L'ultimo contatto di Muntari col rossonero

Ti aspetti almeno Montolivo se non Tevez. Arrivano invece Umunegbu, Maxi Lopez, Mesbah e Muntari con i ritorni di Merkel e Strasser. Poi l’ultimo colpo in extremis – Lucas Roggia – come ennesimo contentino a Mino Raiola. La prima situazione che si nota è che in questo momento la nostra rosa presenta otto attaccanti: Ibrahimovic, Robinho, Cassano, El Sharaawy, Maxi Lopez, Inzaghi, Lucas Roggia e Pato in rigoroso ordine di importanza. L’attaccante che serviva era uno, Argentino, e non era certo la Galina de Oro di Catania – andando quindi a sovradimensionare un reparto che era già a posto così. Ai tempi – vincenti – di Ancelotti l’attacco aveva quattro attaccanti (Inzaghi-Sheva-Tomasson nel 2003 – Ronaldo-Inzaghi-Olvera-Gilardino) di cui una riserva (che nel 2003 e nella prima parte del 2007 era Borriello) quasi mai schierata: abbiamo raddoppiato il numero di uomini davanti – paradossalmente causando più problemi di spogliatoio che risolvendoli.

L’altro aspetto riguarda invece la qualità dei giocatori: ti aspetti Fabregas, Hamsik, Schweinsteiger e Tevez e le trattative vanno a vuoto l’una dopo l’altra. Il Milan non acquista un top Player da ormai un anno e mezzo quando fu Robinho ad indossare la maglia rossonera col numero settanta. Mi piace ricordare che come ci mise la faccia lì Berlusconi essendo presidente della squadra la faccia ce la mette in ognuno di questi acquisti. La sensazione che invece siamo stati probabilmente presi per i fondelli è confermata quando i media diffondono ad arte la notizia di un possibile arrivo di Cristiano Ronaldo al Milan la prossima estate per addolcire la pillola del mancato arrivo di Tevez: lo aspettiamo, sicuramente, nel nostro centrocampo composto da Montolivo, De Rossi e Fabregas per andare a giocarcela col Barcellona.

L’acquisto di Muntari è doppiamente fallimentare, sia per il livello tecnico del giocatore – mediocre, tendente allo scarso – sia per il fatto che un centrocampista se serviva era per l’immediato (Lazio-Napoli-Udinese e coppa Italia contro la Juventus) e non dal 12 Febbraio in poi quando torneranno a disposizione Boateng e Aquilani e si spera di recuperare per intero il nostro centrocampo titolare. Da domani in teoria De Rossi e Montolivo possono firmare per qualunque squadra – ma ormai non penso li vedremo con la nostra maglia, anche loro specchietti per le allodole.

Due le cose assurde in questa vicenda: la prima è la posizione di Galliani costretto non solo a cercare di fare miracoli col poco materiale a disposizione ma a doversi anche subire tutte le critiche perché chi è più in alto di lui decide – intoccabile – di non cacciare un euro. Non è così che si fa mercato in maniera seria – ovvero decidendo di volta in volta l’esborso a seconda del giocatore da comprare: non abbiamo un budget stanziato ad inizio mercato da spendere come meglio si crede, eventualmente programmando il rimanente su dei giovani: si sono comprati tanti rattoppi invece di mettervi una grande pezza – si è voluto puntare sulla quantità dei giocatori invece della qualità cercando più dieci compagni da mettere in campo insieme ad Ibra che dei giocatori di calcio.

Il rammarico maggiore è, come già scritto su twitter, che sarebbero bastati uno-due acquisti di peso questa estate per garantirci facilmente non solo questo scudetto ma anche quelli dei prossimi due – invece finiamo per giocarcela con una squadra che ha in Pepe e Marchisio i due interpreti principali – e mi sembra strano che sia l’unico a turarmi il naso di ciò. Si naviga a vista fino a maggio dove comunque rimaniamo i favoriti per questo campionato italiano a meno di gravi infortuni – questo mercato ha aggiunto poco o niente ma sicuramente non ha tolto nulla a quella che è e rimane la rosa favorita per il campionato italiano. Le altre in Italia hanno forse fatto un mercato peggiore del nostro, con l’Inter in particolare che riesce nel copia-incolla dei colpi Guarin (interesse Juve) e Palombo (interesse Milan – addirittura in meno di 24 ore!) e la Juventus che ha richiamato lo scartato Caceres nel ruolo di terzino sinistro. Ma questo non deve essere una scusante per lo scarso interesse di un presidente che aveva dichiarato solamente due mesi fa di tornare a interessarsi della squadra – per ora solo parole, i fatti li sto ancora aspettando. Ma in quel famoso pranzo in argentina, ben nascosto dietro il faccione di Galliani, per me in quella foto è come se ci fosse anche il suo. Caro presidente, se non hai più nè soldi nè ambizione di vittorie, è ora di passare la mano.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

52 Comments

  1. 1. Umucoso è un giochino burocratico per avere una slot da extracomunitario il prossimo anno, altrimenti andava persa questa chance.

    2. Se abbiamo 8 attaccanti (contando pure Pato, Cassano, Roggia che va con la primavera!, Inzaghi) allora per coerenza abbiamo 14 centrocampisti segnalati in rosa. Quindi non serviva nessuno.

    3. Maxi Lopez è la prima punta di fisico. Ci mancava.

    4. A gennaio si puntella. Abbiamo puntellato.

    E queste sono tutte cose oggettive e indiscutili.
    Veniamo ai pareri personali: Muntari non farà male, peccatissimo per Tevez, vediamo cosa farà Mesbah.

    Infine: chi potevamo prendere? Qualcun’altro, qualcun’altro!. Sempre qualcun’altro. FUORI I NOMI, grazie. Tenendo presente che Cellino ha rifiutato i soldi cash della Juve (non pochi) per Nainggolan e che i giocatori finiti sul mercato sono: Pazienza, Palombo, Candreva, Pizarro, Muntari. E che all’estero non si è mosso nulla. Mercato poverissimo di possibilità, sentiamo qualche nome da voi!

    1. Diavolo1990

      Montolivo si poteva offrire qualcosa di più di 3 milioni di Euro
      Palombo serviva ora più di Muntari per metterlo ste 2-3 gare subito
      14 centrocampisti sono tanti ma non così tanti rispetto all’attacco. E molti sono schiappe. Valeva appunto la pena di non prendere magari che so Muntari+Emanuelson e prendere Montolivo, ad esempio.

      Mercato di giugno:
      – Nainggolan pay
      – De Rossi a zero con lo stipendio di Flamini
      – Montolivo
      Questi tre devono arrivare e poi ne parliamo.

  2. sono d’accordo con l’amico rossonerosempèr e vorrei inoltre ricordare il mercato estivo: Aquilani in prestito con riscatto condizionato alle presenze, Taiwo parametro 0, Nocerino 5milan€.. mercato invernale Muntari prestito, Mesbah scambio con giovane della primavera,Maxi prestito con diritto di riscatto e Merkel prestito (era in comproprietà). negli ultimi 5 anni l’unico acquisto da Milan è stato Ibra… Non vi pare che qualcuno si sia disinnamorato del Milan? come tutte le squadre il Milan non è perfetto ed è per questo che bisognava colmare qualche lacuna, anche perché non acquistando dove serve va a finire che il gap con le altre si azzera..

    spero vivamente di non doverci pentire di questo mercato buttato perché questo mese abbiamo scontri diretti e champions senza centrocampo.. dobbiamo sperare tornino in fretta gli acciaccati

    un saluto a tutti e sempre forza Milan!

  3. Se vinciamo il Campionato non mi accontento di quei tre. Se non vinciamo neanche.
    Se vinciamo la Champions invece, stiamo bene anche senza nessun altro.. ahaha..

  4. Io vado contro corrente e sebbene la cosa mi faccia ribrezzo do ragione a Lpf.

    Il mercato di Gennaio è di puntellamento. Mi piace il terzino proveniente da Lecce. Muntari non è il massimo ma è meglio di Gattuso. Sono felice per Merkel e Strasser anche se sono spaccati.

    Maxi Lopex può essere tanta roba e il compagno ideale per Ibra. Potrebbe essere quello che fa la differenza come prima punta e quello più adatto a giocare con Ibra.

    In ogni caso abbiamo ringiovanito la rosa e puntellato bene i reparti. Le squadre si fanno con buoni giocatori giovani, non con le stelle sporiadiche ultra pagate. La Juve insegna.

    Considerando anche gli infortuni, in questo modo il Milan se la gioca alla pari con la Juve. Anche se secondo me rimane ancora nettamente superiore.

    Era quello che volevo. Vedere Allegri arrangiarsi con il tanto materiale che ha.

    Non ho mai tollerato sentire parlare di lui come un grande allenatore a Gratis senza aver dato un cazzo di contributo al Milan. Ora ha l’ opportunità di giocarsela e ha tutti gli strumenti per farlo al meglio. La squadra si sta ringiovanendo e velocizzando.

  5. E poi già mi sta sul cazzo Ibra. Tevez sarebbe stato troppo. Spero che non arrivi nemmeno a Giugno a meno che non venga gratuitamente in qualche formula di prestito con diritto di riscatto.

    Il sogno mio rimane sempre Guardiola. Anche se Guardiola con Ibra ci dice poco, ma io saprei come risolvere il problema

  6. Il mercato intelligente si fa cosi. Le squadre si fanno spendendo poco e bene. Chi pensa ai grandi colpi costosi come unici colpi da Milan non sa di calcio. Ha solo voglia di riempirsi la bocca con i grandi nomi.

    Robinho, Ibra, Pato, Silva, Boateng, Cassano, Mexes, Abate bastano se puntellati da buoni giocatori giovani, veloci e dinamici. Per non parlare di Elsharawi che è destinato a diventare il nuovo Kaka.

    La cosa che non va bene è vedere ancora Gattuso, Seedorf, Zambrotta. Spero di vederne tanti di Merkel e Strasser. Come spero anche di vedere un allenatore capace di sviluppare i giovani.

    1. tutto vero se ti riferisci al campionato.. per l’Europa serve altra gente..

  7. Diavolo1990

    Nuovo sondaggio

  8. andrea colonna 31 Gennaio 2012 at 20:21

    Io rimango dell’opinione che si parli spesso in modo troppo impulsivo, fare un articolo del genere appena finito il mercato è dannoso, i “maestri” del giornalismo sportivo a partire da Serafini si sono tutti presi 1/2 giornata per scrivere freddo. Sarà un caso?

    Concetto fondamentale, a gennaio il mercato si chiama “di riparazione”, grandi nomi non si fanno a meno che non ci siano svincolati e malcontenti. Se poi Cassano e Van Bommel non sono top player allora nemmeno Robinho lo è, e prima di Ibrahimovic andiamo a Thiago Silva e scopriamo che il Milan ne ha presi 5 negli ultimi 10 anni… si, perchè Kakà quandò arrivò era per il 99% degli italiani e il 90% degli addetti ai lavori un Lucas Roggia della situazione… ricordavi le parole di Moggi, e Moggi è uno che il calcio lo conosce e lo bazzica…

    Mercato dunque Milan: mi accodo a LPF e LaCantera… Mesbah è un buon giocatore, titolare per la terza partita di seguito molto probabilmente fino a fine stagione. Vediamo uno che scende sul fondo, che spinge e che crossa. Cosa si vuole di più? E chi circola di meglio? Nagatomo? De Ceglie? A centrocampo ok, Muntari non è un top player, ma l’Inter per Guarin ha speso 10 mln perchè ha venduto Motta (stessa cifra) e si è impegnata 5 mln per Palombo. La Juventus ha preso Padoin, la Lazio Candreva. In avanti Maxi Lopez garantisce l’unica alternativa tattica alla squadra visto che Inzaghi e i suoi 38 anni non danno garanzie ad Allegri come punta centrale. I botti delle altre in avanti sono Iaquinta al Cesena e Gilardino al Genoa. Non dimentichiamoci il rientro alla base di Merkel e Strasser che ovviamente sono rotti… All’estero il PSG è passato da Pato a Kakà per prendere Thiago Motta. Il City ha preso Pizarro… nessuno ha fatto follie, anzi…

    ps: Ancelotti giocava con il 4.3.2.1 e pertanto 4 punte erano anche troppe, visto che dietro di loro comunque c’erano rivaldo, rui costa, seedorf e kakà…

  9. fabregas11_robinhood 31 Gennaio 2012 at 20:25

    sei tu che t’aspettavi fabregas hamsik bastian e altri… montolivo non è venuto non perchè non si è voluto spendere 3 milioni ma perchèè lo stesso montolivo a non volersi muovere da firenze prima di giugno dato che cosi perdeva bonus contrattuali, e sopratutto premi per il procuratore… su de rossi tu sei l’unico insieme a boldi a crederci… volevi tevez ma ti lamenti che ci sono parecchi attaccanti…

  10. andrea colonna 31 Gennaio 2012 at 20:29

    pps: perchè offrire più di 3 mln per Montolivo quando a giugno si svincola gratis e che comunque personalmente a me fa cagare, può giocare solo in un ruolo in un centrocampo come quello rossonero e che coi rientri di aquilani e merkel diventano 3 i giocatori identici? prendiamo montolivo per 2 partite? sai che stipendio chiede? ecco, montolivo per me sarebbe stata una cazzata, piuttosto prendi un donadel davvero che viene a fare il comprimario per 6 mesi con patti chiari e amicizia lunga. muntari è arrivato perchè allegri lo conosce dai tempi di udine ed evidentemente ha fiducia nel giocatore. non lo reputo un top player (che ripeto, nessun top player si è mosso in tutta europa) ma vediamolo giocare un attimo… diamo un pò di fiducia a sta squadra che è bastonata che quando vince…

  11. L’ importante è riempire il centrocampo di buoni giocatori con gamba e trombare gli inutili.

    Un centro campo folto di buoni giovani è tanta roba. Al diavolo Fabregas e compagnia brutta. Ci vuole un allenatore competente che sappia sviluppare i buoni giovani a basso costo. Il tempo dei milioni spesi a cazzo è finito.

  12. SVEGLIAAAAA

    SIAMO L’AC MILAN

    o a sto punto conviene dire: eravamo l’AC Milan

    Con mesbah, maxi lopez e la scimmia mi ci pulisco il culo

    O SPENDI O TE NE VAI FUORI DAI COGLIONI, Fanculo il fari play finanziario, sappiamo benissimo che per gli sceicchi è carta straccia

    1. Gli sceicchi non vincono una sega…
      Chi ha comprato il PSG?

  13. Solo i babbei si aspettano Fabregas, Hamsik, Schweinsteiger e Tevez da questa proprietà di merda!

    Vada affanculo muntari, quella merda di sfinter che non gli è parso vero di levarselo dal cazzo, chi gli ha detto che è un giocatore di calcio, chi lo ha comprato la prima volta e soprattutto l’ultima.
    Vada affanculo chi l’ha voluto e lo farà giocare!
    Vada affanculo chi gli fa le scarpe e quel coglione che gli darà la Maglia RossoNera da indossare per la prima volta e tutte le volte seguenti.
    E, visto che ci sono, vada affanculo anche chi “muntari non farà male”!
    E vada affanculo anche chi “deve ringraziare galliani che a gennaio gli salva il culo col mercato”!

  14. Secondo me siete dei bambini viziati.

    Dopo 20 anni di Berlusconi e di certe cose avete perso totalmente il gusto delle cose semplici.

    Il Milan di ora è comunque 20 volte più forte del Milan di 25 anni fa. Soprattutto ha buoni giovani in tutti i reparti e diversi campionissimi. Le squadre per il futuri si fanno cosi, non certo spendendo 25 milioni per Tevez per il gusto di dare fuoco ai soldi.

    Il presidente ha il dovere di tenere i bilanci puliti e di far crescere la squadra.

    Onestamente sono felice che sia andata cosi. Mi ha fatto schifo quando Allegri ha battuto Leonardo solo grazie a Galliani e Berlusconi.

    Mi avrebbe dato il vomito se avesse fatto lo stesso con Conte. Dite che è tanto forte ma voi per primi dubitate di lui se piangete il mancato acquisto di qualche pezzo grosso.

    La verità è che è tutta una finta. Siete i primi a sapere che Allegri è scarso e non lo volete mettere alla prova ad armi quasi pari con gli altri allenatori.

    Ma lui è già stato seccato dagli altri allenatori. In champions e in campionato e se è da Milan lo dovrà dimostrare giocandosela quasi alla pari con gli altri. Ha ragione diavolo lo scudetto non è in discussione

  15. Mi sono fermato quì:

    Il Milan di ora è comunque 20 volte più forte del Milan di 25 anni fa.

    Non c’è bisogno di andare avanti nella lettura del tuo commento: Dammi retta, fatti vedere da un team di professoroni bravi!
    Forse hai ancora qualche speranza, ma ne dubito!

  16. è lo stesso che penso di te.

    L’ ultimo Milan di Farina era una squadra sull’ orlo del fallimento. Se non ci fosse entrato di mezzo Berlusconi L’ Ac Milan vero non l’ avresti mai visto. Ringrazia Berlusconi per questi 25 anni vincenti. Altrimenti saremmo 7-8 scudetti sotto l’ Inter e la nostra bacheca internazionale piangerebbe

    Non ti giova nemmeno l’ età a te.

  17. e non è finita. Anzi un nuovo ciclo potrebbe iniziare. E pure con i bilanci puliti.

    Cosa che ogni buon manager dovrebbe auspicare in un paese civile.

    Comunque trovo sinceramente ridicolo che persone che un minimo di esperienza di come va il mondo dovrebbero averla si lamentino perché i presidenti non investono più cifre folli nel calcio.

    Forse non ve ne rendete conto ma le aziende chiudono, le banche non danno un centesimo bucato, la gente non paga, la liquidità non gira e ce ne è sempre meno.

    Pesare a sperperare milioni nel calcio significa vivere in un mondo parallelo.

    Fuori dal cazzo Berlusconi. Bene e al suo posto chi entra?

    Mi sfugge sempre questo particolare. Come se ci fossero orde di corate miliardarie che vogliono buttare miliardi per comprare il Milan.

  18. Almeno io non mi atteggio a grande intenditore di sto cazzo!

    Tu non hai mai visto nè il Milan di Farina nè quelli prima. Di che cazzo parli?

    Si, si vede da come si stanno comportando, che bel ciclo sta per iniziare: un ciclo mestruale!
    Ma chi se ne fotte di soldi e bilanci, io sono un tifoso e mi interessa che la mia squadra vinca. Se non hai soldi, lascia perdere le cose che non puoi permetterti. Hanno rotto il cazzo con i soliti lamenti!

    1. @sadyq

      Caro sadyq,quelli che dicono “io sono un tifoso me ne fotto dei bilanci” sono persone scontestualizzate dalla realtà.

      Ti faccio una semplicissima domanda: spiegami perchè tu,da persona normale,concepisci che ogni attività imprenditoriale di qualsiasi natura debba generare utili (altrimenti non avrebbe senso),mentre te ne sbatti altamente o ritieni una cosa normale che una Società di calcio sia un vuoto a perdere?????
      In base allo sciocco principio del “tanto non sono soldi miei”????

      Il calcio è un affare in cui l’unità di misura è il milione di euro,forse questa cosa non è chiara. Ad Aprile,in occasione della chiusura dei bilanci per l’anno 2011,gente come Berlusconi e Moratti dovrà tirare fuori roba come 40 o 50 milioni di solo ripianamento. Noi da tifosi non ci rendiamo conto di questo e pensiamo che una Società di calcio debba essere una fonte continua di spesa per generare vittorie sebbene si viva in un contesto dove dire che c’è crisi è un eufemismo.

      Volete davvero lo sceicco che se ne sbatta il cazzo e compri tutti i giocatori più forti del pianeta uccidendo così la competitività??? Benissimo,buon divertimento nel giocare da soli,sbattetevene il cazzo di conti e bilanci e gustatevi la Liga dove si gioca in due e alla fine dell’andata la terza in classifica ha 20 punti in meno in mezzo a squadre o squadrette che prendono 5,6,7,8 gol a partita.
      Divertentissimo.
      Se invece accendiamo il cervello e ci diamo sotto col buonsenso,scopriremo che invece di invocare gli sceicchi forse è semplicemente il caso di pensare che le nostre Società possono ambire ad essere competitive anche con un bilancio in ordine cosa che sta già avvenendo in Germania e che aumenterà esponenzialmente se la UEFA porterà avanti davvero il suo proposito relativo al FF.

      La malagestione ha portato allo status quo,è ora di rimediare e di ritornare in binario e questo lo si può fare anche senza lo sceicco che si può comprare il fantasma di Geoorge Best se gli gira.

      Il calcio è un business e va concepito come tale. Perchè continuate a rifiutare questo banale concetto????
      Te ne sbatti il cazzo,a te queste cose non ti interessano, tu vuoi l’emiro che ti compri Rooney,Messi,CR7???? Ti rassegni e se non ti va dedicati all’hockey su prato.

      1. Diavolo1990

        Matto sai che guardavo e con i punti che ha il Barça in liga sarebbe ora solo un punto davanti alla Rube a parità di giornate in italia?

        L’ffp uefa non farà altro che congelare le posizioni attuali, ampliando le differenze.

        1. Non trascurare però i 7 punti in più del Real che in Spagna sono un’enormità.

          Detto questo il gap e il confronto ha un senso se lo fai nel contesto di QUEL campionato,non tra campionati diversi dove tuttosommato è normale che ci sia una certa corrispondenza di punteggio.

          Il discriminante infatti lo da il distacco dalla terza non solo in termini di punteggio,ma anche di confronto tecnico:ti basti il fatto che lo stesso Milan,in termini di meri punti,ne ha raccolti appena 2 su 12 nel confronto con Juventus,Inter,Lazio e Udinese.
          Insomma,a Roma,a Udine si può perdere o quantomeno possono venir fuori partite dure con i controcazzi,in Spagna ciò è raro per non dire impossibile.

          Il FF è una cosa sacrosanta,ma va fatta per bene: deve essere rigido,severo e riguardare tutti: competitività e bilanci in ordine = si deve,non si può fare.

        2. Diavolo1990

          Calmi col Milan. E’ vero che ha fatto pochi punti ma è anche vero che inter a parte le altre tre le ha affrontate di fila in un periodo non buono. Le avesse affrontate “sparse” sarebbe un valore più affidabile. Vediamo ora.

        3. Infatti ho detto chiaramente meri punti.

          Però questo è un discorso che vale per tutti e che tutti possono fare in teoria: non si può pensare che si sia sempre al top.
          Le partite ci sono quando ci sono e amen,altrimenti ognuno è libero di appellarsi all’alibi che vuole.
          Le statistiche si fanno su questo,altrimenti con l’Inter di quest’anno sarei autorizzato a cercare un milione di scuse frutto di mille motivi…..invece quando vinco è giusto che sia contento e quando invece lo prendo nel culo devo star muto e incassare.

          This is football.

      2. No Matto, il tuo discorso è giusto, ma io faccio il mestiere del tifoso. A me interessa che la mia squadra vinca.
        Certo, voglio che i conti siano a posto, ma non me ne posso occupare in modo maniacale come fa qualcuno ultimamente, anche perchè so che a questo punto, sarebbe come chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati!
        Se devono ripianare, vuol dire che c’è stata una cattiva gestione in precedenza, come dici tu: se non se ne sono preoccupati loro, non lo faccio di certo io!
        Il padrone del Milan, non perde occasione di rinfacciarci tutte le spese che deve affrontare, ma non lo faceva quando il Milan gli serviva per scopi che tutti conosciamo!
        L’antennista invece, va in giro per il mondo a collezionare figure di merda che poi si riflettono sui tifosi.
        Poi, comprano muntari ………!
        A questo punto, non mi frega un cazzo di chi potrà arrivare, ma questi babbei mi hanno rotto i coglioni!

        1. Condivisibilissimo quello che scrivi,ma non esistono alternative: si faccia ammenda e si ricominci in nome di una gestione sana sotto tutti gli aspetti: tecniio,mercato,ingaggi.

          Se si comprende questo allora si possono anche accettare l’acquisto di Muntari o la cessione di Motta.

        2. L’acquisto di muntari non rientra in nessuna …. cosa sana!

        3. Io credo solo che il Sig Berlusconi per una volta debba dire la verità.. non voglio più spendere. non può continuare a dire che siamo meglio del barcellona e cazzate varie.. logico,lo si ringrazierà per sempre, ha salvato il Milan gli ha fatto vincere tutto ecc.. ma ora basta,sia chiaro e dica che non ha ouù la passione che aveva un tempo.

        4. “…..non può continuare a dire che siamo meglio del barcellona e cazzate varie..”

          Ecco bravo, che poi Diavolo ci crede e rompe i coglioni, con queste minchiate!

        5. andrea colonna 1 Febbraio 2012 at 09:04

          Si pretende che non si venda nessuno e però si compri. Con gli introiti tv, stadio (nn essendo di proprietà) e merchandise una squadra come il Milan non si potrebbe permettere ibrahimovic e Thiago Silva contemporaneamente. Non è mala getione, è il fatto che la maggior parte dei soldi se ne vanno in ingaggi ed è li che i presidenti ripianano. E ai mercati danno budget limitati. Guarda che tolte le solite due (Real e Barcellona) ormai è tutta una politica di scambi, di prestiti, di riscatti. Poi ogni tanto arriva il magnate di turno, dal petroliere russo all’emiro del qatar che si improvvisa presidente, spende per 3/4 anni, poi si rompe le palle e lascia tutti coi debiti… la proprietà americana del manchester ha fatto 800 milioni di sterline di debiti, il manchester sta su perchè è un franchising che con le sole magliette prese e stipendiò tevez il primo anno… in italia il 90% delle magliette sono 10€ fuori dallo stadio. in inghilterra la gente mangia nei piatti del west ham… scindere al giorno d’oggi mercati e bilanci è giocare al pc calcio

  19. Michele Bufalino 31 Gennaio 2012 at 22:23

    voglio aspettare a giudicare il mercato dopo gli ottavi di Champions

  20. Le competizioni,soprattutto quelle europee, si vincono coi campioni altro che palle… qui manca un budget fisso a stagione, cosa che prima avevamo.. senza budget manca la programmazione. lasciamo perdere Tevez che era la ciliegina sulla torta ma non necessario, ma non facciamo finta di nulla sul problema del centrocampo. purtroppo ci sono molti infortunati e bisognava intervenire, invece si è preso uno scarto di un altra “squadra”. tutto questo mese abbiamo scontri diretti che decidono la stagione e li dobbiamo affrontare praticamente senza centrocampo..

    1. I campioni si prendono con i soldi.

      Non hai i soldi? Non prendi i campioni.

      E in base al tuo ragionamento senza i campioni non vinci.

      Vero,può essere,ma non sempre trovi sulla tua strada un Barcellona che dopo aver dato via Eto’o e 50 milioni per Ibra te lo svende a 24 pagabili in tre anni con una minusvalenza di 46 milioni.

      Il caso Tevez dovrebbe avervi insegnato qualcosa.
      A meno che non si punti all’autofinanziamento: vendo un campione e con quei soldi me ne prendo due ottimi; sicuro non si possa vincere lo stesso???

      Ripeto la solita domanda: perchè una Società di calcio deve essere un vuoto a perdere???
      Ma a te che sei milanista non dice nulla il fatto che sono anni che il Milan cerca un terzino sx titolare e per trovarlo punta solo ed esclusivamente su parametri zero????
      Benedetti ragazzi li sapete fare i conti oppure no????

      1. scusa ripeto il concetto, non mi sarò spiegato bene… quello che si chiede è chiarezza!!! non di dire minchiate che noi siamo meglio del barcellona quindi non dobbiamo comprare nessuno! basta dire, non voglio spendere per il FF e non ho più la passione di un tempo.

        1. Guarda,io sono interista e sono due anni che Moratti,Branca e Paolillo mi ripetono questa cosa del FF e ormai l’ho assimilata e direi che la vedo applicata….
          Capisco quindi che tu ti senta nella condizione di invocare una chiarezza comunicativa diversa da “siamo come il Barca se non meglio”.

  21. Si, anche quello destro, almeno un centrale e quasi tutto il centrocampo!
    Perchè non vogliono spendere, o non possono perchè hanno da pagare le multe che beccano per le corruzioni!
    Comunque, il caso zingaro-eto del Barcellona, è una cosa rara: difficilmente i club europei importanti si privano dei campioni che hanno e non ne ho ancora visti, vincentri con i conti in ordine!

    1. Io vorrei un dirigente al posto di Galliani. Nel pachetto è compreso anche una comunicazione vincente.

      Il Barcellona è un caso a se. Ha una fiscalità diversa e soprattutto è la squadra che più fattura al mondo. Inoltre le azioni del club sono in mano ai catalani che non abbandonerebbero mai la squadra. Inoltre c’ è un ricambio continuo della dirigenza che assicura che le cose non vengano fatte a cazzo.

      Insomma fra noi e il Barcellona ci sono circa 50 anni nella gestione societaria. I bilanci del Barcellona saranno incasinati solo se la Spagna vivesse un caso Grecia. Ipotesi comunque realistica

  22. Bitcha

    non ce la faccio a discutere con chi pensa che un Palombo sarebbe stato meglio di un Muntari….

    Diavolopperi dai un 4 al mercato del Milan, ma facciamo un paragone con le altre;

    – la Juve ha preso Borriello, un mercenario montato, doppione di Matri, che in questo momento è più forte e segna, ragione per cui non giocherà mai…. e in più ha preso Padoin a 5 milioni di euro (!!!!!!), ovvero sia moooooooolto di più di quello che abbiamo speso noi per prendere quattro, e dico quattro giocatori;
    – l’Inter ha venduto quello che secondo me era uno dei suoi elementi cardine, sostituendolo con uno svenduto dal Porto, e un 31enne, buon giocatore sia chiaro, ma che con le grandi squadre a poco a che fare…. col risultato che Ranieri sarà costretto a giocare con Sneijder e il rombo, e quindi addio 4-4-2 come al derby.

    Vedi un po’ te…

    1. Diavolo1990

      Il fatto che le altre abbiano fatto un pessimo mercato non è una scusante per nascondere i demeriti del nostro bitcha.

      1. Bitcha

        per te è pessimo, per me no.

        1. Bitcha

          parlo del nostro…

  23. Il tifoso che fa il mestiere del tifoso….

    è un paradosso che non mi ha mai sfiorato. In realtà la solidità gestionale dovrebbe stare a cuore al tifoso che fa il suo lavoro come la vittoria di un campionato per una serie di motivi scontati.

    Io considero il calcio sotto parecchi più aspetti rispetto a diversi tifosi. Sinceramente valuto anche oltre uno scudetto vinto senza rivali e sicuramente faccio caso ai bilanci e alla gestione. Per me per esempio vale di più il terzo posto di Leo che non il primo di Allegri semplicemente perché penso che quel terzo posto (anche stretto) avesse un coefficiente di difficoltà enormemente superiore al primo dello scorso anno per una serie di motivi fra i quali il trasformare una squadra Kaka dipendente in una squadra in grado di farne a meno senza mercato.

    La gestione del Milan ha fatto cagare per 20 anni? Certo ma per colpa di Berlusconi che non ha fatto che ripianare di tasca sua i buchi di Galliani? Semmai colpevole Berlusconi a non aver cambiato Ad. Non so bene perché i presidenti abbiano a cuore quelli che gli smerdano i bilanci. E’ un paradosso che non ho mai capito.

    Sento spesso da alcuni la parola il presidente non spende.

    Ma è una cazzata colossale. Berlusconi ripiana mediamente 40 milioni l’ anno.

    La gente non capisce che a spendere non è il presidente ma la società tramite il suo amministratore. Il presidente ripiana i buchi che è diverso. Significa che se non ripianasse non è che non arriva il campione. Salta semplicemente la baracca.

    Berlusconi salva la Baracca in rosso fisso da circa 25 anni con uno o due anni in tutto di eccezione. Giusto per dirne una

  24. che poi a mandare in rosso in conti non sono solo i cartellini. Di più gli ingaggi

  25. Il calcio come la politica, le aziende, e via dicendo andrebbe dato nelle mani di gente capaci di creare e sviluppare spendendo poco e di autofinanziarsi.

    Sarebbe l’ alba di un settore giovanile come si deve.

    Per farlo sempre la solita storia. Bisogna rimuovere gli spreconi inutili e affidarsi a chi fa grandi cose con poco.

    Con la Cifra che Galliani voleva investire per Tevez, Leonardo a suo tempo ci ha preso quasi il pacchetto Pato, Kaka, Thiago Silva.

    Questione di superiorità meritocratica

  26. andrea colonna 1 Febbraio 2012 at 05:07

    In Serie A su queste stesse pagine ho leto che siamo il gruppo più forte, che saremmo primi senza errori arbitrali vari, con un calendario più accettabile (mentre noi ci giocavamo in 5 partite 4 scontri diretti e una sfida col Barcellona gli altri giocavan col Novara e riposavan durante la settimana) e magari anche solo la metà degli infortunati. Con la Lazio pareggio con palo di Aquilani, col Napoli sofferto ma il 2-1 loro era irrregolare e sul 3 a 1 manca un rigore. Con l’Udinese papera di Abbaiti e con la Juve assediati ma perso all’88° su cappella di Bonera e in 10 per espulsione da coglione di Boateng con Ibra che si trascinava in campo. Con la Fiorentina 2 punti rubati e col Bologna papera di Amelia. Derby da 0 a 0 dove noi prendiamo la traversa e Milito prende il palo interno su liscio di Abate. Questo è il campionato del Milan, a -1 dalla Juventus con 18 gare da giocare e +8 sull’Inter. Ok? E’ arrivato Mesbah che diventerà titolare spero e che di sicuro si mangia De Ceglie e di certo non è più scarso di Nagatomo. A centrocampo è arrivato Merkel che ovviamente in uno scontro fortuito si disloga i legamenti e starà fuori 2 mesi, quando Lulic nemmeno ha avuto bisogno del ghiaccio… Muntari d’accordo, è un mistero ma arriva a 0 e non ci vincola assolutamente. All’Inter Guarin e Palombo arrivano tutti e due con esborso di denaro frutto della cessione di Thiago Motta (perchè se non vendi, non compra nessuno). In avanti si è preso Maxi Lopez che ribadisco unica alternativa tattica in squadra che sa che viene a fare il comprmario (Borriello tra 2 partite inizierà a rompere le balle, del resto è quello che organizzò il brindisi per la cacciata di Ranieri). Tutti delusi per il mancato arrivo di Tevez quando lo sceicco spendaccione dopo 2 mesi di trattative era arrivato al si per prestito oneroso per 5 mln per poi l’ultima mezz’ora mandare un fax con l’asterisco di una penale di 8 mln in caso di non riscatto. Ovvero se lo volete 4 mesi, lo pagate 13 mln, la metà del suo cartellino… Galliani si incazza, grazie al cazzo e giustamente anche… hai uno fuori rosa che il tuo allenatore ha insultato pubblicamente, sai che adesso hai sul groppone uno che ti costa 20 mln e se vinci la Premier saranno 30… auguri a loro…

    Per concludere, in campionato se eravamo i più forti, non vedo come un terzino sx titolare e due riserve più Merkel ci abbian quasi indebolito o ridimensionato improvvisamente… Se Caceres, Padoin e Borriello (3 riserve) hanno così migliorato la Juventus o Palombo/Guarin l’Inter allora io guardo un altro sport… e se parlate in generale, a gennaio giocatori da champions non si muovono, e i pochi che si muovono, la champions non possono disputarla…

  27. Quoto Matto e Andrea, tutto perfetto quello che dicono.

    Aggiungo che il City dell’emiro, oltre a non aver comprato nessuno questo mercato, all’1 di febbraio è fuori da Champions, FA Cup e Carling Cup. In campionato è pari a uno dei peggiori United degli ultimi anni e poi c’è l’Europa League. Sono a forte rischio fallimento: i soldi non fanno le vittorie.

  28. buongiorno

    mercato da voto 6 ,ottimo l’acquisto del terzino sinistro ed il ritorno di Merkel
    Maxi Lopez in questa stagione non era titolare al Catania , non mi sembra un giocatore che segna molto e mi sembra che sia stato preso per sostituire Inzaghi in conflitto con l’allenatore
    su Muntari abbiamo preso un giocatore che adesso nel momento del bisogno non possiamo schierare perchè gioca la coppa d’africa , il sostituto serviva adesso
    E’ un giocatore fortissimamente voluto da Allegri , le mie perplessità sono dovute al numero di cartellini rossi che ha collezionato e che cmq nel periodo all’Inter ha fallito. E’ una scommessa molto forte , ser la vince il merito lo dico da ora è di Allegri . Il ragazzo brasiliano non lo conosco e quindi aspertto a giudicare

    il mercato migliore direi che lo ha fatto la juve

    intanto ragazzi occhio a DE ROSSI …….. sempre più vicino

    immaginate a Giugno partenza di Flamini e Pato
    arrivo Montolivo DE Rossi e Tevez

  29. Diavolo1990

    NUOVO POST

  30. fabregas11_robinhood 1 Febbraio 2012 at 10:59

    il mio auguri è che maxi lopez possa essere il tomasson di allegri!

    1. magari fabregas

      speriamo

Comments are closed.