Milan e Juve hanno chiuso l’anno solare appaiate in classifica e anche vicine in quel di Dubai, dove una preparazione specifica dovrebbe garantire un’ottima seconda parte di stagione per entrambe le squadre che, fino a prova contraria, dovrebbero contendersi lo scudetto fino all’ultima giornata.

Diciamo dovrebbe garantire proprio perché negli ultimi anni non sono emersi sempre risultati positivi da questo tour de force al caldo, che ha permesso si uno sprint alla ripresa del campionato ma ha spesso lasciato con la lingua da fuori giocatori fondamentali nei momenti salienti. Uno su tutti Ibrahimovic, che lo scorso anno ha finito la stagione boccheggiando e di conseguenza con un elevato tasso di nervosismo. Le indiscrezioni attuali dicono che lo svedese abbia svolto lavoro differenziato, per non incorrere negli stessi errori e perché tutt’oggi resta la miglior pedina del nostro scacchiere.

Se il Milan sembra passare i giorni al caldo tra una sgambata sulla sabbia e un botta e risposta a distanza tra Pato e Allegri, quello che ci raccontano sulla Juve sembra un quadro bellissimo. Ambiente sereno, atmosfera idilliaca e fantomatici affari di mercato che ci vengono sbandierati in faccia ad ogni ora della giornata; e ai più sembrerà davvero un affare aver portato l’eterno scarto Borriello in bianconero, lo stesso che non tanto tempo fa rifiutò Torino per trasferirsi alla Roma. E’ l’ora del riscatto, è il modo giusto di rilanciarsi ad alti livelli e far crescere ancora di più il potenziale della Juve: contenti voi di così poco, contentissimi anche noi. Non bastasse questo acquisto, che andrà a rimpolpare l’attacco acchiappa veline bianconero, alla Juve vengono anche accostati Pizarro e Caceres. No, non vi sbagliate; Caceres è lo stesso che l’anno scorso non fu riscattato, ma si sa, alla Juve è concesso anche di sbagliare e tornare sui propri passi, avendo come scusante il solito bilancio che a volte sembra essere infinito e altre volte infinitamente piccolo. Dipende da come gira ai dirigenti e a quelli di “Tutto Sport”.

Dunque quiete e serenità juventina si contrappongono alla maretta dell’ambiente milanista, che non sa se dar ragione a Pato per convincerlo a rimanere, o ad Allegri, che non lo considera fondamentale. Questo è ciò che ci vogliono far credere, anche se la realtà non è proprio questa. Perché l’ambiente rossonero è quello di sempre, è quello di un gruppo forte e compatto che ha degli obiettivi ben precisi in mente e che poco si lascia condizionare da ciò che gli altri tendono a raccontare. Il caso Pato sembra non esserci, perché le sue esternazioni sono quelle di un ragazzino un po’ permaloso, che viene subito rimesso in riga da chi ne sa qualcosa in più di lui. Allegri e Galliani lo confermano, almeno fino a Giugno, Ibra e C. dicono che rimarrà anche se non disdegnerebbero affatto l’arrivo di Tevez. L’approdo in rossonero dell’argentino a questo punto sembra necessario, sia dal punto di vista tattico che da quello mentale; ricominciare sapendo che gli avversari diretti, se pur nettamente inferiori sulla carta, si sono rinvigoriti e rinforzati non deve essere bellissimo.

Mai come ora il Milan ha bisogno di quelle mosse intelligenti che ribaltino la situazione mentale, che siano acquisti di mercato o prese di posizione; serve quel qualcosa che cambi il pensiero dei tanti, trasformando in realtà le certezze di pochi. Adesso dobbiamo solo aspettare, nella speranza che le prime risposte vengano proprio dal caldo di Dubai, da questa sfida con il PSG che fa sorgere nella mente dei tifosi milanisti tanti ricordi, positivi e non. Ci sarà Carlo Ancelotti, che nel bene o nel male tanto bene ha fatto sulla nostra panchina, dimostrando anche di essere sempre fedele al Milan, anche nelle prime dichiarazioni alla stampa francese; ci sarà il giuda Leonardo, che al contrario cerca sempre in tutti modi di darci fastidio, interferendo nella trattativa per Tevez o provando a strapparci Pato: vero stile Inter insomma. Tanti stimoli, tante motivazioni per iniziare il 2012 con il piede giusto, cercando di lasciare alle sole apparenze malumori e critiche.

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

27 Comments

  1. Diavolo1990

    Non so perché non sia venuto fuori subito il post.
    1) Hai ragione su Ibra tuttavia mi sembra che stia crescendo. Se si mantiene quello di inizio stagione possiamo dire la nostra, anche in Champions. Lo staff medico del Milan ha detto che intendeva fare una cosa del genere.
    2) Il nostro campionato si decide subito per cui bisogna impostare una preparazione diversa per essere al top per Lazio-Milan e le successive. Difficile essere primi dopo MIlan-Juventus ma se lo facciamo per lo scudo è fatta.
    3) La Juve ha speso 86.750.000 € nell’ultimo mercato. Più del Psg e meno solamente del City. Alla faccia di bilanci e FFP. Se non vincono diventa fallimentare.
    4) Rifiliamo tre pere a giuda o arriverà fuori l’elbollito di turno a dire che il campionato italiano fa più schifo di francia portogallo e russia quindi non vale un cazzo se lo vinciamo – nonostante abbiamo 3 squadre agli ottavi di CL.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 3 Gennaio 2012 at 12:35

      Per ibra mi sembra siano stati chiari già da inizio stagione nel dire che avrebbero utilizzato una Preparazione specifica proprio per avere un miglior finale di stagione. Per quel che riguarda la Juve, basta che uno sappia Leggermente pensare con la propria testa per tendersi conto he questa storia del bilancio sempre sotto controllo e degli acquisti oculati non ha nè capo nè coda!!

  2. Diavolo1990

    Ohi indovinate chi prova a inserirsi su Tevez? Già, quelli là!

  3. Diavolo1990

    E il corriere continua a caldeggiare la cessione di Pato… LINK

  4. diavolino tranquillo

    in quanto a Pato se lo lasciano partire solo a giugno e dietro robusto assegno almeno 45 mil
    ci sono altri illustri calciatori che vogliono venire al Milan

    direi che oltre a Tevez bisogna vedere chi arriva come terzino sinistro e a centrocampo ci sarà per fortuna nuova linfa con 3 nuovi arrivi oltre al ritorno di Merkel , vedremo
    dovrebbero andare via V. Bommel Ambrosini Flamini e forse Emanuelson

    Galliani intanto è in Brasile e non è solo in vacanza chi sta trattando ?

  5. naturalmente l’attenzione dei media è spostata sul caso Tevez ma in realtà succede altro
    la società Milan in questo è eccezionale

    dimenticavo ottimo il post e condivisibile

    certo finchè la nostra principale avversaria acquista giocatori scarti della Roma come Borriello sono tranquillo

    vediamo cosa fanno i cugini che sono sempre lì in agguato
    sono convinto che saranno loro a prendere un gran giocatore

  6. Boutade giornalistiche senza alcun fondamento.
    Non a caso le scrive il Corriere dello Sport…..secondo solo a: “Messi alla Juve” ,titolo epico che rimarrà sempre nella storia di Tuttosport.

    Questo mercato di Gennaio sarà di movimenti minimi; l’unico big a muoversi potrebbe essere il solo Tevez che è già in accordo con il Milan.
    L’Inter cerca un centrocampista ed un interno sinistro e viene da tre sessioni di mercato dove non ha fatto più nessuna grande operazione se non sfruttare la pazzia di Garrone che ha valutato 7 milioni Biabiany per Pazzini non a caso andando in B.
    Moratti non vuole più spendere un cazzo,figuriamoci se si accolla un’operazione come quella di Tevez,visto che lunico vero obiettivo è per Giugno cedendo Sneijder e puntando a Lavezzi o Hamsik e a Lucas,sua vera ossessione; questi rumors recenti sono cazzate,ci mancava anche solo la telefonata d’auguri tra Mancini e Moratti per tirar fuori sta minchiata….
    Mentre al 99% il Milan farà cassa con la cessione di Pato a Giugno,il recupero di Cassano,Tevez e l’arrivo di Montolivo e di un terzioìno sinistro,probabilmente Maxwell.
    La Juve deve sfoltire la rosa e così farà,mentre finirà al più presto sta ridicola pantomima del rinnovo di De Rossi.

    Io,quando si tratta di calciomercato,non credo a nessuna delle stronzate che scrivono sui giornali. L’unico che ha un minimo di affidabilità in quello che dice è Di Marzio,ma anche lì da prendere con le molle visto che procuratori e agenti FIFA amano sparare cagate per confondere.

  7. matto

    ha fatto bene la Juve a prendere Borriello ?

    1. Ti rispondo così,partendo dall’ovvio:

      è chiaro che gente come Amauri, Iaquinta,Toni e Quagliarella non siano scelte prioritarie,tant’è che i primi tre,infatti,se ne andranno.
      A questo punto la Juve,per il solo campionato,ha 3 attaccanti (Matri,Vucinic + la prima riserva Quagliarella) e l’incognita Del Piero.
      In quest’ottica Borriello si candida come vice-Matri o come titolare al posto di Matri.
      In ogni caso,dato il valore dei due,poco cambia.
      Personalmente la ritengo un’operazione senza senso,inutile -vista la non partecipazione in Coppa- e potenzialmente dannosa perchè crea un dualismo che non serviva.

      Concludo dicendo che è mia convinzione che questa Juve sia prima solo ed esclusivamente perchè nelle condizioni ottimali di poter fare una partita a settimana senza aver avuto infortuni di rilievo negli uomini chiave. Di certo Conte ha portato una logica tattica,ma il vero discriminante è la loro eccellente condizione atletica,cosa questa che permette di compensare la mediocrità tecnica di alcuni.
      Resta in ogni caso,a livello di rosa,un abisso con il Milan,un abisso che l’acquisto di Borriello non colma minimamente,il tutto agevolato dal fatto che per ragioni varie nè l’Inter,nè il Napoli,nè la Roma sono competitors per lo scudetto.

      Di certo,una vittoria da parte della Juve certificherebbe non solo il fallimento del Milan (e sarebbe un fallimento grave e pesante),ma certificherebbe la mediocrità tecnica della serie A e confermerebbe come il fattore atletico sia l’aspetto prioritario da curare nella costruzione di una squadra vincente, almeno per quanto riguarda il campionato.
      In Europa invece è diverso,essendo la Champions legata a mille altri fattori essendo un torneo breve con poche partite.

  8. Nicco
    nicco RED_BLACK 3 Gennaio 2012 at 12:41

    “Di certo,una vittoria da parte della Juve certificherebbe non solo il fallimento del Milan (e sarebbe un fallimento grave e pesante),ma certificherebbe la mediocrità tecnica della serie A” assolutamente d’accordo: un campionato in cui l’unica vera antagonista, fino a questo momento, è la Juve sarebbe uno scandalo e un fallimento colossale perderlo! Ma io ho una convinzione: sarò matto ma continuo a temere più l’Inter che la Juve, anche quest’anno!!!

    1. Guarda,io ti parlo da interista e ti prego di credermi se ti dico che invece non ritengo l’Inter una “candidata a”. Questo te lo idco per varie ragioni:tecniche,tattiche,di rosa etc etc. Credo che al massimo quest’Inter possa essere una squadra che toglie punti a Milan o Juve nella partita secca (con al massimo un pareggio),ma non che possa competere lo scudetto.
      Tenendo conto della situazione attuale e della nuova politica intrapresa su ragazzi giovaniche ne hanno da mangiare di pannocchie prima di considerarsi dei giocatori di calcio senza contare il permanere in rosa di gente ormai logora e demotivata,arrivare terzi sarebbe una gran cosa.

      Di contro il Milan ha ampiamente tutti i mezzi per superare la Juve. Forse fallimento è un parolone,ma in ogni caso non ne trovo uno migliore;rimarrei molto,molto stupito se QUESTO Milan si facesse fottere lo scudetto da QUESTA Juve.

      1. Diavolo1990

        Io sto pensando agli juventini che nel derby devono tifare per voi…. 😐

        1. È la logica delle cose…

        2. Diavolo1990

          Matto se ipoteticamente alla penultima l’inter è già a posto (sicuramente terza) come ti schiereresti? Vincere per fare un favore alla juve o meglio lasciare lo scudo a noi?

      2. Nicco
        nicco RED_BLACK 3 Gennaio 2012 at 13:33

        Lo so, la carta dice questo! Peró io continuo a non fidarmi, sai com’è meglio essere preparati a certe cose. Io dico che questo scudetto il Milan NON lo può perdere, ma detto questo lascio ancora per un po’ aperta la porta delle contendenti al titolo, almeno fino al colpo di grazia definitivo che spero arrivi quanto prima da parte del Milan!

  9. bella la domanda di diavolino a Matto

    su Borriello concordo con Matto acquisto che non sposta gli equilibri

    intanto l’altra sera Galliani ha visto il procuratore di Ganso mah

    1. Diavolo1990

      Ganso per quel poco che l’ho visto è raccapricciante. E’ come Seedorf ma più lento. Fa giusto spettacolo in sudamerica dove sono sembrati veri giocatori anche Ronaldo e Ronaldinho con 50 kg in più e il quarantenne Romario

      1. Nicco
        nicco RED_BLACK 3 Gennaio 2012 at 15:26

        Se ci lamentiamo già di Pato non so cosa potrebbe succedere con l’arrivo di Ganso!! Oltre ad essere inadatto al nostro calcio è anche uno che sta spesso in infermeria!!

  10. La domanda che mi è stata fatta assomiglia tanto ai discorsi venuti fuori due anni fa quando all’ultima c’era Milan – Juventus….

    Non lo so. L’unica cosa che so è che essendo interista e cmq non essendo di Milano mi sta più sulle palle la Juve del Milan,per cui,ma molto per cui (!) se proprio lo deve vincere una tra Juve e Milan (:cry:),meglio il Milan.

  11. diavolino

    su Ganso la pensiamo allo stesso modo ma Galliani il giocatore è un suo pallino,
    cmq Adrianone ha incontrato anche altri procuratori tra cui quello di Lucas
    siamo fiduciosi diamogli credito
    staremo a vedere se tira fuori il colpo a sorpresa

  12. Diavolo1990

    Dopo Borriello la Juve prova a prendere anche Pizarro.

  13. ma quale ganso e lucas, ci vogliono centrocampisti seri: de rossi, schweini e nainggolan, se cedono pato e prendono 2 di questi tre allora posso anche essere d’accordo.

    ma nn succederà, e silvio cane si terrà i soldi in saccoccia

  14. Diavolo1990

    Schweini non si muove dal Bayern, De Rossi lo sacrifichiamo al City per Tevez

    1. Bitcha

      sìsì facciamo una messa nera, con Galliani e Braida incappucciati che sacrificano il corpo vergine di De Rossi, con lo sceicco e Mancini che ci portano in braccio Tevez intonando un canto gregoriano dalle liriche notevolmente profane…. madddaaaaaaai!!

      De Rossi non verrà per i motivi sottocitati da LPF, Schweinsteiger non viene perchè è una bandiera del Bayern…. se vogliamo nomi forti ora come ora, bisogna fare affidamento su due cose, le stesse cose che ci hanno portato la coppia Ibra-Binho nel 2010; soldi extra di Berlusconi e magate di Galliani.

      1. Diavolo1990

        Bitcha hai fatto il commento numero 59 mila 🙂

  15. De Rossi se non rinnoverà (e già me la voglio vedere) andrà all’estero.

    Perchè:
    1) lo pagherebbero di più.
    2) se resta in Italia i romanisti se lo inculano.

    Pensare che siamo noi a dirottare il destino di DDR è ridicolo. Il City può rialzare quanto vuole l’ingaggio, mica ha bisogno del nostro aiuto. E occhio al Real.

  16. quello sì, quello no, quell’altro chissà…

    Visto che le prospettive sono queste, e queste rimangono, mi tengo i miei, fuori dal cazzo i pesi morti e chi cede Pato è un folle

Comments are closed.