1552242-34I riflettori sul nuovo Milan di Inzaghi si sono spenti con la stessa velocità con cui si erano accesi: la notizia della settimana è sicuramente l’addio tra Antonio Conte e la Juventus e l’ingaggio, per la panchina dei bianconeri, di Massimiliano Allegri. Ricordiamo tutti come i media abbiano contribuito ad alimentare le (nell’ultimo periodo sacrosante, vorrei sottolineare) critiche ad Allegri, plaudendo, a fine gennaio, all’esonero del tecnico livornese. Quello stesso scetticismo ha caratterizzato anche la prima accoglienza del nuovo allenatore della Juve: con il passare delle ore, però, i media si sono ricordati di stare parlando, appunto, dell’allenatore della Juve, il che implica, in qualche modo, il dover “cambiare registro”. E le critiche iniziali si sono trasformate nel resoconto di una vera e propria agiografia.

Ricordiamo come Allegri si sia lasciato in malo modo con il Milan, dopo una stagione e mezzo caratterizzata da una sfilza di insuccessi e delusioni: eppure, ora che lo stemma sulla sua (sempre impeccabile, come da suo precetto stilistico) giacca è quello della Juventus, è ritornato “Allegri, l’allievo di Galeone che riportò il Milan a vincere”, e il suo talvolta scarso carisma è diventato il ritratto di un uomo “aziendalista, educatamente schietto, se necessario pungente“. C’è chi si spinge ancora oltre, descrivendo l’ingaggio della Juve come la ripartenza di un tecnico “giovane, ambizioso e vincente”: nessuno dei tre aggettivi si adatta al ritratto (quanto realistico, spetti ad ognuno giudicarlo) dell’allenatore imbolsito, poco ambizioso e ancor meno vincente tracciato dagli articoli degli ultimi due anni.

La grande incognita per Allegri, comunque, era il rapporto con Pirlo, separatosi dal Milan quantomeno bruscamente tre anni fa e, almeno a detta della voce dei media, principale protagonista dei tre scudetti della Juve di Conte. Si era detto di tutto, fintanto che Allegri era al Milan, arrivando alla citazione letterale di ampi stralci della biografia del centrocampista: ma ora nessun problema. Ora si preferisce parlare di un “presunto litigio“, già ricomposto “facendogli intendere la centralità nel suo progetto tecnico“, ponendo così fine “alle incomprensioni del recente passato“, e di una “precisa scelta della società rossonera […] avallata anche da lui“. Ma l’apice si è raggiunto con una clamorosa rivelazione: Allegri avrebbe sempre tifato Juve, con il poster di Platini a troneggiare nella sua cameretta da ragazzo! Non l’ha detto in conferenza stampa, per non far pensare ad una stucchevole “captatio benevolentiae“: è anche modesto, per giunta. Il tecnico giunto in sordina dalla difficile esperienza rossonera ci ha messo soltanto 48 ore a diventare l’uomo giusto per guidare la Juve a nuovi e ambiziosi traguardi, e replicare al contrario i successi di Ancelotti al Milan: potenza dei media…

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

15 Comments

  1. Credo, anzi sono convinto, che lo spazio del post odierno dovesse essere utilizzato per chiedere scusa ad una Persona sulla cui integrità, moralità e onestà si é dubitato e speculato, arrivando ad attribuire alla Persona di cui sopra dei nomignoli vergognosi e agghiaccianti.

    Nomignoli come quello di PEDOFILO, che oggi debbono NECESSARIAMENTE essere rimangiati.

    Parlo ovviamente del Presidente Berlusconi, dell’ASSOLTO Presidente Berlusconi.

    Presidente, mi consenta in questo giorno di Verità e Libertà di chiamarLa col suo nome di battesimo: Silvio, io non ho MAI dubitato di Lei e mi impegnerò affinchè chi lo ha fatto, si rimangi le porcherie dette e scritte e urli forte e chiaro al mondo che il Presidente Berlusconi é un Uomo innocente e probo!

    1. C’è ancora la Cassazione per fare giustizia.

  2. Incredibile come si cerchi di far passare sotto silenzio questo fatto: non una parola dagli stessi che si indignavano e lanciavano miserevoli accuse alla Persona prima ancora che al Presidente.

    Da ieri non una parola.

    Giustizialisti da tastiera.

  3. Premessa doverosa.

    L’ assoluzione di Silvio Berlusconi riguardo al caso Ruby e’ stata giusta ed e’ un avvenimento che senza alcun dubbio va festeggiato.

    Detto questo Allegri e’ un uomo di apparato. I giornalisti lo hanno complessivamente tutelato anche al milan figuriamoci ora.

    L importante e’ che sia alla Juve e non al milan

  4. Tu non meriti risposta . Non meriti le tante persone per bene che scrivono sul tuo blog . Hai odio e cattivi sentimenti dentro di te per scrivere di un uomo che viene assolto il livido commento che puzza , qualche riga qui sopra , di vomito e di bile . Parlavo con te via post , pur sapendo che sei il tipico disco rotto e non riesci a ragionare nemmeno se te lo danno col cucchiaino .Per esmpio scrivi:

    Ancora non ti rassegni a capire che dare quel posto a BB vuol dire mandare in rovina il Milan

    Questo tu lo scrivi da amico e sostenitore di Galliani e CONSEGUENTEMENTE , sai che anche Galliani condivide questo pensiero .
    GIUSTO? , giusto ? Ok allora dimmi perche’ Il Presidente e la figlia se lo sopportano accanto !
    Ma vai a ……non vale proprio la pena perdere piu’ tempo con te , aspetta la cassazione senza avere piu’ l’ardire di dirti Milanista . Nemmeno il peggior Caino !
    Ed intanto che aspetti godtelo , gooooooooooooooooopooooooooooooooooooditelo……….

  5. Caro Victor, non vale la pena rovinarsi una giornata così, di Verità e Libertà, per colpa dei giustizialisti da tastiera.

  6. OK , La Paura , grazie per il consiglio , godiamoco questo giorno insieme a Silvio ed aspettiamo che in futuro soddisfazioni e vittorie del suo Milan ripaghino il nostro unico Presidente dei tanti bocconi amari .

  7. Godetevi questo giorno, gemellini del cazzo, però ricordate che un’assoluzione in secondo grado, non cancella la condanna passata in giudicato che sta scontando il vostro eroe di questa minchia!

  8. Organizzare feste a casa propria e fare sesso con un amica non puo essere considerato reato.

    Si e’ solo conclusa positivamente una pagliacciata che non sarebbe dovuta andare oltre qualche pagina rosa di gossip

  9. Non sono dell’umore giusto per fare il diplomatico con te Sadiq o Ciniq , come ti chiami , chiami . Per cui ti dico quello che ho detto al TUO gemellino Diavolo .Coloro che godono delle disgrazie altrui e poi fanno le vittime se i guai capitano a loro . Che non si rallegrano quando ad un qualunque uomo capita qualcosa di buono . che vivono di odio ed invidia e sono gialli come la bile . Che per giunta provano questi luridi sentimenti nei confronti del Presidente della Societa’ per la quale dicono di tifare . Tutti questi non meritano un secondo di tempo e di attenzione . Ma in un decimo di secondo si puo’ dire loro : andate a sguazzare nella merda insieme alla vostra bile ed alla vostra idiozia , affogateci dentro e non rompeteci piu’ la minchia . E prima di nominare il Milan disinfettatevi la bocca con l’acido solforico .

  10. A parte che la differenza tra le due lettere è netta, è pure chiaro il tuo probabile calo delle vista causato dalle troppe seghe davanti alla foto del truffatore condannato in via definitiva!
    Poi, che tu faccia il diplomatico oppure no, non mi frega un beneamato cazzo e nemmeno delle tue risposte!
    Noi non ci conosciamo, io scrivo pochissimo e quello che scrivi tu, lo salto a piè pari, a meno che non mi riguardi un minimo, come questa minchiata qui sopra. Quindi non capisco come tu possa fare a conoscere i miei sentimenti, del mio colorito e di cosa cazzo mi rallegro io? Sarai mica un paragnosta figlio di paragnosta? Penso più facilmente un para qualche altra cosa, ma non importa! La condanna all’evasore, non glielìho comminata io e se è condannato, non è colpa mia. Come non è colpa mia se ha fatto più danni della grandine al paese. Se lo devo criticare perchè è un politico di merda che pensa soltanto a salvarsi il culo, lo critico anche se è proprietario del Milan. Non sono un demente che lo vota per i suoi meriti sportivi esenza pensare a tutti i danni che ha fatto!
    Per concludere, tu nella merda non puoi sguazzarci, ma ti ci confondi, perchè la materia è la stessa! Pure l’acido solforico dovresti usarlo tu, perchè, fino a prova contraria, ti stai rivolgendo al fondatore/proprietario del blog su cui stai scrivendo! Lo vedi, sei veramente un coglione!

    P.s.: La tua attenzione, te la puoi ficcare su per il culo!
    Ciao minchione!

  11. Apprendo senza troppo stupore che sei il proprietario e fondatore di questo blog . E’ chiaro che hai sbagliato nome . Quello giusto era ” bianconerazzurro semper ” .
    Cosi’ si capisce tutto quello che sei . E se vuoi parlare male di Berlusconi politico fallo nelle sedi opportune senza offendere i tifosi del Milan . Fra i quali ti sei INFILTRATO .
    Ed ora questo blog e’ meglio per te se lo chiudi perche’ ti sei sputtanato con quelle frasi merdose contro il nostro Presidente e riceverai piu’ insulti di quanti tu possa mai immaginare . Capito fasullo infiltrato e provocatore sugacazzi ?

    1. Vacci piano. Sadyq non è né proprietario né fondatore del blog. I fondatori del blog siamo io e Lapaurafa80

  12. Meno male. Ma perche ‘ non rispondete a lui ? Dovreste smentirle la sua affermazione .

  13. “Per cui ti dico quello che ho detto al TUO gemellino Diavolo”

    Tu hai scritto questa cosa, quindi nel tuo commento di merda, visto che parlavi al plurale, ti riferivi anche a Diavolo. Quindi ho risposto a questo. Ma sei troppo demente per arrivarci!
    Per tua norma, io parlo del cazzo che voglio e non devo chiedere certo il permesso a te. Ma chi cazzo sei, minchione? Torna ad abbaiare con gli altri cani e non rompere le palle, vai!

Comments are closed.