Per questioni di tempo (e se vogliamo di argomenti) lascio spazio a qualche breve riflessione sulle notizie uscite negli ultimi giorni, quello che mi passerà per la mente nei prossimi minuti. Facciamo di tutto un po’.

Berlusconi ha parlato ancora, solite dichiarazione che non contengono nulla di concreto. Solo sparate e autocelebrazioni come Presidente-più-vincente-della-storia-del-calcio, paragonandosi a quel famoso Santiago Bernabeu a cui è stato dedicato uno stadio. Che sia il suo prossimo obiettivo? E per noi invece? Presidente, vogliamo i fatti!

A proposito di stadi, la Francia si aggiudica gli Europei del 2016. Noi perdiamo un’altra volta dopo quelli del 2012 nei confronti di Polonia e Ucraina. Siamo rimasti indietro come le palle dei cani (cit.) e non è solo una questione di stadi (in Francia non c’è tutto questo popò di modernismo), direi che finchè ci saranno incidenti sistematici in alcune città (una su tutte, la Capitale) la solfa rimarrà la stessa. Sarà contento De Rossi che potrà continuare a difendere gli ultrà ed attaccare i poliziotti…

Leggiamo qualche notizia di mercato per vedere chi ci viene accostato: Adebayor, Dzeko, Maxi Lopez, Pazzini, Benzema, Ibra, Aguero, Robinho, Krasic. Premesso che non ne arriverà manco mezzo, non avremmo più bisogno di altro, leggasi terzini (plurale), centrali (plurale) e centrocampisti (plurale)?

Pare che il gruppo abbia chiesto a gran voce il rinnovo di Favalli. Ora dobbiamo pure preoccuparci della loro salute mentale oltre che di quella di Adriano&Silvio? No, va bene tutto, ma piuttosto trovategli un incarico nello staff tecnico! Anche se dopo aver rinnovato ad Onyewu…

La contestazione dei tifosi ha avuto la durata di una sera. La notizia dei Russi interessati all’acquisto è durata un paio d’ore. Ormai non si riesce nemmeno più a sperare.

E’ passata una settimana dal pranzo a tre Berlusconi-Galliani-Allegri e siamo ancora senza allenatore. Fanno due settimane tonde tonde dalla fine dal campionato e un paio di mesi da quando Leo ha fatto capire che avrebbe lasciato. D’accordo, si attende il sì di Cellino. D’accordo, c’è tempo e il mercato al Milan non lo fanno gli allenatori (perchè invece i dirigenti…). Però c’è una stagione da pianificare, allenamenti, preparazione, obiettivi, conoscenza dell’ambiente e tutti quegli aspetti di contorno che comunque sono importanti. Spero di non dover attendere ancora a lungo.

C’è chi passa da Mourinho a Capello (o se proprio va male, Hiddink) e chi da Leonardo ad Allegri. Pazienza, va così, ma è dura da digerire.

Già…Mourinho, l’alfiere dell’interismo, il bauscia dei bauscia, lo Special dal sangue nerazzurro che lascia in questo modo. Vuole il Real e vuole che Moratti si sposti e gli lasci strada libera. Che dire, un comportamento da chi nel cuore ha il biscione non il proprio interesse… Non si fraintenda, è un professionista e si comporta in quanto tale, direi che ha toppato chi lo riteneva il più bauscia di tutti.

Conclusione sulla Nazionale: martedì arriveranno gli ultimi cinque tagli. Butto lì un pronostico, Quagliarella, Cossu, Sirigu, Borriello, Bocchetti.

Posted by LaPauraFa80