Italy Soccer Serie AIl Milan sta tornando. Lo avevamo già capito, e nel bene o nel male questa tendenza al risultato favorevole continua. La gara con il Pescara da un lato è servita ad evidenziare ancora una volta  i persistenti limiti difensivi anche contro una squadra già condannata alla retrocessione, e dall’altro ha mostrato che la nostra voglia di risalire la china non si placa. Continuiamo a macinare punti pesanti, e siamo l’unica squadra che non perde il passo nell’ultimo mese rispetto alla capolista e campione d’inverno Juventus.

Male e bene che quindi si mischiano come sempre nelle nostre prestazioni, producendo però sempre lo stesso risultato: la vittoria. Il Milan si riprende quello che gli spetta di diritto, un posto che conta in una classifica tutta da definire. E mai come ora sarà utile verificare i progressi in una gara sulla carte spettacolare come quella contro la Roma di Zeman. Due squadre che amano attaccare, che sanno farlo molto meglio rispetto ad altro, ma che al contrario di altri fanno sempre tanta fatica a difendere in modo accettabile. Una gara con tante reti, dicono alcuni, ma che potrebbe tradursi in un reciproco annullamento. Sarà la gara che congederà il campionato, per far spazio alle vacanze natalizie; sarà importante quindi chiudere al meglio, e possibilmente vincere per non lasciarsi sfuggire l’occasione di superare i giallorossi in classifica.

Fino a Sabato però c’è un altro impegno importante, questa volta non sul campo. È naturalmente il sorteggio di Champions che ci dirà di che morte moriremo, e se moriremo. Perché alla fine nulla è detto, e un’urna benigna potrebbe regalarci grandi soddisfazioni per il prosieguo della competizione. Anche perché, da qui a febbraio quando si giocheranno gli ottavi, c’è di mezzo una sessione di mercato che ci auguriamo ricca e proficua. A questo proposito, le voci che danno Pato in uscita mettono di fronte ad un nuovo dilemma: riusciremo anche questa volta a tenerci in casa un rottame rinunciando a soldi, oppure finalmente capiremo che quel guadagno può essere reinvestito più che degnamente sul mercato? Staremo a vedere, al momento nessuna conferma nè smentita. Altro dubbio riguarda le reali volontà del diavolo sul mercato: Belusconi dice che interverranno con tre/quattro rinforzi giovani, Galliani dice ne se non si vende non si compra. Si mettessero d’accordo, cercando di non prenderci per il sedere per l’ennesima volta.

Sorteggi, Roma e poi mercato, questi gli elementi che ci dividono da una seconda parte di stagione ancora tutta da scrivere. Gli autori ci sono, anche se si spera ne vengano aggiunti altri di livello superiore, resta solo da ricercare la consapevolezza di poter scrivere qualcosa di bello, di entusiasmante. E per far questo c’è bisogno del contributo di tutti, società, squadra e tifosi.

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.