Italy Soccer Serie AC’è un solo modo con cui non va affrontata la Roma ed è quello che ha scelto il Milan di Allegri questa sera. Sarebbe bastato affrontare la partita come quella contro la Juventus magari puntando su Bojan (il più pericoloso dopo l’ingresso in campo) e non Boateng come terza punta per sfruttare al meglio le ripartenze contro una difesa alta. E invece no: Allegri pecca di presunzione rispondendo con un modulo altrettanto offensivo e spregiudicato volendo andare a casa di Zeman a fare la partita – il risultato è presto scritto: abbiamo molto spesso il possesso del pallone non riusciamo a tirare mai in porta e, gli avversari, potendo contare su una difesa altissima segnano ogni volta che calciano a rete dopo aver recuperato il pallone pressando alto e regalando per l’ennesima volta il primo tempo (3-0 contro 2-1) con i due gol segnati nel finale che certificano ancora una volta come si sia sbagliata e che servono, purtroppo, a salvare parzialmente la faccia di Acciuga.

Nel mezzo c’è il quindicesimo gol subito su palla inattiva – e non stiamo parlando dell’era Allegri ma solamente di questo inizio di stagione: numeri che in una squadra normale avrebbero portato all’esonero immediato del tecnico mentre noi gli permettiamo pure di andare a dire in conferenza stampa che gli schemi contano solamente nel basket. C’è un Ambrosini che non può giocare una partita che era chiaro già dal primo minuto si sarebbe giocata a ritmi alti (perché non arretrare Boateng mettendo Bojan davanti, appunto?) e con un Montolivo inadatto a far filtro sfilaccia il centrocampo lasciando la superiorità numerica in tale reparto ai giallorossi. Ci sono altri due gol presi proprio sulla nostra principale debolezza che è quella di non saper gestire i primi 15 metri continuando a passare inutilmente la palla indietro (ormai diventerò ripetitivo) e anche un gol divorato con troppa sufficienza da quell’El Sharaawy a cui dicevo che, dopo l’indisponenza vista in campo contro il Torino, una lavata di capo avrebbe fatto molto bene: l’attaccante umile tira in porta appena può – quello che si monta la testa vuole andare in porta con la palla. Spiace che chi si concentra solo sulle cose buone debba accorgersi di questi atteggiamenti solo quando quindici giorni dopo diventano evidenti.

Andare a riposo dopo aver subito tre gol e non fare nemmeno un cambio è da licenziamento per giusta causa – fare il primo cambio mettendo Pazzini e togliendo Nocerino invece di un inutile Boateng da revoca del patentino. L’ennesima conferma dell’inettitudine di un allenatore che non riuscirebbe a vincere il campionato italiano senza suicidi altrui avendo a disposizione la rosa del Barcellona figuriamoci arrivare tra i primi tre con una squadra da terzo posto – impresa peraltro già riuscita a Leonardo. Non gli si chiede di fare bene con i primi Florenzi, Marquinos e Tachsidits o di mettere fuori un portiere blasonato ma inaffidabile come Stekelenburg per un giovane ma molto più concreto come Goicoechea (dice niente Gabriel a marcire in panchina?). Il nostro campionato finisce qua: non arriveremo in Champions e già questo predispone al fallimento dell’operazione Ibra-Thiago Silva dato che il deficit di bilancio evitato nel 2011 sarà ugualmente presente al 31 Dicembre 2012.

Caro presidente Berlusconi, stacchi la spina e ponga fine a tutto questo. Non trova acquirenti per la sua società? Le società si possono vendere anche indirettamente quotandole in borsa o dividendole tramite la formula dell’azionariato popolare. Non vuole vendere perché si possono ancora ottenere consensi elettorali da questa squadra? Allora smetta di fare le inutili comparsate a Milanello e dintorni e si rimetta a tirare fuori quei soldi che questa estate ha sottratto alle casse societarie. Io non la voto e non la voterò mai oltre ad invitare sempre i miei conoscenti a non farlo perché lei è un pericolo per questo paese che già ha danneggiato durante i suoi governi precedenti ma magari qualche gonzo che cambia idea per la campagna acquisti da lei fatta lo trova ancora e noi milanisti veri, come effetto collaterale, ne beneficeremmo. E magari prenda un centrale, che serve più del grande nome in attacco, anche se non porta consensi.

ROMA-MILAN: 4-2
Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Burdisso, Balzaretti; Bradley, De Rossi, Pjanic; Lamela (68? Florenzi), Osvaldo (68? Destro), Totti (80? Romagnoli). A disp.: Lobont, Stekelenburg, Dodò, Tachtsidis, Perrotta, Lopez. All.: Zeman
Milan (4-1-4-1): Amelia; De Sciglio, Mexes, Yepes, Constant; Montolivo, Ambrosini (76? Muntari), Nocerino (55? Pazzini); Robinho (70? Bojan), Boateng, El Shaarawy. A disp.: Abbiati, Gabril, Acerbi, Bonera, Antonini, Emanuelson, Flamini, Niang. All.: Allegri.
Marcatori: 13? Burdisso (R), 23? Osvaldo (R), 30? e 61? Lamela (R), 86? rig.Pazzini (M), 87? Bojan (M)
Ammoniti: Burdisso, Goicoechea (R), Yepes, Ambrosini, Mexes (M)
Espulsi: Marquinhos (R)

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

53 Comments

  1. Ora sentirai tutti i lobotomizzati come si incazzano dopo questo editoriale !!!!!!!

    1. E chi sarebbero i lobotomizzati?

      1. i fan dei lobotomizzati

  2. Ecco, finalmente è tornato il vero Milan! Diavolo, smettila di dire che siamo da terzo posto, perchè è un’emerita stronzata! Abbiamo una difesa che nemmeno in terza categoria e di quattro gol, solo una era su calcio da fermo. Sono ridicoli!
    Eppure c’era il pedopresidente portafortuna, strano che abbiano perso! È ora di smetterla di dare le colpe ad una persona sola, che le ha sicuramente, ma la maggior parte di queste sono di altri!
    Minchia, ma davvero pensate che siano da primi cinque posti? Io non so come si possa fare ad avere questa convinzione! Incredibile!

    1. 2-2 a Napoli, 1-0 alla Juve. Quello non era il vero Milan?

      Gara persa per demeriti dell’allenatore. I migliori in campo quelli che entrano dalla panchina.

      1. No, quello non era il vero Milan!

        1. In base al fatto che quelle due partite contano meno di tutte le altre che ha giocato, visto che sono appunto due sole!

  3. A Sky hanno stretto in una morsa Allegri. Il quale si è difeso dicendo che ci vuole equilibrio nei giudizi e che non si passa dalle stelle alle stalle in una partita.

    La mia opinione in proposito è la seguente:

    Da quando lui allena il Milan siamo diventati una barzelletta. La squadra vive da anni una crisi d’ identità senza precedenti. Credo che il suo modo d’ intere il calcio bachi i giocatori, squagli il calcio tolga qualunque senso alla squadra. Del resto se in due anni una dozzina di grandi giocatori se ne vanno dicendo tutti la stessa cosa un motiv ci dovrà pur essere.

    Credo che le cose migliori che faccia le faccia per caso o comunque in ritardo di mesi. Ritengo le sue analisi nel dopo partita un valido motivo per cambiare canale al fischio finale. Credo che il calcio per lui sia un hobby e che sia grave che qualcuno gli affidi una panchina di serie A. Sulla sua gestione dello spogliatoio e sul suo modo di concepire il calcio in generale e la formazione credo che non ci sia più veramente nulla da dire.

    Parlando della partita di stasera. Partita preparata male tatticamente e sul piano delle motivazioni. Ennesima umiliazione subita da allenatori veri. I nostri difensori sono penosi, ma lui non fa veramente nulla per aiutarli a superare i loro limiti

    Anche Berlusconi non ha scusanti. Un presidente degno uno cosi lo avrebbe cacciato dopo due settimane.

    1. E’ un caso che i migliori in campo siano quelli che entrano dalla panchina?

      E’ un caso che prevedo puntualmente gli errori che verranno fatti? Che devo fare di più, telefonargli prima?

      1. Io rivedo una partita del Milan con calma dopo mesi. A parte l’ aver apprezzato il cambio di modulo che finalmente valorizza Elshaarawi (l’ ultimo fenomeno vero) ho
        intuito dopo pochi minuti che avremo perso la partita clamorosamente. Boateng prima punta m’ inquieta quasi come vederlo trequartista, ma vedere un Nocerino in versione centravanti aggiunto lasciare un improponibile Ambrosini e Montolivo da soli a centrocampo in mezzo a 3- 4 centrocampisti avversari veloci credo che le
        batta tutte.

        Da vomito l’ organizzazione difensiva. I centrali non tengono ne l’ uomo ne tanto meno la zona, i terzini continuamente in inferiorità numerica vista l’ inesistenza dei
        centrocampisti.

        Lasciare Bojan in panchina è quasi come quando ci lasciava El92.

        A questo si aggiunge una difesa raccapricciante sulle palle alte dove oltre agli errori tattici si sono viste lacune tecniche imbarazzanti (per carità non fatemi più vedere Yepes).

        Solito primo tempo regalato agli avversari dal punto di vista delle motivazioni e della concentrazione.

    2. Dna, oltre ai soliti discorsi del cazzo su Allegri, mi dici qualcosa delle difesa? Cosa pensi di quegli zapponi? Con un altro allenatore migliorerebbero?

      1. Per esempio non prenderebbero 15 gol su palle inattive. Per esempio.

        Oggi giocando chiusi come contro la Juve e con Bojan dal 1′ la vincevi…

        1. Si, oggi uno solo e gli altri, con una difesa decente non si sarebbe perso!

        2. Ma perché noi dobbiamo avere una super-rosa mentre per gli altri contano anche gli schemi?

          La difesa la imposta l’allenatore. C’è chi con Bonucci, Chiellini e Barzagli difesa da settimo posto con Del Neri ha la migliore del campionato. Stessi uomini, allenatore diverso.

        3. A parte che son passati diversi anni e si migliora! Io non ho detto che ci vuole una super rosa, ne basterebbe una decente! Questa fa schifo!
          Fa pena anche l’allenatore, ma con un altro sarebbe lo stesso. È questo che voglio tu capisca!

        4. Ti sembra inferiore a quelle di Inter e Napoli?
          Questo allenatore lo scorso anno ha perso lo scudo con una squadra superiore alla Juve e l’anno scorso lo stava per perdere con una squadra ampiamente superiore all’inter.
          Gli altri allenatori sono un plusvalore, il nostro no.
          Chi lo sostiene è fuori dal mondo, come le sue dichiarazioni nel postpartita.

        5. a dire il vero disastro tattico in tutti e 4. Semmai i limiti tecnici dei singoli sono una scusante

        6. Due anni fa lo ha vinto punto! L’anno scorso sappiamo bene com’è andata e non eravamo troppo superiori ai gobbi. Non esagerare! Il nostro allenatore fa quello che può con quello che ha!

        7. Dire che con la rosa dell’anno scorso non eravamo superiori ai gobbi è mistificazione.

          Due anni fa lo scudo lo ha vinto Ibra, non Allegri.

      2. Mexes non è Zappone e io sono convinto che Zapata e Acerbi siano entrambi meglio di Yepes.

        Non si può poi parlare dei limiti tecnici se terzini e centrocampisti vanno costantemente in inferiorità numerica.

        Chi non ha molta dimestichezza con la tattica vede solo i limiti tecnici dei giocatori senza capire mai gli errori nell’ organizzazione dell’ intera fase. Il Milan ha sbagliato tatticamente. Lo ammesso anche lo stesso Allegri. Con questa Roma, a maggior ragione se hai Yepes in campo non ti puoi permettere di allungarti e di lasciare tutto quello spazio negli esterni. De Sciglio e Costant spesso lasciati soli. Buchi a centrocampo. Fallimento tattico prima ancora che tecnico. Non basta il mercato a fare una fase difensiva. Occorre un allenatore vero in panchina

        1. Ma non dire minchiate, se ti segna di testa l’attaccante che stai marcando e che ti sta dietro, sono evidenti limiti tecnici stratosferici e non è colpa di nessun altro!

        2. Se segna di testa l’ attaccante come stasera è sicuramente un grossolano limite tecnico di Yepes (e di chi uno così lo fa giocare al posto di Zapata e Acerbi) ma se gli esterni della Roma per due volte possono mettere liberamente palle del genere in mezzo è un grossolano limite tattico. Significa che il campo sugli esterni è stato coperto male. Se poi vedi la posizione dei centrocampisti (troppo distanti dai difensori) capisci ancora meglio il tutto. Ad esempio il rinvio di De Sciglio è stato un grave errore tecnico, ma è un grave errore tattico che in quella zona di campo possa raccogliere il pallone De Rossi indisturbato dai nostri centrocampisti per servire un liberissimo La Mela lasciato solo da un cattivo posizionamento di Mexes.

          Continuate a parlare di tecnica ma siete cechi a tutto il resto

        3. Ma non ha altre scelte! Ha fatto giocare iepes che dovrebbe essere il migliore che abbiamo di testa e guarda quanti ne hanno fatti, di testa! Se avesse giocato un altro sarebbe stato peggio! Allora si che avresti detto di tutto e di più!

  4. Le colpe comunque non sono sue ma di chi non lo caccia. Lui è del tutto esente da colpe e ci tengo a dirlo chiaramente . Sarebbe come prendersela con un salumiere se non è efficiente nel cambio gomme al box Ferrari.

  5. Ma al Milan è bene non dimenticare il secondo grande problema chiamato Tassotti.

  6. RIDICOLI IN DIFESA ED A CENTROCAMPO
    Spenti, molli, irriconoscibili come e peggio della Primavera che ha perso 3-0 ieri a Roma.
    Il Milan si scioglie come neve al sole e crolla 4-2, all’Olimpico, contro una formazione dimostratasi superiore su tutto ed in tutto. Giallorossi devastanti nel primo tempo che, dopo un velleitario inizio del Milan, chiudono in netto vantaggio per 3-0.
    Nella ripresa la Roma non infierisce trovando il quarto gol grazie all’orripilante fase difensiva del Milan e ad un centrocampo inesistente.
    L’attacco è parso oltremodo sterile e ci è voluta una ingenuità di Marquinhos, espulso per fallo di mano volontario, da ultimo uomo, per far si che gli attaccanti milanisti trovassero due gol. Vista la prestazione di questa sera speriamo sia terminata, in modo oltremodo inglorioso, la permanenza in rossonero di gente che non merita più di vestire i colori della ‘nostra’ squadra. Vogliamo evitare, per l’ennesima volta, di parlare dell’allenatore. E’ da immemore tempo che sosteniamo non sia allenatore da Milan! Lui e gli equivoci di giocatori che sono indegni di vestire di rossonero, possono andare in vacanza in Brasile e restare in quel Paese per sempre. Tornando a questa sera, per meglio chiarire il concetto di debacle, ci siamo rivisti il terzo gol della Roma. Neppure una squadra di dilettanti commette la sequela di errori difensivi che hanno commesso difensori e centrocampisti del Milan. De Sciglio, pressato efficacemente da Balzaretti, lancia la palla in uno spazio dove non c’è nessun centrocampista del Milan. la palla
    Per De Rossi è un gioco da ragazzi intercettare il pallone fingere il tiro e smarcare Lamela solo davanti ad Amelia. L’argentino, a differenza di El Shaarawy che qualche minuto prima aveva sprecato una occasione clamorosa, stoppa la palla e di prima intenzione batte Amelia. Per carità di patria evitiamo di riproporre il quarto gol della Roma perché il Kevin Constant di questa sera sembrava quello di inizio campionato!
    Queste sono le buone feste, di Natale e di inizio anno nuovo, che immancabilmente ci regala la ‘nostra’ squadra del cuore

  7. Amen. Solo con un mercato all’ altezza in difesa e con un allenatore nuovo ce l’ ha giochiamo per il terzo posto

  8. Mettiamola così: sotto Natale abbiamo fatto un bel regalo a certi personaggi negativi come il signore che ha commentato sopra che iniziavano a soffrire tutte le vittorie consecutive. Gli abbiamo concesso di passare una notte da leone dopo che aveva passato intere settimane zitto e accortocciato in un angolino senza aprire bocca.

    Non vale la pena dargli corda, questo non vede come gioca l’inter, come difende la Roma, quanta fatica fa il Napoli. Se non si rende conto del livello degli altri (oltre che del nostro) le sue opinioni fanno folklore e basta.

    Tornando a noi, 4 vittorie 1 pareggio e 1 sconfitta sono un ruolino adatto a questa squadra, anzi forse pure troppo ad essere onesti e visti gli avversari di questo periodo.

    Dispiace però aver regalato i primi due gol, il primo PER L’ACCLARATA INCOMPETENZA DI ALLEGRI CHE ALCUNI ELEMENTI PROVANO A INSABBIARE e la seconda per un errore di un pessimo Yepes.

    Yepes alla prima partita disastrosa in 3 anni di Milan, capita.

    Ambrosini vada al camposanto, è finito.

    1. E’ evidente che il signore qua sopra non è un tifoso del Milan ma del suo allenatore.

  9. Siete pregati di non inferire su Yepes o quantomeno di riguardarvi tutte le sue partite giocate prima di stroncarlo. Sarà a dir tanto la quinta insufficienza in 3 anni, succedeva a tutti anche a Thiago Soldi di perdersi Matri o Di Vaio o Van Persie.

    IO STO CON YEPES.

    Allegri ti auguro un Natale infelice, te lo merito tutto.

    Ma dopo valanghe di gol su palla inattiva come si fa a parlare di limiti della squadra? Il Pescara prende 30 gol su palla inattiva? Il serie b ogni angolo è gol?

    Ma che cazzo dite. Colpa del tecnico.

    1. LPF

      concordo Yepes può sbagliare una partita

      ma Mexes che canna spesso quelle importanti cosa dovremmo fargli ? fucilarlo ?

      adesso ritorna il Barcellona a San Siro , ho gli incubi pensando a lui difensore centrale titolare

  10. Comunque continuano a pesare di più i punti persi a inizio stagione.

    La classifica non è disastrosa, aggiungendo solo 4 punti senza esagerare rispecchierebbe il nostro vero valore.

    Sbagliava più chi parlava di SERIE B piuttosto di chi parlava di zona Europa-terzo posto, questo è fuori di ogni discussione e di ogni ragionevole dubbio, perciò certe persone prima di fare i fenomeni dovrebbe sciacquarsi la bocca col piscio.

  11. Diablo io non sono d’accordo con te su molte cose, ad esempio vivo con serenità ed entusiasmo questo ridimensionamento e mi piace l’idea di crescere anno dopo anno, ma devo darti atto che tu comunque vuoi il bene del Milan. Secondo me sei troppo viziato, ma sicuramente la tua fede non è in dubbio.

    Ci sono molte persone che amano di più il proprio ego e hanno battezzato la stagione come una stagione da lotta salvezza, per cui nelle ultime si sono trovate molto impacciate a giustificare una risalita in classifica.

    Per farla breve chi ha visto ieri l’inter non può dire che ci sia enormemente superiore perciò le loro posizioni sono difficilmente sostenibili. Mi sembra tutto molto evidente, però l’ego e l’ambizione personale porta a chiudere gli occhi su certe cose.

  12. che schifo, ci sono tifosotti che godono spudoratamente ad ogni sconfitta del milan come allegryq. non c’è cosa più umiliante per loro continuare a sostenere le convinzioni di inizio stagione.

    datevi al golf! o alle freccette!!!!!

    riguardo la partita di ieri, beh erano già in vacanza, el shaarawy e de sciglio pensavano alle trombate natalizie, yepes ai regali che doveva fare per i figli… ambro e nocerino avavano già il panettone in bocca.

    se dovessi salvare qualcuno salverei solo binho

  13. buon giorno a tutti

    che dire della partita di ieri ?

    mi associo al pensiero di Boban commentatore sky e a quello di LPF , alcuni calciatori al termine della partita non erano incazzati come Boateng Mexes Robinho , sembrano invece assaporare le vacanze in arrivo , questi con la testa non c’erano , Mexes sul terzo gol lascia la mela da solo , un errore così in serie A non si era mai visto
    Boban lo ha fatto notare ad Allegri sulla prestazione indecente dei due centrali difensivi ed io aggiungo del portiere sempre immobile , a portieri invertiti probabilmente non avremmo perso .
    Sinceramente da anni ogni partita prima delle vacanze natalizie facciamo schifo , in più ci metti l’allenatore che fa lo sborrone e schiera il tridente con una squadra allungata e la Roma ci va nozze, Allegri hai fatto proprio una pessima figura

    speriamo che i vari Robinho Pato rimangano in Brasile che si venda Boateng e Mexes e che si compri finalmente qualche centrale difensivo di valore e non parametri zero o prestiti ed un portiere da Milan

    1. In una squadra di calcio, anche a livello amatoriale, il portiere comanda la difesa ed a volte detta le marcature. Al Milan questo non accade più dai tempi di Albertosi!
      L’equivoco sacchiano: “possiamo giocare senza portiere” ha condotto a queste avberrazioni. Il portiere è determinante e concordo con te: “a portieri invertiti forse avrebbe vinto anche il Milan disastrato di ieri sera”. Mi sgolo da tempo nel dire che nessuno nasce “imparato”. Zapata ed Acerbi non possono essere peggiori del disastroso Yepes di ieri sera e dello svagato Mexes. Il Constant di ieri sera lascia ampio spazio a tutte le perplessità sul suo utilizzo come terzino. Robinho è già, con la testa, un giocatore del Santos. Boateng non è neppure l’ombra del giocatore che credavamo fosse. Per lottare e rimanere nelle prime sette/otto squadre di vertice vi è la necessità di fare largo ai giovani. Bryan Cristante, come centrale alla Mascherano, avrebbe giocato molto meglio dei ‘cadaveri’ di ieri sera. Bisogna richiamare immediatamente Rodrigo Ely e perché no Albertazzi(anche Franco Baresi a 18 anni faceva svarioni difensivi). Vista l’indecorosa prova di Piccinocchi(Primavera)io rimpiango Calvano ed Innocenti. Zeman ha fatto giocare, centrali difensivi, un diciassettenne ed un diciottenne! Questo si che è un allenatore!!!
      ps. Alla ripresa del campionato, in prima squadra e senza ombra di dubbio, in porta devono giocare Gabriel oppure Narduzzo!!!

  14. cmq

    se continua così possiamo solo riprendere l’Inter che sembra l’unica messa peggio di noi

    della partita di ieri non salvo nessuno , troppi festeggiamenti in settimana ,

    Galliani ogni anno è la solita storia

    sarei curioso di sentire il parere del Camisa su questa partita :mrgreen:

    1. Io ne faccio volentieri a meno. Come minimo dirà che la colpa è di quelli che hanno chiesto il cambio di modulo e il maggiore utilizzo delle corsie esterne 🙂

  15. e comunque come gioca il Pupone **___**

    e quanto è forte Lamela *___*

  16. La verità è che sotto la Juve c’è una mediocrità da far spavento.

    È una guerra tra poveri,dove la lotta è tra chi fa meno peggio di Domenica in Domenica.

    Gli scontri diretti tra queste squadre sono determinati più da squalifiche ed infortuni che dai valori tecnici.

    L’Inter non ha gioco,il Milan prenderebbe gol anche da una squadra di amatori,la Lazio va a sprazzi,il Napoli è al terzo anno della gestione Mazzarri e ancora non riesce a fare il salto di qualità,la Roma non ha equilibrio.

    L’unica vera nota positiva di questo campionato “delle altre” è la Fiorentina.

    Ma per il resto è pellagra.

    1. La differenza tra noi e le altre è che la nostra è una transizione programmata. Quella di Napoli e Roma no.

      La situazione del Milan è un filo diversa: ha impiegato otto giornate a trovare l’equilibrio e, una volta trovato, nelle successive dieci ha tenuto il passo della Juve. Le altre invece bene o male quelle sono.

      1. Scusami, non capisco. Ieri sera ha giocato una squadra messa in campo, tatticamente, in modo cervellotico. Allegri ha dichiarato che “la squadra era lunga”… ma le disposizioni chi le da’….Tassotti? E’ vero quello che dici sulla continuità dei risultati ergo è solo colpa della svagatezza dei giocatori già in vacanza? Ma un allenatore che ci sta a fare in panchina? Ho hai cambiato parere su Allegri? Senza allenatore come si può parlare di transizione programmata? Scusami e Buon Natale!

        1. Non è colpa della svagatezza. La squadra è stata messa tatticamente in campo male come uomini e atteggiamento tattico.

        2. Che poi la squadra lunga ha anche il suo senso. Leonardo insegna. Il problema è che la Roma di Zeman non è la squadra adatta per quel tipo di gioco. E’ inoltre una squadra molto veloce sugli esterni che arretrando Totti sfrutta al meglio le caratteristiche offensive dei singoli.

          Il tridente secondo me andava bene, ma la squadra doveva essere più corta e i centrocampisti più vicini ai difensori. I nostri terzini sono stati lasciati costantemente soli e non hanno retto. A completare il tutto una coppia di centrali assolutamente distratti

      2. Vedi la squadra lunga è propria in un modulo 4-2-4. Non si possono ricercare equilibri nell’accorciamento degli spazi tra linea di centrocampo e linea difensiva. I terzini devono essere molto bravi e saltare/occupare la linea di centrocampo ed anche andare sul fondo oppure devono inserissi e concludere per vie centrali. Questo lavoro lo faceva benissimo, con Leonardo, Luca Antonini. Ieri sera Mattia De Sciglio era fuori partita. Due gol sono venuti da due sue chiusure ‘a donna’. E’ mancata la ‘ferocia’ nel pressing e soprattutto mancava un Gattuso che potesse ‘sputare l’anima’ nel sopperire alle defaiance del giovane Mattia. Per carità è lontano da me l’idea di colpevolizzare Mattia così come colpevolizzare Stephan. Mettiamola così ieri sera tutti ci hanno capito poco. Eccezione per l’allenatore che capisce poco da sempre!!!!
        Buon Natale anche a te!

        1. Io non avrei fatto giocare Ambrosini in quelle condizioni e avrei tenuto Nocerino estreamamente più basso. De Sciglio crossa bene dal fondo ma non sa difendere. Io gli farei fare l’ esterno a centrocampo in un 4-4-2. Ieri sera è stato un disastro tecnico- tattico. Poca concetrazione, errori individuali e tanto cattivo posizionamento delle linee. Organizzazione penosa del pressing. Troppo lungo e alto. Oltre tutto per dare il giusto spazio al Faraone è meglio dei due stare un po più bassi

  17. Comunque la differenza fra Allegri e qualunque altro allenatore vero (Mazzarri, Zeman, Stramaccioni, Conte, Rossi) è disarmante. Ma del resto nel calcio si sa. Moduli e allenatore non contano nulla.

    DAI DAI!!!!

  18. La verità è che sotto la Juve c’è una mediocrità da far spavento.

    È una guerra tra poveri,dove la lotta è tra chi fa meno peggio di Domenica in Domenica.

    Gli scontri diretti tra queste squadre sono determinati più da squalifiche ed infortuni che dai valori tecnici.

    LA VOCE DELLA VERITA’, tutto il resto è aria fritta.

    Per questo a gennaio il primo che azzecca un paio di acquisti di quelli giusti cambia la marcia saluta gli altri e si va a prendere il secondo posto.
    Il Milan a causa della falsa partenza non è la squadra favorita a fare ciò ma potrebbe anche succedere.

    OT: che Mourinho sia un allenatore da un paio d’anni e via? A Madrid stanno incazzati neri, l’impressione è che spreme talmente tanto tutto l’ambiente che dopo un po’ gli esce dai coglioni a tutti, sembra fenomenale solo a tempo determinato. Peccato non abbia vinto la Champions a Madrid. =(

    1. Mourinho da poco di più al primo anno, molto di più al secondo anno ma dal terzo in poi lascia macerie.

  19. Dire che io godo quando il Milan perde è da emeriti dementi lobotomizzati leccaculo pedopresidenziali che cercano soltanto giustificazioni alle loro teorie del cazzo scritte anche in maiuscolo: fanculo!

  20. l’unico aspetto positivo della sconfitta di ieri sera

    che potrebbe aver convinto definitivamente la società della necessità di nuovi innesti di valore a centrocampo ed in difesa , perchè i problemi sono li non in attacco,

    invece di pensare a Balo che cmq se mai arrivasse non sarebbe dello stesso livello tecnico di Robin purtroppo

    pensiamo a portare a casa De Rossi ed Ogbonna se vogliamo competere per il terzo posto via

  21. Mi sembra che l’aria nuova non si debba fermare allo spogliatoio, e questo avrebbe sicuramente effetti positivi anche in spogliatoio. Ma siccome non ho la memoria corta e non voglio essere ingrato per tutto quello che ci è stato dato fino a pochi anni fa voglio aspettare per vedere se è solo una defaillance momentanea, io penso che ci sia un progressivo disinteresse, spero di sbagliarmi.

Comments are closed.