Solo due pareggi nella dodicesima giornata di Serie A. Il primo è quello del Milan con l’Atalanta sabato sera, il secondo è il 2-2 nella sfida salvezza tra Frosinone e Genoa domenica pomeriggio. Entrambi risultati che non portano molta acqua al mulino delle squadre impegnate.

Ad approfittare -anticipatamente- del pareggio “salvezza” Frosinone-Genoa è il Bologna, che sta sfruttando pienamente l’effetto-Donadoni e vince 0-2 a Verona, lasciando la posizione di Mandorlini sulla panchina scaligera appesa a un filo. All’ora di pranzo, prima partita importante per la testa della classifica: e arriva l’ennesimo 0-1 per l’Inter, stavolta a firma Kondogbia contro il Torino. I granata recriminano per un possibile rigore su Belotti nel primo tempo. Altre polemiche arbitrali anche nel pomeriggio: la Roma vince 2-0 il derby capitolino e “tiene botta” nella corsa al primo posto. Segnano Dzeko su rigore (ma il fallo era di poco fuori area) e Gervinho, la Lazio ora rischia di essere risucchiata a centro classifica. Vince anche la Juve, 1-3 a Empoli, ma il terzo gol di Dybala è viziato da un netto fuorigioco di Lichtsteiner. I bianconeri sono ora in settima posizione a 2 punti dal Milan, ma sempre a 9 dalla vetta.

Il Sassuolo si aggiudica il derby “più piccolo” della storia della Serie A: non metà città contro l’altra metà, né città contro frazione, ma due città non capoluogo della stessa provincia. Il Carpi tiene come può, ma i neroverdi confermano il loro pazzesco inizio di stagione e Sansone firma il successo -e quinto posto- sassolese. Vince ai punti il Palermo sul Chievo, con una deviazione sotto misura dell’ex Milan Gilardino. Dopo Inter, Roma e Sassuolo, anche le altre squadre in testa vincono: al Napoli basta ancora Higuain per avere la meglio sull’Udinese. Anche la Fiorentina vince, espugnando 0-2 Marassi contro la Sampdoria. Segnano Ilicic su rigore e Kalinic, che ora è terzo in classifica cannonieri ma ha cambiato il destino della squadra più del duo Higuain-Eder che lo precede. Ora la sosta nazionali, fondamentale per il Milan per recuperare gli infortunati: con la Juventus il 21 potrebbero già rientrare Abate e Alex, molto più difficile esserci per Balotelli e Bertolacci, degli altri neanche a parlarne. Ma l’altalenante Juve di Allegri non è imbattibile, neanche a Torino.

Risultati 12^ giornata: sabato Verona-Bologna 0-2, Milan-Atalanta 0-0; domenica Torino-Inter 0-1, Empoli-Juventus 1-3, Frosinone-Genoa 2-2, Palermo-Chievo 1-0, Roma-Lazio 2-0, Sassuolo-Carpi 1-0, Napoli-Udinese 1-0, Sampdoria-Fiorentina 0-2

Classifica: Fiorentina e Inter 27, Roma 26, Napoli 25, Sassuolo 22, Milan 20, Juventus, Atalanta e Lazio 18, Sampdoria 16, Torino 15, Palermo ed Empoli 14, Chievo e Genoa 13, Bologna e Udinese 12, Frosinone 11, Verona e Carpi 6.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014