Chievo - Milan 0-0Uno 0-0 noioso, una partita tra le più brutte della storia del Milan e, speriamo, il capolinea dell’era Allegri. Ve la meritate tutta questa partita, voi che avete continuato a difendere questa estate un allenatore palesemente incapace, un allenatore che si presenta sul campo dell’ultima in classifica con una sola punta e l’insostituibile Sulley Muntari nel ruolo di ala per una squadra che ha fatto il 70% di possesso palla senza mai tirare in porta, non si può far esordire Cristante a 10′ dalla fine peraltro levando Kakà, l’unico che poteva portare qualche seria possibilità di pareggiare. E’ un Milan vergognoso come il suo allenatore che oggi perde tutte le attenuanti del caso: basta parlare di rosa quando non sei in grado di battere l’ultima in classifica, basta concedere attenuanti alla panchina quando si vedono troppi giocatori deconcentrati e posizionati in maniera errata (non) giocare con un possesso palla totalmente sterile.

Questo è il VOSTRO Milan, figlio del VOSTRO allenatore che avete sostenuto per tutta l’estate non poiché capace ma poiché diventato simbolo, quasi vittima, della lotta alla società che VOI avete fatto ciecamente per ogni cazzata da quattro anni a questa parte. La società può avere colpe se si è quarti, quinti, sesti e non si riesce ad essere più in alto – non certo se si è decimi in classifica e non si riesce a far punti contro il Chievo o il Bologna. A meno che non vogliamo credere che non spendendo 12 milioni per Matri, magari giocando con Petagna (dato che gli altri attaccanti erano indisponibili) ed un Acerbi al posto di Zapata (perché QUESTA era l’alternativa) ora saremmo più in alto: siete seri? Parlare di rosa e di mercato quando pareggi in casa dell’ultima in classifica è RIDICOLO – non aggiungo altro.

Se sei dietro a Roma, Napoli e Juventus la causa può essere la società o l’allenatore, se sei dietro a Livorno e Verona mai nella vita la causa può essere il calciomercato estivo. Ma forse a VOI questo non interessa, meglio che il Milan vada male così potrete chiudervi nei vostri sitarelli da due soldi pieni di bimbiminchia non evoluti incapaci di analizzare la situazione dando la colpa a tutti e tutto (comodo non individuare un responsabile, no) e dando dei prezzolati a chiunque osi contrastare il vostro verbo: questo è il VOSTRO Milan, lo avete creato VOI con i vostri pozzi di rabbia repressa di tifo del cazzo. Provateci se avete coraggio: provate a dire che la rosa del Milan non è nemmeno all’altezza di quella del Chievo, provate a dire che l’allenatore non ha colpe nemmeno oggi: vediamo fino a dove arriva la vostra faccia di bronzo.

E invece anche oggi come sempre si butterà tutto in vacca, come sempre, con le soliti frasi fatte del tipo “E’ colpa di tutti da Berlusconi a Galliani all’allenatore fino al magazziniere“: NO SIGNORI. Può essere colpa di Galliani se sei dietro le big ma è sicuramente colpa di Allegri se sei dietro Verona e Livorno. Fare un sano confronto di responsabilità per questi signori è troppo, ne uscirebbero probabilmente sconfitti – meglio democristianamente generalizzare: si attirano più visitatori, si ha più consenso, si hanno più like alimentando il giro d’affari del proprio orticello e così via. La situazione dice al 10 Novembre 2013 che siamo decimi, con 13 punti in classifica e pessime prospettive davanti vista l’ennesima riconferma di Massimiliano Allegri in queste ore: godetevela fino alla fine perché questa è la situazione che VOI avete creato contestando nei tempi e nei modi sbagliati, non avendo mai le palle (anche per questioni politiche) di non guardare mai più in alto quando venivano chiusi i rubinetti. Questo è il VOSTRO Milan, ora godetevelo.

CHIEVO-MILAN 0-0
CHIEVO (3-5-2): Puggioni; Frey, Dainelli, Cesar; Sardo, Radovanovic, Rigoni, Estigarribia (dal 1’ s.t. Hetemaj), Pamic; Paloschi (dal 33’ s.t. Acosty), Thereau (dal 20’ s.t. Pellissier). (Silvestri, Squizzi, Bernardini, Papp, Dramè, Sestu, Improta, Lazarevic, Ardemagni). All. Sannino.
MILAN (4-4-1-1): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Emanuelson; Poli (dal 33’ s.t, Constant), Montolivo, De Jong, Muntari (dal 21’ s.t. Robinho); Kakà (dal 40’ s.t. Cristante); Matri. (Amelia, Gabriel, Bonera, Zaccardo, Birsa, Niang). All. Allegri.
ARBITRO: Orsato di Schio.
NOTE: spettatori 15.000 circa. Espulsi Montolivo (M) al 38’ s.t. per doppia ammonizione (c.n.r. e gioco scorretto) e Pellissier (C) al 45’ s.t. per doppia ammonizione (entrambe per proteste).

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

60 Comments

  1. Galliani e Allegri sono un uomo solo. Non si può volere Galliani e desiderare mandare via Allegri. L’ uno è l’ uomo del’ altro. Se salta uno salta l’ altro.

    Via l’ uomo che Allegri lo ha voluto confermato e difeso anche a fronte di pareri contrari della presidenza.

    Barbara deve fare piazza pulita. Costruire la sua rete di dirigenti, di osservatori e di tecnici.

    L’ asse Galliani, Raiola, Bronzetti, Allegri, Tassotti, Allegriani va interrotto

  2. L’ unica soluzione è dare pieni poteri a Barbara Berlusconi e al suo staff di tecnici.

    1. BB è sintomo di ridimensionamento, ancora non l’hai capito…

      1. Ma va. Sei te che vuoi fare le cose a metà. Allegri fa parte di una filiera di produzione. Mettere un allenatore suggerito da Barbara sotto Galliani sarebbe il modo migliore per bruciarlo.

        Barbara Berlusconi è il nostro Andrea Agnelli. E’ la persona da cui ripartire e a cui affidare un progetto serio tecnico commercile di 5 anni con le nuove esigenze della proprietà di avere la squadra competitiva con i bilanci puliti.

        nessun ridimensionamento sostituendo Raiola, Bronzetti, Allegri con Mangià, Maldini, Albertini e osservatori. Sarebbe ridicolo sostenere il contrario

        1. Andrea Agnelli avrebbe fatto saltare l’affare Pato-Tevez?

        2. “Barbara Berlusconi è il nostro Andrea Agnelli. E’ la persona da cui ripartire e a cui affidare un progetto serio tecnico commerciale di 5 anni con le nuove esigenze della proprietà di avere i bilanci puliti.” Permettimi di correggerla in questo modo. Come possono i Berlusconi rilanciare il Milan? La loro situazione economica è disastrosa, Barbara vuole il Milan perchè gli altri figli di Silvio si sono già spartiti la torta; il suo unico compito sarà quello di gestire la squadra in maniera tale da non sforare con le spese.

        3. Io a suo tempo mi opposi con forza allo scambio Pato tevez. Forse con il senno di poi ho sbagliato ok ma Tevez era un panchinaro nel city e le probabilità di ritrovarci un’ altro attuale Balotelli erano elevate. Senza contare che il rendimento alla Juve non fa testo. Il contesto Juve è perfetto, Conte uno dei migliori allenatori al mondo. Lo stadio è sempre pieno, la squadra viene da stagioni strepitosi e la squadra gioca al calcio.

          Al Milan non c’ è nulla di tutto ciò e non è assolutamente scontato che Tevez avrebbe avuto lo stesso rendimento. Pato era un ragazzo giovane di grande talento bruciato completamente dallo staff atletico, medico e tecnico del Milan che poteva e doveva essere recuperato

        4. Fare peggio dell’ultimo anno di Pato era impossibile

    2. E quale è questo staff di tecnici di bb?

      1. Leggi i giornali e lo sai da te

        1. Quelle sono ipotesi dei giornalisti, non lo staff tecnico di bb!

  3. Oltre tutto non rimuovere Galliani significa esporre il nuovo allenatore agli attacchi degli allegriani.

    A questo punto allora deve rimanere anche Allegri così che il fallimento ricada sulla coppia al completo. O saltano entrambi o per me si può andare avanti così. No alle foglie di fico che non avrebbero mai il totale appoggio dalla società

  4. Il progetto di Andrea Agnelli non è partito subito e i suoi errori li ha fatti. Prima di Conte progetti Del neri e poi Ferrara.

    Andrea Agnelli dopo aver ripulito i bilanci ha reso la Juve la squadra in assoluto più capace di produrre fatturati in Italia e ha costruito il progetto Conte che ha riunito totalmente la tifoseria.

    Barbara vuole fare lo stesso. Riunire la tifoseria con un allenatore serio e costruire una squadra competitiva in 5 anni indipendente dalla proprietà tramite un apposito sviluppo commerciale e tecnico.

    L’ unica strada da seguire è quella. Chi non lo capisce è esattamente paragonabile agli stolti del PD che frenano l’ incedere di Renzi per paura di ritrovarsi voti di centro destra che gli farebbero vincere le elezioni.

    1. Andrea Agnelli ha anche investito milioni e milioni di euro nella squadra. BB non ci metterà niente, esattamente come suo padre.

  5. A questo punto l’obiettivo stagionale è la salvezza e vincere almeno uno dei due derby.

    E’ anche giusto che Allegri resti fino alla fine insieme al suo mentore Pelato. E’ giusto che guardino affondare la barca insieme.

    Perchè l’hanno fatta affondare loro.

    12 MILIONI PER MATRI: IMPERATORE DEL MERCATO. Mavaffanculo.

    1. Se i 12 milioni per Matri li spendi per Acerbi (perché quella era l’alternativa) e poi giochi con Petagna (perché una punta serviva) cambiava qualcosa?

      1. Con 12 milioni centrava il centrocampista della Roma!!! E si Petagna in attesa di Pazzini poteva essere un alternativa.

        Anche dichiarare incedibilissimo quella pippa sopravalutata di Balotelli del clan Raiola (che nemmeno appare nella classifica cannonieri) e mettere ai margini del progetto originale El Shaarawi (su cui invece andava costruito l’ intero progetto tecnico) è stata un altra genialata dell’ “allegra” coppia.

    2. concordo. Troppo comodo per Galliani cambiare Allegri. Se proprio l’ allenatore deve cambiare Galliani deve essere totalmente ridimensionato e lasciare totalmente il controllo della parte tecnica e di milan channel. C’ è un gioco politico molto complesso al Milan che non va sottovalutato. Ci troviamo nella condizione in cui il numero 1 dei dirigenti è palesemente in discussione da una parte che rappresenta in tutto la proprietà dopo oltre 20 anni. Ha i suoi uomini ovunque. Controlla un sistema intero.

      Se lui per vari motivi rimane devono essere quanto meno azzerate le sue prime linee nei vari staff e nelle testate comunicative rossonere

    3. Ma Matri non era meglio di Pazzini?

  6. Attaccare Galliani per difendere Allegri vuol dire attaccare l’unico simbolo di competenza in 28 anni di gestione Berlusconi per difendere un incapace.

    1. Veramente difendere Galliani significa difendere Allegri per applicazione diretta proprietà transitiva.

      Ha fatto il suo tempo. Come ha fatto il suo tempo Moggi. La Juve è riuscita a vincere anche senza moggi. Il Milan vincerà senza Galliani

  7. Se i 12 milioni per Matri li spendi per Acerbi (perché quella era l’alternativa) e poi giochi con Petagna (perché una punta serviva) cambiava qualcosa?

    Se sei l’IMPERATORE DEL MERCATO si suppone che tu con 12 milioni di euro (12 non 1,2!) riesca a portare a casa almeno due giocatori di buono/medio livello o uno di buonissimo livello.

    Se sei l’IMPERATORE DEL MERCATO si suppone che tu abbia una conoscenza dei giocatori che va oltre il Genoa di Preziosi.

    BASTA SCUSE.

    Allegriano = Gallianiano, legame indissolubile come quello che hanno i personaggi in questione.

    Non resta che aspettare maggio.

    Speriamo di non retrocedere.

    Poi, addio Imperatore.

    Spenga la luce.

    Ops.

    Spinga Meani spinga (cit.)

  8. Ma Matri non era meglio di Pazzini?

    Matri = Pazzini.

    Ne puoi avere uno in rosa.

    Se ne hai due non sei l’IIMPERATORE DEL MERCATO.

    E se uno lo paghi 12 MILIONI sei un pelato di merda intrallazzone avvinazzato cotto e stracotto e ti devi levare dai coglioni pezzo di merda bastardo.

    1. LPF riesce a rendere scurrile quello che io dico educatamente ma il senso è quello e lo condivido totalmente.

      Secondo me con un cambio di dirigenza e di allenatore questo Milan può ancora fare bene e nello specifico:

      1) Investire il resto della stagione a mettere a punto il gioco della prossima stagione e a valorizzare i giovani anche per indirizzare il mercato
      2) Puntare tutto su un buon piazzamento champions.

      Viceversa senza il ribaltone è probabile ci troveremo a vivacchiare inutilmente fra la zona uefa e la zona retrocessione e il cambio di allenatore solo potrebbe non giovare perché ostacolato dai tanti uomini di Galliani, dai Gallianiani e dagli allegriani. O ribaltone o niente!!!

      1. “Secondo me con un cambio di dirigenza e di allenatore questo Milan può ancora fare bene ……..”

        Certo e zappata potrà vincere il pallone d’oro!

        1. La squadra nel suo insieme potrà rendere infinitamente meglio. Di conseguenza anche i singoli. Io non ho nulla contro Zapata per esempio. Non almeno quanto i due incompetenti che seguono la fase difensiva dalla panchina

        2. Neanche io ho niente contro zappata e la maggior parte dei suoi compagni. Tranne che non sono da Milan! Per farli rendere meglio, forse bisogna ingaggiare gesoo!

        3. Basterebbe Inzaghi 🙄

        4. Si lo vorrei proprio vedere!

        5. Zapata è attualmente asintotico all’irrecuperabile. Ha distrazioni clamorose, o finisce alla corte di uno tipo Mourinho che al primo errore negli spogliatoi gli fa il culo oppure tanti saluti.

  9. Qui qualcuno parla come se avessimo chissa’ quante alternative.
    Se non viene BB verrebbe qualcun’altro ?
    Ci sono frotte di investitori italiani e stranieri che vogliono comprare il Milan ?
    A me sembra che si possa scegliere (in relta’ noi non scegliamo un cazzo) solo tra la situazione attuale e il progetto BB.
    Bhe’ io pur di andare oltre i personaggi di oggi (i Galliani, gli Allegri e i Bronzetti e co.) accolgo con infinita speranza l’unica alternativa che ci viene offerta : BB.
    Chissenefrega se e’ la figlia di Berlusconi, se e’ una ragazzina infoiata e se non capisce un cazzo di calcio se l’alternativa si chiama ancora Galliani e Allegri.
    E’ vero, a mio avviso, che pure come siamo ridotti dovremmo essere sopra a molte squadrette che invece oggi ci cagano in testa, e di questo la colpa e’
    soprattutto dell’allenatore piu’ incapace che ci sia capitato di avere.
    Ma pure chi ce lo ha messo, chi lo ha confermato e difeso e ha dilapidato i soli soldi a disposizione……….

    1. Stessa idea, solo con più fiducia nel progetto tecnico di Barbara e nelle sue capacità di dirigente.

      Basta gozzovegliare da Giannino per chiudere i soliti affari con i soliti consulenti ultra pagati di sempre

  10. Tanto ormai il dado è tratto.
    A fine anno addio Acciuga e ridimensionamento/addio del Condor.

    La Dottoressa Barbara Berlusconi sta già lavorando al nuovo progetto, diamo tempo agli Ultimi Nostalgici di abituarsi all’idea e di levarsi di dosso quei pregiudizi maschilisti e beceri che si portano dietro.

    E basta battute a sfondo sessuale. Qualsiasi persona della sua età ha una vita sessuale avviata da anni. Non capisco. Voi non trombate?

    Andiamocene allegramente a fondo, sarà più bello risalire.
    Però la serie B no, almeno quello Acciughina te la senti di evitarcelo?

    1. ma che pregiudizi. Il 90 % di loro è in mala fede e fa il suo lavoro come da indicazioni. Diavolo potrebbe essere uno dei pochi Gallianiani in buona fede giusto perché negli anni ha dimostrato quell’ onesta intellettuale che i Gallianiani spiù spinti si sognano.

  11. OBIETTIVI DI QUEST’ANNO:

    – salvezza

    – fare almeno 3 punti nei derby

    – passare il girone di Coppa e poi contrattare un’uscita dignitosa senza goleada con il futuro avversario

    – vittoria della Coppetta Italietta

    – valorizzazione di Kakà per far sì che vada ai mondiali.

    1. Comunque con un ribaltone si potrebbe quanto meno centrare una stagione dignitosa tentando almeno una rimonta. Ormai i danni di Allegri sono incalcolabili però perché buttare via quasi 3/4 di stagione in questa mediocrità?

  12. ahahahah da dove salta fuori acerbi?????

    ahahahahha A-C-E-R-B-I che è andato al sassuolo per 1.5 milioni(per la metà) ahahahahah ma dove le leggi ste puttanate????

  13. intanto il geometra che si fa chiamare dottore dice di essere contento di non aver preso gol contro il chievo. l’ultima in classifica.

    1. Non lo sai che se il campionato fosse iniziato oggi, saremmo la miglior difesa?
      Di che ti lamenti?!?

    2. Se il campionato fosse iniziato oggi saremmo anche in zona Champions.

      Se il campionato fosse iniziato oggi e Robinho avesse fatto gol saremmo primi in classifica, imbattuti, sempre vincenti e non avremmo mai preso gol.

      Perciò, non c’è niente di cui lamentarsi, siamo il cloooob che ha fatto più gol di sinistro da quando c’è la tv a colori.

      1. ma infatti non mi preoccupo, a Natale saremo con i primi(cit.)

  14. Vabbè, comunque i discorsi rimarranno questi fino a maggio, io ve lo dico..

    Perchè non organizziamo qualcosa di alternativo? Tipo la briscolina del blog, facciamo a torneo.

    1. io un torneo con pseudocomunisti-semibrigatisti non lo faccio!!

  15. No, no, troppo bello dargli addosso al Gallo..

    Quando Nocerino faceva gol, il Gallo rilasciava 8 interviste alla settimana, oggi perchè non ci spiega dove è finito che non lo si vede neanche in panca?

    Idem con Birsa.. al secondo gol è andato a prendersi i meriti.. un’intuizione avuta in spiaggia (cit.). Ora che Birba è tornato – GIUSTAMENTE – nell’anonimato che lo deve contraddistinguere, non ci racconta più la favoletta?

  16. Comunque il 442 con Muntari e Poli ali è già leggenda. Top.

    1. anche il cambio kakà/cristante per non rischiare di perderla è leggenda. in fondo un pareggio a chievo non è male.

      alla prossima 5-4-1 o 4-5-1. non subire gol contro il genoa di gilardino antonini e matuzalem,se tanto mi da tanto, sarà impresa.

  17. i 4 mediani a centrocampo nemmeno mimmo di carlo aveva avuto il coraggio di metterli.

  18. io un torneo con pseudocomunisti-semibrigatisti non lo faccio!!

    Ma quello non era invitato. Fosse per me sarebbe già dietro le sbarre, col cazzo che uno così lo lascerei libero di incitare al terrorismo.
    Mi chiedo perchè non sia stato bannato, è una persona pericolosa una che incita agli attentati allo stato.

    1. tra un po afferma che la Bocassini è complice

      1. Questa mi era sfuggita: che c’entra la Boccassini?

  19. Gli intercettassero il telefono a lui, invece di ascoltare come si veste la gente che va a cena da Berlusconi.. ne salterebbero fuori delle belle..

  20. Sentirebbero parlare tanto di lavoro. Coglione!

  21. Una prestazione che ha fatto notare qualche piccolissimo segno di miglioramento. Però si deve tener conto che i rossoneri giocavano contro l’ultima della classe e anche in questa occasione non sono riusciti a vincere in trasferta.
    Oggi il Milan ha dato l’impressione d’essere una squadra che ha messo, quanto meno, della buona volontà.
    Ma il gioco è sempre il grande assente. In difesa i centrali hanno disputato una partita attenta e sulle fasce Urby Emanuelson sta prendendo confidenza con il ruolo di laterale basso. Largamente insufficiente Ignazio Abate che non incide sulla fascia desta e rallenta la manovra anziché puntare e saltare l’uomo per creare superiorità numerica. Forse non è in buone condizioni fisiche perché fa quasi sempre passaggi laterali corti e raramente lancia.
    Infatti quando è riuscito ad effettuare un lancio, degno di un giocatore di serie A, momenti ci scappa il gol di vantaggio per il Milan. I rossoneri hanno dato l’impressione d’essere convalescenti e sono stati anche sfortunati, con l’arbitro che ha negato due evidenti penalty al Milan, e quando Robinho ha centrato il palo e ‘Ricardino nostro’ non è riuscito a segnare a porta quasi sguarnita. Poi ancora l’arbitro che invece di espellere un giocatore del Chievo, ci pare Rigoni, perchè dimentica il secondo giallo, espelle Montolivo togliendo le residue speranze, al Milan, di fare bottino pieno al Bentegodi. E’ una annata così! Non gira nulla ! Ma almeno oggi qualche giocatore ci ha messo la faccia! E’ mancata la vittoria ma al Milan perché gli possano concedere un penalty, probabilmente, dovranno ‘sparare’ oppure rompere in maniera drammatica un suo giocatore. Ma intanto qualcuno ride ancora, a Torino ed a Firenze, ed hanno pure il coraggio di lamentarsi dei favori che stanno ricevendo dall’inizio di questo torneo. Ma questo è il calcio italiano, squallido e popolato da giocatori e dirigenti mediocri a partire da quelli ai vertici del calcio nazionale e per finire ad una clase arbitrale che da oggi chiameremo i MALARBITRI !!!
    Scritto autorizzato dalla redazione che rimane in ‘pausa di riflessione’

    1. Una prestazione che ha fatto notare qualche piccolissimo segno di miglioramento

      ah beh giocavamo contro l’ULTIMA.

      ma quanti siete in redazione?? (curiosità)

    2. Siamo in italia, la mediocrità governa tutto.

  22. Se l’Inter è ai primi posti con quel demente di Branca ed un allenatore vero noi dove saremmo con Galliani ed un tecnico decente ??

  23. il 4-4-1-1 del primo tempo è la prova tecnico-scientifica che l’ estro di Allegri per far giocare male supera le leggi della fisica. Quando si pensa che si abbia toccato il fondo tecnico tattico del barile lui riesce a dimostrarci che al peggio non c’ è limite

  24. l’unica cosa buona di ieri è il debutto di Cristante

    finalmente Allegri lo ha fatto un poco giocare , deve essere arrivato qualche ordine dall’alto visto che il ragazzo è corteggiato dalla Roma , pur essendo bravo non gioca mai come del resto Vergara e Gabriel

    sinceramente con davanti Matri e Ronbinho qualcuno sperava veramente di segnare ? l’unico che ha le potenzialità è kakà . e vogliamo parlare dello scandalo Matri , qualcuno di questi giornalisti tifosi che seguono il Milan su Telelombardia lo paragonavano a Settembre a Inzaghi , un sacrilegio , poi visto la mal parata è sceso a Pazzini , ma come vi avevo detto all’inizio della stagione questo non merita di indossare la maglia numero 9 del Milan , non sa neanche fare un stop con la palla in aerea

    Fabregas sei ancora convinto che sia al livello di Pazzini ?

    la squadra che ha giocato ieri è un Cagliari con le maglie rossonere, del Milan è rimasto solo le maglie

    speriamo nel rientro a breve del faraone e Pazzini , saranno loro a far risalire questo Milan non certo i cocchi di Allegri

    1. il livello è quello, se la squadra gioca male sia matri che pazzini farebbero cagare… l’anno scorso pazzini(tolti i tre gol di bologna) iniziò a segnare quando la squadra si riprese…. vai a vedere il secondo anno di pazzini all’inter e poi ne riparliamo…

  25. Matri non era un fenomeno nemmeno alla Juve però rendeva meglio

Comments are closed.