Chievo - Milan 0-0Uno 0-0 noioso, una partita tra le più brutte della storia del Milan e, speriamo, il capolinea dell’era Allegri. Ve la meritate tutta questa partita, voi che avete continuato a difendere questa estate un allenatore palesemente incapace, un allenatore che si presenta sul campo dell’ultima in classifica con una sola punta e l’insostituibile Sulley Muntari nel ruolo di ala per una squadra che ha fatto il 70% di possesso palla senza mai tirare in porta, non si può far esordire Cristante a 10′ dalla fine peraltro levando Kakà, l’unico che poteva portare qualche seria possibilità di pareggiare. E’ un Milan vergognoso come il suo allenatore che oggi perde tutte le attenuanti del caso: basta parlare di rosa quando non sei in grado di battere l’ultima in classifica, basta concedere attenuanti alla panchina quando si vedono troppi giocatori deconcentrati e posizionati in maniera errata (non) giocare con un possesso palla totalmente sterile.

Questo è il VOSTRO Milan, figlio del VOSTRO allenatore che avete sostenuto per tutta l’estate non poiché capace ma poiché diventato simbolo, quasi vittima, della lotta alla società che VOI avete fatto ciecamente per ogni cazzata da quattro anni a questa parte. La società può avere colpe se si è quarti, quinti, sesti e non si riesce ad essere più in alto – non certo se si è decimi in classifica e non si riesce a far punti contro il Chievo o il Bologna. A meno che non vogliamo credere che non spendendo 12 milioni per Matri, magari giocando con Petagna (dato che gli altri attaccanti erano indisponibili) ed un Acerbi al posto di Zapata (perché QUESTA era l’alternativa) ora saremmo più in alto: siete seri? Parlare di rosa e di mercato quando pareggi in casa dell’ultima in classifica è RIDICOLO – non aggiungo altro.

Se sei dietro a Roma, Napoli e Juventus la causa può essere la società o l’allenatore, se sei dietro a Livorno e Verona mai nella vita la causa può essere il calciomercato estivo. Ma forse a VOI questo non interessa, meglio che il Milan vada male così potrete chiudervi nei vostri sitarelli da due soldi pieni di bimbiminchia non evoluti incapaci di analizzare la situazione dando la colpa a tutti e tutto (comodo non individuare un responsabile, no) e dando dei prezzolati a chiunque osi contrastare il vostro verbo: questo è il VOSTRO Milan, lo avete creato VOI con i vostri pozzi di rabbia repressa di tifo del cazzo. Provateci se avete coraggio: provate a dire che la rosa del Milan non è nemmeno all’altezza di quella del Chievo, provate a dire che l’allenatore non ha colpe nemmeno oggi: vediamo fino a dove arriva la vostra faccia di bronzo.

E invece anche oggi come sempre si butterà tutto in vacca, come sempre, con le soliti frasi fatte del tipo “E’ colpa di tutti da Berlusconi a Galliani all’allenatore fino al magazziniere“: NO SIGNORI. Può essere colpa di Galliani se sei dietro le big ma è sicuramente colpa di Allegri se sei dietro Verona e Livorno. Fare un sano confronto di responsabilità per questi signori è troppo, ne uscirebbero probabilmente sconfitti – meglio democristianamente generalizzare: si attirano più visitatori, si ha più consenso, si hanno più like alimentando il giro d’affari del proprio orticello e così via. La situazione dice al 10 Novembre 2013 che siamo decimi, con 13 punti in classifica e pessime prospettive davanti vista l’ennesima riconferma di Massimiliano Allegri in queste ore: godetevela fino alla fine perché questa è la situazione che VOI avete creato contestando nei tempi e nei modi sbagliati, non avendo mai le palle (anche per questioni politiche) di non guardare mai più in alto quando venivano chiusi i rubinetti. Questo è il VOSTRO Milan, ora godetevelo.

CHIEVO-MILAN 0-0
CHIEVO (3-5-2): Puggioni; Frey, Dainelli, Cesar; Sardo, Radovanovic, Rigoni, Estigarribia (dal 1’ s.t. Hetemaj), Pamic; Paloschi (dal 33’ s.t. Acosty), Thereau (dal 20’ s.t. Pellissier). (Silvestri, Squizzi, Bernardini, Papp, Dramè, Sestu, Improta, Lazarevic, Ardemagni). All. Sannino.
MILAN (4-4-1-1): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Emanuelson; Poli (dal 33’ s.t, Constant), Montolivo, De Jong, Muntari (dal 21’ s.t. Robinho); Kakà (dal 40’ s.t. Cristante); Matri. (Amelia, Gabriel, Bonera, Zaccardo, Birsa, Niang). All. Allegri.
ARBITRO: Orsato di Schio.
NOTE: spettatori 15.000 circa. Espulsi Montolivo (M) al 38’ s.t. per doppia ammonizione (c.n.r. e gioco scorretto) e Pellissier (C) al 45’ s.t. per doppia ammonizione (entrambe per proteste).

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.