https://i0.wp.com/www.tifomilan.it/media/reportero/67/2/4/9/5/n_20110124141652_allegri_emanuelson_e_lunico_mancino_in_rosa_acquisto_fondamentale.jpeg?resize=213%2C213E’ entrato quasi in silenzio Urby, in quella gara di Coppa Italia contro la Sampdoria vinta 2-1, unica delle tre gare che ha giocato per 90 minuti nell’arco della stagione insieme a Lazio e Cagliari. Il silenzio di un giocatore che si è ritrovato col singolare record di due scudetti vinti in un anno: oltre al nostro va infatti considerato anche quello vinto con l’Ajax dove il giocatore Olandese ha militato nella prima parte di stagione.

Con noi colleziona però solo 11 presenze, tre di queste come già detto per 90 minuti, altrettante per metà gara, le restanti cinque subentrando nel secondo tempo, quattro di queste giocandone meno di metà, tra cui quelle in due gare importanti (Napoli e Inter) entrando però a risultato già acquisito. Giudico però buono il suo apporto in alcune gare nella seconda parte di stagione, in particolare contro il Bari quando diede un importnte cambio di ritmo nel secondo tempo e anche in coppa Italia all’andata contro il Palermo. Ha forse trovato poco spazio proprio per il modulo di Allegri, che non prevede delle mezzali. Ma forse la cosa è destinata a cambiare.

Fino all’arrivo di Taiwo infatti l’olandese risultava essere l’unico mancino della rosa, e doveva agire sulla fascia di Antonini e talvolta Zambrotta (le volte in cui furono schierati a sinistra Bonera e Oddo ho preferito rimuoverle forzatamente). Il primo è un destro che gioca a sinistra, il secondo sempre un destro naturale convertitosi poi in ambidestro durante la carriera. Taiwo significa quindi il ritorno di un mancino sul lato sinistro della difesa, cosa che non accadeva dai tempi di Serginho. “Urby” potrebbe quindi sovrapporsi al nigeriano in un modulo con delle mezz’ali.

E’ però tale modulo attuabile? Forse sì, forse no. Difficile a destra togliere Abate (che, lo ricordiamo, nasce laterale di centrocampo) titolarissimo dopo la scorsa annata. Ecco che quindi può entrare in gioco mister X. Scartata l’ipotesi Robben, conclusasi nel silenzio delle ultime settimane, poiché di fatto pesterebbe i piedi allo stesso Emanuelson. A destra potrebbe bastare proprio lo stesso Abate a spingere, dato che con la batteria dell’altra fascia avrebbe anche più tempo per rifiatare tra le azioni invece di sobbarcarsene la maggior parte. Tre le ipotesi quindi per un centrocampista di contenimento: Marek Hamisk, con Boateng trequartista; lo stesso Boateng con Seedorf davanti oppure sempre Boateng con l’arrivo di Ganso. Che potrebbe essere più vicino con la ratificazione da parte del consiglio federale del secondo extracomunitario, quasi imminente. Che potrebbe dare spazio anche lui ad altre strategie, essendo anch’esso mancino.

L’ipotesi finale, quella che più mi affascina, con la batteria di centrali a disposizione è quella di una difesa a tre. Fattibile con la batteria di centrali a nostra disposizione, ovviamente da usarsi in partita quando c’è la necessità di attaccare. Abate quindi avanzato proprio con Emanuelson. Van Bommel a far filtro a centrocampo e due trequartisti, appunto, Boateng e Ganso. Difficilmente sarà applicata, ma il margine per lavorarci su da parte di Allegri potrebbe esserci tutto. A meno che ovviamente i senatori non pretendano di giocare sempre…

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.