allegri_milan_prontoPuò davvero bastare una partita, una partita che tra l’altro abbiamo rischiato di perdere, abbandonando così ogni sogno di qualificazione alla Champions League, per far cambiare idea a stuoli di tifosi che hanno passato mesi a dare contro ad Allegri? Io dico che no, non è possibile.

Il match contro il Catania, vinto meritatamente, poteva essere chiuso molto prima, una soluzione che avrebbe evitato di far soffrire i pochi e inzuppati spettatori sugli spalti. Il Milan ha giocato bene, con convinzione ed è solo a causa di qualche episodio sfortunato, qualche traversa e il fato, che i primi 45 minuti non si sono chiusi con un netto vantaggio milanista. Purtroppo le amnesie difensive non mancano mai e anche in questo caso hanno permesso al Catania di portarsi addirittura in vantaggio. Amnesie difensive per cui credo che Massimiliano Allegri non sia esente da colpe: sono due anni ormai che sulle palle alte la squadra soffre e molto ed è compito dell’allenatore preparare una strategia difensiva in questi casi. Per non parlare degli schemi su calci d’angolo: schemi che non hanno mai portato al gol, ma hanno sempre dato vita a fischi o facce incredule del pubblico.

Come abbiamo visto contro il Catania, quando Montolivo non è in serata non c’è nessun altro in grado di fare gioco; e se la colpa è in gran parte della società che non è stata in grado di acquistare un sostituto dell’ex viola, Allegri avrebbe dovuto studiare una soluzione alternativa. Per non parlare dell’insistenza nel non voler schierare Boateng come esterno di centrocampo, dove ha dimostrato più volte di rendere al meglio (o almeno nei pochi minuti che gli sono stati concessi in quel ruolo). Infine il caso Pazzini: capisco che l’acquisto, con tanto di squilli di tromba, di Balotelli renda difficile sostituire l’ex City con il Pazzo, ma l’urlo dei suoi 15 gol stagionali non può restare inascoltato. Pazzini è importante per questa squadra e credo che dovrebbe essere provato in coppia con Supermario, forse tenendo fuori El Shaarawy, oggettivamente nelle ultime partite non in ottima forma. L’esclusione del Faraone contro il Napoli ha provocato troppo scalpore e capisco che non sia semplice compiere scelte così impopolari, ma il compito di un allenatore è anche questo, avere il coraggio di fare questo tipo di scelte per il bene della squadra.

Il filotto di risultati negativi si inserisce perfettamente nel trend delle squadre del livornese, che generalmente partono male, trovano una serie positiva di molte partite e chiudono la stagione in netto calo. Come purtroppo abbiamo visto lo scorso anno, calo che ci è costato lo scudetto. La sparata del Presidente che ha indicato Seedorf come successore di Allegri, a patto fosse vera, non deve spaventare: credo che il ritorno dell’olandese già il prossimo anno sia pressoché impossibile. E sbagliato sarebbe anche puntare su Inzaghi, che come sua stessa ammissione, avrebbe bisogno di qualche altro anno con i giovani, magari anche con la Primavera, prima di approdare in Serie A con tutte le pressioni e le forzature che ne conseguono. Per pensare al futuro ci sarà tempo, ma ciò che mi auguro ora è che la società non si faccia illudere da un terzo posto conquistato in extremis (incrociando le dita) o da qualche vittoria nel finale: il Milan ha bisogno di un nuovo allenatore e Allegri, pur restando un buon mister, credo che al Milan abbia fatto il suo tempo.

 

Posted by SG

Editorialista del blog

29 Comments

  1. il Milan ha bisogno di un nuovo allenatore e Allegri, pur restando un buon mister, credo che al Milan abbia ha fatto il suo tempo.

    ..e qualsiasi presidente ha il sacrosanto diritto di licenziare un allenatore che non gli piace senza che l’amministratore delegato paghi la curva per esporre striscioni o metta i bastoni tra le ruote a chi gli paga uno stipendio importante.

  2. Questo è uno degli articoli più assurdi che abbia mai letto. Andiamo con ordine.

    Capitolo 1: la squadra soffre da due anni sulle palle alte. Falso. Quando c’erano Thiago, Nesta e Ibra che tornava in difesa i problemi erano nell’ordine del comune, non più di quelli di altre squadre. Quest’anno i problemi ci sono, bene: Allegri cosa dovrebbe farci? E non mi aspetto risposte del tipo “trovare strategie difensive”, perché se Mexes si perde clamorosamente Legrottaglie sono certo che non è perché Allegri gli ha detto “no, no, tu non coprirlo”.

    Capitolo 2: shcemi su calci d’angolo. Questa è forse l’unica cosa su cui posso concordare, ma entro certi limiti. Allegri ha dimostrato più volte di saperli preparare quegli schemi. L’unica spiegazione che mi dò per la loro ridotta frequenza è che al momento del corner corto che tirano di solito trovino gli uomini dello schema marcati e quindi non possano completarlo. (Perché dire che Allegri dopo averli provati ha deciso di abbandonarli è, francamente, ridicolo).

    Capitolo 3 (qui muoio): Allegri avrebbe dovuto studiare una soluzione alternativa a Montolivo regista. Usciamo un po’ dal vago: quale? Clonarlo?Insegnare il ruolo a Traoré?

    Capitolo 4: Boateng. Partiamo dalla prima idiozia: Boateng ha ricevuto pochi minuti come esterno di centrocampo. Falso. Numeri alla mano ha giocato numerose partite in quel ruolo, peraltro offrendo prove anonime o addirittura criticate (e qui, mi spiace, c’è la prova di tutti gli altri articoli di questo blog, abilissimo quando si tratta di contraddirsi in tempi brevi). Al contrario, nelle partite in cui è stato riportato EDA (due a caso? Barcellona e Catania) ha sfornato prestazioni non indifferenti, specie da quando Balotelli è arrivato al Milan, mostrando una grande intesa con Abate. Nel frattempo Flamini, che ha preso il suo posto come CCD, ha segnato tre gol tornando a sfornare prestazioni molto valide. No, ma giusto, riportiamo le cose com’erano.

    Capitolo 5: Pazzini. Qui mi dilungo. Che Pazzini sia ottimo per la squadra non c’è dubbio, lo sa anche Allegri. Ma l’unico modulo in cui Balotelli e Pazzini possono coesistere è il 4-2-1-3, con cui peraltro ha schierato il Milan contro il Catania dopo il 70′. Il problema è che questo modulo il Milan non lo può reggere per una partita intera. Troppo offensivo, troppo poco centrocampo, significa lasciare all’avversario praterie che la nostra fragile difesa non può coprire. Forse l’anno prossimo, ma non quest’anno, il che spiega perché Allegri se lo riservi per partite critiche (devo ricordare che appena dopo il 3-2 di Pazzini abbiamo rischiato che pareggiassero?). Per quanto riguarda l’improbabile idea di “togliere El Shaarway per mettere Pazzini”, immagino tu stia implicando di spostare Balotelli ESA (perché un cambio di modulo a un 4-4-1-1 è pura follia). Ma come ho ripetuto quindici volte in questo blog, il calcio non è PES. Non puoi spostare Balotelli lì e pretendere che ci stia, perché Balotelli è uno che si sposta frequentemente su ambo le fasce e preferisce l’inserimento di centrocampisti ed esterni che andare al gol di persona (infatti non gioca quasi mai nell’area di rigore). Se lo metti a sinistra non solo snaturi il suo ruolo, ma indebolisci parecchio la fascia, perché Balotelli non è uno che torna come El Shaarawy (che non inciderà in attacco, ma è fondamentale in ripiegamento anche adesso).

    Capitolo 6: il dopo Allegri. D’accordo, mandiamo via questo malvagio allenatore, pensa non fa nemmeno i cambi prima del 40′, che schifo. Bene, chi prendi? Posto che, come hai detto tu, Seedorf e Inzaghi sono pazzie, e ci aggiungerei Van Bommel, perché non aggiungerebbero niente a quello che ha fatto Allegri (schemi su calci d’angolo alla prima stagione da allenatore? LOL!), chi altro c’è? Donadoni (qualcuno acclama il suo nome senza ricordarsi che cosa ha allenato prima di oggi e con quali risultati)? Gli unici tra i nomi tirati in ballo che preferirei seriamente al livornese sono Heynckes e Klopp, ma davvero gli unici. Prima di mandare via Allegri, per piacere, pensate a chi ci allenerà dopo. È facile dire che quello che si ha non va bene, un po’ meno trovare alternative che non risultino ridicole.

    1. Oddio un Allegriano..

      Faccio breve perchè devo pranzare, magari poi approfondisco.
      Ogni volta che si parla di gol su palla inattiva voi la fate passare per un errore del singolo: 15 errori del singolo dunque? Ma per piacere.. se c’è una cosa su cui l’allenatore può intevenire in vari modi sono proprio le palle inattive a favore.

      Siamo una delle peggiori squadre su palla inattiva della serie A, sicuro sia colpa dei singoli? Sempre? L’anno scorso funzionava perchè Ibrahimovic sul primo palo le allontanava tutte.. aaaah Ibrahimovic che risolve la situazione pure in difesa.. così come l’attacco era affidato solo a lui.. guarda guarda tutto torna.

      Parli di PES e poi scrivi i ruoli alla videogioco, che pirla che sei!

      Seedorf e Van Bommel no? Cazzo sei, pure indovino? Capello cos’era quando il Presidente lo mise in panchina? E Guardiola? Più esperienza di Inzaghi?

      Comunque io in passato ho fatto anche i nomi di Pioli, Spalletti.. il mondo è pieno di allenatori, ma voi ne amate solo uno.

      Oh, poi dopo TRE anni si potrà pure cambiare, no? Chi cazzo è questo, Ferguson? Quanto dobbiamo tenerlo?

      1. Andiamo per citazioni, così mi diverto di più.

        >Ogni volta che si parla di gol su palla inattiva voi la fate passare per un errore del singolo: 15 errori del singolo dunque? Ma per piacere.. se c’è una cosa su cui l’allenatore può intevenire in vari modi sono proprio le palle inattive a favore.
        Sto aspettando la parte in cui mi dici precisamente come l’allenatore interviene a riguardo.

        >Siamo una delle peggiori squadre su palla inattiva della serie A, sicuro sia colpa dei singoli? Sempre? L’anno scorso funzionava perchè Ibrahimovic sul primo palo allontanava tutte.. aaaah Ibrahimovic che risolve la situazione pure in difesa.. così come l’attacco era affidato solo a lui.. guarda guarda tutto torna.
        Non cambia minimamente il fatto che avessimo due dei migliori difensori al mondo, vero? È indifferente.

        >Parli di PES e poi scrivi i ruoli alla videogioco, che pirla che sei!
        Questa è talmente stupida che nemmeno rispondo, la prossima volta scriverò “esterno sinistro alto”, perché giustamente la sostanza cambia. Davvero, hai proprio palesato il tuo spessore.

        >Seedorf e Van Bommel no? Cazzo sei, pure indovino? Capello cos’era quando il Presidente lo mise in panchina? E Guardiola? Più esperienza di Inzaghi?
        Il fatto che possano essere tali non significa che lo saranno. C’è un allenatore attualmente che ci ha fatti arrivare terzi pur con una partenza disastrosa e che ha la fiducia dell’intero spogliatoio, giustamente tu lo lasci andare per prendere uno che stava sul cazzo a tutti come Seedorf? Sei meraviglioso.

        >Comunque io in passato ho fatto anche i nomi di Pioli, Spalletti.. il mondo è pieno di allenatori, ma voi ne amate solo uno.
        Se vuoi credere che arrivino seriamente quando Berlusconi vuole chiaramente Seedorf fai pure, a questo punto tanto vale fare il nome di Mourinho perché non resta al Real l’anno prossimo. Oltretutto sei chiaramente ritardato, visto che ho detto che Heynckes e Klopp li prenderei.

        >Oh, poi dopo TRE anni si potrà pure cambiare, no? Chi cazzo è questo, Ferguson? Quanto dobbiamo tenerlo?
        Vero? Che poi marcisce, come le banane.

  3. Da qualche tempo difendiamo sui calci piazzati con la difesa più alta, anche domenica erano al limite dell’area, mentre a inizio stagione stavamo più dentro, mi pare che al derby prendemmo un gol del genere. A quel punto non devi farli entrare, se prendono velocità diventa più difficile anticiparli correndo all’indietro, devi bloccarli lì. Ma ripeto: 15 errori individuali? Ci credi davvero? Quello di domenica è un errore di Mexes (e bravura di Lodi e Legrottaglie), infatti non mi sono scaldato parecchio, ma con un Conte in panchina sarebbe successo?
    Perchè queste distrazioni? Perché Barzagli é passato da riserva del Wolfsburg a difensore infallibile? Nocerino a battere i corner è una soluzione intelligente?

    Iddio mi perdoni per quello che dico ma Nesta non aveva il suo punto di forza nella difesa su palla inattiva. Basta riguardare le partite, Ibra avrà allontanato il 60% dei palloni inattivi che arrivavano in area.

    Seedorf sta sul cazzo a chi? Che prove ne hai? Quanti giocatori dell’anno scorso sono ancora in rosa ora? Ma che cazzo dici?

    Credi che De Sciglio sia felice di vedere Abate giocare sempre nonostante le topiche e finire in panchina per mezza partita giocata male a Firenze? E Niang che vede il fantasma di Robinho giocare al suo posto? Ah Niang che ha giocato per un mese sempre e comunque, perchè è sparito?

    La rimonta… ma per piacere, non fosse venuto il Presidente Berlusconi prima della partita con la Juve a togliere alibi alla squadra chissà dove saremmo. In ogni caso fare merda nelle prime giornate (e lo ha sempre fatto, non solo quest’anno) non significa che quando si inizia a far punti si sta facendo una rimonta clamorosa. Per piacere..

    E lo scudo dell’anno scorso? 6 punti persi? Zero colpe vero?

    Se Berlusconi vuole solo Seedorf (cosa che dici tu, mica dice Lui) son contento, perché gli allenatori col marchio Berlusconi (Capello, Sacchi, Ancelotti) han sempre vinto di più di quelli marcati Galliani.

    1. >Da qualche tempo difendiamo sui calci piazzati con la difesa più alta, anche domenica erano al limite dell’area, mentre a inizio stagione stavamo più dentro, mi pare che al derby prendemmo un gol del genere. A quel punto non devi farli entrare, se prendono velocità diventa più difficile anticiparli correndo all’indietro, devi bloccarli lì. Ma ripeto: 15 errori individuali? Ci credi davvero? Quello di domenica è un errore di Mexes (e bravura di Lodi e Legrottaglie), infatti non mi sono scaldato parecchio, ma con un Conte in panchina sarebbe successo?
      Io non ho mai detto che sono 15 errori individuali. Ma dire che è colpa di Allegri, ad esempio, per il gol nel derby, non ha senso. È evidente che un problema sulle palle inattive c’è, meno evidente (a.k.a. molto azzardato) è che Seedorf o chi per lui lo risolverebbe.

      >Perchè queste distrazioni? Perché Barzagli é passato da riserva del Wolfsburg a difensore infallibile? Nocerino a battere i corner è una soluzione intelligente?
      Ma veramente i corner di Nocerino sono stati i migliori della partita. (Barzagli è un caso più unico che raro, perché Bonucci pippa è e pippa rimane, Barzagli era più che altro sottovalutato e un plauso alla Juventus che l’ha individuato).

      >Seedorf sta sul cazzo a chi? Che prove ne hai? Quanti giocatori dell’anno scorso sono ancora in rosa ora? Ma che cazzo dici?
      Se non riesci a vedere che Seedorf, così come un paio di altri senatori, formava gruppo a sé ed era inviso agli altri devi essere cieco.

      >Credi che De Sciglio sia felice di vedere Abate giocare sempre nonostante le topiche e finire in panchina per mezza partita giocata male a Firenze? E Niang che vede il fantasma di Robinho giocare al suo posto? Ah Niang che ha giocato per un mese sempre e comunque, perchè è sparito?
      Qui ti aspettavo. Quello che a voi non entra in testa è che sono giovani. La costanza è qualcosa che viene col tempo, bisogna inserirli gradualmente, non di colpo. Non a caso appena sono stati reintrodotti hanno fatto due partite criticatissime (mi spiace, non dimentico gli insulti che si è preso Niang per come ha giocato a Napoli), e lo stesso El Shaarawy sta avendo una flessione incredibile per lucidità offensiva. Pensi davvero che Niang (18 ANNI) avrebbe esordito in A con un altro allenatore?
      Ah, e per precisare, fino a prova contraria il titolare sulla fascia destra è Boateng, non Robinho.

      >La rimonta… ma per piacere, non fosse venuto il Presidente Berlusconi prima della partita con la Juve a togliere alibi alla squadra chissà dove saremmo. In ogni caso fare merda nelle prime giornate (e lo ha sempre fatto, non solo quest’anno) non significa che quando si inizia a far punti si sta facendo una rimonta clamorosa. Per piacere..
      Ahah, Berlusconi. Posto che era una mossa prettamente elettorale e che ha smesso bellamente di farlo dopo le elezioni (ma pensa te, la rimonta è continuata), è una cosa normale che se la società non legittima il suo allenatore questo fallisce. Era successo anche con Sacchi, e vienimi ora a dire che Sacchi è un pessimo allenatore.

      >E lo scudo dell’anno scorso? 6 punti persi? Zero colpe vero?
      Da bravo berlusconiano vedi tutto in bianco e nero. Sai che esistono vie di mezzo? Ricordi gli infortunati? Ricordi i torti arbitrali clamorosi in almeno TRE partite fondamentali (rapido calcolo, 3+2+2 sono più che sufficienti per vincere lo scudetto)? Allegri non è esente da colpe, ma non venirmi a dire che con Seedorf o Donadoni avremmo vinto lo scudetto, perché ti sputo in faccia.

      >Se Berlusconi vuole solo Seedorf (cosa che dici tu, mica dice Lui) son contento, perché gli allenatori col marchio Berlusconi (Capello, Sacchi, Ancelotti) han sempre vinto di più di quelli marcati Galliani.
      Quel Lui è meraviglioso. Lo stesso Lui che ha venduto la miglior punta e il miglior centrale al mondo, lo stesso Lui che non investe più di tasca propria dal 2008, lo stesso Lui che ha scelto Leonardo cacciando via il suo amato e da Lui scelto Ancelotti mentre Galliani lo strenuamente lo difendeva (ti ricorda qualcosa?)? Quel Lui?

  4. Se non ho risposto a tutto, ci ripasso stasera. Ora c’ho da lavorare, mica rubo lo stipendio come il tuo pupillo livornese.

  5. Mexes e Zapata ai tempi di Roma ed Udinese erano tra i migliori centrali difensivi in serie A.
    Per far capire quanto conti l’allenatore la coppia “invincibile” della Juve Bonucci-Chiellini è la stessa che con Del Neri era battibilissima

    1. Gioco d’anticipo: “aiuto un altro allegriano!”

      Superata l’ovvia premessa, intervengo solo per dire a Diavolino che il rendimento di Bonucci e Chiellini cambia, poichè è diverso il tipo, la classe e la consistenza del centrocampo schierato davanti a loro.

      Vidal, Pirlo, Marchisio, Pogba (da quest’anno) ecc… paiono essere un tantino meglio di Krasic, Pepe, Felipe Melo, Sissoko e di un Aquilani fermo dopo quasi due stagioni di inattività.

      Penso che la differenza, oltre al’indubbia bravura organizzativa di Conte, sia quella.

  6. Era un gran bel dibattito, è arrivato Diablotti ed è finita la magia….

    Ricordo che con Del Neri, Bonucci e Chiellini hanno avuto Barzagli per metà stagione scarsa (si fece anche male), e oltretutto davanti avevano Felipe Melo, non proprio Pirlo-Vidal-Marchisio…

    La cosa che mi sta facendo incazzare è che nel calcio italiano, più degli ultimi anni, il difensivismo sta prendendo ancora di più il largo; Juve e Napoli sono le prime due del campionato, giocano con la difesa a tre, puntano a difendersi per poi ripartire sfruttando gli spazi… in Europa, dove la difesa a tre non la usa NESSUNO, hanno preso scoppolone a destra e manca, Heynckes si è pappato Conte, proprio lui, il genio, con la stessa nonchalance con cui io mi bevo un Campari, Mazzarri ha preso 5 pere (CINQUEEEEE!!!!) del Viktoria Plzen in due partite… l’ultima squadra che dove andava andava, imponeva il proprio gioco, è stato il Milan di Ancelotti, poi stop, è triste, molto triste.

  7. Esatto, lo stesso Lui che ha venduto attaccante e difensore e nonostante tutto questa squadra ha avuto per larghi tratti lo stesso ritmo della capolista. Lo stesso Lui che ha capito prima di tutti che non è impossibile pensare di vincere anche senza pagare 10 milioni all’anno a uno che fa i gol che fa Di Natale.

    I giovani son giovani, ma il rendimento di chi gli toglie il posto com’è? Come giocano Boateng, Robinho, Abate? MALISSIMO, tanto vale dar spazio a chi può diventarne più forte (De Sciglio già lo è).

    Gli arbitri..ahahah, ma sei interista? Cazzo gli arbitri..cosa mi tocca sentire..gli infortuni non contano come premio per lo staff tecnico eh..altrimenti il povero Stramaccioni è ultrasfortunato. Contro una squadra che veniva da due settimi posti abbiamo fumato via 6 punti di vantaggio…

    Pareggiamo col Bologna che era in vacanza e perdiamo con la Fiorentina e parli di arbitri… ma tu sei vergognoso, sei un interista cazzo… gente che una domenica era in tribuna e quella dopo titolare..senza logica..dentro e fuori, giocatori a caso e parli di arbitri e spogliatoio in pugno!!! Zambrotta riproposto dal nulla a Parma, Robinho in tribuna e poi titolare, Maxi Lopez titolare col Bologna poi sparito, Mexes eliminato dopo la Fiorentina…

    Poi, altre cazzate.. Boateng è il titolare.. minchia avessi detto Robben! Non sia mai di riproporre Niang al posto di Zinedine Nazario da Lima Boateng! Chi lo leva quel fenomeno!

    Ha cacciato Ancelotti.. CACCIATO.. si certo dopo 7 anni e con Ancelotti che – nella sua biografia – ammette che si era incontrato già più volte con Abramovich o il Real..

    Gli arbitri.. ma daiiiii.. gli arbitri cazzo.. come i piangini.. ma porcaputtana..

    1. >>Esatto, lo stesso Lui che ha venduto attaccante e difensore e nonostante tutto questa squadra ha avuto per larghi tratti lo stesso ritmo della capolista. Lo stesso Lui che ha capito prima di tutti che non è impossibile pensare di vincere anche senza pagare 10 milioni all’anno a uno che fa i gol che fa Di Natale.
      Vabbé, ma sei in malafede, è ovvio. Sarei tentato di finirla qui visto il ragionamento, ma stoicamente continuo: non è merito di Berlusconi se la squadra ha avuto quel ritmo. Dai il merito a Montolivo, a Balotelli, agli arbitri, a chi cazzo vuoi se proprio ti rifiuti di riconoscere il ruolo fondamentale di Allegri, ma non a uno il cui unico contributo è stato delegittimare continuamente l’allenatore con dichiarazioni inopportune e visitare per un mezzo girone (dalla Juventus a Natale) Milanello prima delle partite. Cioè, è ridicolo.

      >I giovani son giovani, ma il rendimento di chi gli toglie il posto com’è? Come giocano Boateng, Robinho, Abate? MALISSIMO, tanto vale dar spazio a chi può diventarne più forte (De Sciglio già lo è).
      Sei rimasto a inizio stagione? Perché a parte Robinho hanno tutti mostrato un miglioramente sostanziale, specie Boateng che contro il Catania ha fatto parecchio bene, mentre sia De Sciglio che El Shaarawy che Niang hanno dimostrato che la gestione dei giovani fatta da Allegri non solo è opportuna, è necessaria, perché certe pressioni non le sanno reggere a lungo andare.

      >Gli arbitri..ahahah, ma sei interista? Cazzo gli arbitri..cosa mi tocca sentire..gli infortuni non contano come premio per lo staff tecnico eh..altrimenti il povero Stramaccioni è ultrasfortunato. Contro una squadra che veniva da due settimi posti abbiamo fumato via 6 punti di vantaggio… [… etc etc che non sto a citare perché dice quello che sto per confutare]
      Se tu mi vieni a dire che la Juve dell’anno scorso era la stessa dei due settimi posti, per piacere, finiamola qua, perché questo discorso non ha più senso d’essere. Stiamo parlando di una cosa obiettiva: contro la Fiorentina (FUORI CASA, NON IN CASA, QUELLA E’ STATA UNA PARTITA BUTTATA E A DIFFERENZA DI TE NON VEDO A DUE COLORI), contro la Juve e contro il Bologna siamo stati nettamente penalizzati, e se fai finta di non vederlo sei testardo e ipnotizzato dalla tua causa.

      >Poi, altre cazzate.. Boateng è il titolare.. minchia avessi detto Robben! Non sia mai di riproporre Niang al posto di Zinedine Nazario da Lima Boateng! Chi lo leva quel fenomeno!
      Niang contro il Napoli abbiamo visto quanto sia costante e già maturo per palcoscenici come quelli di San Siro, lolwat.

      Ha cacciato Ancelotti.. CACCIATO.. si certo dopo 7 anni e con Ancelotti che — nella sua biografia — ammette che si era incontrato già più volte con Abramovich o il Real..
      Questa è come quella di Kakà che non è stato venduto per sanare il bilancio perché Lui non metteva i soldi ma perché lui voleva andarsene nonostante.

  8. Non parliamo della cessione di Kakà, potrei stravincere tirando in ballo il suo rendimento a Madrid.. dai, almeno non cercartele..
    Il grande merito di Berlusconi è quello di aver capito con mesi di anticipo che per stare in alto in Italia non è necessario spendere 20 milioni di stipendio per due giocatori soli.

    Boateng in crescita l’ho visto solo domenica, perchè prima ha sempre fatto malissimo. Se poi sei una della sue fan che si arrapa a vederlo seminudo è un altro discorso. Non calcio.

    Se dici che la Juve era al nostro livello l’anno scorso sei pazzo. Nessuno lo diceva. Un Milanista non deve parlare di arbitri, siamo superiori a queste cose, oltretutto perchè non ci capita poi tanto spesso di essere danneggiati…

    Che Berlusconi, il Presidente Berlusconi, abbia rivoluzionato la stagione con quelle visite è nella mia testa e nelle parole dei vari Montolivo, Shaarawy e compagnia in quel periodo. Rileggitele. Ha salvato la stagione cambiando la mentalità, poi, certo, qualche vittoria sarebbe arrivata comunque, per la legge dei grandi numeri..

    1. >Non parliamo della cessione di Kakà, potrei stravincere tirando in ballo il suo rendimento a Madrid.. dai, almeno non cercartele..
      Dove è titolare fisso, notoriamente. Ma sono sicuro che Berlusconi aveva visto con grande anticipo che non avrebbe più reso come un tempo e l’ha ceduto. Lo stesso Berlusconi che quando Pato poteva essere ceduto al PSG per 30 milioni ha fermato tutto.
      Dai, ti rendi conto che i tuoi livelli di cecità nei confronti delle azioni di Berlusconi è preoccupante?

      >Il grande merito di Berlusconi è quello di aver capito con mesi di anticipo che per stare in alto in Italia non è necessario spendere 20 milioni di stipendio per due giocatori soli.
      E non li ha assolutamente ceduti per i soldi, nono.

      >Boateng in crescita l’ho visto solo domenica, perchè prima ha sempre fatto malissimo. Se poi sei una della sue fan che si arrapa a vederlo seminudo è un altro discorso. Non calcio.
      Ti sei perso un certo Milan-Barcellona, mi sa. Anzi, ne sono certo, perché vista la brillante prova tattica di Allegri (riconosciuta DA TUTTI, quindi non cominciamo) contrasterebbe con il tuo dogma dell’infallibilità berlusconiana. Ma a prescindere, non ci vuole un genio per intuire che Boateng e Balotelli sono tatticamente complementari, come lo erano Boateng e Ibrahimovic.

      >Se dici che la Juve era al nostro livello l’anno scorso sei pazzo.
      Del Milan? No.
      Del Milan mezzo infortunato? Sì.
      Non è un concetto complicato. Oppure l’infermeria era sempre piena sono nella mia testa?

      >Che Berlusconi, il Presidente Berlusconi, abbia rivoluzionato la stagione con quelle visite è nella mia testa e nelle parole dei vari Montolivo, Shaarawy e compagnia in quel periodo. Rileggitele. Ha salvato la stagione cambiando la mentalità, poi, certo, qualche vittoria sarebbe arrivata comunque, per la legge dei grandi numeri..
      Fammi capire: se la squadra dice che Berlusconi ha aiutato con quelle visite elettorali dice il vero. Se invece dice che c’è un grande feeling con Allegri ed è l’uomo giusto per la panchina, sono dichiarazioni di circostanza. Sto ancora ridendo.

  9. Il centrocampo buono della Juve.. Vidal e Marchisio li ha fatti crescere Conte o dite che il centrocampo gioca bene per meriti dell’attacco? E Pirlo?

    Il confronto Conte-Allegri é impietoso.. risparmiatevelo.. prostitute allegriane.

    1. Il materiale umano di base conta.

      E Vidal è nettamente superiore a Felipe Melo, ad esempio.

      Peraltro Vidal era titolarissimo a Leverkusen (nell’ultima stagione 44 partite e 13 gol) in un Bayer che arrivò secondo a 7 punti dal BVB.

      Conte ha fatto un buonissimo lavoro, ma Vidal male male non era.

      E non è questione di essere prostitute.

      Ricondurre tutto a quello, squalifica i tuoi ragionamenti.

      1. Felipe Melo non è un brutto giocatore! Sbaglio o l’avevi consigliato pure tu nelle tue rubriche?

        Melo a Firenze era tanta roba, sarebbe migliorato con Conte così come è migliorato Marchisio che pure era già un bel giocatore, ma non di questo livello. Non c’è la controprova, ma se Giaccherini dà il suo contributo, l’avrebbe fatto pure Melo. Aggiungo Asamoah messo esterno.
        E se Allegri ha valorizzato De Sciglio allo stesso modo allora Conte con Pobbà. Non fate i doppiopesisti………

        Se vogliamo far passare Melo per un Traorè e Vidal per un top mondo mi arrendo.

        1. Quindi mi leggi con costanza e attenzione!?! 😈

          Ricordarsi addirittura che l’avevo suggerito…

          In ogni caso, un suggerimento non basta a qualificarlo come fenomeno.

          A me Melo piace, è un buonissimo giocatore, ma Vidal è due spanne sopra di lui… E dicendo ciò non faccio di Vidal un top mondo.

          L’assunto di partenza non era raccontare quale giocatore è stato valorizzato meglio e quale sia più forte di un altro, bensì precisare che il reparto difensivo bianconero è stato agevolato (oltre che dalla mano innegabile di Conte) anche dall’apporto tecnico e tattico di calciatori più forti.

          Se Chiellini e Bonucci difendono bene (e la Juve subisce pochi gol) per merito di Conte, il Milan di Allegri dello scudetto (7 gol subiti nel girone di ritorno) difendeva bene solo grazie all’innesto di Van Bommel o perchè era ben sistemato tatticamente?

          Così, giusto per capire…

        2. Fino a prova contraria, Andrea Pirlo mi pare l’ultima persona che aiuti la difesa a fare filtro.
          Anzi, l’anno scorso, si parlava proprio di una difesa che essendo più forte lo esulava da compiti di recupero palloni.

  10. toh una altro boatengminchia!!! e questo difende anche acciuga!! 😯

    1. Il tuo spessore intellettuale mi soverchia.

      1. tranquillo se vuoi mi abbasso al tuo livello. coglione!

        1. Qualcosa non torna.

  11. (Diavolino… Perchè dopo un tot di risposte, non si può procedere più nelle risposte ad albero?)

    Il problema di Pirlo non è la carenza di filtro – di palloni, se ve lo ricordate anche al Milan, ne recupera diversi – il problema è la quantità di palle perse in ripartenza.

    Comunque… Non pretendo di trovare un accordo, fornivo solo un elemento alla discussione.

    1. (Diavolino… Perchè dopo un tot di risposte, non si può procedere più nelle risposte ad albero?)

      Chiedilo a chi ha fatto wordpress…

  12. Camisa se mi leggessi con la stessa attenzione con cui io leggo te sapresti che ho ben poco da obiettare sulla prima stagione di Allegri, quindi sì, gli do meriti per come ha impostato la squadra nel girone di ritorno.

    Per chiudere il discorso quello che non capisco è come spesso descriviate Allegri come uno che svolge un lavoro infame da tre anni, bombardato di critiche e con rose di livello infimo.

    Allegri ha fatto 3 anni in un top club, per due anni con una rosa da scudetto (uno malamente perso e non glielo perdono e trovo ridicolo parlare di arbitri) e quest’anno sta allenando una squadra più che degna per un campionato di livello molto basso.

    Ha guadagnato bene, ha girato stadi importanti, ha allenato giocatori che hanno fatto la storia del club e campioni o presunti tali.

    Ha dovuto sopportare qualche critica, ma direi che c’è di peggio.

    Dopo tre anni ci sta di cambiare, anche perchè da quanto mi sembra di capire l’alternativa è il rinnovo e quindi il fatto di fermarsi CINQUE ANNI al Milan.

    E allenare il Milan cinque anni non è da tutti.

    Per cui mettetevi l’animo in pace, Allegri ha avuto tutto il tempo per fare il suo lavoro con calma (tre anni non sono tre mesi) e ha lavorato in un ambiente che – critiche fisiologiche a parte – gli ha garantito di lavorare in serenità.

    Secondo me ha avuto anche un certo peso in sede di mercato, per cui smettiamola di dipingerlo come uno che ha lavorato in un ambiente difficile o sottopagato.

    Se a fine stagione verrà liquidato sarà solo la normalità del calcio. Avanti il prossimo e valuteremo il suo lavoro.

  13. Se pensiamo a quante critiche ha ricevuto Ancelotti… Ancelotti! Uno che ha fatto più finali europee del Barcellona dei miracoli nello stesso arco temporale…

    Poi mi chiedono perchè parlo di setta.. a Gasperini (scarso finchè volete non lo discuto) sono state date tre partite se non sbaglio, dettandogli la formazione, coi giocatori che decidevano per conto loro se schierarsi a 3 o 4 e dopo che non gli hanno comprato nessuno. Quello è un comportamento che toglie dignità a una persona, no lasciare un allenatore lavorare per 3 anni due dei quali con la squadra più forte, comprandogli Ibrahimovic, Cassano, Van Bommel, Balotelli, Robinho, El Shaarawy, Mexes a fare da terza scelta…

  14. A prescindere dalle opinioni di fondo, se esprimessi il concetto di cui sopra sempre nel modo equilibrato in cui l’hai fatto… Sarei anche portato a darti ragione… 😉

    Invece sta battaglia agli allegriani è francamente grottesca.

    A fine anno, dato che mi segui più di quanto io segua te (:-P), scriverò quello che penso sul triennio di Allegri…

    … Adesso mi limiti ad osservare come si parli sempre e solo di colpe, anche per cose assurde, senza mai sottolineare un merito.

    1. I meriti glieli ho dati, quest’anno pochi ma non credo ne abbia particolarmente, ma puntualmente ricasca negli stessi errori: approcci, Bombonera, Robinho, Boateng ovunque… meno male ha smesso con Nini.

Comments are closed.