Up

Il Sassuolo: dopo Torino e Genoa si aggiunge alle super-rose con il super-organico migliore di quello dei rossoneri. Eh, che disdetta.

Gli Allegriani: c’è un minestrone da raccogliere, Allegri non ce l’ha fatta. Su, forza, al lavoro…

I record di Allegri: dopo la prima volta di una squadra che si fa recuperare un 2-0 in Champions oggi per la prima volta il Milan subisce 4 gol dallo stesso giocatore. A suo modo nella storia.

ac4a1e477a596e7f82fb77a52b6a1992-155--473x264

 

Down

Silvio Berlusconi: grande impresa del presidente nel lettone di Putin. Anche lui stasera come il Sassuolo ne ha messi dentro quattro.

Boban: “Cambiare allenatore sarebbe un errore”. Zvone, sul cambiare spacciatore tu come la vedi?

Gli Allegriani: manca poco. Poi chissà se saranno Prandelliani, Seedorfiani o tornano Leonardiani. Sempre -ani comunque rimangono, no?

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

One Comment

  1. Devi convenire, caro diablo, che oggi c’è poco da ridere anche se le tue battute perlomeno inducono al sorriso. Sostenere un allenatore o essergli contro per partito preso è uno sport che non mi ha mai affascinato. Il giudizio sul lavoro degli altri lo devono sempre dare i risultati. Oramai da più di due anni, dopo la sciagurata perdita/rapina di uno scudetto virtualmente già vinto, Allegri non avrebbe più dovuto essere riconfermato allenatore del Milan. Ora devo farti un piccolo appunto, non puoi difendere a spada tratta Adriano Galliani. Le responsabilità tecniche di Adrianone certamente non cancellano i pregi che da molto tempo lo hanno fatto divenire il miglior dirigente tecnico/amministrativo della storia rossonera. Tuttavia la sua ostinazione, nel difendere Allegri, è costata moltissimo, sul piano dell’immagine interna ed internazionale, al Milan. Ora speriamo che Pippo Inzaghi possa rimediare ai disastri sin qui provocati da colui che tutti su questo sito chiamano: l’incompetente di Livorno.. Non si devono con questo dimenticare le responsabilità della società che, a mezzo di Barbara Berlusconi, è riuscita a far aumentare il caos imperante nel team Milan. Avevo dato per esonerato Allegri, già all’indomani della sconfitta nel derby. Purtroppo non è stato così. Il fondo forse lo dovevamo ancora toccare. Ora siamo sprofondati in un abisso. La risalita, se potrà avvenire, sarà lunga e faticosa. I disastri non si corregono in poco tempo. Coraggio…portiamo pazienza e soprattutto non creiamo altra confusione sui nomi che possono sedere sulla panca del Milan. Tocca a Pippo Inzaghi…lui…l’eroe dell’ultima Champions League vinta dal Milan. Pippo stava facendo un lavoro straordinario nel settore giovanile. Ma Pippo ora deve trasferire la sua grinta e la sua professionalità al Milan dei ‘grandi’. Non sarà semplice e tanto meno facile. Ma di Seedorf, Stam, Crespo ed altri….attendiamo. Ora tocca a Pippo ed ai miracoli che lui ha sempre compiuto, da giocatore, per quella maglia rossonera che gli sta addosso come fosse la sua vera pelle!

Comments are closed.