Ecco a voi le pagelle di Empoli Milan 2-2:

Donnarumma 5,5: male in entrambi i gol, poco sicuro e lo si vede dall’inizio, infatti il primo gol è demerito del piccolo portiere e della sua uscita sbagliata. Errori che devono servire a crescere.

Abate 6: inizia così così, poi si riprende espinge tanto, difende come può ed è l’ultimo che molla.

Alex 6: copre fino a che il fisico gli regge e il suo lo fa bene. Purtroppo il suo fisico non lo aiuta e infatti al 45’ lo sostituisce Zapata per infortunio 5,5: un po’ distratto ma compie qualche buon intervento.

Romagnoli 5,5: maluccio oggi. Non si fa sentire sicuro dai suoi compagni e sbaglia parecchi interventi. In occasione del gol dell’1-1 dell’Empoli si perde Saponara che confeziona l’assist perfetto per Zielinski.

Antonelli 6: copre e lotta su ogni pallone. Suo l’assist d’oro a Bacca per il momentaneo vantaggio rossonero.

Honda 5,5: cerca di aiutare la squadra incidendo poco e rallentando a volte l’azione offensiva rossonera. Al 85′ Lo sostituisce Boateng sv.

Montolivo 5,5: non il solito Capitano. Non riesce ad impostare correttamente anche se recupera parecchi palloni.

Bonaventura 6,5: l’unico che continuo a salvare. Il migliore in campo e non solo per il gol del momentaneo vantaggio ma perché è sempre l’unico che corre, imposta e difende come un leone fino alla fine.

Bertolacci 5: io l’ho visto ben poco in campo, un fantasma.

Bacca 6: meglio Pellè, si. Intanto lui il timbro lo mette sempre, doppia cifra (12° gol stagionale, 10° in campionato) ed è sempre più capocannoniere rossonero. Grande Carlos.

Niang 5,5: Oggi negativo, su tutta la linea nonostante l’assist fortuito. Cammina in campo, non è presente a nessuna azione, né tanto meno aiuta in difesa e si intestardisce senza passare il pallone ai compagni. Al 70’ lo sostituisce Balotelli 5,5: bene il ritorno in campo ma la sua presenza si è sentita poco e niente se non fosse per la punizione centrale. Troppo nervoso in campo.

Sinisa Mihajlovic 5: male davvero, non si salva niente. Non si è vista la stessa grinta e nemmeno la stessa squadra che ha giocato contro la Fiorentina. Giocatori messi in campo a caso, formazione iniziale sbagliata e cambi (tolto Zapata, obbligato) fatti senza rigore di logica. Perché Kucka in panchina e Bertolacci in campo? Perché non prima Boateng di Balotelli visto che tra i due il Boa aveva già i minuti nelle gambe? Alla prossima Sinisa.

Posted by MargheritAxen

4 Comments

  1. Bertolacci da interno a centrocampo è una nullità, nel genoa giocava sulla trequarti. Ci vuole Kucka a centrocampo con Montolivo e Bonaventura, fuori Honda e Bertolacci sulla trequarti a pressare ed inserirsi. Schema 4312 come ad inizio campionato.

  2. Leggi la pagella di Mihajlovic e ti chiedi se hai letto bene. Allora la rileggi e rimani come un patacca. Come? Domenica era da sette perché aveva azzeccato tutto e oggi, con la stessa formazione, con una partita che si assomiglia moltissimo a quella fatta contro la Fiorentina, diventa un allocco che ha sbagliato formazione, cambi, strategia e che non ha fatto giocare con la grinta i suoi giocatori.
    Ma perché anziché perdere tempo a scrivere certe cazzate non te ne vai al cinema o a ballare con il tuo ragazzo? Mi dispiace molto trattare male una donna come sto facendo, ma il giudizio su Sinisa non ha nessun senso.

    1. Le pagelle le han scritte persone diverse queste due settimane, eh

      1. Non sono così rincoglionito da non essermene accorto, ma in ogni caso domenica scorsa tutti avevano osannato la tattica di Sinisa e oggi non è possibile ribaltarla. O non si accetta il Milan che vince con la Fiorentina (e ci può anche stare, ma va detto) o non si può ribaltare il giudizio per la partita di ieri sera contro un’avversaria molto più in forma della Fiorentina. Altrimenti vale il concetto che quando vinci va comunque tutto bene altrimenti è tutto discutibile.
        Con questo concetto Mihajlovic è già tornato sulla graticola.

Comments are closed.