Forse una sconfitta salutare, forse come all’andata un risultato che non rispecchia i valori visti in campo. Stavolta col Barça ce la giochiamo alla pari e a fare la differenza è un rigore che aleggia tra il dubbio e il generoso sul solito tuffo di Xavi. Siamo riusciti a mettere comunque in difficoltà la più forte squadra europea. Da questa partita ne usciamo quindi rafforzati con un Ibra ritrovato anche nelle gare che contano e con la consapevolezza che a parte le due milionarie spagnole agli ottavi quest anno ce la possiamo giocare veramente con chiunque.

Meglio il secondo tempo del primo anche se forse il cambio Robinho-Pato è stato un vero e proprio suicidio. Se lo svedese ha segnato e si è reso protagonista il brasiliano è risultato infatti lontano dal gioco e totalmente assente pagando forse qualcosa nel finale. Abbiamo forse concesso qualcosa di più con il pressing alto e una linea di difesa fuori dall’area ma abbiamo messo a nudo tutte le debolezze del Barça. Se la palla arriva a centrocampo i marziani la nascondono e non te la fan più vedere, ma pressandoli alti è difficile anche per loro portare palla a centrocampo. Abbiamo mostrato una via diversa di mettere in difficoltà i catalani che non è quella del catenaccio ad oltranza ma è quella già fatta vedere da Wenger all’Emirates l’anno scorso.

Note dolenti della serata lo Zambrotta del primo tempo e anche un Aquilani che nonostante un buon campionato finora è parso totalmente inadatto ad una gara del genere. Seedorf ha fatto una grande partita ma alla distanza ne ha risentito, verso la fine questo ha portato la squadra stanca a ricorrere più volte al lancio lungo. Non mi è piaciuto nemmeno Nesta che rispetto all’andata è stato molto meno efficace in copertura concedendo molto di più a Messi (che è dovuto ricorrere a un rigore inesistente per segnare il primo gol in Italia). Promossi Van Bommel, Boateng e soprattutto Ignazio Abate che dopo la prova Cristiano Ronaldo passa a pieni voti anche la prova Lionel Messi.

Andiamo quindi agli ottavi come seconda (e con le inglesi probabilmente in seconda fascia) rendendo inutile l’ultima gara di Champions (fino a Febbraio saremo per lo scudetto nelle stesse condizioni della Juventus) e con la consapevolezza che se non pescheremo Madrid avremo grosse possibilità di passaggio del turno. Tra Barça e Milan non c’è quella voragine che ci si aspettava ci fosse, se solo pensiamo che il gap visto due anni fa con la seconda squadra di Milano nella fase a gironi era stato molto più evidente probabilmente in questa coppa possiamo dire qualcosa e non accontentarci di un quarto di finale se va di culo.

MILAN-BARCELLONA 2-3 (1-2)
MARCATORI: 14′ (aut.) Van Bommel (B), 20′ Ibrahimovic (M), 31′ pt (rig.) Messi (B); 9′ Boateng (M), 18′ st Xavi (B)
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta (21′ st Bonera), Thiago Silva, Zambrotta; Aquilani, Van Bommel (27′ st Nocerino), Seedorf; Boateng; Robinho (1′ st Pato), Ibrahimovic. (Amelia, Antonini, Ambrosini, Emanuelson). All. Allegri
BARCELLONA (3-3-1-3): Valdes; Puyol, Mascherano, Abidal; Xavi, Busquets, Keita; Fabregas (35′ st Pedro); Thiago Alcantara (46′ st Dos Santos), Messi, Villa (23′ st Sanchez). (Pinto, Piquè, Maxwell, Fontas). All. Guardiola.
ARBITRO: Stark (Ger)
NOTE: Serata abbastanza fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori: 78.927. Ammoniti Aquilani (M), Nesta (M), Messi (B), Van Bommel (M), Puyol (B), Abidal (B), Mascherano (B), Zambrotta (M). Angoli: 4-3 per il Milan. Recupero: 3′ pt; 4’st.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

28 Comments

  1. Non dire minchiate: sono più forti.Punto!

    1. Diavolo1990

      Non così tanto più forti di quello che ci si immaginava.
      Resta il fatto che stasera si è giocato alla pari, non ci hanno nè dominato nè sovrastato e han beneficiato di un rigore generosissimo

  2. Beh, hanno vinto fuori casa, in una partita che serviva, praticamente a niente!
    Rassegnati, sono più forti!

    1. Diavolo1990

      Che sono più forti lo so. Ma non ci hanno umiliato. Che non possiamo giocarcela con questi lo so ma con gli altri si. In questo momento dietro a Real e Barça ci siamo noi e il Bayern monaco dato il calo dello UTD

  3. Diavolo1990

    Sarei curioso di sapere come sarebbe andata se Allegri non avesse voluto sbattere dentro il genero del presidente (peggio del peggior ibra nella peggior gara che conta), messo Nocerino per Seedorf nel 2T e Ambrosini per Van Bommel all’inizio. (Anche con lo stesso arbitro che ha dato un rigore mai visto in Cl, dove di solito per averne uno devi fare un duplice omicidio)

  4. Eh, parlare dopo è semplice. Magari sarebbe andata peggio. Perchè non ti accontenti una volta tanto?

    1. Diavolo1990

      Beh qualche critica si deve pur fare … i blog servono a questo no?

  5. Sul rigore è stato ingenuo Aquilani e scaltro Xavi. Il tocco è veniale,ma chi gioca o ha giocato a calcio sa che queste “furbate” ci stanno. Per onestà intellettuale bisognerebbe però dire che c’era quello di Abate su Fabregas con il biondo terzino che va sull’uomo in netto ritardo….cmq la partita e il risultato non girano attorno all’episodio.
    Io non concordo minimamente con questa tua analisi post partita; il Barca cmq la si voglia mettere,è stato superiore e vantava assenze molto importanti senza contare la rinuncia a Piquè e per 80 minuti a Sanchez.
    Per due volte il Barca ha affrontato il Milan (non il Crotone……) schierando come centrali difensivi due centrocampisti adattati….no,per dire e anche all’andata lo stesso Iniesta uscì dopo mezz’ora…

    Quello che dico io è che cmq non è stato un Milan malvagio che nel primo tempo,non nel secondo,ha avuto le sue occasioni,dopodichè una partita è una partita,non serve farci un teorema sopra.

    Resta il fatto che continua ad esserci un abisso sul piano del gioco (il loro terzo gol è meraviglioso e nel primo tempo se ne sono mangiati 3 di incredibili dopo azioni bellissime (Fabregas,Messi,Villa) e che la squadra nettamente più forte dela serie A ad oggi non è in grado,in casa,di battere un Barcellona un po’ rimaneggiato.
    Agli annali va’,per ora,questo assieme alle scarsissime prestazioni di alcuni singoli (Pato,Ibra -nullo a parte il gol-,Seedorf e Van Bommel).

    1. Diavolo1990

      Quale rigore di Abate su Fabregas? 😯
      Matto in CL solitamente per dare un rigore devi dare un duplice omicidio.
      L’abisso sul piano del gioco non l’ho visto, almeno non come all’andata. Ci hanno battuto ma non umiliato e per lunghi tratti sono riusciti anche a difendersi.
      Non entro sulle motivazioni del perché non si possono battere per non iniziare un lungo discorso sui privilegi fiscali e non (ricordate la tabella dei diritti TV?)
      Secondo me non sbagliando tatticamente nulla si poteva anche scamparla.
      Ovviamente l’avversario è più forte ma Allegri ha le sue colpe anche stasera. Ovviamente gli allegriani si nasconderanno di fronte al fatto che l’avversario era più forte.
      Ibra nullo a parte il gol penso sia frutto di pregiudizio. E’ rientrato molto spesso in fase difensiva a dare una mano e ha fatto sponde per gli altri attaccanti.

      1. All’inizio del secondo tempo,con Fabregas che entra in area,sposta la palla con il sx e Abate in ritardo lo prende di anca sbilanciandolo.
        Ma questi sono episodi,non contano,ognuno la vede a modo suo amen,non è questo il punto,dopo Inter – Napoli Mazzarri ha detto che quello su Maggio era rigore per cui tutto è lecito. Lasciamo però stare rigori o non rigori che non c’entrano niente con il succo della questione.

        Io non ho mai usato il termine umiliazione. Ci mancherebbe altro che il Milan,con i giocatori che ha,si facesse umiliare in casa.
        Quello su cui io insisto è il gioco inteso come filosofia di gioco.
        Mettevi in testa che bel gioco e possesso palla sono due cazzo di cose diverse. Il Barca non fa solo uno sterile possesso palla.ma lo fa avanzando,verticalizzando,con continui tagli,inserimenti,accelerazioni e conclusioni.
        La filosofia dominante è sempre e cmq l’attacco e su questo piano spero che oggi tu ti sia reso conto di cosa vuol dire l’assenza di Iniesta e Dani Alves.
        Complice una difesa ballerina il Milan ha avuto qualche occasione (due…),ma non è mai riuscito ad imbastire una manovra offensiva continuativa,non è mai stata in grado di ribattere colpo su colpo.
        Ripeto,ha giocato tutto sommato una buona partita (è ovviamente l’unica squadra italiana che ad oggi può competere con real e Barcellona),ma se è in cerca anche di un’identità di gioco,magari più qualitativo,la strada è ancora lunga.
        E questo è il discorso fatto mille volte con DNA.

        Poi una partita la puoi vincere,la puoi perdere,puoi avere culo,puoi avere sfiga;su una partita non si costruisce un teorema. Se invece si parla di qualità,stile e identità di gioco è chiaro che il Milan che,lo ripeto,è la migliore squadra italiana per ampio distacco, è ancora parecchio indietro.

        1. Diavolo1990

          Matto saremo anche “indietro” ma chi non lo è contro due squadre che possono permettersi di spendere il doppio?
          Secondo me da questa partita ne usciamo come 3/4 forza europea. Bisognerà riconfermarsi agli ottavi però, anche l’anno scorso col Real andò bene e poi uscimmo dal Tottenham

  6. Le assenze …. qualcuna l’avevamo anche noi, senza contare che Pato aveva sulle gambe solo i 45 minuti di Firenze. Le rinunce, sono cazzi delle scelte che l’allenatore fa!
    Restano comunque più forti e non hanno bisogno di aiutini. Il fallo do Abate non lo ricordo e, se non ho visto male, c’era anche un fallo di mano di un difensore spagnolo!
    Però, chi se ne frega degli errori arbitrali!

    1. Diavolo1990

      Ma non ho detto che abbiamo perso per questo. Però c’era e sono dei cascatori di merda.

  7. Michele Bufalino 24 Novembre 2011 at 01:47

    Ho vissuto tutta la partita accanto a un arbitro stasera, e inizialmente ho reagito male per l’autogol di Van Bommel.

    Ma proprio il fatto che la palla non sia mai arrivata all’attaccante ma l’abbia messa in porta Van Bommel, ha fatto sì che Xavi fosse in fuorigioco passivo, quindi il gol è regolare, se invece Xavi l’avesse toccata il Gol sarebbe stato in fuorigioco.

    Per quanto riguarda il resto, che dire, partita splendida, emozionante, meravigliosa.

    Irritante il Barcellona che non tira mai da fuori, ma se non si trova la palla perfetta in area come la vogliono loro piuttosto non tirano, una cosa oscena che non sopporto..

    Per quanto riguarda l’arbitraggio in sè, non è stato cattivo. I fuorigiochi sono stati tutti segnalati correttamente, compreso l’autogol (se infatti rivedete le immagini, sulla base di quello che ho scritto prima), il guardalinee stava per alzare la bandierina, ma poi ha riabbassato il braccio quando Van Bommel l’ha messa dentro.

    Il metro di giudizio dell’arbitro è stato molto fiscale, ha lasciato giocare poco quindi ha fischiato quasi tutto. è per questo motivo che ha fischiato un rigore che poteva o non poteva essere fischiato. Purtroppo il metro di giudizio dell’arbitro ha condizionato la scelta. Se fosse stata più una gara arbitrata all’inglese, sicuramente non sarebbe stato rigore.

    Che dire, sullo scambio di identità, quello è stato davvero l’errore grossolano della partita per il direttore di gara. La cosa clamorosa è che ci sono ben 6 arbitri in Champions… 4 segnalinee, più l’arbitro e il quarto uomo, e nessuno è riuscito a dire all’arbitro che doveva ammonire Aquilani? Ridicolo

    Lasciando stare i discorsi sull’arbitraggio, per il quale darei 5 al direttore di gara (la gara sarebbe da 6, ma la troppa fiscalità e l’errore clamoroso sull’ammonizione sono cose troppo gravi), mi concentro sulla prova del Milan

    Pacchetto difensivo soddisfacente, Zambrotta scelto più per l’esperienza, ha fatto una gara sul rognoso, non del tutto sufficiente. Abate, anche se sufficiente (è venuto fuori più che altro nel secondo tempo), ha giocato una partita al di sotto dei suoi standard, però ha fatto delle chiusure importanti su Villa, che infatti ha giocato male, proprio per l’asfissiante pressing di Ignazio e l’ottima prova di Nesta. Ibra è stato fantastico, ha fatto la gara che doveva fare. Non sufficiente anche Aquilani, avrei messo da subito Nocerino, in quel ruolo ci voleva uno che correva di più visto che avevi già il giocatore tecnico, Seedorf. Imbarazzante la prova di Robinho… l’errore a un metro dalla porta è qualcosa di impensabile. Pato, il paperino, andava lasciato nello stagno.

    E poi vorrei spezzare una lancia in favore di Boateng, che ha fatto un gol incredibile. Segnare un gol così bello al Barcellona è magnifico. In una serata il cartellino di Boateng è passato da 20 a 50 milioni di Euro. Cercatevi tutti i suoi gol di quest’anno, sono tutti piccoli capolavori. Semplicemente divino.

    Esco comunque soddisfatto da questa partita. Poteva finire con qualsiasi risultato. Mi aspettavo un Milan tattico e rinunciatario, è stato invece un Milan che ha anche imposto la partita a tratti e se l’è giocata alla pari. Se Allegri non avesse fatto alcune cappellate nello schieramento e nelle sostituzioni, forse avremmo anche pareggiato.

  8. …ieri sera è stato come ritrovarsi in mountain bike in mezzo ad un moto gp. Devi bacià per tera per esse riuscito, chissà come, a rientrà ai box… 😉

  9. Diavolo1990

    Ecco Sconcerti mi trova stranamente d’accordo

    Non è stato il gioco del Barcellona a fare la differenza con il Milan, è stato il talento di alcuni fuoriclasse, Messi, Xavi, Fabregas in primo luogo. Al gioco del Barcellona, il Milan ha spesso rimediato con il proprio, più occasionale e profondo. E’ stato al talento individuale che alla fine si è dovuto inchinare. Avere uno schema esatto aiuta certamente a giocare, ma la vera differenza temo venga sempre dai singoli. Se il Milan avesse avuto Messi al posto di Robinho o Ibrahimovich, avrebbe probabilmente vinto la partita anche con un gioco molto più italiano. D’altra parte il Barcellona fattura il doppio del Milan, può permettersi sempre le individualità migliori. Come il Real.
    Mi sembra in generale ci sia più strada per noi quest’anno in Champions. Stanno mancando clamorosamente le inglesi, questa è la vera novità. E’ cresciuto il Real, ma sono cresciute un po’ anche le squadre italiane. La più leggera mi sembra l’Inter, ancora abbastanza lontana da una linea di squadra.

    1. Michele Bufalino 24 Novembre 2011 at 09:19

      Sconcerti qua, nella parte che hai grassettato, ha proprio centrato il nodo cardine.

      Speriamo che questa crisi coinvolga la Spagna più di noi, magari serve a qualcosa :mrgreen:

  10. buongiorno

    la partita di ieri è stato uno spot per il calcio , in cui due squadre hanno dato tutto quello che potevano senza risparmiarsi e cmq di qualità nettamente superiore , senza troppi tatticismi ci hanno dato dentro alla grande partita favolosa e basta farsi un giro su internet a livello internazionale per capire quanto è piaciuta

    Alla fine i grandi giocatori sfoderano delle ottime prestazioni in queste occasioni , anche tre anziani come Abbiati Seedorf e Nesta hanno fatto il massimo in correlazione con la loro autonomia fisica ed anzianità

    Grande Boateng che non si è fatto per niente impressionare e ci ha dato dentro alla grande e si sta sempre più rivelando un vero trascinatore della squadra , abbiamo trovato l’erede di Gattuso

    Sono partite come queste che fanno crescere l’autostima

    detto questo poche note dolenti non sono riusciti a dare il massimo Pato e Robinho ma andrà meglio la prossima volta

    Riflettendo
    a parte le due squadre spagnole non vedo in giro squadre superiori a questo Milan , forse se abbiamo fortuna con i sorteggi, in semifinale di coppa ci si può anche arrivare

    bisognerebbe prendere un paio di fuoriclasse per essere a livello del Barcellona sopratutto a centrocampo ed in difesa dove non abbiamo un terzino sinistro all’altezza di questa manifestazione

    in pratica bisogna trovare due fuoriclasse nel ruolo di Zambrotta e Seedorf

    1. Diavolo1990

      Boldi però l’anno scorso si era fatto bene anche col Real e poi siamo usciti

  11. Diavolo1990

    Per batterli devi avere più che un paio di fuoriclasse un arbitro sfacciatamente a favore e che non cada nell’antisportività di messi e compagni del diving fight club.
    Attenzione a non esaltarli troppo. Non saranno mai il Milan di Sacchi perché dietro noi avevamo Tassotti-Maldini-Baresi-Costacurta, dietro loro fanno ridere se li pressi.
    E soprattutto non hanno l’atteggiamento da grande squadra in campo a perdere tempo come una provinciale.

  12. verissimo diavolino

    abbiamo ancora alcune lacune vedi i due ruoli e poi mi comincia a preoccupare le prestazioni di Zambrotta Nesta e Van Bommel , mi sembrano ormai al capolinea

    è ora di svecchiare

    speriamo che oltre ad Inzaghi se ne vadano almeno altri 3 delle nostre cariatidi

    certo se poi prendiamo giocatori come Aquilani e Nocerino possiamo vincere in campionato ma non in europa

    1. Diavolo1990

      Si ma il problema è che gli altri non li possiamo prendere. Appena ce n’è uno mezzo buono le spagnole se lo fregano. Male che vada lo mettono in panchina ma intanto non l’hanno gli altri

      1. verissimo

        ma dobbiamo andare a cercare i giovani ancora non esplosi per esempio questo Eriksen era da acquistare questa estate con 15 mil in contanti lo portavi
        a casa
        è chiaro che adesso che ha fatto intravedere la sua classe costa il doppio e c è la concorrenza delle grandi big

        bisogna fare acquisti alla Boateng , non è costato molto e adesso vale il triplo
        certo così ne puoi sbagliare alcuni perchè non si dimostrano ancora pronti magari acerbi ma non spendi cifre enormi di cartellino ed ingaggio

  13. sembra che l’infortunio di Nesta non sia niente di grave parlano già di 15 giorni
    Sandro non riesce più a giocare 2 partite alla settimana

    speriamo che Allegri prima o poi provi sto Mexes se no cosa lo abbiamo preso a fare ?

  14. parliamo di mercato

    alla fine vuoi vedere che a Gennaio Taiwo saluta tutti ?

    chi vorreste come terzino sinistro , tra quelli sul mercato ed in vendita ?

    1. Diavolo1990

      Sarebbe un peccato

  15. qualcuno ha visto giocare questo Pobga ?

    sinceramente nel M. U. non l’ho mai visto giocare

  16. Diavolo1990

    Zambrotta 5,5
    Abate 5,5
    Seedorf 6
    Boateng 6

    Voti del corriere.
    Non ho parole

Comments are closed.