Joaquin, giustiziere all’andata

La vittoria con il Chievo è stata la prima prova da grande squadra offerta dai rossoneri in questa stagione: è però prematuro pensare che i problemi, soprattutto se si pensa a quei movimenti difensivi, in particolare sulle palle inattive, avvezzi ad incepparsi, siano risolti. C’è ancora da trovare una buona capacità, contro squadre serie e dalla difesa composta da gente più seria di Dainelli e Frey, di finalizzazione, soprattutto nell’area di rigore, vero punto debole della squadra rossonera. La creazione di gioco, infatti, insieme al mantenimento del possesso palla, non è mai stato un problema: ma spesso è mancata l’ultima intuizione, la possibilità di mandare un giocatore solo davanti alla porta, la determinazione di cercare il tapin. Contro alcune squadre ci è andata bene: contro il Malaga, probabilmente, no. Nè andrà bene nel prossimo mese, in cui ci troveremo davanti anche l’Anderlecht e quattro delle prime sette forze del campionato.

Gli spagnoli arrivano a questa partita dopo un’inaspettata sconfitta in casa contro il Rayo Vallecano, che ha provocato il sorpasso al terzo posto da parte del Real Madrid: la situazione di classifica, nonostante le fosche prospettive con cui era partita, dati i propositi di abbandono dello sceicco Al Thani (uno dei vari nomi accostati alle aziende di Berlusconi) l’annata, è ottima, e l’amalgama di squadra è garantita dalla determinazione di Pellegrini, che ha già subito messo in chiaro che, nonostante l’ottima posizione in classifica (che potrebbe determinare, in caso di vittoria e di pareggio tra Anderlecht e Zenit, anche il matematico primo posto dopo quattro giornate), non giocheranno per il pareggio, ma scenderanno in campo con una compagine offensiva, probabilmente uguale a quella dell’andata: una sorta di 4-4-2/4-2-4 alla Ventura, con due ali molto offensive come Joaquin ed Isco e due torri in attacco quali Portillo (non quello della Fiorentina) e Saviola, e Santa Cruz a scalpitare dalla panchina.

A differenza delle precedenti quattordici uscite stagionali, il Milan dovrebbe riuscire a trovare una certa stabilità tattica: per prove ed errori (cosa che solitamente si dovrebbe fare in estate e in allenamento, non in partita) si è empiricamente dimostrato come il 4-2-3-1, con un valore aggiunto determinato dalla presenza di Bojan, sia lo schema più adatto agli uomini attualmente a disposizione di Allegri. Anche la formazione dovrebbe essere molto simile a quella della sontuosa vittoria di sabato: le uniche differenze il ritorno di Bonera (squalificato lo scorso weekend) al centro della difesa, insieme a Mexes, mentre a centrocampo non è ancora chiaro se, accanto a Montolivo, giochi Ambrosini o De Jong. In attacco tutto uguale, pare: Pato, però, scalpita, e potrebbe – purtroppo? per fortuna? – farcela. Stesso discorso per Boateng: si spera che, qualora giochi, sia quello degli ultimi minuti di sabato, non delle precedenti malsane uscite stagionali.

MILAN – MALAGA, SAN SIRO, 6 NOVEMBRE 2012 ORE 20.45
MILAN (4-2-3-1):
 Abbiati; Abate, Mexes, Bonera, De Sciglio; Montolivo, De Jong: Emanuelson, Bojan, El Shaarawy, Pazzini. A disp.: Amelia, Yepes, Constant,  Nocerino, Ambrosini, Boateng, Pato. All. Allegri
MALAGA (4-4-2): Caballero; Jesus Gamez, Demichelis, Weligton, Eliseu; Camacho, Iturra, Joaquìn, Isco; Portillo  Saviola. A disp.: Kameni, Recio, Seba, Fabrice, Duda, Onyewu, Santa Cruz. All.: Pellegrini

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

11 Comments

  1. Da quanto mi risulta sulla fascia sinistra dovrebbe giocare Kevin Constant. Quindi l’unica variazione rispetto alla vittoriosa partita contro il Chievo dovrebbe essere rappresentata dal rientro di Bonera(Miccoli mi risulta giochi nel Palermo quindi Daniele è più tranquillo).
    Forse anche il capitano Ambrosini(dipende dai mille cerotti che ha appiccicato addosso)potrebbe lasciare il posto a De Jong. Sarebbe un vero peccato perchè ‘Ambro’ ha recuperato, rubandoli all’avversario, ben undici palloni, ed ha giocato, contro il Chievo, come ai bei tempi!
    I tre più uno, Emanuelson, Boian, El92 e il ‘Pazzo’ dovrebbero esserci tutti. Pato e Boateng, se necessario, nella ripresa! Meno male che non c’è Zapata!

  2. Metti a De Sciglio, metti a De Sciglio!!
    Metti a Pato, metti a Pato!!

    1. Tu sai quanto io stimo De Sciglio che con El92 saranno i punti di forza non solo del Milan ma anche della nazionale italiana in Brasile.
      Tuttavia la gastrointerite debilita atleti ben più strutturati di Mattia. Quindi è giusto che non giochi questa sera in attesa del suo ritorno alla migliore condizione fisica!

      1. Sciglio sdiarreato è comunque meglio di Abate.
        Sabato quando ha ciccato quel tiro di sinistro volevo iscrivermi ai terroristi (cit.)

        Con Sciglio a dx e il Maurizio Constant Show a sx avremmo la miglior coppia di terzini dai tempi in cui Abate era un giocatore serio e Cecchi Paone non aveva ancora rivelato che è metrosexual e a sinistra c’era Zambrottino in versione Mondiale.

  3. stasera se allegri sta fermo il più possibile, si fa il risultato.

    finisce 2-0 bojan mexes

    se invece allegri vorrà fare il fenomeno perdiamo 2-1 merdateng joaquin santa cruz

  4. sono un poco preoccupato con Mexes titolare

    speriamo bene

  5. uno è preoccupato se gioca mexes, l’altro è preoccupato se gioca zapata, io so preoccupato se giocano bombonera e acerbi… in poche parole sono tutte pippe.

    la mia difesa titolare è de sciglio zapata mexes constant

  6. intanto galliani come al solito s’è fatto sgamare( o è stato lui ad avvisare qualche amico giornalista) l’incontro con l’entourage di Pep Guardiola!!

    Pep!!! <3 <3 <3

    1. Il fratello di guardiola non è nell’entourage e non gli fa da procuratore come erroneamente riportato

      1. Manuel Estiarte invece si!

        e poi per quale motivo galliani incontrerebbe il fratello di pep??

        Alea iacta est, allegri prepara quella merda di valigia e tornatene da sadyq!!!!!!!( ovviamente se ti va bene resti fino a fine anno)

        l’anno prossimo, se tutto va bene, ci si diverte!!!!

  7. Si Guardiola viene al Milan, preparati!

Comments are closed.