Milan-orsetto-tifosottoRiceviamo e pubblichiamo queste due lettere di Vittorio. La prima lettera è stata inviata dopo Milan – Parma, non è stata pubblicata poiché mi è sfuggita la sua presenza nella email. Potete inviarci, come sempre, le vostre lettere a rossonerosemper@gmail.com

Prima Lettera

Si, le masturbazioni mentali ormai sono pensieri diffusi che si leggono in giro fra di noi.
O, forse,dobbiamo,spinti dalla rabbia,rinunciare alla logica più elementare ed inseguire i fantasmi del nostro cervello fumante ed incazzato dimentico di raziocinio di cultura ed educazione?Mi sembra di risentire perfino un vecchio doloroso aberrante discorso che imputava agli stessi Americani l’attentato alle torri gemelle.Questa e’ la masturbazione mentale che avendo avversione per la vittima riesce a pensare che sia questa il carnefice di se stesso.
Quindi il Presidente e la sua erede danneggerebbero volontariamente la squadra che hanno portato ai trionfi,nella quale vi sono i propri soldi,alla quale debbono parte del loro prestigio nel mondo. Per svalutare il loro investimento? Per sminuire la loro immagine proprio in questo difficile momento? Qualcuno riempirebbe la propria casa di cani latranti che cacano per terra prima del matrimonio della figlia con gli invitati in arrivo? Gli americani ammazzano diecimila concittadini e distruggono le torri del loro orgoglio con le loro stesse mani?
Ma andate davvero a cacare altrove e non nel cervello di noi tifosi .E non nel cervello di chi pensa con logica e raziocinio e capisce bene,anzi benissimo che contestare la squadra significa contestare la Societa’ e cercare di danneggiare il Presidente nell’immagine ed economicamente,per avversione o per calcolo ma sicuramente cosi’ si fa male alla squadra.
Ed ora basta masturbatori mentali, frustrati incazzati freschi, politicizzati fanatici,maleducati amanti del turpiloquio,innamorati degli insulti fra quattro gatti,nemici del confronto razionale e sereno.Se ne siete capaci fate una bella autocritica davanti allo specchio del vostro amore per il Milan e ricominciate a tifare sul serio o smettela di rompere il cazzo.

Seconda Lettera

Caro Direttore
Ti invio nuovamente la mia lettera scritta dopo la contestazione in Milan Parma ed alcune interpretazioni su questo Blog che mi hanno fatto molto arrabbiare.
Avete ritenuto di non pubblicare la mia lettera e questo non e’ affatto giusto.
Non è giusto se avete voluto censurare le opinioni che ho espresso perché avete invece pubblicato immediatamente quelle opposte alle mie. E non e’ giusto se avete voluto censurare le parolacce che ho usato(per la prima volta ed in un momento in cui tutti eravamo arrabbiati) perché su questo blog appaiono tutti i giorni scritti con parolacce più forti e numerose di quelle che ho usato io. Ma,sopratutto non e’ giusto usare il blog per parlare (ed insultarvi se e’ il caso)fra di voi, sempre le stesse persone. Ho letto post con interminabili botta e risposta di commenti ma le mie lettere non hanno mai ricevuto lo straccio di un commento.
Non mi interessa affatto dire che i fatti mi stanno dando ragione o altre simili sciocche dietrologie, MA MI INTERESSA MOLTO partecipare ad un vero dialogo in cui non debba essere costretto a parlare con chi non vuole ascoltarmi. E lo dico per simpatia ad una iniziativa che e’ la vostra e dovreste avere a cuore che cresca.
Per questo motivo Le chiedo espressamente di voler pubblicare quella mia lettera che Le riinvio e di pubblicarla insieme a questa di oggi.E spero che dopo vi sia anche qualche commento. Grazie.
Saluti, Vittorio.

La mia risposta

Caro Vittorio, nessuno qui ha voluto censurare niente. Semplicemente non mi sono reso conto della tua lettera, che in parte condivido, anche nei toni. Come puoi vedere dai commenti qui nessuno censura nessuno, spesso ospitiamo anche parti avverse. ll mio invito è, se possibile, ad essere più presente proprio nei commenti, anche di altri post e di opinioni opposte. Il blog vive di opinioni, e quello di partecipare alla vita anche fuori dal proprio post è un invito che rivolgo sempre, nel limite del possibile, anche ai redattori – ti invito quindi a non limitarti ad inviare solamente lettere ma anche a partecipare alla vita attiva tramite i commenti. Per quanto riguarda la seconda parte del post non posso obbligare nessuno a commentare nulla – se i nostri lettori troveranno i tuoi contenuti interessanti li commenteranno, altrimenti no.

Un saluto.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.