Up

Il taccuino su cui Ranieri ha preso appunti prima della partita

Carlitos Tevez: senza dubbio l’uomo del derby. Entra al posto di Pato e risolve la partita su assist di Cesc Fabregas. Questo se Galliani si fosse deciso a cacciare fuori un po’ di soldi almeno per una trattativa – ma non disperate: arriverà in 58 comode rate differite di 23 anni.

Gli interisti: si può esaltarsi come una champions per una vittoria ottenuta grazie ad un catenaccio e facendosi dominare dall’avversario per tornare a ben cinque punti dalla vetta? Si può esaltarsi per aver vinto il più brutto derby di sempre? Evidentemente quando si è consci della propria inferiorità e si vede la vittoria come un miracolo, sì.

Il bel giuoco di Ranieri: ieri Inter in modalità Barcellona – possesso palla alla distanza, Alvarez meglio di Messi, Milan chiuso in area di rigore. Se vi è sembrato un catenaccio che non si vedeva dai tempi di Mourinho, beh avete sbagliato.

Ignazio Abate: dopo l’espulsione lo scorso anno e lo svarione che regalò l’1-0 a Milito nel 2010 ha saputo ripetersi anche in questo derby d’andata: è sempre lui l’uomo-derby!

Cristiano Doni: dalle ultime indiscrezioni a nostra disposizione pare che avesse scommesso “rigore no” contro la Juve in Juventus-Cagliari, ma per ora non sappiamo dirvi di più.

Down

Pato alla ricerca disperata dei Gormiti con cui giocare nel letto di Barbara

Silvio Berlusconi:pensavo di vendere Clarence Seedorf al Paris Saint Germain, ma dopo aver visto la superba prestazione del nostro numero dieci, ho deciso in maniera totalmente autonoma di rinnovargli il contratto per altre dieci stagioni“.

Massimiliano Allegri: pare che abbia ricevuto dopo la gara di ieri sera una convocazione urgente in vaticano per una canonizzazione: pare che come resusciti lui i morti non lo faccia nessuno.

Clarence Seedorf: Speranze di rimonta? Milan in attacco? Ci pensa lui a 10 minuti dalla fine a spezzare ogni sogno di vittoria nel derby. Il suo modo di camminare fermo per il campo ormai è già leggenda.

Alexandre Pato: finalmente nella giornata del derby il brasiliano ha risposto alle accuse che lo vedevano troppo timido e ha tirato fuori le palle. Lo ha fatto due ore dopo la partita nel letto di Barbara.

Gli schemi del Milan su calcio piazzato: in anteprima per i lettori di rossonerosemper il prossimo schema che verrà usato su calcio d’angolo. Robinho passerà la palla corta a Nocerino che la ripasserà dietro a Zambrotta che la darà in panchina ad Allegri che sostituirà il pallone con uno di un altro colore e ovale da rugby. Abbiati proverà quindi il Drop da dietro la metà campo per i tre punti. E tirala in mezzo cazzo!

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.