22Siamo forse arrivati ad un paradosso insostenibile: nella tifoseria Rossonera ormai va di moda la caccia all’uomo come già abbiamo discusso due settimane fa. Non è importante l’argomento di pensiero quanto insultare il più possibile, possibilmente le persone vicine ai quadri societari. Si è passati ormai ad una situazione paradossale per cui i “non evoluti” come amano farsi chiamare si sono imposti come unica voce del tifo con l’arroganza di chi giudica falsità qualunque cosa non sia allineata al proprio pensiero chiamatela, se volete, una deriva Grillina del tifo.

Mi sono stufato di una situazione dove i primi pischelli di turno pretendano di insegnare il suo mestiere ad Adriano Galliani che nel calcio vi è da più di 25 anni – quasi tutti di successi. Mi sono stufato di sentire “tifosi” che prima parlano di “progetto giovani” e poi sparano a zero quando i giovani (Poli e Saponara) arrivano. Mi sono stufato di sentire “tifosi” che fanno finta di chiedere chiarezza ma poi disertano il botteghino se non arriva il campione di turno. Mi sono stufato di sentire tifosi stimare sempre e continuamente al ribasso le potenzialità della squadra. Mi sono stufato del fatto che questi si sentano “i tifosi“, gli altri sono feccia – venduti, servi o, peggio, pagati dalla società.

Il giornalista obiettivo è diventato solamente quello che attacca – se si prova a dire che la squadra può lottare per il titolo si è venduti, se si prova a dire che il Milan è la seconda forza del campionato si è venduti. La più grande dimostrazione di ignoranza e incompetenza in questo frangente è forse nel mercato dove Honda viene definito un acquisto mediatico mentre Llorente è il “top player” della Juve – insomma i fenomeni sono solo in casa degli altri, basti ricordare le teorie secondo cui Borja Valero era superiore a Montolivo. E così il Napoli (che perde Cavani nel silenzio generale – una perdita pari a quella di Thiago Silva da parte nostra) e la Fiorentina (che prende Gomez ma perde Jovetic) diventano improvvisamente superiori ad una squadra che negli ultimi sei mesi ha tenuto il passo la Juve (qualche esagitato vede davanti pure la Lazio e la Roma – un po’ come l’Inter la scorsa estate, insomma).

E’ il caso di cominciare a farsi delle domande se l’Inter peggiore della storia dopo aver pareggiato il record di sempre di sconfitte ha, per ora, ottenuto più abbonamenti di noi ai botteghini. Forse la tifoseria si è imborghesita dopo anni di successi o, forse, semplicemente, è molto più facile sparare a zero per salire eventualmente sul carro a fine stagione, zitti zitti, se ci si è sbagliati. Criticare da un pulpito è sempre più facile – e non sarebbe nemmeno del tutto sbagliato se ci fosse obiettività della critica e questa non diventasse la ragione di vita ogni volta che si parla di Milan.

Tra una settimana comincia l’anno uno e comincia con una buona squadra che parte dagli ultimi sei mesi ed è stata rinforzata dai primi colpi estivi. Comincia per lottare per il titolo, provare a vincere la coppa italia ed arrivare almeno agli ottavi di finale di Champions League. A voi decidere se stare con o contro la squadra: parlare di retrocessione per metà stagione per poi “rassegnarsi” ad un terzo posto o ritrovare improvvisamente l’amore per la squadra solamente quando a San Siro arriva il Barcellona non sarà più ammesso: quei pienoni solamente per vedere non il Milan ma l’avversario di livello sono uno schiaffo alla nostra storia e alla nostra mentalità. E se intorno alla squadra c’è una mentalità da perdenti in partenza si è già perso prima di giocare.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

29 Comments

  1. L’espressione giusta è: vergognoso doppiopesismo.

    Il tifosotto non era quello che infamava Maldini, Seedorf, Pirlo, Gattuso, Inzaghi perchè voleva il PROGGETTOGGIOVANI???

    E allora io ci dico a questi viziati: sedetevi sulla poltrona, zitti, tranquilli e godetevi Gabriel, Sciglio, Vergara, Cristante, Poli, Niang, ES, Balotelli, Saponara, Petagna. Senza rompere troppo i coglioni. Muti.

    Che io me le ricordo le frasi: non mi interessa vincere subito, voglio vedere rinnovamento, una squadra giovane, basta con le mummie, meglio arrivare ottavi con dei ragazzi e farli crescere.

    A criticare Galliani ci pensano quelli che hanno titolo di farlo, non i professionisti del LANCIO DEL FANGO che buttano la merda sopra ogni cosa. Voi state seduti a guardare i giovani. La battaglia la facciamo Noialtri.

    1. Questi eran quelli che l’anno scorso tifavano Fiorentina. Che si riempiono la bocca con parole tipo “progetto” e “programmazione” senza sapere cosa siano

      1. Mi sono stufato di una situazione dove i primi pischelli di turno pretendano di insegnare il suo mestiere ad Adriano Galliani che nel calcio vi è da più di 25 anni – quasi tutti di successi.

        Ah sì? Spiegalo all’olgettinanumero 80

        vorrei vedere loro i cosidetti ” tifosi fenomeni “senza disponibiltà economiche fare un mercato decente

        Peccato che come fatto notare da krstan e fausto c’è qualche strana regola della matematica per cui la Juve può buttare soldi a vanvera (a proposito Felipe Melo pagato 25 milioni è ufficiale al Galatasaray per 3,75) e squadracce con un brand che vale 1/10 di quello dell’AC Milan spendono 10 volte tanto.

        ma tanto a voi queste cose non interessano

        SIETE A POSTO COSI’, W LO SCUDETTO DEL BILANCIO

  2. Se quello che conta è il proggettoggiovani dovrebbero spruzzarsi in faccia dalla felicità a vedere un attacco Niang-Sapo-ES dietro a Balotelli, con DeSci dietro, Gabri in porta, Poli in mediana e Zapata che non è giovanissimo ma manco vecchio in difesa. E Cristante in panca.

    Invece ora non conta più il proggettoggiovani, conta stare sulle copertine della gazzetta del 19 luglio altrimenti ci si lamenta che non succede mai niente.

    Allora mi viene il dubbio che quando chiedevano i giovani facevano il populismo!?!?!

    E che in realtà vogliono solo le prime pagine, la ribalta, il successo, non possono più fare a meno di quella FAMA e grandeur che ha portato Silvio Berlusconi, si lamentano di Lui ma hanno assaggiato il caviale e non vogliono tornare al prosciuttino…

  3. si riempivano la bocca del progettogiovani tanto per dire qualche vaccata, eleggevano boateng ad eroe, volevano la cacciata dei senatori e ora criticano la mancata cessione di boateng, la cacciati di qualche senatore e si son già rotti dei giovani definendoli viziati, metrosessuati ecc….

    il classico tifosotto medio, quello che si vantava di essere uno dei 60 mila di milan cavese, ora è diventato non evoluto e ignorante.

  4. p.s serafini sempre più ridicolo.

  5. gran bel post diavolino

    cosa vuoi

    vorrei vedere loro i cosidetti ” tifosi fenomeni “senza disponibiltà economiche fare un mercato decente

    nota positiva

    intanto si è spalmato l’ingaggio di Robinho e subito si è liberato almeno 4 mil. lordi da investire , con altre piccole operazioni di questo tipo si possono reperire i fondi per un centrocampista di qualità

    e poi non scordiamoci che per motivi di bilancio ci sarà il solito scambio con l’Inter

  6. Krstan da Capodistria 19 Luglio 2013 at 15:17

    Vi prego di rispondere a due piccole domande:
    Com’é possibile che la Juve avendo un fatturato piu basso del Milan, con un monte ingaggi praticamente uguale al nostro investa ogni anno cifre importanti nel mercato e resti comunque dentro i parametri del fair play finanziario?
    Com’é possibile, che la voce ammortamento giocatori, nel bilancio del milan reciti 50.000.000 € (cca.) ogni anno? Dove sono questi giocatori per i quali la societa spende 50 milioni ogni anno?!

    1. Com’é possibile che la Juve avendo un fatturato piu basso del Milan, con un monte ingaggi praticamente uguale al nostro investa ogni anno cifre importanti nel mercato e resti comunque dentro i parametri del fair play finanziario?
      Com’é possibile, che la voce ammortamento giocatori, nel bilancio del milan reciti 50.000.000 € (cca.) ogni anno? Dove sono questi giocatori per i quali la societa spende 50 milioni ogni anno?!

      La Juventus ha fatto una pesante ricapitalizzazione prima che arrivasse Conte, ancora permesso. Ha fatto lo stadio e ci sta campando.
      L’ammortamento non è il comprare giocatori ma la diminuzione del valore di questi

      1. Krstan da Capodistria 19 Luglio 2013 at 15:30

        Per quello che mi risulta la ricapitolizazione che tu citi non era fatta per il mercato futuro, ma per ripianare i debiti derivanti da spese precedenti.
        E per poter diminuire un valore bisogna prima investire… non é che puoi inventarti i valori dei beni ammortizati…

        1. Il 23 Giugno 2011 è stato fatto un aumento di capitale da 120 milioni. Le perdite erano solo di 93.

      2. Scusa se mi intrometto: da vecchio tifoso che ha anche giocato negli anni 60 e che ora di professione fa l’imprenditore mi permetto di farti alcune osservazioni:
        che sono abbastanza vicine a quelle di Krstan di koper e di Alessandro Jacobone:

        1) il Milan esiste da un po’ prima di Berlusconi , Galliani o Suma.
        2) il Milan ha vinto per primo in Italia la CdC ora Champions e 10 scudetti prima dell’era attuale.
        3)il Milan e’ sempre stata, nel passato, una squadra con grandissimo pubblico e dignita’, anche negli anni della B e dei fallimenti societari.
        4)il milan e’ stato acquistato dal Gruppo Fininvest a zero lire da un tribunale fallimentare
        5)il Milan e’ stato acquistato da un notorio simpatizzante interista e dato in gestione ad un notorio tifoso juventino per “fare un affare” non certo per amore del “giuoco” e principalmente per ottenere “visibilita’” molto maggiore di q

  7. Krstan da Capodistria 19 Luglio 2013 at 18:37

    Quindi ricapitolando: la Juve con 27 mln € a disposizione prende Vucinic, Vidal, Matri, Quagliarella, Lichtsteiner, Asamoah, Isla, Giovinco (meta), Tevez ed Ogbonna (per citare solo quelli piu costosi) senza dover vendere nessun campione ed il nostro Milan vende Ibrahimovic, Thiago e Pato per 70+mln e prende Balotelli e Pazzini. Tutto chiudendo il bilancio con i stessi risultati della Juve (ricordiamo ancora una volta gli introiti ed il monte ingaggi)….

    O la matematica é un opinione o c’é qualcosa che non quadra.

  8. Che ci sia qualcosa di strano lo penso anch’io. Insomma, è abbastanza clamoroso che tra sponsor ed introiti vari non si riesca a fare nemmeno una volta una cazzo di campagna acquisti da 30 milioni (non dico tanto) “autofinanziata” e non 30 milioni che arrivino da Arcore.

    Così come è strano la fatica che facciamo per piazzare i giocatori, penso ad un Emanuelson che è relativamente giovane, guadagna non molto, all’estero è conosciuto e sa ricoprire più ruoli.. o penso a Vilà in Spagna.. chiaro che piazzare Nini è una missione disperata, neanche all’interregionale giocherebbe titolare..

    Però ad avanzare questi sospetti non debbono essere secondo me quelli che chiedevano i giovani.
    Loro si devono sedere sul divano e guardarsi una squadra composta per sette-otto undicesmi da under25. Non saranno tutti Luis Nazario da Lima, ma dubito che chiedessero 11 Ronaldo quando parlavano diggggiovani.

    1. Su FB stanno scrivendo che i giovani che chiedevano erano “Verratti, Ljiaic ed Ericksen”.

      Troppo facile così, però

  9. Per questioni di contraddittorio e libertà di opinioni vi posto la risposta di Alessandro Jacobone, capo del gruppo “Milanisti non evoluti” sulla pagina FB

    Buongiorno, dato che sono stato coinvolto in qualità di esponente massimo dei “non evoluti” mi piacerebbe chiarire alcuni punti.
    Chi conosce la storia del gruppo e ha avuto la costanza di seguire l evolversi dello stesso, Sa benissimo le ragioni e le modalità di contestazione fatte nel 2010. Bilanci alla mano ho portato alla luce alcune riflessioni come i buchi di bilancio “addomesticati” per abbatterei tasse sui fatturati degli altri rami del gruppo fininvest. Con il gioco del passar i soldi dalla tasca destra alla sinistra. Manovre lecite per un imprenditore sia chiaro.. Ma che non dovevano essere usare contro i tifosi simulando ripianamenti mai esistiti. Ps: nel bilancio del Milan c’è una voce chiamata “riserva di bilancio”. Un accumulo che serve appunto per evitare ripianamenti futuri. Insomma una gran presa per il culo.
    Personalmente ho aperto i NON EVOLUTI per questo motivo. NON HO MAI AMATO ESSERE PRESO IN GIRO IN NESSUN CAMPO DELLA MIA VITA, FIGURIAMOCI SE PARLIAMO DELLA MIA PASSIONE PIÙ FORTE.
    Detto questo come vedi dal ns amico qui sopra, pur non conoscendo i NON EVOLUTI esprime il ns pensiero al 100%
    La nostra non è malattia contagiosa bensì disagio per una situazione assai antipatica.
    Ognuno poi ha la sua teoria e il suo pensiero e non pensare che anche tra i “dissidenti” non ci sia divergenza di pensiero. In alcuni aspetti concordo con te e lo dico spesso sulla mia pagina i quando presenzio in tv o su milannews. La critica alla squadra e giocatori in generale non mi trova concorde. Ma ogni testa è un mondo a se. Riguardo Galliani basta fare un search su internet per trovare diversi plausi a suo riguardo.

    Forza Milan

  10. Non è facile, Diablo. E’ ipocrisia.
    Perchè Verratti veniva da una stagione in B come El Shaarawy e Saponara. Se valgono i dubbi, debbono valere per tutti. Ljajic ha fatto un gran girone di ritorno dopo due anni e mezzo di sprazzi positivi e tanti periodi negativi, Eriksen boh, però è da qualche anno che se ne parla ma sempre all’Ajax sta.

    Il punto è che che chi chiedeva il proggettoggiovani deve essere tranquillo e felice perchè il migliore terzino italiano è giovane e nostro, il miglior centravanti italiano è giovane e nostro, El Shaarawy (che a me non fa impazzire) è giovane e nostro, Niang ha potenzialità (a me non è dispiaciuto), Vergara è una scommessa ma d’altronde a 18 anni non si è Beckenbauer, Saponara ha fatto un campionato strepitoso, Cristante ha referenze eccellenti, Zapata non è vecchio, Gabriel è futuribile e via andare.

    Ci vuole pazienza se si chiede il proggettoggiovani.

    Poi ripeto, anche a me piacerebbe avere un tesoretto derivante da diritti tv, premi Champions, sponsor e marketing di circa 20 o 30 milioni per poter prendere i Poli e Saponara e non le loro metà, negli ultimi o si è preso i big big (Ibra, Balo, in un certo senso Robinho) mentre sui comprimari si fa una fatica incredibile a prenderli.

    Però se vuoi i giovani devi essere contento quando hai i giovani. E aspettarli con pazienza e calma.

  11. Altrimenti si è incoerenti e si passa per viziati frignoni.

    1. quelli che si lamentano son gli stessi che si lamentavano all’arrivo di ibra perchè volevano il progetto giovani. son quelli che si lamentano se rinnova abbiati ma si incazzano se non rinnova ambrosini.

  12. Non ho neanche voglia di leggere i commenti, però posso dire che in questo blog ci sono molti pulpiti. Si danno patenti di tifo in continuazione. Si allestiscono carri per far salire solo i tesserati. Si cercano tutti i modi per distribuire le colpe sempre a senso unico descrivendo e inventandosi una squadra da scudetto che, per adesso, sarebbe gia tanto se confermasse il terzo posto …….!
    Ti sei stufato di tante cose, troppe! Prova a leggere meno cazzate e prenditi un buon libro. Ma volendo potresti anche dedicare qualche ora alla gnocca!

  13. Hai scritto un post condivisibile in linea generale (anche se io mi ricordo quando Montolivo lo chiamavi pippolivo prima che vestisse rossonero…), ma trattasi di post scritto in risposta a quelli che trovi su Milan Night.
    Io capisco bene entrambe le posizioni perché all’Inter viviamo la stessa situazione, una situazione aggravata dal vedere la Juve che spinge, il Napoli che si consolida e squadre come la Fiorentina che provano a nascere, il tutto in mano a dirigenze che sembrano avere forza economica e idee chiare; e pensare che da un punto di vista strettamente sportivo il Milan è in una situazione superiore a quella dell’Inter che deve ripartire da zero e cmq con una squadra dal profilo mediocre.

    Nello specifico del Milan, io credo che non ci sia milanista sul globo così scemo da non aver capito l’aria che tira e che tipo di filosofia si sia intrapresa, ma questo riguarda la gestione economica e di conseguenza quella tecnica.

    Il problema del Milan è paradossalmente l’aspetto mediatico e il modo con cui questo si traduce nella gestione della squadra. Ad esempio viene da chiedersi perché solo al Milan si verificano scene come quelle della cena con Tevez.
    O i balconi di Kakà.
    O Shevcenko che và via perché i figli devono imparare l’inglese.
    O la cessione di Pato a Gennaio.
    O il “grande sacrificio del presidente per Ibra e Thiago”……….. venduti una settimana dopo.
    O l’ultima cazzata di Robinho, una pantomima patetica.

    A tutto questo fa da contorno, penso a quelli del Night, il poco entusiasmo per un allenatore non gradito dal presidente in primis e, che ne so, per una coppia De Jong – Poli che non è che scaldi proprio i cuori a livello tecnico…

    Insomma, a livello strettamente tecnico c’è chi sta peggio del Milan e purtroppo all’Inter è così, ma di certo, senza con questo tirare in ballo inutili patenti di tifo, quello che colpisce nella comunicazione del Milan – cosa che per anni è stato un punto di forza – è una tendenza al ridicolo degli ultimi anni inopinabile come gli esempi sopracitati dimostrano e quando c’è così poca intelligenza nel rapportarsi tra dirigenza – tifo è normale fomentare il malumore.

    Poi la Domenica il tifoso è sempre lì cmq a guardare la partita; ma io so fin dall’inizio che devo rassegnarmi a guardare Belfodil e Alvarez, altri invece erano convinti che una cena con Tevez significasse che “Carlitos non mi tradisce”. Ecco, tra i due non so chi stia peggio in realtà e chi abbia fatto maggiormente la figura del pirla.

    1. Io il post del night raramente li leggo. Mi baso di più sul clima che vedo su twitter

  14. Speriamo Galliani-Riso facciano da Giannino insieme a Lorenzo qualche altro affare con Damiani tipo Taiwo Traore

  15. Qui non si tratta di criticare o elogiare per partito preso, ma di non farsi prendere in giro.
    Il Milan e’ la prima societa’ in Italia e tra le prima 10 in Europa per fatturato, constatare che da anni ( a parte l’ultimo) si debba ripianare un buco di bilancio di circa 50/70 milioni non fa sorgere qualche dubbio sulla bonta’ della gestione societaria ?
    La politica dei giovani va bene, ma siamo sicuri che la si persegue cercando di vendere El Sharaawi ?
    Quello che mi sarei aspettato da un bravo dirigente era di provare con decisione di acquistare T.Alcantara a 18 milioni !
    Per carita’, poi il ragazzo magari non sarebbe venuto da noi, ma si poteva provare seriamente, con o senza i “soldi della cessione di Boateng” !
    Se io chiamo un falegname a casa per farmi fare un armadio non e’ che questo mi chiede prima i soldi per il legno, mi fa l’armadio e poi mi presenta il conto.
    Una societa’ seria compra Alcantara e poi vende per rientrare della spesa. (O Strootman per esempio).
    Abbiamo una decina di giocatori superflui (Amelia, Zaccardo, Antonini, Traore’, Didac, Nocerino, Emanuelson, Robinho, Boateng – forse -) si vendessero questi.
    Dalla dirigenza del mio Milan io ESIGO COMPETENZA !
    La competenza che mi fa acquistare Verratti lo scorso luglio per 5 milioni, o Hamsik quando ci fu offerto dal Brescia per la stessa cifra, o Bale a suo tempo…
    La competenza che non mi farebbe comprare Dejong credendo di prendere un regista.
    La competenza che non mi farebbe vendere un ragazzetto per 500.000 euro e vederlo rivendere dopo un anno a 15 milioni! (Abumeyang)
    Gia’, ma noi prendiamo Traore’ e gli diamo pure un sacco di soldi….
    Ne avrei di cose da dire, ma ora mi fermo qui.

    1. La scusa dei soldi per traorè è alquanto patetica. La juve l’anno scorso pagava Iaquinta…
      I giocatori per venderli bisogna trovare l’acquirente. L’anno scorso non si è acquistato Verratti ma si sono presi El Sharaawy e Balotelli.

      1. Prova a rispondermi in modo piu’ costruttivo ed argomentato invece di etichettare come “patetico” in dato di fatto incontestabile come l’esagerato ingaggio di un giocatore scarso che, oggi, lo rende invendibile a chiunque.
        Si e’ preso Balo e El92, benissimo,( ma a parte il fatto che il Faraone si e’ cercato di venderlo per raccimolare un po’ di soldini invece di vendere altri giocatori oggettivamente piu’ difficili da piazzare, ma se fosse facile lo potrei fare io il mercato del Milan, ) si e’ anche sbagliato l’acquisto di DeJong, di Acerbi, di Salamon, Traore’
        e, io dico, anche e sopratutto la cessione di Thiago Silva.
        A mio avviso bisognava vendere meglio Ibra e una vagonata di mezze figure per arrivare ad una rosa molto piu’ snella con minore monte ingaggi per l’obiettivo del pareggio di bilancio in due anni.

        1. La Juventus dava 2 milioni a Lucio e 3 a Iaquinta. Questo non gli ha impedito di vincere lo scudo. L’ingaggio di Traorè è un falso problema, è un pretesto per attaccare senza basi.

  16. vincenzo nemolato 20 Luglio 2013 at 20:06

    sono d’accordo con il progetto giovani,ma passare come una societa’ che ha il potere d’acquisto del sassuolo,mi sembra davvero un’ offesa all’intelligenza delle persone.Ci si pavoneggia in pubblico,dicendo che siamo la societa’ piu’ titolata al mondo,ci ripetono che abbiamo acquisito nuovi sponsor in giro per il mondo,le statistiche ci indicano come la societa’ italiana che fattura piu’ di tutte,e poi non riusciamo a tesserare un pinco pallino qualunque?Cari evoluti,ma siete talmente accecati dalle parole dei vostri padroni,che non vi accorgete di essere presi in giro?Io tifo milan dal potra enfant,ma non mi faccio prendere dai fondelli,ho una dignita’,e se pago un abbonamento o un pay tv,pretendo di essere soddisfatto almeno in parte,per cio’ che ho regolarmente pagato per finanziare questa societa’;quindi non chiamateci non evoluti,ma “gente che ha una dignita”,che e’ quella che voi in questo momento avete perso insieme a questa societa’.

    1. Cari evoluti,ma siete talmente accecati dalle parole dei vostri padroni,che non vi accorgete di essere presi in giro?

      “gente che ha una dignita”,che e’ quella che voi in questo momento avete perso insieme a questa societa’.

      E così ecco spiegato il senso e il titolo del post.

Comments are closed.