Dopo la vittoria di sabato pomeriggio il Milan sembra avere, almeno in parte, scacciato i fantasmi di inizio stagione. Arrivata la quadratura tattica, con il 4-2-3-1 che è in effetti il modulo più adatto alla formazione attuale dei rossoneri, ora si attendono riscontri anche nelle prossime partite, un tour de force da 5 incontri che comprende Fiorentina, Napoli, Juve e le due gare di Champions contro Malaga e Anderlecht.

Il 5-1 di sabato ha visto andare in gol gli acquisti estivi Montolivo, Bojan e Pazzini, oltre a El Shaarawy e al ritrovato Emanuelson, che in pratica è a tutti gli effetti un acquisto estivo, in quanto prima non aveva mai reso al meglio essendo schierato mediano o trequartista. Finalmente arrivano più palloni in area, e pure Pazzini è riuscito a tornare al gol. Certo, un Maxi Lopez sarebbe stato nettamente più utile in un campionato dove c’è da sgomitare per raggiungere un posto in Europa League. Ma è inutile guardare indietro. Il gioco espresso l’altro ieri dimostra che il 15° posto alla pari con la zona retrocessione non era assolutamente posizione degna per questa squadra, e -meglio tardi che mai, ma sarebbe stato meglio prima- qualcuno in panchina ha capito (o forse gli hanno fatto capire) in che ruolo devono giocare i membri della rosa rossonera.

Ora il lavoro non è finito. Le note liete come Constant a suo agio nella posizione di terzino sinistro, Bojan finalmente al centro del gioco e Pazzini che, udite udite, ha pure snocciolato un paio di sponde/assist ai compagni, devono confermarsi nei 20 giorni più importanti di questa prima metà della stagione. Il Malaga non scherza (s’è visto all’andata), e men che meno le tre squadre che affronteremo in campionato, e cioè Fiorentina, Napoli e Juventus: quarta, terza e prima nello spazio di tre domeniche. Portare a casa sui 5-6 punti nelle tre gare di campionato -magari senza perdere, anche se la vedo più dura- e almeno 4 in quelle di Champions contro Malaga e Anderlecht sarebbe un buon risultato per come si era messa la stagione. Ora speriamo anche che oltre agli exploit dei singoli si riesca a imporre anche quel gioco corale che è mancato nelle prime partite, e anche che sulla corsia di destra torni De Sciglio, più che una spanna un metro sopra Abate per quello che si è visto finora.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

18 Comments

  1. AltairTK

    Si… speriamo bene. Perchè non mi stupirebbe che dopo questo passo in avanti dove a tutti noi sembra di vedere la luce in fondo al tunnel almeno per modulo e giocatori (infortuni e turn-over permettendo) poi magicamente l’Allegrone smerda tutti i progressi con le sue “convinzioni” riproponendo obbrobri di formazioni.
    Anche a me è piaciuto Constant, forse anche più del dovuto, visto che inconsciamente lo stiamo paragonando all’Inamovibile (e giovane) Antonini, però la sua prestazione promette indubbiamente bene e speriamo continui.

  2. Pit, io la fiducia non l’avevo mai persa.
    D’altronde solo chi non capisce di calcio o chi deve difendere Acciughina per contratto (il 99% delle volte le due cose coincidono) poteva pensare che il Milan era quello visto con Anderlecht o il primo tempo a Palermo o una delle altre partite regalate dallo Stronzo.

    E’ chiaro che ora c’è un filotto tosto tosto per cui se si fosse iniziato a far giocare la squadra in modo ragionato già da prima, oggi avremmo abbastanza punti per poterci anche permettere dei passi falsi con Fiorentina, Napoli e Juventus.

    Purtroppo Acciughino ha rubato lo stipendio da luglio a sabato, per cui dobbiamo recuperare il tempo perso.

    Ma la classifica è corta e il campionato lungo.

    Sarà una buona stagione, Acciughina permettendo.

  3. peseranno questi punti persi fino ad oggi, cosi come peserà il pareggio con l’anderlecht in champions

    1. Gia, peccato: potevamo arrivare primi. Con questa squadra disumana!

      1. solo tu puoi pensare che questa squadra sia al livello di siena e pescara… fazioso come sempre…

        1. Diavolo1990

          L’inter ci dice che non solo questa squadra poteva puntare allo scudetto, ma anche battere la Rube
          Ricordatevi che l’Inter come rosa non è più forte di noi

        2. ora come ora il terzo posto può essere raggiunto…. anche se tifi contro,sadyq, ma cosi è!!

        3. Ma quale faziosità? E quando l’ho detto che siamo a livello di Siena e Pescara? Io ho sempre detto e pensato che siamo da ottavo decimo posto!

          Oty, l’inter ci dice chiaramente che siamo una squadra quantomeno carente in tutti i reparti. Per venirti un pò incontro, voglio dire incompleta. Altrimenti non avremmo perso contro di loro!
          Però non ho mai capito come cazzo li fai tu, i confronti delle rose. Ogni tanto te ne esci con questo discorso che la nostra rosa è più forte di questa o di quella: ma su che cazzo ti basi?

        4. Tifo contro chi? Io? Perchè vuoi essere mandato in culo?

        5. beh abbiam perso un derby clamoroso, gol annulato a monto, errori di merdallegri e rigore su binho!!! detto ciò l’inter ha un allenatore decente, un ottimo portiere, una difesa migliore e un attacco ottimo…

        6. Diavolo1990

          Non è la rosa il motivo per cui si è perso contro l’Inter.
          Anzi la rosa ne esce rafforzata, li abbiamo dominati.

        7. No hai ragione: è stata una congiunzione astrale!

        8. Diavolo1990

          Ti ricordo che abbiamo fatto un gol a testa…
          E la classifica senza errori arbitrali ci dà un +3 in quella partita.

  4. Allora ha anche un presidente con ancora qualche interesse per la squadra. Che segue e se ne interessa in continuazione. Diciamole tutte le cose!
    Però sei migliorato!

    1. beh juve e inter possono anche essere più forti di noi ma il resto no… io dissi a tempo debito che questa squadra era da posto champions. non sono migliorato, sono obiettivo io!

      per quanto riguarda il presidente beh, erano due anni che incassava soldi senza spendere nulla e quest’anno ha speso qualcosina.Quando BERLUSCONI prendeva ibra, robinho e merdateng lui vendeva balotelli eto’o e thiago motta..

      1. A perte che quei tre sono voluti andare via. È inutile tentare di tenerli se vogliono cambiare aria! Il nostro ha preso lo zingaro perchè ha avuto un’occasione, come con Robigno che non aveva più spazio. Infatti si è visto, poi, quanto ci ha messo a liberarsene, perchè costosi. Come se non lo sapesse!

        Bello il discorso sull’obiettività: tu lo sei, chi la pensa diversamente no, è fazioso. Eheheh …

        1. sono voluti andar via?? si ma non ha preso sostituti adeguati( al loro posto prese forlan, pazzini e gargano)…

          per i tifosi come te ci vorrebbe proprio un moratti, uno che ha speso un miliardo di euro per vincere una champions, silvio con 600 milioni circa(in una decina di anni in più) ne ha vinte 5.. eh già, l’incompetente ce l’abbiamo noi no?!?

  5. Non avrà preso sostituti, ma sono davanti!

    Guarda che io non ho neanche mai detto che il pedofilo sia incompetente. Tu giri i film! Però che se ne stia sbattendo le palle da anni è la verità! Come è verità che abbia usato il Milan per i suoi scopi elettorali. E tu ed il tuo compagno di merende siete l’esempio lampante!

Comments are closed.