Finisce 1-0 con rigore di Bacca e col Milan che espugna finalmente il Mapei Stadium in una delle peggiori partite della stagione. Portiamo a casa sei punti senza giocare troppo bene ma con la difesa e quel po’ di fortuna che ci era mancata. La sfanghiamo grazie ad un errore dal dischetto di Berardi ed un gol di Bacca che scivola dal dischetto toccandola due volte (ma il rigore è da ripetere). Proprio sul colpo di coda della gestione Silvio Berlusconi il Milan sfata il tabù Mapei Stadium, l’unico campo in Italia dove – ad oggi – non era riuscita a fare punti.

Sei punti che arrivano quindi con le peggiori partite della stagione, complice anche un Sassuolo che sembra come sempre indiavolato quando gioca contro di noi. Milan che torna a giocare di rimessa contro un Sassuolo che sembra avere come unica tattica quella di buttarsi in area di rigore per cercare la massima punizione. Non ho mai visto una squadra più arrogante di questa – squadra che come sempre se la gioca alla morte sempre e comunque con noi. Godo due volte per la vittoria, nulla da dire. Se dobbiamo parlare di moviola, invece, parliamone fino in fondo: il Sassuolo doveva finire in nove ed il rigore di Bacca era comunque da ripetere.

Quello che non è tollerabile è vedere la moviola pronta su Sky per vedere immediatamente “protetta” una delle squadre della sua scuderia (esclusive e diritti d’archivio) mentre nelle ultime settimane si è fatti gli gnorri. Quello che non è tollerabile è l’ennesima cronaca faziosa del signor Massimo Ambrosini contro la sua ex-squadra, ormai lo difendono solamente pochissimi pretoriani che si sono tutti coperti di ridicolo. Ripeto: se facciamo la moviola in quel modo, cosa peraltro mai accaduta in occasioni precedenti, non omettiamo i falli di Berardi graziato dal primo giallo dopo pochissimi minuti.

Livello tattico: non abbiamo più un gioco. Oggi siamo tornati ad un Milan molto asinisiano con centrocampo muscolare che fa filtro e Sosa che ha il compito di servire le punte. Ci è andata bene perché dietro Zapata ha fatto una buonissima partita e perché Berardi ha sbagliato il rigore – diciamo che la fortuna ci ha ripagato del credito con la Sampdoria restituendoci quei punti ma c’è una involuzione preoccupante data soprattutto dal fatto che non sappiamo attaccare e abbiamo una prima punta completamente fuori dal gioco della squadra.

Si chiude quindi con questa partita l’era Berlusconi, un’era che ha portato il Milan da neopromossa alla storia del calcio e nonostante questo vede qualche ossessionato festeggiarne la conclusione come se ci si liberasse di Manenti. Da venerdì sarà una nuova pagina, una nuova storia e forse un nuovo Milan con la festa finale sabato prossimo con il giro d’onore per chi ha portato il Milan sul tetto del mondo per tre volte. Si chiude una leggenda, forse irripetibile nella storia del calcio italiano. Che siano applausi e non fischi dopo quanto successo a Maldini, il codardo oltraggio è un gesto che non appartiene al DNA di questa tifoseria ma solo a qualche suo ex-capitano.

SASSUOLO-MILAN 0-1 (primo tempo 0-1)
MARCATORI: Bacca (M) su rigore al 22′ p.t.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Acerbi, Peluso, Dell’Orco; Aquilani, Pellegrini (dal 24′ s.t. Matri), Duncan; Berardi, Defrel (dal 39′ s.t. Ricci), Politano (dal 33′ s.t. Ragusa). (Pomini, Pegolo, Adjapong, Cannavaro, Letschert, Missiroli, Sensi, Mazzitelli, Pierini). All. Di Francesco.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Zapata, Paletta, Vangioni; Kucka (dal 20′ s.t. Pasalic), Sosa (dal 41′ s.t. Poli), Bertolacci; Suso, Bacca (dal 30′ s.t. Ocampos), Deulofeu. (Storari, Plizzari, De Sciglio, Calabria, Gomez, Mati Fernandez, Locatelli, Honda, Lapadula). All. Montella.
ARBITRO: Calvarese di Teramo.
NOTE: ammoniti Berardi (S) per simulazione; Kucka (M), Aquilani (S), Peluso (M), Bertolacci (M), Pellegrini (S), Duncan (S) per gioco scorretto; Politano (S) per proteste. Al 12′ p.t. Berardi (S) sbaglia un calcio di rigore.
Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.