Premessa: possiamo parlare di quello che vogliamo, possiamo raccontarci che facciamo schifo, che la squadra è da decimo posto ma se dai uno dei due rigori netti negati al Milan oggi – in particolare il secondo, per mani di Maiello – la partita è finita ed il Milan porta a casa i tre punti. 

Detto questo oggi abbiamo giocato malissimo. Malissimo perché per l’ennesima volta non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco contro una squadra inferiore (seppur una tra le più in forma del campionato in questo momento) e perché per l’ennesima volta abbiamo buttato via punti mancando un’occasione importante come quella di un aggancio alla Roma. Lo facciamo per l’ennesima volta grazie a cambi insensati – su tutti quello di Balotelli che è entrato in campo col piglio delle occasioni peggiori.

Niang può non segnare ma dà quella superiorità numerica che permette a Bacca e Bonaventura di agire con un marcatore in meno (quello che, appunto, dà sul francese), cosa che Mario non fa visto che spesso anziché fare la seconda punta svaria arretrando a centrocampo danneggiando anche e soprattutto il lavoro di Honda che spesso si è trovato il 45 in mezzo ai piedi (e nel primo tempo non ha fatto una brutta partita – anzi…)

Per il resto continuiamo ad avere un gioco che si basa più sugli errori altrui che su quello che creiamo noi – ed è una filosofia di gioco che non mi piace (e penso non piaccia nemmeno a Berlusconi). Può andarti bene come contro la Fiorentina, può andarti male come stasera ma il Milan deve provare a far possesso palla e vincere la partita. E’ altresì vero che un gioco del genere valorizza le due punte (Niang e Bacca) che hanno bisogno dello spazio per colpire mentre il “centravanti” – ovvero Luiz Adriano – non rientra nei piani tecnici dell’allenatore.

La stagione ce la giocheremo quindi Martedì, contro l’Alessandria, per cercare di arrivare in finale di Coppa Italia e giocarci l’Europa in una finale secca. E’ necessario, per farlo, possibilmente un esterno destro di centrocampo da inserire insieme ad un centrocampista dei piedi buoni da affiancare a Montolivo che soffre quando il suo compagno di reparto gioca male, come ha fatto Bertolacci oggi. Per il resto sarà pesantissima l’assenza di Alex, che è ad oggi il miglior difensore del Milan, nel derby di domenica prossima – non un periodo buono invece per Romagnoli autore di un paio di errori pesanti su Donnarumma. A proposito di Gigi, siamo sicuri che avrà i suoi momenti ma il Milan ha a disposizione uno dei migliori portieri al mondo e dovrebbe tassativamente schierarlo titolare al suo rientro.

Credo che, comunque, la situazione non sia così drammatica ricordandoci da dove veniamo e che Mihajlovic abbia diritto di provare ad esprimere la propria idea di gioco fino a fine stagione in attesa di un upgrade in panchina, magari dalla nazionale italiana, che consenta al Milan di tornare nelle posizioni di competenza dato che nel progetto del serbo io continuo a vedere un Milan che gioca più sui demeriti altrui che sui meriti propri. Un Milan che, insomma, non fa il Milan. 

Empoli-Milan 2-2: il tabellino
Empoli (4-3-2-1): Sepe; Laurini (24′ st Hysaj), Tonelli, Rugani, Mario Rui; Croce, Valdifiori, Vecino; Verdi; Pucciarelli (31′ st Zielinski), Tavano (19′ st Maccarone). A disposizione: Pugliesi, Bassi, Perticone, Barba, Bianchetti, Moro, Signorelli, Guarente, Rovini. All.: Sarri
Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Bonera, Zapata, De Sciglio; Muntari (1′ st Poli), De Jong, Van Ginkel (31′ st Bonaventura); Honda, Torres (36′ st Pazzini), Menez. A disp.: Agazzi, Gori, Rami, Mexes, Albertazzi, Zaccardo, Armero, Niang, El Shaarawy. All.: Inzaghi
Arbitro: Calvarese
Reti: 13′ Tonelli, 21′ Pucciarelli (E), 43′ Torres, 13′ st Honda (M)
Ammoniti: Vecino (E), Zapata, Muntari, De Sciglio (M)
Espulsi: Valdifiori (E), Sarri (tecnico Empoli)

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

20 Comments

  1. Quale rigore, quello con la palla a trenta centimetri? Ci sarebbe anche il fuorigioco sul primo gol, sempre per pochi centimetri.
    La verità è che queste partite, dove vai due volte in vantaggio, le devi vincere senza bisogno di piagnistei inutili da interisti merdosi!

  2. Non è vero che abbiamo fatto male o malissimo. Abbiamo fatto la stessa partita di domenica contro la Fiorentina, perché è l’unica cosa che possiamo e sappiamo fare. Solo che l’Empoli attualmente è più in forma della Fiorentina.
    Hai presente i pallettari nel tennis che giocano di rimessa sfruttando i colpi e la potenza dell’avversario? (sto parlando del tennis amatoriale, evidentemente). Ecco, noi, dico intelligentemente, ci stiamo specializzando a sfruttare gli errori degli avversari, dato che con la nostra pochezza a centrocampo non riusciremmo mai a impostare una gara.
    Inutile rigirare una squadra che ha dei limiti strutturali. Sinisa l’ha capito e sta lavorando con sapienza su questo. Non è mica un disonore prendere atto dei propri limiti e sfruttarli. Se il padrone o l’AD, non ti comprano dei giocatori bravi e capaci non puoi imporre il tuo “giuoco”.
    Lascia perdere i cambi insensati, la filosofia e i soliti attacchi all’allenatore. “l’upgrade in panchina, magari dalla nazionale italiana” sono sogni se non fai anche l’upgrade in società. Dopo la capra, Clarence, Pippo e il serbo, ancora non ci rendiamo contro di spostare l’obiettivo? O si è ciechi. O si è incapaci. O si è in malafede.
    PS: A Gigio gli è stata data l’opportunità e Gigio di lì non si muove. Per il bene suo e per il bene del Milan. CHIARO? Lo sappiamo tutti che oggi non è il migliore (nessuno è deficiente), ma adesso toglierlo sarebbe da incoscienti. Ha ancora 16 anni e se difende quella prestigiosa porta non è colpa sua. Lui ha solo meriti e doti che il buon Dio gli ha regalato.
    PPS: Di rigori ne ho visto uno e sicuramente grosso (sadyq, i trenta centimetri non contano se allarghi o alzi le braccia per coprire la traiettoria). Ma una volta il tuo pupillo era protetto, adesso non lo caga più nessuno.

    1. Non è un limite non riuscire a fare quello che fanno Empoli o Sassuolo. Questa squadra può e deve offrire un gioco migliore come fa la Fiorentina dove solo Borja sarebbe titolare da noi. Il resto sono dei carneadi che beneficiano del gioco dell’allenatore e della sua presenza, ma non valgono un Bertolacci.
      Si è in malafede se si difende Pippo rivalutandone l’operato dopo averlo accusato per un anno. Puoi cambiare 200 allenatori ma se nessuno è all’altezza è colpa dei 200 allenatori. Il Milan può e deve fare meglio di così, poche palle.

  3. E’ vero che la squadra gioca di rimessa e per questo motivo non aveva senso mettere Balotelli mentre stavamo subendo a centrocampo.

  4. vecchio diavolo 24 Gennaio 2016 at 11:30

    Da vecchio tifoso non mi piace piangere per un errore arbitrale seppur evidente anche perché ci sarebbe la prima rete in leggero fuorigioco e poi i calci di rigore vanno trasformati in gol e non sempre avviene. Preferisco analizzare la partita. Il Milan ieri a giocato bene a tratti ma a subito troppo il gioco dell’Empoli. Il nostro allenatore non è stato bravo a contrastare con adeguate mosse tattiche la supremazia a centrocampo della squadra di Giampaolo e la squadra ha subito troppo. Loro invece li ho visti fragili e vulnerabili in difesa ma noi non ne abbiamo approfittato perché troppo timidi. In generale ho visto passi avanti rispetto a un mese fa, ho visto una squadra disposta meglio in campo, più corta con le linee più serrate e senza buchi tra i reparti. Buono anche il pressing sul portatore di palla avversario e la volontà di arrivare prima sulle seconde palle. Tutto ciò però non è bastato per vincere a Empoli. C’è molto da lavorare ancora e soprattutto c’è bisogno di qualità a centrocampo e maggiore attenzione in difesa. Il solo Bonaventura non può reggere un intero reparto e Montolivo in regia è sempre molto, troppo lento nel far girare palla.

  5. Balotelli è un frocio,
    Bertolacci un ricchione
    e Bacca un finocchio.

    Tra gli altri.

  6. Invece di parlare del rigore, si pensi che si è segnato un gol in fuorigiuoco e l’altro su assist di orecchio ….. e creato null’altro.

    E si pensi che Saponara è infinitamente superiore a Ricchionacci, Finocchiolivo, Frocihonda e compagnia di culattoni.

  7. Meno male che il Condor ci compra a Van Gioni … ne sentivamo il bisogno.

  8. Il bello è che certa gente non smette mai da tre anni a questa parte di parlare di terzo posto …. che ricchioni!

  9. Spero che l’inter ci batta con un goal realizzato dopo assist di orecchio per vedere certe reazioni ….

  10. Condivido il tuo pensiero diablo. Il Milan ha fatto un passo indietro rispetto alla partita precedente. Va così quest’anno così come va riscontrato l’ennesimo arbitraggio sfavorevole al Milan. Purtroppo la menomazione d Alex ha tolto sicurezza al reparto arretrato ed ‘abbiamo’ subito i soliti gol evitabili. Tuttavia altre squadre hanno vinto ad Empoli godendo di favori palesi. Ma il Milan non ha Santi in Paradiso. Ed allora sotto con l’ennesimo non vedente che si assomma a quello di Modena in Carpi-Milan. Certamente un grande Milan avrebbe vinto al di la’ dell’arbitro! Ma questo non è un grande Milan per cui i torti arbitrali fanno eccome la differenza. Comunque sino a quando non si troveranno equilibri migliori, a tutti i livelli a partire dalla proprietà, questo Milan continuerà sulla falsariga di quanto abbiamo sin qui visto e commentato. L’unica certezza è Mihajlovic, con tutti i suoi limiti, ma si commette anche l’impudenza di mettere l’onesto lavoratore serbo sotto processo! Tiremm innanz e puntiamo a vincere, arbitri permettendo, la Coppa Italia. Per il resto vediamo cosa ‘lor signori’ hanno deciso e quale posizione in graduatoria il Milan dovrà avere al termine di questo campionato!

  11. Come hanno già scritto sopra il Milan ha fatto la sua solita prestazione, quel mancato rigore non vuol dire niente, spesso quel tipo di rigori non li danno; aggiungo che l’Empoli aveva segnato un gol che è stato annullato e che altri arbitri avrebbero convalidato. In definitiva noi abbiamo segnato il secondo gol fortunosamente, poi abbiamo avuto un’occasione d’oro con Balottelli che ha sciupato (anche se poi è stato fischiato il fuorigioco) e nulla più… Il Carpi invece si è costruito i 3 gol di cui uno annullato.

    Sarà pur vero che la colpa è degli allenatori ma se sbagli 200 volte l’allenatore o sei un cretino o non ambisci a grandi risultati, o non sai fare il tuo lavoro.
    Anche quei 90 milioni si potevano spendere meglio e invece “qualcuno”(che poi è lo stesso che sceglie gli allenatori) li ha sprecati…
    Due ultime cose per chiudere:
    1)Allegri con noi alla fine ha fatto malissimo però con la Juve stà facendo meglio di Conte, questo forse vuol dire che i problemi grossi il Milan li aveva nella rosa (lo stesso Allegri con una rosa migliore al Milan ha vinto lo scudetto).

    2) In Milan Empoli (all’andata) il Milan ha vinto ed a centrocampo giocava De Jong ora il Milan pareggia ma al posto di De Jong c’era Montolivo… chi critica De Jong ed esalta Montolivo dovrebbe sforzarsi un pò di più ad essere obiettivo.

    1. 1) Allegri ha fatto 22 punti con una rosa con cui Seedorf ne ha fatti 35. Sul fatto che abbia fatto meglio di Conte è opinabile. Conte ha vinto uno scudo, il primo, con una squadra di merda proprio contro Allegri. Purtroppo non ha mai avuto Monaco e Dortmund in crisi ma se l’è dovuta vedere col Bayern Monaco
      2) Non mi risulta che l’Empoli sia il test probante del campionato. Se è per questo con la Fiorentina all’andata c’era De Jong, al ritorno Montolivo. Quindi?

      Quei 90 milioni si potevano spendere meglio? 65 sono andati per Bacca e Romagnoli – difficilmente a quei prezzi fai acquisti migliori. Dire che sono stati spesi male vuol dire essere ormai in pregiudizio contro AG, qualsiasi cosa faccia. L’allenatore, per la cronaca, lo ha scelto Berlusconi che ha messo il veto su Sarri – vero motivo per cui il Napoli è primo.

      Non si capisce perché il Milan debba essere sempre più forte degli arbitri. Quei due sono rigori, il gol dell’Empoli è stato giustamente annullato e gli episodi contro stanno diventando veramente troppi per sorvolare.

      1. vecchio diavolo 26 Gennaio 2016 at 21:17

        Hai ragione… Conte ha avuto la sfortuna di beccare Copenaghen e Galatasaray. Siamo seri su, Allegri avrà tanti limiti ma non togliamogli i suoi meriti. Ricordiamoci, oltre lo scudo, il terzo posto conquistato con una rimonta incredibile.

        1. Conte è uscito su un campo dove era difficile giocare a calcio. Allegri è passato grazie ad un biscotto con l’Atletico.

          Rimonta per il terzo? Era quotato terzo ad inizio campionato. Non è che è entrato quando in panchina c’era Tassotti, ha rimontato perché prima è crollato lui.

  12. Fino a 6 o 7 anni fa (diciamo fino a quando c’era Ancelotti e Leonardo)io ero un grande estimatore di Galliani, lo reputavo il miglior dirigente della serie A assieme a Moggi sia perchè era bravo a non far trapelare nulla ma soprattutto perchè il Milan faceva acquisti che condividevo quasi sempre. Poi sono successe tante cose nel calcio ma soprattutto quando è andato via Leonardo e Ancelotti io non ero più in linea con gli acquisti e puntualmente oramai vedo arrivare giocatori che per me non saranno mai dei campioni. Questo mi ha fatto riflettere sulle reali capacità di Galliani e di conseguenza ne ho dedotto che non fosse Galliani a scegliere in passato ma fosse quantomeno ben consigliato da altri, l’ultimo grande acquisto che condividevo è stato Thiago Silva.
    Tra parentesi: a me il Milan di Allegri non è mai piaciuto , in champions ha fatto si e no giusto una o due partite giocando da Milan. Per quanto riguarda la Juve quella di Conte giocava molto più da squadra ed era più bella a vedersi, però in Champions ha sempre fallito mentre Allegri ha fato bene subito e gli va dato merito perchè sta facendo bene anche ora con una squadra diversa. (detto questo spero che non torni al Milan e preferisco Conte).
    Su Bacca ha fatto un buon acquisto, io non lo conoscevo e 30 ml mi sembravano troppi ma li sta meritando. Per Romagnoli ha speso troppo senza se e senza ma, mi spiace ma per me non ha le doti del campione ed il costo doveva essere tra i 10 ed i 12 ml. In estate proprio qui ho scritto tanti nomi di quelli che per me hanno e doti dei campioni con costi abbordabili. Ti lascio solo pensare che ad esempio se avessimo preso Gervinho e Quadrado ora avremmo avuto due signori esterni ed un gioco sulle fasce si e no spendendo 25 ml… Gli errori arbitrali contano ma questo Milan fa fatica pure con le squadre di serie B ed è ingiustificabile a fronte dei soldi spesi.

    1. puntualmente oramai vedo arrivare giocatori che per me non saranno mai dei campioni

      Questo è dovuto ad un pessimismo ed un pregiudizio di fondo

      Questo mi ha fatto riflettere sulle reali capacità di Galliani e di conseguenza ne ho dedotto che non fosse Galliani a scegliere in passato ma fosse quantomeno ben consigliato da altri, l’ultimo grande acquisto che condividevo è stato Thiago Silva.

      Questo è revisionismo storico. Ovviamente facciamo finta di nulla su trattative come Tevez o Fininvest che chiude i rubinetti?

      in Champions ha sempre fallito mentre Allegri ha fato bene subito

      Eh, magari Conte pescava il Monaco e non il Bayern Monaco. La Juve di Allegri in finale ha dato dopo 10 minuti l’impressione di una squadra che non c’entrava nulla con quel livello. Tra parentesi Conte ha vinto il girone al primo anno, Allegri è sempre passato da secondo – qualcosa vuol dire.

      Per Romagnoli ha speso troppo senza se e senza ma, mi spiace ma per me non ha le doti del campione ed il costo doveva essere tra i 10 ed i 12 ml.

      Ah beh, se lo dici tu tutto a posto.

      Gli errori arbitrali contano ma questo Milan fa fatica pure con le squadre di serie B ed è ingiustificabile a fronte dei soldi spesi.

      E se la rosa non rende come deve di chi è la colpa? Ti aiuto: è serbo.

  13. Dai che arrivano le fiamme gialle a liberarci.

    1. Per un’evasione fiscale sull’ingaggio di Nocerino di cui eventualmente sicuramente Fininvest sarà a conoscenza? Mah.

      1. Dai… la mia era una palese battutina.
        Per far fuori uno come AG non bastano le fiamme gialle, ci vuole la fiamma… ossidrica. 🙂

Comments are closed.