Settimana molto triste per i nostri colori. In due settimane abbiamo perso: coppa italia, Champions e probabilmente anche scudetto. I tanti infortuni, alcuni torti arbitrali e un allenatore assolutamente mediocre hanno sancito quasi inequivocabilmente che questa non doveva essere la nostra stagione. E’ presto per piangere a morto, ma bisogna essere realisti e l’ essere realisti dice che siamo vicinissimi a una pessima figura. Dal possibile triplete al pugno di mosche in mano il passo è stato anche troppo breve per i miei gusti.

Nel frattempo che il Milan sul campo, ha praticamente sputtanato un’ intera stagione in due settimane (un po come fece la tanto offesa Inter di Leonardo dopo aver centrato una grande rimonta), si è generato una sorta di delirio mistico di massa. Il presidente che praticamente silura il proprio allenatore dopo una partita di champions; il responsabile medico del Milan che parla di carte, santi e consiglieri spirituale per risolvere i problemi di Pato; la società Milan che smentisce seccamente il suo responsabile medico, cinque minuti dopo, nel sito ufficiale dicendo l’ esatto opposto; Allegri che si sveglia di colpo dopo un’intera stagione all’ insegna della galanteria e comincia ad inveire contro Marotta, Galliani che ogni giorno ci aggiorna sulle posizioni aziendali nell’organizzazione delle varie partite…

Fortunatamente, in mezzo a questa bolgia di scalmanati, c’ è chi riesce a tenere alta (tanto per cambiare) la bandiera milanista. Parlo ovviamente di rossonerosemper, blog sempre straordinariamente lucido nell’ affrontare le varie argomentazioni (anche in periodi come questo in cui siamo andati dalle stelle alle stalle), capace nel tempo di rinnovarsi e di stabilire per primo, fra le altre, una linea efficace e coerente contro un allenatore assolutamente mediocre e non all’ altezza di stare al Milan.

Credo che investire sul lungo periodo per realizzare certe linee, sia stata una delle intuizioni che ha portato al trionfo di questo blog, almeno per quanto riguarda il livello dei contenuti calcistici, offerti ai nostri lettori: sarebbe stato certamente facile infatti, accodarsi a linee massificate di moda negli anni scorsi. Credo che sarebbe stato facile inoltre, accodarsi al parere di presunti guru o tromboni sopravvalutati allegriani, o a schemi obsoleti e miopi di cui i blog milanisti sono pieni. Sarebbe stato facile e sul breve periodo ci avrebbe anche favorito. Grande merito di questo blog aver seguito la propria strada senza farsi condizionare troppo dagli altri.

Quasi perfetta la gestione delle varie fasi di questa stagione. Peccato l’ essersi lasciati un po troppo andare agli entusiasmi facili quando sopra di quattro punti. Continuare su questa strada, supportando il Milan sempre e comunque con questa costanza, critica, passione, competenza e consolidando il gruppo redattori, è sicuramente l’ imperativo per il presente e futuro almeno dal mio punto di vista.

FORZA MILAN e FORZA ROSSONEROSEMPER. ORA PIU’ CHE MAI.

[poll id=”26″]

Posted by La cantera

12 Comments

  1. Mi scuso con Cantera per non aver pubblicato il post prima, ma ero impossibilitato. Ovviamente, lo dico per chi avesse da ridire, la parte finale riflette comunque il punto di vista del redattore ed è a nome di chi lo ha scritto e non a nome di tutto il blog.

    1. Cioè, se non ci sei tu, i redattori non possono pubblicare? ……. eheh, hanno bisogno dell’approvazione del boss!

      1. Possono. Se mettono immagini, tag messi bene e danno una impaginazione. Se no devo provvedere io

  2. Quante volte hai votato per il sondaggio, otelma?

  3. Per quello che mi riguarda i patti con diavolo sono chiari. Io lascio i post in bacheca, poi vede lui se pubblicarli o meno, come eventualmente impaginarli o ritoccarli.

    Capita che io faccio dei post che per vari motivi non vengono pubblicati. Spesso facciamo anche selezione di post quando ne abbiamo tanti. Nonostante questo riusciamo sempre a ad avere almeno 2-3 post al giorno. Non avete idea che genere di lavoro ci sia dietro per curare e coordinare la logistica di un blog di questo tipo. Logistica che al 90% fa diavolo fra l’ altro.

    Diavolo sa che io non mi offendo se un mio post non viene pubblicato perché capisco le esigenze della redazione. Inoltre so che ci sono postatori più bravi di me o che a volte le mie idee rompono i coglioni o che magari dicono cose già dette e lo accetto serenamente. Anzi sono molto felice che ci possiamo permettere il lusso della selezione. Significa che abbiamo creato una bella struttura.
    Lavorare con diavolo è molto facile. Ha un’ organizzazione veramente eccellente e il grosso del lavoro lo fa lui. Ho sentito in passato che molti hanno attribuito a me il merito o la causa di molti cambiamenti, perché ero quello che più batteva su certe cose. In realtà il mio è stato un ruolo molto marginale. Sono entrato tardi in redazione e per lo più grazie a Michele Bufalino che mi ha sponsorizzato. Direi che il numero due attuale che più ha collaborato con diavolo alla realizzazione del progetto sia stato proprio Michele che ha portato tutta la sua esperienza come redattore di un certo livello anche come impostazione del blog. Credo che ci sia stata una spartizione perfetta dei ruoli e che non ci siano state fra di noi gelosie interne di nessun tipo. Credo sia questa la vera forza di questa moderna edizione del blog.

  4. Ad oggi la linea del blog è abbastanza compatta. Sicuramente uno dei migliori periodi. Anche i contrasti interni si sono attenuati salvo qualche giornata di guerra, più per storica antipatia fra utenti che non per posizioni incolmabili.

    Su Ibra ci sono 2 filoni che sembrano distanti.

    Io per esempio considero Ibra un’ attenuante di Allegri. Nel senso che io da 1 a 100 critico Allegri 65% perché penso che con Ibra in squadra certe cose tendano a non funzionare indipendentemente dall’ allenatore e che quindi molte problematiche le avremmo anche con un allenatore migliore di Allegri e caldeggio la tesi Guardiola.

    Diavolo invece ritiene Ibra un aggravante di Allegri perché crede che sia più difficile non vincere con lui che vincere ed è convinto che con un allenatore migliore possa rendere di più anche nelle partite decisive (anche se la storia premia relativamente questa sua convinzione) e far giocare meglio tutta la squadra.

    Nel mezzo a queste due posizioni forti, ci sono posizioni moderate che mostrano apertura verso entrambe le teorie e si schierano al centro

    1. Anzi già che ci siamo sarebbe bello un giorno lanciare il sondaggio. Ibra più attenuante o aggravante per Allegri. Al 90% lo perdo però ci terrei lo stesso a farlo

  5. Riflettevo che a me hanno bannato da 3 blog perché accusato di saccenza e ripetitività nel critacre Allegri in tutti i suoi innumerevoli punti critici quando la gente cieca faceva finta di non vedere cose che anche bambini orbi vedevano.

    Ora che lo criticano tutti (anche dai pirla che mi hanno bannato, l’ ultimo poi credo il Re dei pirla fra i pirla) cosa dovrebbero fare per coerenza nel comportamento?

    Mettermi a capo della Chiesa protestante anti allegriana?

    Come al solito per prendersi le soddisfazioni sui pirla, basta avere un minimo di pazienza. Il tempo non è un galantuomo. E’ una vera merda….ma con i PIRLA mica con le persone per bene!!!!!! Meno male che ci sono loro a regalarci momenti di gioia in questi momenti brutti va.

    Mi scusi Sadyq se è rientrato nella categoria indirettamente. Non ce l’ avevo assolutamente con lui. Erano ben altri i miei obbiettivi

    1. Non occorre che ti scusi, Dna. Io lo difendevo e lo difendo ancora. So che ha fatto e sta facendo molte minchiate, ma questo abbiamo e questo dobbiamo tenerci fino alla fine. Mica siamo l’inter noi!
      Però posso anche dirti che non vedo, in circolazione niente di meglio! I top sono tutti accasati e, se anche potessero liberarsi, vogliono molti soldini! Cosa che testa d’asfalto vuole assolutamente evitare. Altrimenti Galliani non si limiterebbe ad aspettare i fine contratti e neanche rinnoverebbe all’infinito ai bacucchi che abbiamo, tipo culone merdoso o zambromerda!|
      Diglielo tu, ai tifosi intelligentissimi e intenditori, che a me non interessa difendere nessuno a prescindere. Non mi interessano i corregionali e nemmeno gli ex grandi giocatori. Non m’interessa neanche se un presidente la pensa in modo diverso dal mio politicamente, purchè pensi alla società!
      Io sono Milanista e mi interessa solo ed esclusivamente il Milan!
      Tutti gli altri discorsi li lascio fare agli ebeti con tanta immaginazione sul prossimo!

  6. Certo dipende dall’allenatore se la squadra entra in campo con la Fiorentina e passeggia per venti minuti. Venti minuti che sarebbero dovuti servire a mettere il pepe al culo all’avversario. Ora vediamo col Chievo. Ha ragione Contr. Dovremo sputare sangue. Allegri ha fatto lo spiritoso su questa affermazione: “Ci picchieranno allora…”, ma qualcuno che lo mena davvero, da qui a fine campionato, se il trend insiste, lo trova davvero… 👿

  7. Bhè DNA forse non leggi tutti i commenti. C’è qualcuno che dice che una squadra che a 7 giornate dalla fine è in testa non ha la rosa per vincere il campionato. E fa questo solo per proteggere l’allenatore corregionale. Nel terzo millennio si fa ancora campanilismo. o.O

    1. C’è qualcuno che dice che una squadra che a 7 giornate dalla fine è in testa non ha la rosa per vincere il campionato. E fa questo solo per proteggere l’allenatore corregionale. Nel terzo millennio si fa ancora campanilismo

      Basta fare il confronto impietoso a nostro favore con la rosa della Rubentus per capire che non si poteva perdere

Comments are closed.