Non è solo il Milan a vincere. In attesa della Lazio, impegnata stasera a Cagliari, danno continuità alle loro prestazioni anche i gobbi battendo i prescritti e l’Udinese vincendo di misura contro il Palermo (si, quello che era comunque scarso per averne prese tre a San Siro). Dovesse vincere la Lazio questa sera ci sarebbe una prima separazione tra le prime quattro e le altre – dove il Napoli si fa rimontare e superare in virtù del confronto diretto dal Catania. E’ in particolare la squadra di Guidolin che continua a convincermi per una solidità difensiva che lo scorso anno non aveva: dovessi scegliere un avversario per lo scudetto tra le due che ci stanno davanti sceglierei loro e non i gobbi che comunque mi sono parsi sottotono.

Dietro vanno veramente piano: Novara e Lecce ottengono un punto a testa mentre il Cesena perde ancora (la sesta) e solo il Bologna rimontando l’Atalanta (che raggiunta quota “positiva” pare essersi calmata) riesce a superare l’Inter lasciandola al quartultimo posto. Da come è iniziato questo campionato Cesena e Novara sembrano condannate alla retrocessione, ma è ancora lunghissima.

Guardando in casa nostra, dopo il Catania avremo affrontato tutte le prime sei della classifica – degli scontri rimasti da qui alla fine del girone di andata solo quello con l’Inter e – in parte – la trasferta a Firenze possono riservare sorprese. Insomma per noi è il momento di fare punti – e tanti – mentre per le altre è il momento di resistere: la prima che dà uno strappo portandosi a tre/quattro punti sulle altre si porta a casa il torneo. Con l’andare delle giornate, comunque, il “presunto” equilibrio si sta sempre più spezzando, e nonostante il mio ottimismo sull’Udinese rimango convinto di vedere tra un paio di giornate noi e i gobbi in lotta per il titolo, con i prescritti a guardarci col binocolo, insomma dopo tanti anni finalmente un campionato normalizzato.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.