14 Giugno 2012

Silvio Berlusconi, il nostro presidente, ha deciso: “Thiago Silva resta al Milan!”. Una decisione importante, presa in tempi difficili e di fronte ad una proposta di carattere economico unica nel suo genere. Ma è la decisione di sempre, con l’amore di sempre e l’apertura d’animo di sempre.

Thiago Silva non è semplicemente un campione che contrasta e recupera palloni, che, con i suoi compagni, vince, pareggia o perde le partite. Thiago Silva incarna su di sè la classe e lo stile del Milan, il carisma di un Club che ama il risultato ma soprattutto il gioco e il comportamento. E’ per questo che la sua permanenza in rossonero, decisa dal presidente Berlusconi, preserva l’identità milanista.

Buona notte a tutti i Milanisti.

E buona notte, da tutti i Milanisti, al Rossonero più Rossonero di tutti: Silvio Berlusconi.

14 Luglio 2012

AC Milan comunica di aver ceduto al PSG Thiago Silva

Via dal Milan questi due, al più presto!

Grazie un cazzo, presidente

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

20 Comments

  1. che figa qualla nella foto co silvio! galliani rovina tutto,,, -.-”

    1. A Galliani che rovina non ci avevo pensato ma hai straragione, ma la figa l’avevo notata e stavo per scrivere un commento di apprezzamento. ^^

  2. G RA Z I E S I L V I O

    Firmato: un pidiellino lobotomizzato a caso

  3. ….. Uomini di merda pensate solo ai vostri soldi !! Fuori dai coglioni chi non vuole restare al MILAN vada ripeto fuori dai coglioni !!! Calciatori dirigenti basta avete davvero stufato !

  4. httpv://www.youtube.com/watch?feature=endscreen&v=4QvzkTVoGTI&NR=1

    è vero che vuoi restare??? ahahahahah si voleva restare prendendo 9 milioni all’anno compresi i bonus ahahahahahah

  5. … E poi basta con queste frasi … Le bandiere nn esistono più !!! Esistono solo due cose nel calcio : i soldi (sporchi ) e lal FIGA !!! Andate a lavorare !

  6. Senza usare francesismi anche io non mi sento di ringraziare il presidente. Bhe, posso anche condividere la richiesta di vergognarsi almeno un ‘cicinino’. Mai, dai tempi di Farina, il Milan era caduto così in basso. Anche gli insulti rivolti da Ibra a Galliani(comunque sempre fuori luogo)possono essere compresi soprattutto se si legge il libro del ‘ragazzo mai maturato’ di Rosengard. Dimostrazione che lo svedese-croato voleva realmente concludere la sua carriera al Milan. Ebbene sì, un po di vergogna bisogna provarla anche per aver illuso un ‘disadattato sociale’. L’illusione oppure la presunzione, della dirigenza e della proprietà, è stata fatale al punto che il team ha dovuto sacrificare Thiago Silva(tutto sommato è stata una lezione per chi aveva l’ardire di paragonare il brasiliano a Franco Baresi, poiché mai il ‘piscinin’ avrebbe lasciato il Milan). La presunzione va a cavallo ma torna sempre a piedi. Il Milan ha vinto gli ultimi tornei italiani(considerando il gol di Muntari)dell’era Berlusconi? Forse sì. A meno che anche noi milanisti non cominciamo ad agognare la calata degli sceicchi(io preferisco l’azionariato popolare sullo stile di Barcellona o del Real Madrid o delle squadre tedesche).:-|

  7. …. Allez au diable !!cercatelo sul vocabolario appena atterrate a Parigi !!!! Complimenti ……..

  8. Vatti a fidare dei brasiliani..

  9. Oh comunque vi do una notizia: parecchie squadre nella storia del calcio hanno vinto senza Thiago Silva.

    1. Ti do una notizia: hai appena vinto il premio “Più leccaculo del presidente di Mauro Suma”

      1. In realtà ho detto una cosa tecnicamente incontrastabile.

        1. Anche Maradona e Ronaldo non hanno mai vinto una Champions League, sono scarsi?

        2. No è solo per dire che non finisce il mondo tutto qui.
          C’è ancora da annunciare Ibra. :mrgreen:

  10. staremo a vedere chi prendono al posto di thiago , speriamo in Obgonna ma dubito arriverà qualche altro straniero mercenario naturalmente comunitario

    1. Rollando.
      Un nome un programma.

  11. quanto la fa lunga sto ibra.. su, via il dente via il dolore… che poi io tanto dolore nemmeno sento…anzi….

  12. chiarisco il mio pensiero prima che non venga capito fino in fondo

    se al posto di thiago si prende uno come Ogbonna il giovane difensore italiano più promettente si capisce che c è un progetto di lungo termine , se si prende invece uno scarto del Real o del Barcellona si capisce che non c è un vero progetto e si tira a campare , si naviga a vista e pensando forse al presente

    per l’attacco mi piacerebbe Muriel e Destro giovani molto promettenti ma dubito che li prendano non sono abbastanza famosi e adesso al posto di Ibra arriverà qualche giocatore straniero famoso qualche scarto del City o di qualche altra big , in fondo la storia si ripete , anche Ibra ero uno scarto del Barcellona

    1. Ibra scarto del Barcellona? Forse è più giusto dire che Ibra era un disadattato, nel gioco collettivo del Barcellona. Anche Guardiola si era illuso di poter ‘addomesticare’ lo scapestrato croato-svedese. Ibra è un ribelle, ed in campo è un provocatore al limite del violento. Chi lo ha studiato, nel suo libro, può affermare che se Ibra non avesse giocato al calcio… oggi forse sarebbe in qualche prigione svedese! Ma il valore tecnico del calciatore è fuori discussione e non considerare Ibra il più forte centravanti al mondo…bhe…è da stolti. Nel calcio contano i gol e lo svedese ne realizzava tanti. Nessuno è mai riuscito a disciplinarlo ed a insegnarli l’educazione? Se qualcuno lo avesse fatto ci saremmo trovati di fronte al più grande calciatore di tutti i tempi. Poi mi spiace anche per Thiago Silva, ma, se abbiamo fatto a meno di Franco Baresi, Paolo Maldini e Alessandro Nesta, bhe… sopravviveremo anche alla dipartita di Thiago Silva!

  13. “Ma il Milan davvero non ha più soldi? Siete messi proprio male… Vi serve un assegno?”.

    Secondo voi di chi è la firma?

Comments are closed.