Inaccettabile vedere la Sampdoria vincere a San Siro. Inaccettabile la quarta sconfitta consecutiva. Inaccettabile vedere l’ennesima prestazione del genere coronata dal gol della Sampdoria all’unica occasione utile. L’analisi più corretta è quella di Marocchi nel postpartita: il Milan aveva trovato un equilibro, poi Montella ci ha messo del suo. Per provare a fare gioco e tenere palla il Milan ha distrutto quel meccanismo che gli aveva consentito di portare a casa punti pesanti: trovare gli spazi e sfruttare gli esterni – tra i migliori del torneo. 

Da quando prima di Roma-Milan si è provato a fare la partita i risultati sono stati tragici e sono sotto gli occhi di tutti. Tanto gioco, pochi gol. Illusorio fumo negli occhi di chi parla di bel gioco ma senza particolari occasioni per noi mentre gli avversari hanno potuto fare un gioco speculativo sugli errori dei nostri (che capitano, se continui a fare trecento passaggi INUTILI tra portiere e difesa piuttosto che provare una verticalizzazione). Cinque punti in sette partite giustificano l’esonero di qualsiasi tecnico – la fortuna di Montella è nel rigore di Pasalic e nel passaggio di proprietà che ha causato il conseguente vuoto di potere.

Non è la prima e non sarà l’ultima volta che Montella rovina le sue squadre dopo la sosta mettendoci del suo. Ma giocare così snatura le poche buone caratteristiche di questo Milan che ci avevano portato al terzo posto. Suso e Deulofeu sono inutili utilizzati in questo modo perché se si gioca ad una sola punta e soprattutto se quella punta è Bacca questo Milan non può permettersi di attaccare a difese schierate. E’ inutile giocare a fare il Guardiola di Pomigliano d’Arco se non ne hai la rosa. Il buon allenatore è quello che adatta il modulo ed il modo di giocare all’organico e questo Montella non lo sta facendo. E’ indubbio che al di là dell’organico Montella abbia enormi responsabilità sui risultati degli ultimi due mesi. 

Ora per quanto andrà avanti la presa per il culo che siccome Montella ha fatto bene all’inizio e sono stati cacciati altri prima di lui è indiscutibile? Siamo già dietro Atalanta, Lazio e Fiorentina. Ci devono superare anche Torino, Sampdoria ed Udinese? Qua ci vuole una inversione rapida e se non si torna a giocare come prima di Roma-Milan non vedo altra soluzione che un altro cambio di guida tecnica. Purtroppo Pioli che da sempre avrei voluto in rossonero ce lo hanno scippato i cugini. Spero che i cinesi se vogliono tornare a vincere investano e pesante su Antonio Conte, unico tecnico in grado di formare un gruppo e risollevare l’organico.

Sinceramente sto iniziando ad averne piene le palle tra cinesi che non si palesano, tifosotti di merda che escono fuori e non vedevano l’ora di dire che la rosa fa schifo, contabili stile ingegner cane con tabelle excel per dimostrare che avevamo dei soldi, polemiche gobbe per provare a rubarci il portiere, stadio che si svuota nuovamente. Temo che la supercoppa più che l’unica gioia sia stata l’ultima. Temo che il Milan per come lo conosciamo sia definitivamente finito. Cinesi o meno.

MILAN-SAMPDORIA 0-1 (primo tempo 0-0)
MARCATORE: Muriel su rigore al 25′ s.t.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Kucka, Zapata, Paletta, Romagnoli; Bertolacci (dal 34′ s.t. Ocampos), Sosa, Pasalic (dal 27′ s.t. Abate); Suso, Bacca (dal 27′ s.t. Lapadula), Deulofeu. (Storari, Calabria, Gomez, Vangioni, Honda, Locatelli, Mati Fernandez, Poli). All. Montella.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Fernandes (dall’8′ s.t. Djuricic); Quagliarella (dal 26′ s.t. Schick), Muriel (dal 35′ s.t. Alvarez). (Puggioni, Krapikas, Pavlovic, Palombo, Cigarini, Simic, Dodò, Linetty, Carbonero, Budimir). All. Giampaolo.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.
NOTE: espulso Sosa (M) per somma di ammonizioni; ammoniti Torreira (S), Suso (M), Kucka (M), per gioco scorretto, Bacca (M) per proteste; Djuricic (S) per comportamento non regolamentare.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.