Penultimo appuntamento con la rubrica sul mercato, con l’intento di staccare per qualche ora dal pensiero fisso del derby, del recupero di Nesta, dello Specialone e quant’altro. Anche oggi tanti nomi, possibili arrivi e possibili partenze che avverranno nella prossima settimana o nel trimestre estivo.

AFFARI FATTI
Nessuno! Nè in entrata (si sapeva) nè in uscita. Ma d’altronde c’era altro a cui pensare questa settimana.

CHI PARTE
Sono due i nomi caldi. In primis Mathieu Flamini, poco impiegato da Leonardo. Il francese piace all’estero, al City di Mancini in particolare ma anche a Barcellona e Manchester United. La separazione dovrebbe avvenire a giugno, ma non si escludono colpi di scena nei prossimi giorni. Valigie pronte anche per Klaas-Jan Huntelaar, il suo procuratore ha parlato della sua voglia di giocare di più. Anche in questo caso si parla di giugno. Destinazioni? Si fanno tanti nomi, Ambrugo, Manchester, Arsenal, Tottenham. Molto dipenderà da come il Milan deciderà di venderlo, cioè se in cambio di soldi o come contropartita. Ad oggi scommetterei su un futuro inglese. Galliani vuole piazzare anche Abbiati e Jankulovski per guadagnare un piccolissimo tesoretto. Si attendono offerte concrete, aspetta e spera…

CHI ARRIVA
Edin Dzeko. E’ lui il nome grosso del prossimo mercato. 40 milioni la clausola rescissoria, ma l’affare è destinato a concludersi per molto meno. L’ultima offerta si aggira sui 15 milioni più i cartellini di Huntelaar e Kakha Kaladze, alla lunga il Wolsfburg dovrebbe cedere. Altri arrivi sono legati ai nomi dei partenti. Al posto di Flamini arriverebbe Ederson del Lione, ventiquattrenne centrocampista brasiliano che già piaceva in estate.
Se Huntelaar partirà subito il sostituto sarà Nenè del Cagliari, o meglio, riserva del Cagliari (a questo punto, meglio Matri…). Altri nomi sono quelli di Julio Baptista e Jovanovic, vicino al Liverpool però. Da Liverpool potrebbe arrivare Ryan Babel, esterno offensivo olandese, dotato di gran velocità. Sempre riguardo agli esterni offensivi Giuseppe Rossi sta trovando difficoltà col Villarreal e vorrebbe tornare in Italia. Il prezzo dipende da come giocherà il Mondiale, comprarlo prima sarebbe un buon affare.
Veniamo ai terzini: Rafinha è diretto all’Atletico Madrid, si punta su Clichy dell’Arsenal (costoso) e Andreas Beck, classe 1987, terzino destro, descritto come uno dei talenti emergenti del calcio tedesco. Anche in questo caso meglio muoversi prima del Mondiale.

Un’ultima notizia sul mercato degli allenatori: Hiddink prenderà il posto di Rafa Benitez a Liverpool, lo spagnolo potrebbe sostituire Ciro a Torino dall’anno prossimo. Se Lippi sarà d’accordo.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.