelli tenderei a non fidarmi. Tenderei a non fidarmi di chi prima disprezza i “crestati e i tatuati” e poi esalta De Jong quando apre bocca contro la società. Tenderei a non fidarmi di chi sputa su una bandiera vera, come Gattuso solamente per aver fatto un apprezzamento a Galliani. Tenderei a non fidarmi di coloro che per gonfiare un po’ le cifre parlano di ingaggio lordo e non netto – ma di questi ne ho già parlato durante la stagione quindi non mi dilungo.

Alex e Menez. Parametri zero, acquisti, non scarti. C’è una teoria molto diffusa per cui sembra che solamente il Milan prenda parametri zero e questi siano automaticamente scarsi. Un parametro zero è un giocatore che non ha trovato l’accordo per il rinnovo con la propria squadra – e non necessariamente uno scarto. Ci sono i Traorè ma ci sono anche i Kakà, gli Honda (da cui mi aspetto una grande stagione) o tornando più indietro nel tempo i Cafù, oppure ancora, guardando nelle altre squadre, gli Llorente. In secondo luogo Alex e Menez sono scarti fino ad un certo punto: i loro ingaggi al PSG erano elevati (ingaggi che non prenderanno al Milan) e il PSG sta attualmente scontando una sanzione della UEFA per mancato rispetto del FFP per cui non può elevare ulteriormente il monte stipendi e ha quindi dovuto far spazio nella rosa cedendo giocatori comunque appena dopo quelli di primo piano.

Eppure i tifosi non sono contenti? Non capisco, cosa si aspettavano? Benatia? Che è stato cercato dal Milan e l’ha rifiutato? Ma poi chi era Benatia un anno fa? L’altro difensore della coppia ex-Udinese con Zapata o qualcosa di più? Giudichiamo veramente un difensore sulla base di un anno? Un anno fa si chiedeva a gran voce il riscatto di Zapata dopo l’ottimo girone di ritorno o sbaglio? Strootman o Nainggolan? Come se il Milan non li avesse cercati ma si fosse trovato senza disponibilità economica al momento di chiudere l’affare? Ma d’altronde loro “non vogliono soldi, vogliono un progetto“. Ed ecco che finalmente cade questo mantra ipocrita che ci trasciniamo dietro da anni: altro che progetto, vogliono i soldi. Tifosi prima del risultato, poi dei giocatori, quindi della maglia. Finalmente possiamo parlarne per quelli che si sono dimostrati – speriamo finalmente cada questa frasetta idiota con cui ci si fa scudo ad ogni replica alla loro contestazione.

Quella che è la rabbia, infatti, sta facendo spazio alla paura che da sempre si oppone alla speranza. La paura di poter tornare in alto, la paura di perdere quel gregge che ogni giornalista, blogger, tifoso si è creato al proprio seguito, la paura di dover festeggiare, di non saper cosa dire. Magari, come ipotizzavamo tempo fa, la paura di doversi dare al Curling per davvero (erano i tempi in cui con Seedorf ci stavo io, in cui #ioStoConSeedorf era #ioStoConInzaghi, dopo essere stato #ioStoConAllegri). La paura di chi si spaccia per tifoso ma combatte questo Milan per altri motivi, spesso politici. Di chi ora evita l’argomento mercato pur di non ammettere che Alex per il campionato Italiano è un ottimo acquisto. Li vediamo girovagare per argomenti sempre più banali come quello delle mancate domande scomode a Berlusconi (ma dai? ma ne vedete mai a Moratti, a Conte, a Mazzarri, ad Agnelli? ed è colpa del Milan?) fino a doversi giustificare al pubblico, in periodi di magra, inventandosi numeri più o meno credibili su fantomatiche visite.

Audience, insomma, erroneamente percepita come sinonimo di qualità dei contenuti. Quel tipo di ragionamento che ha prodotto il giornalismo di oggi: servile, chino, mai scomodo e scrivente spesso ciò che il tifoso vuole leggere e non la verità – quello per cui, ad esempio, si ha paura di scrivere sui giornali il numero di scudetti della Juventus. Proviamo ad accettare questo ragionamento – a questo punto il miglior programma TV è il Grande Fratello, il miglior politico della storia Italiana è Benito Mussolini e la miglior musica attualmente in circolazione è quella degli One Direction. Spero che abbiate provato un po’ di brivido a sentire queste tre affermazioni e abbiate capito da soli. Svegliatevi dal torpore, e riscoprite quanto sia bello tifare per il Milan.

L’articolo su Milanorossonera.it

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

78 Comments

  1. Non ho mai letto così tante vaccate in uno spazio così esiguo… Io tifoso non evoluto, e perciò tuo nemico giurato, dovrei scendere il piazza e ringraziare l’ imperatore del mercato per questi tre giocatori? Un mezzo giocatore che ha fallito nelle ultime tre squadre, un secondo portiere e un buon difensore di 32 anni? Ma và a ciapa’ i ratt!

    1. Vedo che non hai capito niente, non ho giudicato il mercato ma le intenzioni. E non ho mai detto di ringraziare, almeno stare zitti e non criticare sempre.

      Sono cadute le scuse di facciata, insomma…

  2. Ma quindi siamo al punto in cui “bastano le intenzioni”? Allora l’anno prossimo abbiamo l’intenzione di vincere lo scudetto (e io di diventare miss Italia). Sei proprio il tifoso ideale di Berlusconi e Galliani, sempre pronto a giustificare la società. Ma poi, che cazzo sono le “scusa di facciata”?

    1. Le scuse di facciata sono “non vogliamo soldi vogliamo un progetto”. Le intenzioni perché siamo al 9 giugno, il mercato si giudica il 31 agosto. Per ora si possono giudicare solo le intenzioni – e mi pare che dopo anni si stanno cercando difensori e centrocampisti o sbaglio?

      1. Beh pure io sono un difensore a calcetto, se il Milan mi compra sono comunque una buona intenzione? Ah, di al tuo amico Galliani che sono anche a paramtro zero!

        1. Anche Tomasson e Cafù erano a parametro zero.

        2. Tu non vedi il problema di base: Cafù e Tommassom erano due buoni giocatori inseriti in una grande squadra. Se ti ricordi Yepes al Milan aveva fatto un ottima annata perché aveva vicino T. Silva. Se prendi un giocatore a parametro zero per puntellare la rosa ci sta, ma se dobbiamo esultare e non criticare più la dirigenza per Alex e Menez… Te l’ho detto, sei il tifoso ideale per la società, sempre pronto a difenderla chissà per quale strano senso del dovere.
          Credi veramente di essere il Solo e Vero milanista? Pensi che se un domani il Milan comprasse (per dire un nome) Mascherano io mi mangerei le mani?
          Se é così, mi dispiace ma non hai veramente capito un cazzo.

        3. ora alex è scarso. lo avesse preso la juve..

        4. Primo, chi cazzo ha detto che Alex è scarso? Secondo, che cazzo se ne frega della Juve? Terzo ribadisco che solo la tua mente ti fa presumere che ci siano pirla come me che scrivono su blog del Milan sperando che il Milan perda e criticandolo a prescindere; se il Milan prende un giocatore che è una merda, lo dico, se ne prende uno forte, lo dico comunque. Tu invece, per curiosità, qual’è l’ultimo giocatore che il Milan ha comprato di cui non eri per nulla soddisfatto? Blisset?

        5. Della Juve te ne deve fregare perché GIOCHIAMO NEL CAMPIONATO ITALIANO.
          Il confronto va fatto con le rivali. Non va fatto in termini assoluti, non va fatto col Real Madrid e non va nemmeno fatto col Milan degli anni 90.

          Va valutato se un giocatore è utile e fa migliorare nel contesto Serie A Tim 2013/14. Non se sarebbe titolare nel Milan di 20 anni fa.

          Pirla come te? Lo stai dicendo tu, non io.

        6. Questo non è confrontare, è dire che io se la Juve avesse preso Alex starei dicendo che è un campione. Se proprio dobbiamo confrontare, allora Alex servirebbe indubbiamente più alla Juve, che ha come ”sogno” vincere in Europa, che a noi che come sogno abbiamo andarci in Europa.
          P.S. -> se cerchi bene, su Internet ci sono ottimi corsi per l’ironia, dacci un’occhiata

  3. E quali sarebbero le buone intenzioni, comprare solo ed esclusivamente parametri zero per risparmiare? Belle intenzioni del cazzo!

  4. Sono contento per l’acquisto di Alex e per il riscatto di Ramì, francamente non capisco l’acquisto di Menez che a mio modesto avviso non serviva; ora spero nell’acquisto di almeno altri 2 difensori da Milan (magari il ritorno di Thiago Silva) poi un pensierino a Samuel (svincolato dall’Inter) lo farei, basta vedere come molte delle fortune della Roma di quest’anno siano passate per i piedi di Maicon un giocatore che si dava per finito e che invece quest’anno per me è stato il migliore.
    Spero anche in una preparazione come si deve, con intensità ma che miri a preservare il fisico dei giocatori perchè se poi si rompono in corso d’opera qualunque acquisto sarà inutile, quest’anno (come ormai da almeno 3 anni) mi è sembrato che i giocatori avessero paura di correre per non rischiare l’infortunio ed a vedere l’infermeria piena credo abbiano avuto anche ragione

    1. Ma il ritorno di T. Silva con quali soldi? Lo paghiamo io è te?

  5. Per quanto buoni possano essere, son sempre 2 acquisti a parametro zero quindi non mi pare ci si stia discostando dalle ultime campagne acquisti. Io il momento che aspetto da anni e’ quando finalmente saremo in grado di comprare un giocatore decente, senza dover aspettare che arrivi alla scadenza di contratto col suo club, questo e’ il momento che aspetto…. e lo so che sono veramente poco evoluto ma che posso farci se son dotato di cervello pensante e non lobotimizzato da cravatte gialle varie?

    1. Mi pare che stiamo riscattando Rami, no? E’ abbastanza decente per i tuoi gusti?

  6. Se permettete, voglio dire anche io la mia su parametri 0 e affini. Vi avviso a priori, sono anche io un povero mentecatto tifoso non evoluto, con tutti i limiti che ciò porta.
    L’acquisto di qualche parametro 0 per rafforzare una squadra con una precisa fisionomia è una cosa ottima, non è altresì logico credere di poter raccattare parametri 0 a caso (Menez e Honda) e pretendere che questi giocatori improvvisamente creino una team vincente. Alex è un buon giocatore di 32 anni, che nei prossimi 2 anni verrà a costare al Milan circa 10 milioni di euro. Il valore di Alex alla fine del contratto sarà ovviamente 0: se questi soldi fossero stati investiti su un buon giovane, probabilmente il valore di questi sarebbe stato, fra qualche anno, di qualche decina di milioni. Alex ci sarebbe servito se il Milan nei prossimi anni avesse come obbiettivo di vincere subito, ma mi sembra abbastanza chiaro che questo non succederà. Il Milan mi sembra come un corridore che, inciampato, cerca disperatamente di procrastinare la caduta, crollando a terra, molto più rovinosamente, qualche passo più in la. Ripeto che il Milan non può vincere subito per questioni economiche e non, perciò sfruttiamo questo lasso di tempo per costruire qualcosa e non cerchiamo di tappare una bisaccia ormai logora con delle pezza qua e la.

    1. Il valore del giovane ce l’hai se il giovane lo vendi. Al contrario, il giovane è di prospettiva mentre Alex è per vincere subito. E’ un’operazione esattamente come quella Barzagli-Juventus. 10 milioni di euro in due anni tra cartellino ed ingaggio sono pochi. Anche se continuo a non capire il giochetto dell’ingaggio lordo per pompare le cifre.

      1. Come diceva Totò è la somma che fa il totale e la cifra che ha detto Frank mi sembra la cifra esatta che esce dalle casse del Milan. Poi, scusa, il giochetto va bene con Tevez ma non con Alex?

        1. Il giochetto va bene, ma non far passare l’idea che quella cifra sia elevata. Non so se con 5 mln l’anno trovi meglio di Alex

      2. Appunto caro Diavolo, come dicevo io Barzagli alla Juve ha rappresentato la ciliegina su una torta già fatta.
        Preferisci avere in squadra 3/4 giovani che tutti vogliono e magari venderne uno per rafforzare la squadra o sperare che giocatori tipo Mexes si tolgano dalle palle a 0 pur di risparmiare 9 milioni all’anno? Si diavolo sono 9 come sono 10 quelli di Alex non faccio nessun ”giochetto” riporto solo le uscite nette.

        1. Niang infatti lo vogliono tutti. Io questo idolatrare i giovani non lo capisco, francamente.

        2. Infatti chi è che ha comprato Niang (e se ne è anche vantato)? Il tuo amministratore delegato. Gli altri hanno preso Pogba, Destro, Pjanic, Lamela, Marchinos, Cudrado, Immobile, Insigne… I giocatori che siano giovani o a parametro 0 vanno scelti, serve avere dei talent scout (come Udinese, Roma); noi le scelte le facciamo da Giannino.

        3. Su Pogba veramente c’eravamo noi – e trovi articoli in tempi non sospetti. Destro giocava con Balotelli, che abbiamo noi. Ma a parte Pogba sono tutti giocatori pagati. Che poi al Milan ci si lamenterebbe di gente come Marquinhos, Cuadrado ed Insigne, ma questo è un altro discorso.

          Ah Pjanic un anno fa per i romani era una pippa… come cambiano le opinioni, eh?

        4. Tra l’altro mentre gli altri compravano Pjanic, Destro, Lamela e Marquinhos noi gli arrivavamo davanti, eh.

        5. Bene, siamo stati vicini a Pogba, come siamo stati vicini a Fabregas, a Dzeko, a Bale, a Strootmann, a Naingollan e poi, accidentaccio, abbiamo preso Honda, Birsa, Traore, Niang, Vergara, Vila, Salomon, Essien, Matri, Mexes, Gabriel, Constant, Emanuelson e scusa se mi sfugge qualche fenomeno. Poi me ne fotte che i romani pensassero che Pjanic era scarso? C’è gente che preferisce le pecore alle donne, ma non tutti sono così!
          Comunque esulta che un anno siamo arrivati davanti alla Roma (ho un’ideona per il geometra: mettiamo sulla maglia!); quelli intanto hanno fatto 85 punti, arrivando secondi solo perché quest’anno a Juve in Italia è imbattibile, noi invece inauguriamo nuove sedi, cambiamo loghi (fa veramente cagare). A quando i pantaloncini fatti di chiffon?

        6. Bene, siamo stati vicini a Pogba, come siamo stati vicini a Fabregas, a Dzeko, a Bale, a Strootmann, a Naingollan e poi, accidentaccio, abbiamo preso Honda, Birsa, Traore, Niang, Vergara, Vila, Salomon, Essien, Matri, Mexes, Gabriel, Constant, Emanuelson e scusa se mi sfugge qualche fenomeno. Poi me ne fotte che i romani pensassero che Pjanic era scarso? C’è gente che preferisce le pecore alle donne, ma non tutti sono così!

          Con la differenza che quelli costavano, erano nomi affermati e sono usciti DOPO. Pogba non era nessuno e le voci erano uscite PRIMA.

          Non esulto, lo faccio notare. Perché quando ci si RIEMPIE LA BOCCA con acquisti e progetto Roma si prende TUTTO. Zeman, Luis Enrique e i due anni fuori dalle coppe compresi. Non solo l’ultimo anno.

        7. Beh, Bale si parlava di uno scambio con Jankulosky, mi pare, Strootmann di meno di 10 milioni, Naigollan, pure. E comunque dire che eravamo vicinissimi a Pogba, non diminuisce la deficenza della società che se l’è fatto scappare.
          Poi per l’amore del cielo , la Roma ha fallito due anni, ma adesso è lo squadrone che è. In quei due anni però, ha messo le basi per una nuova rifondazione, non li ha passati a cazzeggiare.

        8. La società non se l’è “fatto scappare”. Il giocatore ha SCELTO. Forse non vi è chiaro come funzionano le dinamiche di mercato.

          La roma squadrone?? Vedremo se durerà. La Roma del 2010 era meglio di questa e non è durata. Io preferisco passare un anno a VINCERE uno scudo anche se mi costa rivendere due campioni piuttosto del #vinciamopoi della Roma.

          La “deficenza” dillo alle società che non han vinto 5 coppe dei campioni. Questa non deve prendere ordini né dalla roma, né da qualche tifoso appassionato di FM.

        9. La società ha vinto 5 Coppe dei Campioni SOLO perchè al presidente faceva comodo spendere i miliardi. Se al posto del tuo amato Galliani c’era una scimmia ubriaca, vincevamo lo stesso. Seguendo il tuo ragionamento dovresti aver in camera un poster di Berlusconi, perchè, per quanto mi possa scocciare, ripeto che è SOLO merito suo se il Milan è ”la squadra più titolata d’Europa” e non veleggia fra A e B (o peggio). Poi, tu ovviamente avrai canali privilegiati con la società, ma io, povero pirla (SONO IRONICO) ho sempre sentito dire che Pogba non è arrivato perchè il Milan non voleva ungere Raiola. Che cazzo cambiava a Pogba tra Juve e Milan? Anzi Milano è una città migliore per un ragazzo giovane. Ma ripeto, io non ho i tuoi infallibili agganci.

        10. La società ha vinto 5 Coppe dei Campioni SOLO perchè al presidente faceva comodo spendere i miliardi. Se al posto del tuo amato Galliani c’era una scimmia ubriaca, vincevamo lo stesso.

          Credi alle favole.
          Moratti ha speso il doppio di Berlusconi eppure di CL ne ha vinta una sola.
          Quanti soldi ha speso il City? Quante CL ha vinto? Il Chelsea ha speso 4 miliardi per una CL.

          Il ciclo di Ancelotti è il capolavoro di Galliani perché arrivato quando potevamo spendere meno di Real e Barcellona. Non facciamo i sempliciotti, i soldi di Berlusconi sono condizione necessaria ma non sufficiente.

          Io non ho nessun canale privilegiato con la società, mi spiace

        11. Il Chelsea 4 miliardi??? Comunque erano tempi molto più ”facili” c’erano giocatori migliori (almeno sentendo quelli che c’erano) e di più. Io non nego che Galliani sia stato un buon dirigente, ma è facile farlo con i soldi infiniti, molto più difficili in tempi di magra. Nel ciclo di Ancelotti potevamo spendere meno del Real, ok, ma c’erano ancora dei bei soldi.
          Comunque la cosa che non capirò mai di tutti quelli come te è il discorso ” gratitudine: a chi dovrei essere grato? A Berlusconi che grazie al Milan è diventato un politico? O a Galliani che è passato da vendere antenne a essere una delle persone più influenti nel panorama calcistico? Dovrei ”essere grato” e ” rispettare” della gente che sul Milan ha solo lucrato? Io potrei ”rispettare” e essere grato a uno come Moratti, che i soldi li ha spesi perchè è tifoso, non certo a questi qua.
          Allora se non hai canali privilegiati, come fai a dire che Pogba non è voluto venire?

        12. Quindi Galliani è pessimo perché con soldi zero non riesce a lottare col Real Madrid. Benissimo.

          Allora se non hai canali privilegiati, come fai a dire che Pogba non è voluto venire?

          Ci sono notizie scritte sui canali ufficiali di luglio 2012. Quando Pogba non era nessuno e quindi probabilmente non le hai viste.

          Dovrei ”essere grato” e ” rispettare” della gente che sul Milan ha solo lucrato? Io potrei ”rispettare” e essere grato a uno come Moratti, che i soldi li ha spesi perchè è tifoso, non certo a questi qua.

          Ecco, vai da Moratti allora. Ma per favore…. qua stiamo delirando. Nessuno fa niente per niente a questo mondo.

          Prina dici che una scimmia ubriaca ti faceva vincere lo stesso, poi Galliani ha colpe di non poter far nozze coi fichi secchi?

        13. Oh porca troia, l’ironia non sai proprio cosa sia…. Allora come ho scritto prima, ma tu leggi solo ciò che vuoi, Galliani è stato una buon dirigente, ma non è stato capace di cambiare quando sono finiti i soldi. Per questo continua a prendere giocatori che hanno un nome ma, ho sono finiti,o, tipo Menez, non sono proprio mai iniziati. Perché starei delirando con Moratti? È così difficile, ammettere che lui dall”Inter non ha avuto nulla? Ok essere tifosi, ma porca miseria, un pizzico di obiettività?
          P.S. -> forse non l’avevi capito e perciò lo scrivo: la storia della scimmia ubriaca ERA IRONIA! Se ci pensi una scimmia ubriaca non potrebbe trattare giocatori: non sa parlare! (Ancora ironia!)
          P.S.2 -> io vado da chi cazzo voglio e tifo come voglio per chi cazzo voglio. Se tu preferisci Berlusconi a Moratti, sono (gravi) problemi tuoi.

        14. Io preferisco il MILAN. Non mi importa se il presidente ha secondi fini o no (e in pochi nel mondo nel calcio non li hanno) mi importa cosa vinco.

        15. Diavolo ma cosa c’entra? Io parlavo di altro, se vuoi capire bene, se vuoi continuare a dare risposte preconfezionate (”Io sto con Silvio!!!” o ”Forza Milan. squadra più titolata di sempre”) fai pure, sono problemi tuoi.
          P.S.-> Diavolo se queste cose le scrivi per mantenere una precisa linea editoriale del blog, ok, altrimenti sono seriamente preoccupato per te, a meno che tu non sia Galliani ovviamente (SONO IRONICO!).

  7. Ti rigiro la domanda allora dai… premesso che Rami mi piace, ma mi chiedo…. Se fosse stato TITOLARE nel Valencia e non avesse avuto problemi, con una stagione in Spagna fatta come la scorsa con il Milan, saremmo stati in grado di comprarlo(senza elemosinare come facciamo di recente)? Tu che ne pensi?

    1. Ed è un problema? No, perché i giocatori o li strapaghi (Real PSG Barça), o li compri vendendo i tuoi migliori (Roma Napoli Fiore) o altrimenti è così, eh. Non capisco la demonizzazione del parametro zero, se Alex lo avessimo pagato era meglio o peggio?

  8. I soldi per Thiago Silva se vuole la società se li ripagherebbe in poco tempo (+ magliette + abbonamenti + piazzamento in champions) certo non potremmo mai garantirgli gli stessi soldi d’ingaggio perciò è un soglio in un cassetto e resterà tale almeno per i prossimi 4 anni … comunque quanti soldi c’è costata l’uscita dalla champions?? Il problema del Milan non è solo quello che dei soldi basta vedere l’Atletico di Simeone che con qualche buon giocatore e senza campioni ha vinto lo scudetto e stava per vincere la champions e mica aveva come avversari la Yuve o il Napoli ma bensì REAL MADRID e BARCELLONA…

    Al Milan è finita la cuccagna ma i soldi spesso si buttano … ormai è da anni che si fa una cosa buona e due stupidaggini, faccio un ‘ esempio:
    che senso aveva prendere Seedorf fargli un contratto bello oneroso se poi già in partenza si sapeva dei malumori di una parte della Società con lui ed alla prima occasione lo hanno liquidato… tanto valeva promuovere Tassotti come primo allenatore che era già sotto contratto ed aveva molta esperienza ;
    altro esempio Matri soldi buttati e lo sapevamo quasi tutti ricordo ancora lo striscione della curva “Matri…No grazie!”;
    ora si va a prendere Alex che ci serve come il pane,non per vincere subito,ma per poter ambire ad arrivare in champions (a patto che si prendano altri due difensori di pari livello),però chi sa perchè vanno a mettere sottocontratto Menez che tra l’altro ha pure un bel caratterino…quando si dà Niang all’estero a fare le fortune di altri, Boateng (più giovane e anche meglio di Menez) lo danno via a poco,si ha Cristante, Taarabt forse non lo riscattano ma tengono Montolivo e Poli (quest’ultimo non è male ma non è niente di che,francamente in passato giocatori come Brocchi e Dorasoo erano più di qualità ed avevano meno considerazione) ha che serviva Menez??? .

    In passato si diceva che una rosa non doveva avere più di 25 giocatori… il motivo era semplice più giocatori si hanno e più è difficile gestire lo spogliatoio perchè tanti dovranno fare la panchina e metteranno il muso (ti lascio immaginare come può essere il clima…) e poi tutti i giocatori hanno un contratto e al lordo costa il doppio…

    1. Ma guarda che non ce l’avevo con te, la mia era solo una triste considerazione. Per il resto sono d’accordissimo con te.

  9. Scusate gli errori/orrori di ortografia me ne accorgo ora rileggendo il post …comunque era in risposta a Lionardo93

  10. Da come parli sembrano passati milleni da quando abbiamo comprato robinho Ibra etc. Calma, non siamo il real madrid o il city.

    1. Hai ragione che tonto son passati solo 4 anni!

  11. No non e’ un problema, almeno per te, ma IO sto aspettando il momento in cui facciamo un acquisto decente senza elemosinare, cosa che ultimamente facciamo molto spesso, e mi augurerei che la si smettesse e si cominciasse a prendere non dico campioni, ma gente utile alla causa, perche’ coi parametri zero, presi solo perche’ a parametro zero, NON si va da nessuna parte….Qua sembra che vi divertiate a navigare nella mediocrita’…

    1. Mi pare che un difensore centrale sia utile alla causa. O preferivi Bonera?

      1. Diavolo, ma lo fai apposta? Ho chiesto QUANDO saremo in grado di fare acquisti non a parametro zero e non di gente che e’ stata messa fuori rosa dal suo club, riesci a darmi una risposta senza tergiversare ulteriormente? A sto punto dovresti aver gia’ trovato qualcosa da dire son passate una decina di ore, o no? Certo che Fester e il nano han fatto scuola eh…

        1. Quando? Questa settimana, se si riscatta Rami.

  12. DIAVOLO,Rami era fuori rosa, palesemente difendi l’ indifendibile e tra l’ altro senza argomenti…. L’ importante e’ dire agli altri che sono Allegriani o non evoluti…. meno male che ci siete voi veri tifosi rossoneri.

    1. Lo paghiamo o no? Tevez invece aveva rapporti idilliaci col City, eh?

      Potremo prendere giocatori pagandoli quando venderemo De Sciglio o Balotelli o De Jong così come la Roma ha fatto mercato vendendo Marquinhos e Lamela e il Napoli lo ha fatto vendendo Cavani.

      Quindi o vi tenete questi o, se volete far mercato, si vende De Sciglio o Balotelli. Non mi pare così difficile la situazione, eh?

      Forse è il caso che vi abituiate a come funziona OGGI invece di gridare ai complotti o sperare che arrivi uno sceicco che compri e butti via un sacco di soldi.

      E ad oggi, 11 Giugno, con Rami e Alex la difesa del Milan è assolutamente ultracompetitiva (cit.) per la serie A. Piaccia o no. Sono stati accontentati i tifosi che chiedevano rinforzi in difesa (o sbaglio?) e puntualmente nemmeno questi vanno bene.

    2. se non sei contento, comunque, abbiamo appena PAGATO 2 milioni e mezzo per riscattare Poli.

  13. E ad oggi, 11 Giugno, con Rami e Alex la difesa del Milan è assolutamente ultracompetitiva (cit.) per la serie A. Piaccia o no. Sono stati accontentati i tifosi che chiedevano rinforzi in difesa

    Non per essere polemico ma i rinforzi in difesa li cerca pure la Juve che ha nella difesa uno dei suoi punti di forza…
    Capisco che quelle frasi citate (credo dal signor Galliani) siano frasi di circostanza ma siamo finiti sotto Parma e Torino e non ci sono state squadre irresistibili; è chiaro che la difesa è il reparto più importante in Italia e con Alex non siamo apposto è bravo ma non è Thuram… anche perchè se dietro sei ben coperto ti puoi permettere di giocare in scioltezza anche in avanti e poi con i campioni in difesa anche le giovani leve imparano tanto.
    Comunque sono contento che sia tornato Tognaccini, che sia anche arrivato qualche nuovo preparatore atletico, inoltre la dirigenza ora sta facendo quadrato su Inzaghi e questo sarà indispensabile come atteggiamento da mantenere anche per il futuro.

    1. Papin, l’obiettivo per il prossimo anno deve essere rientrare in Champions. Il gap con la Juve non si colma in una sessione di mercato.

  14. Non resisto.Negli ultimi tempi il rincoglionito ha buttato via TUTTI i soldi entrati. Prima ne buttava via di meno Se si vendono due di quelli buoni e si comprano quattro o cinque scarsi ci si indebolisce e basta. Adesso vendiamo Balotelli e De Sciglio e compriamo al solito mezze seghe e presto siamo in serie B.Qualcuno gioca allo sfascio per comprare il Milan a quattro soldi.Con il presidente demoralizzato e succube. O, peggio, preciso , FAR COMPRARE IL MILAN A QUATTRO SOLDI A QUALCHE CULO RIUSCITO DI MERDA E FOTTERSI COSI’ UNA BELLA MEDIAZIONE.
    ATTENZIONE ! TRADIMENTO IN ATTO ! Salvaci tu,Barbara.E salva tuo padre se ancora puoi.

  15. Ed oltre a farci perdere Seedorf ( sul cui valore riparleremo fra un paio di anni ) con un magistrale sfondapiedi, ci ha fatto perdere De Jong che , essendo un vero Uomo con le palle , quasi sicuramente non perdonera’.

  16. Cito per chiudere e farsi due risate una bella guida al calciomercato che traduce le frasi dal politichese all’italiano (pubblicata proprio da Diavolo1990)
    http://www.rossonerosemper.com/milan/32460/we-are-ac-milan-breve-guida-al-calciomercato-estivo/

    Galliani:”Siamo a posto così”

    Italiano:”Siamo con le pezze al culo”

  17. “Forse è il caso che vi abituiate a come funziona OGGI invece di gridare ai complotti o sperare che arrivi uno sceicco che compri e butti via un sacco di soldi.”

    Forse e’ il caso che chi non e’ piu’ in grado di sostenere finanziariamente un top club(che dovrebbe SEMPRE essere a livello di Real, Manchester, Barca, Bayern etc etc se no e’ inutile vantarsi di titoli vari….) tolga il disturbo lui e tutti i suoi portaborse cravattati, e magari che lo seguissero anche tutti quei leccapiedi(o leccacravatta) che ancora lo giubilano per i successi del secolo scorso….

    1. Ed ecco che si parla per sentito dire, ancora una volta.
      Il Barcellona e lo United prima degli anni 90 non erano nessuno. Il Bayern è un modello a parte, il Real Madrid pure nell’altro senso. Dov’è scritto che deve essere SEMPRE a quel livello? Lo è stato? Chi ce lo ha portato a quei livelli?

      Un club non si vende da un giorno all’altro. E soprattutto se un club vale 800 milioni non lo puoi svendere a poco per far contenti i tifosi.

      1. E allora i tifosi visto che sono quelli che mandano avanti tutta la situazione e pagano, sono scontenti, possono? Se non ha i soldi, fuori dalle palle.

        1. Certo. Ma non ce la menino poi con l’inutile retorica del “non vogliamo soldi, vogliamo un progetto”. Una volta il tifoso del Milan faceva il pieno in B con la Cavese, oggi è un parvenù. Un po’ interista.

  18. “Certo. Ma non ce la menino poi con l’inutile retorica del “non vogliamo soldi, vogliamo un progetto” ” E che io son proprio tonto e ancora sto progetto non l’ho capito, e’ il progetto dei parametri zero? me lo spieghi tu che sai sempre tutto?

    1. I parametri zero non sono il male. Sono occasioni. Demonizzare i parametri zero vuol dire capire poco di calcio.

  19. “La paura di poter tornare in alto, la paura di perdere quel gregge che ogni giornalista, blogger, tifoso si è creato al proprio seguito, la paura di dover festeggiare, di non saper cosa dire” (…) “La paura di chi si spaccia per tifoso ma combatte questo Milan per altri motivi, spesso politici”.
    Seriamente: credi davvero nelle cose che scrivi? Credi che chiunque critichi Galliani e la sua campagna acquisti di turno lo faccia in via premeditata e spesso per ragioni politiche (questa poi è incomprensibile)?
    Cioè ti è bastato prendere 2 scarti del PSG -perchè trattasi di due costose riserve- per dimenticare il quadro generale in cui si inseriranno?
    Infine la questione su cui tu stesso ritorni ossessivamente, il “mantra”: VOGLIAMO UNA SOCIETA’ CHE SPENDA TANTI SOLDI. Si è così; e allora? Dov’è lo scandalo? Perchè non dovrebbe essere legittima aspirazione dei tifosi di un club che dominava nel mondo spendendo miliardi tornare a vedere investimenti (anche pesanti) nelle direzioni desiderate?
    Con rispetto per il lavoro che fai e per il tempo che gli dedichi, dalle righe di questo pezzo trasudano frustrazione e rabbia. Poco altro.
    Un abbraccio

    Shakermaker

    1. Il problema, caro Shakermaker è chi a quello che tu hai detto ci gira intorno per non voler fare la pessima figura di chi è tifoso solo del risultato. Perché di fatto è quello.

      Scarti del PSG? Parliamone. Sono scarti nell’ordine in cui Tevez è uno scarto del City, Llorente del Bilbao e Barzagli del Wolfsburg. Sono due colpi ottimi per il livello del campionato italiano per di più non pagati e vanno a colmare due lacune importanti.

      La campagna acquisti al 12 di giugno non mi sembra male se consideriamo che delle rivali l’unico acquisto è Keita della Roma a meno di cessioni la squadra si è rafforzata in maniera importante dietro

      Hai detto giusto, rabbia. Rabbia nel vedere tifosi diventare quello che storicamente non sono mai stati.

  20. Come hai notato,non sono entrato nel merito dell’acquisto di Menez e Alex,mi sono limitato a dire che erano riserve e questo è un dato di fatto. Tevez e Llorente,amico mio,non lo erano affatto e tu lo sai bene.
    Difensori forti in giro ce ne sono pochissimi,tanto che non saprei indicarne più di 5 in Europa e sono tutti imprendibili -non per il Milan,ma per chiunque- (penso a Hummels,per esempio). Ciò non toglie che a me Alex non è mai piaciuto e infatti raramente le sue squadre si strappano le vesti per tenerlo.
    Quello che proprio non mi va giù è il tuo attacco frontale a chi osteggia la dirigenza -intesa come modo di dirigere- di Galliani negli ultimi anni. Stando alle tue parole,trattasi di critiche strumentali a fini politici (ancora non ho capito il punto) e tipiche del tifoso occasionale. Ci saranno pure quelli così,ma in realtà per la massima parte il malcontento deriva da una passione che CI porta a piangere per il gol del 3-2 in rimonta nel derby e pure per Istanbul; la passione comporta gioia e dolori, amore e critiche.

    1. Scusami, ma quando uno legge commenti negativi per qualsiasi boiata succeda, anche la più insignificante, due domande se le fa, eh.

      Su un altro blog che frequentavo, quattro anni fa, si parlava di “Ibra acquisto mediatico, con lui al massimo siamo da terzo posto, fumo negli occhi dei tifosi per nascondere le lacune” quando qualsiasi tifoso razionale sapeva che Ibra = 99% scudetto.

  21. Il problema dei parametro zero non sono i parametro zero in sè.
    Potendo acquistare il medesimo bene in una boutique o in un discount a un prezzo nettamente inferiore, nessuno si lascerebbe scappare l’occasione e correrebbe al discount. La questione è se gli acquisti uno li fa SEMPRE al discount.
    Noi nelle varie boutique globali non compriamo nulla da un pezzo, un po’ perchè i prezzi sono fuori dalla ns portata, un po’ perchè quella volta che ci avventuriamo prendiamo delle sole inaudite (Matri).
    Se c’è un giocatore forte,magari un campione, a parametro zero prendiamolo; anch’io come tutti ho lodato e baciato (metaforicamente) Galliani quando per due lire ha preso Kakà e Sheva -per dirne due-; ma non dimentico che quella squadra poteva contare su -sempre per esempio- Nesta che era stato prelevato in cambio di un sacco di sesterzi.
    Ecco: gli ultimi parametro zero del ns Milan sono sempre stati -o quasi- merce esclusivamente da discount, escludendo l’ottimo Taarabt che secondo me non verrà riscattato a causa del nuovo prezzo by via della Spiga.
    E allora io,come tutti i compari rossoneri,abituato a vestire capi pregiati che mi consentono di fare bella mostra di me nei salotti buoni (del calcio) mondiali, ora faccio fatica a indossare panni che nemmeno i proletari Parma e Torino osano portare. E mi incazzo se Galliani spende e spande in botteghe di bassa lega pagando pure troppo robaccia.
    Mi perdonerai l’eccesso di metafore

  22. Nel dettaglio tutti gli arrivi al Milan a zero:

    1996/1997: Davids, Reiziger, Vukotic, Vierchowod

    1997/1998: Bogarde, Kluivert, Moriero, Donadoni, Beloufa

    1999/2000: Fiori

    2002/2003: Tomasson, Rivaldo, Leonardo

    2003/2004: Cafù, Pancaro (scambio con Albertini)

    2004/2005: Esajas e Dhorasoo

    2005/2006: Kalac, Vogel, Vieri, Amoroso

    2006/2007: Favalli, Coppola,

    2007/2008: Ba

    2008/2009: Flamini

    2009/2010: Roma, Onyewu

    2010/2011: Yepes, Van Bommel, Legrottaglie

    2011/2012: Taiwo, Mexes,

    2012/2013: Montolivo, Tarorè, Muntari, Pazzagli

    2013/2014: Coppola, Honda, Essien, Kakà.

    Meno male che ci sei tu che capisci di calcio…. Senti grande esperto, quale di questi grandissimi campioni ci ha fatto fare il salto di qualita’? Te l’ho gia’ detto ma pare che tu non voglia capirlo, SENZA SOLDI, non si va da nessuna parte, e qua non c’e’ ne un progetto e ne la voglia di spendere, e tu sei incazzato con chi contesta? Ma sono incazzato io che sto qui a perdere tempo con uno che si mette a pigreco mezzi solo per difendere una societa’ indifendibile, o forse anche per interessi personali perche’ a sto punto tanta ottusita’ e’ incomprensibile….

    1. a pigreco mezzi ti ci metti tu. Sono gli unici due arrivi? No, il mercato chiude il 31. Sono due buoni arrivi? Sì. Insomma a qualcuno tira il culo che non li abbiamo pagati?

  23. Caro Diavolo questa mattina ho letto riflessioni di Shakermaker che condivido in maniera totale: anche io come lui apprezzo il tuo impegno i tuoi sforzi per difendere la nostra squadra anche se spesso non condivido le tue idee.
    Se permetti vorrei provare a spiagare perchè il tifoso del Milan è cambiato dai tempi della Cavese (io c’ero): allora la nostra proprietà era in mano ad un presidente (Farina), di non specchiatissima onestà e con mezzi finanziari limitatissimi, dove gli acquisti venivano centellinati, ma nello stesso tempo si cercava di acquisire giocatori con logica e pragmatismo (Hatley, Virdis, Di Bartolomei,Wilkins), dove non si vendevano le giovani promesse (Baresi, Filippo Galli), dove, insomma, si cercava nel limite delle possibilità di allora di costruire una squadra che potesse ben figurare. Tutto ciò era ben chiaro alla tifoseria che perciò supportava la squadra anche nei momenti neri come negli anni di B. Cominciata l’era Berlusconi (nota bene, la gestione precedente che ci stava portando al fallimento aveva lasciato però giocatori di grandissimo livello: oltre ai già citati Baresi e Galli ricordo Tassotti, Evani e due giovanissimi come Maldini e Costacurta) abbiamo avuto anni di grandissimi trionfi, disabituando sicuramente la tifoseria alla sofferenza che noi tifosi più stagionati avevamo spesso provato sulla nostra pelle. Il problema attuale per me è questo: non tentare di coinvolgere i tifosi nella situazione odierna ma usare verso di loro una certa spocchiosità (che cazzo protesti hai vinto 5 coppe dei campioni non evoluto di merda), usare frasi preconfezionate irritanti (siamoapostocosì, siamoultracompetivi ecc ecc), continuare a pensare al passato (siamolasquadrapiùtitolataalmondo), insomma non gestire questo momento come una fisiologica parentesi di crisi che possa essere la base di una ripartenza.
    Ecco perchè imputo alla società gravissime colpe, di mancata progettualità, di rincorrere un ipotetico, e molto difficile, terzo posto per l’anno prossimo, insomma di non riuscire a pensare al bene del Milan invece di considerarlo un campo di conquista e di spartizione di potere.

  24. Grazie per l’apprezzamento Frank.
    Condivido la tua analisi: l’approccio del Milan (società) verso la tifoseria è farcito di luoghi comuni e retorica.
    Posto che fare paralleli con il calcio degli anni 80 è inutile -il disaffezionamento coinvolge tutto il mondo del pallone nostrano e le colpe sono dei vertici del calcio,non delle società- è innegabile che la gestione degli acquisti/cessioni sia stata miope negli ultimi anni

  25. FrankRK59 ASSOLUTAMENTE PERFETTO!!!! Ma c’e’ chi purtroppo strumentalizza pure questa cosa per chiamare la gente ” non evoluti” o “allegriani” e screditarli dicendo che non capiscono una cippa di calcio o sono tifosotti della domenica… IRRITANTE.

    1. C’è chi strumentalizza pure questa cosa per chiamare la gente “evoluti” dicendo che sono servi e lecchini.

  26. Diavolo, uno che difende a prescindere e che non accetta critiche alla societa’ (alla quale tanti TIFOSI col diritto di critica passano pure dei soldi), tu, come lo chiameresti?

    1. E tu come chiameresti quelli che prima sono contenti di Mexes e Robinho e poi gli sputano merda? Quelli che volevano riscattare Zapata a gran voce un’estate fa e l’han scaricato alla prima partita? Quelli che non volevano Seedorf ma Allegri, poi non volevano Seedorf ma Inzaghi e ora non vogliono Inzaghi ma Seedorf? Quelli che hanno difeso fino alla morte un allenatore che ci ha trascinato sul fondo solamente per le loro battaglie contro i mulini a vento facendone un dio intoccabile?

  27. Diavolo,
    Posso parlare per me? Robinho ho avuto dubbi fin dall’ inizio, Mexes l’ho sempre voluto e ne son rimasto profondamente deluso(si puo’?) Clarence essendo uno dei nostri mi e’ sempre andato bene come mi va bene adesso.Pippo avrei aspettato , ma solo perche’ mi spiacerebbe molto bruciarlo come Seedorf, sicuramente questi 2 meglio di acciuga sono. Dall’ altro lato sono profondamente deluso dalla societa’ e tutto cio’ che vedo ora non si discosta minimamente da quello che abbiamo fatto gli ultimi 2/3 anni, e cioe’ solo parametri zero. Come puoi pretendere che la gente abbia la tua stessa inguaribile fiducia? Come puoi pensare che dopo i SOLITI 2 parametri zero sia qui a sperare nell’ acquisto di qualita’ (attenzione non ho detto top player eh) ? Io onestamente la fiducia in QUESTA dirigenza non ce l’ho piu’, non tifo contro di sicuro, ma ti garantisco che fester e il nano si stanno impegnando al massimo per farmi passare la voglia, a me come a tanti atri….lo sai si? Lo sai e lo vedo da come risondi perche’ spesso e volentieri(almeno nel mio caso) fai di “tutta l’ erba un fascio” ma non pensare che siano tutti “tifosi della domenica”….

    1. Io sono ottimista perché ritengo che la scorsa stagione quella che per qualcuno era malafede sia stato un semplice errore di valutazione che era lecito attendersi dopo un girone di ritorno ad alti livelli.
      Ci siamo già trovati in situazioni del genere e ne siamo usciti. Vedo uno strano ottimismo trasparire da Suma (che gli si può dire quello che vuole, ma è uno che di solito le cose le sa perché gli vengono dette) e vedo Berlusconi metterci la faccia, cosa che nelle altre occasioni non è mai accaduta. Oltre ad un mercato fatto dall’inizio con buone intenzioni e elementi che possono servire alla causa al 12 giugno.

  28. Mi auguro di poter dire al 31 Agosto: ” Diavolo avevi ragione, ho sbagliato” me lo auguro di tutto cuore, ma onestamente ci credo poco….

  29. Cerco qualcuno che si ricorda e scrivo anche qui un mio commento al recente “Maledizione Milan ” Chi sa mi aiuti .

    Maledizione,si .Maledizione , a chi ?
    Per favore , qualcuno che lo ricorda mi puo’ dire chi e’ stato quell’idiota che ha rifiutato Robben quando il real Madrid ce lo voleva dare a quattro soldi al tempo della cessione di Kaka’ !!!???
    Per favore , anche chi ha ceduto Darmian per mezzo milione !!!???
    Per favore , anche chi vuole cedere Balotelli per 25 milioni anche ( o forse sopratutto ) se ne vale almeno 60 come Cavani !!!???
    E basta , per ora.

Comments are closed.