Ci siamo quasi. Ancora poche ore e finalmente inizierà il derby, quello del campo, quello vero. Che piaccia o no agli interisti, gli scudetti bisogna sudarseli lealmente sul campo, vincendo le gare e battendo gli avversari. L’atmosfera di questa settimana racconta di un’aria pesante su Milano, un’aria di contrapposizione tra chi il mercato lo fa con la testa e chi invece fa finta di farlo solo per contrapposizione, solo per creare disturbo. Ennesima tattica dell’interista moderno per far arrivare il Milan al derby con più tensione? Non lo possiamo sapere, sta di fatto che qualunque sia stato il fine, non è di certo nobile.

Premesse a parte, quello che si preannuncia per Domenica è un derby aperto, dalle mille sfaccettature e dalle mille motivazioni. Il Milan sa di avere tra le mani un’occasione imperdibile per dare una sonora bastonata tra capo a collo a tutti quelli interisti che fino ad oggi si sono illusi di essere ancora in corsa per la vittoria finale. Una vittoria rossonera farebbe capire a tutti che Ranieri non è un mago, che le vittorie le ha ottenute contro quadre di media-bassa classifica, e sarebbe stato uno scandalo mancare anche quelli appuntamenti. L’ennesima “remuntada” della carriera di Ranieri potrebbe essere bruscamente interrotta, andando così a deprimere anche il più ottimista dei tifosi. Motivazioni non da poco, per un Milan che è primo e vuole restarci; per farlo Allegri si affiderà al solito Ibrahimovic, chiamato per l’ennesima volta a trainare la squadra e condurla alla vittoria. Accanto a lui ballottaggio tra Robinho e Pato. Per quanto riguarda il resto della formazione rossonera i dubbi maggiori riguardano il mediano di sinistra (con Seedorf favorito su Ambrosini) e il centrale da affiancare a Thiago Silva, con il rientrante Nesta pronto a contendersi il posto con Mexes.

Per quel che riguarda l’Inter, l’atmosfera che i giornali e i giornalisti ci raccontano è quella di un paese delle fiabe, dove tutto è perfetto, idilliaco; giocatori che rientrano dagli infortuni, striscia di vittorie consecutive messa come cartello di entrata ai cancelli di Appiano Gentile, Ranieri salvatore della patria che improvvisamente è stato perdonato per le discussioni con il “maestro Mourinho” diventandone quasi amico. Niente che non va insomma, niente di cui aver paura. Giornali e società sembrano ritrovarsi in questa settimana più che mai sempre dalla stessa parte, sempre a far fronte comune contro quei cattivoni dei rossoneri; che si tratti di mercato o che si tratti di una partita sul campo, l’obiettivo numero uno è quello di trovare cavilli nelle azioni dei tanto odiati cugini (io non ho cugini, sia chiaro: sono loro che ci chiamano così!). Prova tv per Boateng, anzi no anche per Pato, che si è buttato nell’episodio del rigore a Bergamo: tutte fandonie, tutti pretesti insistenti a cui solo chi è inferiore può essere capace di attaccarsi.

Detto questo dell’Inter fuori dal campo, che a dire la verità fa parlare di sè molto più di quella che si vede la Domenica, la formazione nerazzurra che dovrebbe schierare Ranieri parte da un punto fermo: Milito. Eh già, proprio lui che fino a pochi giorni fà tutti davano per morto adesso è “nuovamente tornato quello del triplete” (cit. Sky), l’attaccante che può mettere in difficoltà qualsiasi difensore o portiere. Pensate che si è scomodato anche Mancini, che dell’Inter conserva proprio tutto, stile e prestazioni da perdente, ad avvertire Abbiati: “Abbiati dovrà fare attenzione a Milito: si è risvegliato al momento giusto”. Tranquillo mister, non abbiamo bisogno delle tue raccomandazioni. Oltre a Milito, molti auspicano in un ritorno di Sneijder dopo l’infortunio, altri invece puntano tutto su Ricky Alvarez, “talento” dalla lentezza strabiliante, per mettere in difficoltà il Milan. Per la difesa il baluardo principale resta Samuel, che in alcuni sondaggi viene definito addirittura più determinante di Thiago: forse iniziamo a capire perchè il brasiliano non è nella top 11 mondiale.

Dunque rivalità, alcune scorrettezze, tentati tranelli… anche di tutte queste cose è fatto il derby di Milano. Ma se per una volta provassimo a fermare le parole, specialmente quelle inutili, e tentassimo di bloccare le azioni senza senso, non sarebbe meglio? Non sarebbe più bello lasciare tutto al campo? Difficile, anzi impossibile, viste le abitudini del nostro calcio. Non ci resta che aspettare, per l’ennesima volta, sperando che le ore passino velocemente e si arrivi in un batter d’occhio alle 20.45 di Domenica 15 Gennaio. Che derby sia!

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

43 Comments

  1. Sono pessimista sul derby.

    Ho già visto che la preparazione ha già fatto danni e che invece l’ Inter è in gran forma.
    Oltre tutto abbiamo il centrocampo in emergenza

  2. Il bello di un post semidelirante come questo è che in questa settimana che precede il derby,l’unico sponda Inter che abbia rilasciato qualche considerazione sul derby è stato Thiago Motta che si è limitato a dire che il Milan è più forte,sta meglio,è meritatamente primo (complimentandosi) e che il derby vada come vada visto che anche se vince l’Inter i punti di distacco sarebbero 5.
    Per il resto,nisba,tanti baci,sorrisi e abbracci tra Zambrotta e Cambiasso nell’unica uscita ufficiale.

    Polemiche tra calciatori? Zero
    Polemiche tra i due allenatori? Zero
    Tensioni tra i tifosi? Zero.
    Pericolosità della partita? Zero.
    Battibecchi tra le due Società mezzo stampa per la questione Tevez? Zero.
    Casi mediatici pompati ad hoc pre-partita? Zero.

    Che dire….una tensione palpabile…….

    Chissà poi cosa dovrebbero dire mediaticamente dell’Inter.
    Viene da un inizio stagione disastroso sotto ogni singolo aspetto (ad Appiano non funzionavano neanche le docce mi sa….); sono riusciti quantomeno a tirarsi un po’ su in classifica,qualche giocatore importante sta rientrando e qualche giovane sta dimostrando di migliorare e ingranare.
    I limiti tecnici e tattici rispetto al Milan sono ancora evidenti,ma almeno la squadra oggi scende in campo con un modulo sensato,che è già tanta roba.
    Viene da 5 vittorie contro squadre medio-basse che però almeno hanno dato ossigeno come punti.
    La squadra è vecchia e non brillante,di certo non fa della corsa e della velocità la sua forza,ma almeno è ordinata ora rispetto ad assurdi 3-4-3….chissà dunque cose dovrebbero dire dell’Inter pre-derby visto che da quando Moratti ha smesso di spendere seriamente,cioè oltre un anno e mezzo,sono stati tutti lì a sottolineare che l’Inter del 2009/2010 non esiste più…..e grazie al cazzo!!!!

    Sarà in grado di tenere testa al Milan? Si,no,forse,magari vince,magari perde,magari domina,magari le prende. Di certo proverà a giocarsela,cosa che due/tre mesi fa non era in grado di garantire e questo è già tanta roba per una squadra che ha ancora tanti problemi di varia natura.

    1. Diavolo1990

      Più che altro l’attenzione mediatica è finita tutta sul caso Tevez alla fine, no matto?

      1. Per forza,di cosa volevi che parlassero????

        Io,sul piano squisitamente tecnico,non ho mai visto un pre-derby più piatto di questo.
        Se vince il Milan chiude il discorso classifica con un + 11.
        Se vince l’Inter cmq a quel punto,a – 5,servono almeno due ulteriori stop del Milan.
        Ergo le tensioni di calssifica sono relative.

        Se poi uno prova a fare un’analisi tecnico/tattica della partita non ne ricava nulla di che dato che le due squadre,ormai,sono due libri aperti data l’estrema prevedibilità dei due allenatori.

        È molto semplice: il Milan è più forte,sta meglio,ha giocatori migliori ed ha più uomini decisivi.
        L’Inter ha riacquistato un senso logico. Sarà sufficiente? Vedremo.

    2. Nicco
      nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 11:28

      “Il bello di un post semidelirante come questo” …semideliranti saranno le tue dichiarazioni!!! nessuno ha parlato di battibecchi tra allenatori o giocatori, nessuno ha accennato alla pericolosità della partita. Se leggi bene prima di lanciare sproloqui vedi che cosa c’è scritto realmente!!!

      -L’atmosfera di questa settimana racconta di un’aria pesante su Milano, un’aria di contrapposizione tra chi il mercato lo fa con la testa e chi invece fa finta di farlo solo per contrapposizione, solo per creare disturbo.-

      Vuoi che te lo traduca??? é stato l’intervento del tuo tanto amato presidente dent’amaro sul caso Tevez a creare la contrapposizione, uno che ha il coraggio di fare un’offerta senza avere le possibilità e si tira indietro un giorno dopo perchè tanto non andrà più al Milan. Questo è stato l’evento che ha creato tensione palpabile, ed è inutile che tu o i giornalisti venduti che tifano per la tua squadra cerchinio di nascondere questo comportamento nettamente scorretto e da vero COMPLESSATO!!!

  3. Nicco
    nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 11:14

    Quali danni ha fatto la preparazione fino ad ora? Solo Aquiliani, che tra le altre cose ha un infortunio di origine traumatica alla caviglia! Io sinceramente in questo derby mi giocherei tutto con Boateng a centrocampo e robinho dietro a ibra e Pato! Sta partita bisogna vincerla a tutti i costi!!

  4. Diavolo1990

    Io comunque dico una cosa… nonostante quanto si dica in giro chi non ha nulla da perdere siamo noi. Male che vada andiamo a 3 dalla Juve e la prossima giornata è teoricamente a nostro favore.
    L’inter se gli va male va a 11 fuori da tutto.

  5. Quando la logica fa difetto è normale che si fraintendano le cose.

    Quello che l’Inter ha fatto in questi giorni rientra nei pieni diritti di una Società,sia che sia un’azione di disturbo,sia che sia un’azione seria.
    La riprova del fatto che si è trattato di un’eccellente azione di disturbo (cosa legittima e basata sul sacrosanto principio in base al quale se non ci si può rinforzare direttamente almeno si cerchi di evitare che si rinforzi l’avversario diretto) è stata data dalla figura da chiodi dell’altro giorno di Galliani che è dovuto rimontare in fretta e furia sull’aeroplanino per Milano perchè finalmente gli è stato mostrato che senza la grana,quella vera,non si può fare mercato,specie con una Società che sul piano strettamente finanziario ti caga in testa.

    L’Inter,di suo,non ha minimamente contattato il giocatore proponendo un contratto migliore di quello del Milan. L’unica cosa che è stata fatta è stato rivolgersi al City (che a Milanello si sono dimenticati essere il detentore del cartellino) e ha presentato un’offerta ufficiale,stop.
    Si presuppone dunque,quando si fa un’offerta ufficiale,che ci siano i soldi per sostenerla.
    A questo punto spetta al City eventualmente accettarla e spetta poi sempre eventualmente all’Inter concretizzarla.

    Il tutto senza dimenticare che il calciatore è da anni nel mirino dell’Inter e che invece è entrato in quello del Milan solo ed esclusivamente perchè messo fuori rosa (con conseguente abbassamento del prezzo da 45 milioni a 25,addirittura con prestito) e sempre solo perchè Cassano ha avuto il problema che ha avuto,altrimenti il Milan,con il parco attaccanti che ha,non avrebbe cagato Tevez neanche di striscio.
    Essendo cambiate dunque le condizioni economiche e cambiate di brutto,mi sembra ovvio che l’Inter abbia provato ad inserirsi anche perchè viviamo in un regime di libero mercato dove la gente se ne sbatte dei tentativi di monopolio del Milan.
    Dopo di che mancano più di 15 giorni e tutto è ancora possibile in tutti i sensi.

    Te percepisci sta aria pesante con tensione palpabile che aleggia su Mialno (…………………………………………………………..) ???? Contento te,contenti tutti.
    Viviti pure il derby convinto che Galliani,Berlusconi,Moratti e Paolillo si presenteranno a San Siro ognuno con un coltello nascosto nella giacca…..cosa vuoi che ti dica.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 11:58

      vabbè…pensala come ti pare. sinceramente me ne importa poco!!! per me è andata così, e tensione non vuol dire scontro o coltelli!!!! vuol dire solo TENSIONE! con una motivazione in più a quella del derby di tutti gli anni…perchè la TENSIONE è una cosa sana!!!
      non riesco infondo nemmeno a capire come fai a passare le tue giornate a commentare post su un blog del Milan. Ma saranno problemi tuoi…non ci saranno blog interisti all’altezza!!!

      1. Per il semplice fatto che io non sono un ossessionato per cui riesco a scrivere e a parlare con gli altri indipendentemente dalla squadra per cui faccio/fanno il tifo.

  6. Cmq guarda che hai ragione!

    La colpa è mia che non essendo di Milano e da buon interista avendo sul culo la Juve,non vivo il derby come forse dovrei!

    Sicuramente mi perdo molto,ma pazienza!

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 12:20

      Nemmeno io sono di Milano…abito all’estremità opposta dell’Italia e di derby dal vivo ne ho visto solo uno! Peró forse sono più ossessionato di te e questo effettivente può fare la differenza!!!

      1. Dipende dall’avversario.

        Per me la “partita” è Inter – Juve.

        Il derby è bello,ma come spettacolo.

        1. Diavolo1990

          Secondo me la cosa che vivete di più inter – juve è una balla che vi inventate per snobbarci.
          Almeno qui a Milano – poi non so.

      2. Nicco
        nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 12:36

        Pe me la “partita” è ogni domenica!! Lo spettacolo è una cosa in più..ma non lo considero!! Le gare importanti sono “partite” più delle altre!!!

  7. adler

    Io partirei con Boateng alle spalle di Ibrahimovic e Robinho. Con Seedorf a destra e Nocerino a sinistra. Se poi le cose non dovessero andare, è prevedibile il cambio di Allegri con Seedor fuori e dentro Pato, e Boateng arretrato a centrocampo. Con tutte le pressioni che ha subito Pato, non lo rischierei all’inizio, ma.
    L’inter questa settimana non ha fatto polemiche?
    E già, Appiano è diventato il paese dei balocchi!. Il punto è che le tensioni, le hanno aizzate, belle e buone. Solo che almeno, al tempo del demental one, erano a viso aperto. Ora invece, sono più subdule. Le hanno fatte fare, al fedele Branca. Una trattativa che è servita ad aizzare tensioni in vista del derby, e a gettare nel panico l’ambiente milanista. Quasi quasi, preferivo le belle polemiche pre-match di Mourinho.

    1. Diavolo1990

      Cito da Milan 7

      Al bar, dal panettiere, in palestra, in metrò, sui social media, in tv, senti le loro voci, bisbigliano tra di loro con la solita arroganza, convinti di una superiorità inesistente. Parlano di Tevez “Uè allora glielo facciamo il dispetto ai bilanisti”, “Ma, il mio sogno è vincere il derby con gol di Zanetti” e via discorrendo…
      Sono fastidiosi come le pulci per i cani, come le zanzare nelle notti calde d’estate, e viscidi come il simbolo che le rappresenta, la biscia.
      Tifano per convenienza, non per passione; metà della loro curva è diventata ultrà con il Fenomeno per poi appassirsi durante gli anni della contestazione con Vampeta, Gretsko e Recoba e si sono riaccesi solo dopo la sentenza di calciopoli, che finalmente li inseriva, dopo 19 anni, nell’olimpo dei vincitori (non dei vincenti).
      Non parliamo poi dell’arroganza e presunzione che manifestavano durante il bienno mouriniano…indottrinati dal superuomo di Setubal, erano diventati una vera e propria setta religiosa devota al dio Josè. Esisteva ed esiste solo lui, non conta la squadra, la maglia, la storia, solo Mourinho. Mourinho che gli aveva regalato per l’occasione anche un frasario tutto nuovo “Zeru Tituli”, la mimica corporale delle manette, il fantasma nelle conferenze stampa e quella meravigliosa aggiunta di isteria che nei periodi di magra diventa puro e duro rosicamento.

      1. Nicco
        nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 13:36

        Parole sante!!!

  8. intanto abbiamo preso il terzino sinistro dal Lecce , vediamo se sarà un giocatore da Milan ma meglio di Taiwo e Zambrrotta non dovrebbe essere difficile
    mi dispiace per Strasser stagione finita brutto infortunio , un grosso in bocca al lupo per la guarigione

    atmosfera derby

    Matto
    Al derby si entra allo stadio tutti assieme coppie dove il marito è interista e la moglie Milanista , solo al derby meneghino succede , lo faceva notare anche il grande Mou

  9. Diavolo1990

    Sono uscite le date dei quarti di coppa italia.
    Han messo la Juve martedì e noi giovedì.
    Che dire, considerato che la partita dopo è Juve – Udinese un bel modo di regalare un vantaggio ai bianconeri concedendogli più riposo possibile.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 13:37

      La Juve sta tornando… In tutti i sensi!!

  10. Diavolo1990

    Per chi sta seguendo la conferenza. Allegri su Pato: “se uno ha le potenzialità per far 100 deve fare 100

    1. bisognerebbe spiegargli che con Mourinho chi era da 100 andava sempre a 120

  11. Diavolo1990

    Ci becchiamo il duo Caressa-Bergomi… sul 3d han mandato Compagnoni.
    Peccato, speravo facessero il contrario come in Roma-Juve.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 14 Gennaio 2012 at 14:40

      che sfiga però!!!!

  12. Diavolo1990

    Sky: “Diego Milito vicino a quello del triplete
    Cosa possono fare due gol al pessimo Parma.

  13. Ma in generale qui a Milano non è che cambi un cazzo la settimana del derby. E’ tutto molto tranquillo, fin troppo. Se ne parla un po’, ma finisce tutto lì.

    Per dire, non c’è chi aspetta Bergomi sotto casa per sputargli in faccia.
    Purtroppo.

  14. Ecco la probabile formazione di domani sera del Milan secondo Milan Channel: Abbiati Abate Nesta Thiago Silva Zambrotta Boateng Van Bommel Nocerino Emanuelson Ibra Pato.

    Pato ed Emanuelson, buttana la miseriaccia schifa… 😕

    1. Diavolo1990

      C’è di peggio, forse Mexes e non Thiago. Si sta allenando a parte oggi.

  15. fabregas11_robinhood 14 Gennaio 2012 at 16:17

    seedorf e taiwo con la febbre

  16. ma ci hanno tirato la sfiga i cugini ?

    pure Seedorf e Taiwo cazzolina

  17. Sinceramente concordo con Matto.

    I tentativi di disturbo ci stanno li abbiamo fatti anche noi. La pretattica in vista del derby ci può stare.

    Sinceramente a me sbatte quello di quello che fa Moratti e me ne sbatte altamente di tevez.

    Sono felice per Pato triste per il rinnovo a cazzo di Allegri.

    L’ Inter ne ha rifilate 5 al Siena, noi non abbiamo giocato bene con l’ atalanta e poi c’ è l’ esperienza passata. Inoltre se conosco Ranieri ha fatto la preparazione su questo derby.

    Credo che vinceranno loro. Ovviamente noi rimaniamo più forti ma bisogna stare attenti alla Juve che in questa fase potrebbe prenderci punti di distacco poi difficili da recuperare con la Champions

    1. Diavolo1990

      “non abbiamo giocato bene”?
      Eravamo in emergenza in un campo imbattuto.
      Un conto è giocare in casa col Parma, un conto è andare a Bergamo eh!

  18. Oddio, Thiago non gioca!?:shock:

  19. ancora emanuelsson trequartista, in una partita fondamentale come il derby

    C’ha ragione DNA, MA COME CAZZO SI FA A RINNOVARGLI DI NUOVO IL CONTRATTO??????????????

  20. Minchia c’han fatto la fattura sti bastardi…pure Thiago Silva ora? Speriamo ce la faccia altrimenti son madonne…

    Ed Emanuelson è improponibile. Cazzo, scegli Ambrosini o il tridente o Seedorf se si sfebbra, ma Emanuelson no!
    Già non abbiamo chi fa gioco in mezzo al campo, con Ema e Pato che non sanno fare 3 passaggi è una tragedia, diventa tutto un lancio lungo per Ibra…

  21. Diavolo1990

    Silvio Berlusconi, attraverso una nota, spiega di essere intervenuto nella vicenda Pato e di aver fermato volutamente di persona l’operazione: “Ho deciso di tenere Pato perchè lo ritengo un giocatore di grande talento. L’intera operazione – si legge su “Repubblica.it” – non mi convinceva nè dal punto di vista tecnico nè da quello economico. E’ una scelta che ho preso in totale autonomia. Sono convinto che sia la cosa migliore per il Milan”.

    Cioè praticamente ha sputtanato Galliani?

    @lpf a me risultino Robinho ed Ambrosini e fuori Pato ed Emanuelson

    1. Volesse il cielo…a SKY davano Ema e Pato. E MExes per Thiago. 🙁

  22. Emanuelson non è un trequartista. Cazzo ce lo mette a fare sulla trequarti.

  23. Comunque Mourinho è stato per gli interisti la classica Stra Fica che per qualche motivo va con il più sfigato della scuola facendolo innamorare prima di lasciarlo nella più totale disperazione.

    Mourinho ha fatto godere un popolo un po sfigotto per un breve periodo e gli interisti gli sbaveranno dietro per l’ eternità, non considerando che Mourinho ha lasciato ai suoi eredi una squadra distrutta nelle gambe e nella testa, esosa nei bilanci, vecchia e logora e che soprattutto è a Madrid che se ne sbatte altamente il cazzo dell’ Inter mentre gli interisti lo piangono.

    Nonostante tutto Mourinho rimarrà quello che ha portato il triplete e soprattutto la champions all’ Inter. Gli interisti parleranno di lui per le prossime 2 generazioni al ritmo in cui vincono le champions.

  24. Dna, cazzo, un’altra brutta notizia per te:

    http://www.milannews.it/?action=read&idnotizia=70706

    Porca puttana Matto, hai scritto addirittura tre commenti consecutivi, con al massimo quattro righe!
    È un evento da festeggiare: apro uno sciampagnino!
    Dai, se ti impegni ce la puoi fare!

  25. Ma il Milan, contro chi gioca questa settimana?

Comments are closed.