Santoro e BerlusconiSulla scia dell’ormai famosa intervista tra Santoro e Berlusconi ci permettiamo anche noi di porre delle domande aperte al (non) presidente del Milan.

1) Presidente Berlusconi, ha parlato di tre anni per tornare competitivi. Premesso che senza le sue scelte competitivi lo eravamo già, un solo trofeo degno di tale nome – lo scudetto 2010/11 – in sei/sette stagioni può essere bollato come un fallimento?

2) Quando lei ha voluto vincere col Milan ha sempre acquistato campioni: se è veramente convinto di tornare competitivo in Europa risparmiando denaro con questo ipotetico progetto giovani, perché non lo ha applicato nei suoi primi 26 anni di gestione?

3) Ha più volte parlato di una lista di 100 giovani che state seguendo. Acerbi e Traoré, in questa lista, precisamente, a che posto erano?

4) Le è stato fatto notare più volte che se il Milan non è più nei suoi interessi può venderlo ma continua a dire che non trova un compratore. Eppure proprio lei, come presidente di Fininvest dovrebbe sapere che è possibile vendere parte di una società in borsa o, in alternativa, utilizzare la forma dell’azionariato popolare. Perché non ha mai fatto ricorso a tali soluzioni?

5) Il 15 dicembre 2011, riguardo alla trattativa Tevez, lei dichiarò “Tevez scelga tra il prestigio ed il denaro“. Il 18 dicembre, addirittura, si diceva “ottimista su Tevez” Oggi, dopo che la trattativa è saltata nella maniera in cui tutti sappiamo, scopriamo che non l’ha mai considerato da Milan. Come mai questo passo indietro dopo essersene interessato personalmente?

6) Il 24 Marzo 2010 ha dichiarato che Balotelli ha “la faccia da Milan“. Solo un mese fa aveva dichiarato su Mario Balotelli “non è un sogno“, e “mi piace“. Pochi giorni fa lo ha definito “una mela marcia”. Come mai questo repentino cambiamento di opinione? Forse il City ha rifiutato il prestito gratuito?

7) In una recente intervista ad Antenna 3 ha dichiarato che El Sharaawy non sarà ceduto per ragioni di bilancio. Considerato che il 19 Gennaio 2009 al processo di Biscardi dichiarò che Kakà sarebbe restato a vita, che il 10 Luglio 2010 fece lo stesso con Ronaldinho e che nel recente 14 Giugno 2012 ha fatto comparire sul sito ufficiale rossonero la sua decisione di mantenere Thiago Silva i casi sono due: è lei che continua a mentire spudoratamente o, forse, ha uno strano concetto di “rimanere”?

8) Con che coraggio si prende la responsabilità di presentare l’attuale rosa contro il Barcellona rischiando una umiliazione a casa nostra, davanti al nostro pubblico, peraltro a soli quattro giorni dalle elezioni politiche?

9) Come mai considera ora interessante Destro, senza avervici minimamente pensato sei mesi fa, quando l’interlocutore era il ben più malleabile Preziosi?

10) Come può pretendere che i tifosi vengano allo stadio dopo avergli tolto non solo gli unici campioni, ma anche e soprattutto la capacità di sognare in grande? Come può pretendere un cambio di mentalità che porta dalla lotta per la Coppa dei campioni ad accettare quella per il terzo posto in Italia? Le sembrano questi i traguardi a cui ambisce il Milan?

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.