Skopje, ore 20.45. Si giocherà nello stadio del Vardar dove, normalmente, al derby, ai tifosi albanesi dello Shkendija è vietato l’accesso. 90 minuti all’Europa per il Milan che arriva a questa partita forte di un 6-0 che dovrebbe mettere al riparo la qualificazione da sorprese. Si gioca quindi come se fosse un allenamento del giovedì e si gioca, ove possibile, per evitare infortuni e mettere minuti nelle gambe di chi non ha giocato.

Davanti a Storari (ma il secondo portiere non era Antonio Donarumma scelto per ragioni prettamente tecniche?) la novità della giornata: si proverà la difesa a tre e le due punte, per la prima volta uno dei moduli verso cui il Milan dovrebbe convergere la prossima stagione. Zapata, Bonucci e Romagnoli dati partenti con Calabria e Antonelli che diventeranno a tutti gli effetti esterni di centrocampo (ruoli che dovrebbero poi essere occupati titolarmente da Conti e Rodriguez). Centrocampo che viene completato da Zanellato, Locatelli e Mauri mentre in avanti ci sarà l’esperimento delle due punte.

Cutrone – André Silva partiranno insieme e – incrociando le dita sperando non ci siano infortuni – vedremo che tipo di gioco sarà intenzionato a giocare il Milan utilizzando questo modulo e quanto differirà rispetto a quello visto a Crotone. Montella nel frattempo continua a dire che in attacco siamo corti anche se il mercato in entrata sembra al momento ben più che chiuso. Godiamoci quindi questi 90 minuti sperando non succedano eventi imprevedibili come goleade o infortuni.

Milan (3-5-2): Storari; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Zanellato, Locatelli, Mauri, Antonelli; Cutrone, André Silva

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.