Bi2TBFdIAAAFCNCVa così, quest’anno c’è sempre e solo da soffrire. Non fa eccezione la gara con il Parma, e a vedere l’andamento della squadra di Donadoni forse c’era anche da aspettarsi un finale del genere.

È stata la gara della contestazione della sud, quella contestazione che mai vorresti vedere, per l’amore verso questi colori. Sarà una voce fuori dal coro la mia, pazienza: io non sono d’accordo con i rappresentanti di questa protesta. In primis perché hanno omesso il nome del principale responsabile di questo inesorabile declino, ma sopratutto perché non penso sia questo il modo di dimostrare l’amore per il Milan, quel Milan che loro pensano erroneamente di rappresentare. Io non mi sento rappresentato da loro, e mai mi sentirò. Sono gli stessi che da più di un anno a questa parte sono sempre surclassati da qualunque gruppo di tifosi avversari quanto a cori e a incitamento, sono gli stessi che hanno rovinato l’addio di Maldini (e io non lo dimentico questo!) e ancora sono gli stessi che fanno “lo sciopero delle coreografie, non si sa per quale motivo senza senso. Abbiamo gioito per anni, e lì tutti presenti; ora che c’è da soffrire, perché quest’anno va così, peggiorano le cose creando tensioni, malumore e grande delusione in tutto l’ambiente milanista. Non vi sentite di sostenere la squadra quando ne ha bisogno? Bene, lasciate la curva vuota, scrivete qualche messaggio che vi fa comodo e statevene a casa!!! Io non scendo dal carro quando le cose non vanno per salirci quando si vince: io sto qui, a dire cosa secondo me non va, a fare le mie critiche in modo civile…e se davvero avete il peso che pensate di avere, fatelo valere in positivo, con i veri responsabili.

Vogliamo parlare di ciò che si è visto in campo? Bene: è stata una partita sciagurata, giocata per 90 minuti con un uomo in meno e subito sotto di un goal. Sono già difficilissime le cose, in più se ci si mette la sfortuna siamo a posto. È stata una gara in salita, che solo con il cuore e con la rabbia siamo riusciti a rimettere in bilico, con una gioia che è durata però veramente troppo poco; in campo c’è una squadra altalenante, che non riesce a dare continuità nelle sue cose, che crolla alla distanza fisicamente in modo impressionante. Sinceramente non mi sento così deluso da chi è sceso in campo, come in altre occasioni; abbiamo di fatto finito la parità in nove, senza Montolivo e Abate, perché nulla va nel verso giusto, perché anche quando ci metti il cuore, gli ostacoli sono sempre troppi. Siamo tutti d’accordo che questa squadra è da migliorare, siamo tutti d’accordo che tanti non meritano di vestire la nostra maglia…ma di questo c’è tempo per parlane, e se volgiamo parlarne adesso facciamolo in modo civile. Se riuscirò a vedere impegno e sacrificio, beh io questa squadra non sarò in grado di criticarla, perché è quella la cosa che conta maggiormente in un momentaccio come quello che stiamo vivendo.

Nel Milan regna il caos, e più elementi di disordine ci mettiamo, più il caos aumenta. Appigliamoci a Seedorf, al suo lavoro, perché son sicuro che qualcosa rinascerà, una squadra vera deve rinascere da questi ceneri. Io dico che no, non è tempo per voi e per le vostre proteste qualunquiste…ci manca solo che torniate ad inneggiare Allegri per chiudere il cerchio. Io sto con il Milan, e per questo fino alla fine starò lì a sostenerlo o a criticarlo, ma sempre per il bene di quei colori, senza tralasciare nessuno.

Una nota a latere: se fossi cattivo, augurerei ad Antonio Cassano ogni male e anche di più. Poiché non fa parte del mio carattere, mi limito ad evidenziare la pochezza di un mezzo uomo, che non sa cos’è la gratitudine verso chi li ha salvato la vita, senza chiedere nulla in cambio. Bravo Antonio, complimenti, saranno tutti fieri di te, quelli senza cervello come te!

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

42 Comments

  1. E’ un po’ che vi seguo ma ho sempre evitato di intervenire perche’ non mi trovo assolutamente d’accordo con la vs politica(testa sotto la sabbia e tutte le colpe son di Allegri), ma qua la domanda mi sorge spontanea, ma voi, siete in qualche modo collegati o sponsorizzati dal geometra Galliani?

    1. Non siamo per niente sponsorizzati, spiace. Cerchiamo di non sparare nel mucchio e scrivere ovvietà come fanno dappertutto

    2. Matteo come darti torto…gente venduta per una cravatta gialla…

      1. Finché rispondete così vuol dire che i contenuti sono inattaccabili

        1. Si va be, sui contenuti li asfaltiamo. A me scrivono lettori che mai ho conosciuto, che mi dicono che mi seguono dai tempi in cui scrivevo come DNA.

          Mi hanno dovuto bannare ovunque perché “l’ innervosivo” tanto erano scarsi.

          Qui viene attaccato diavolo un po perché se le cerca, ma fondamentalmente perché fa passare tutti gli altri da ebeti. Tuttavia non è il solo che capisce di calcio. Infatti questo blog già che ne pensi qualcuno è pieno di visite e quello che non fa su questa pagina a livello di commenti lo fa abbastanza bene sui social.

          Per quanto riguarda le visite poi è altissimo. Non so ora, ma quando ero fra gli amministratori del blog avevamo dei picchi importanti giornalieri. A dimostrazione che come Matteo abbiamo diversi lettori silenti, che magari non commentano (anche perché l’ aria non è sempre serena per eccesso di buonismo di diavolo che accetta tutti. Altri per per circondarsi di soli leccaculo capre avrebbero già usato le cesoie al suo blog).

          Poi chi sono i nostri nemici?

          Gli allegriani?
          Quelli che contestarono Maldini?
          Quelli che si fanno le seghe con la Fiorentina, Napoli e Roma?
          Quelli che hanno esultato quando abbiamo perso?

          Meglio perderla che trovarla sta gente. Essere odiati da sti qua accresce la nostra fede rossonera.

          Gente che non capisce una sega di calcio che vuole pure insegnare a gestire i bilanci e la comunicazione a uno che vive di calcio e telecomunicazioni da 50 anni.
          Gente che se era tanto brava andava a fare il dirigente almeno in qualche provinciale invece di scrivere minchiate sui blog

        2. Ti bannano perchè li sfinisci in continuazione coi soliti discorsi! Se tu avessi un pò di fantasia in più e fossi meno presuntuoso, non ti bannerebbero!

        3. Ma che mi bannarono perché erano allegriani….che voi che capiscano…. Le persone intelligenti mi amano tutte e mi coccolano. Figurati se mi bannano con le visite che gli porto. Ma va.

        4. Non mi risultano essere Allegriani. Poi boh, magari l’anno scorso lo erano. C’è dentro chi cambia idea a seconda del periodo, poi tanto cancellano i vecchi post…

          Gli Allegriani sono su Liberamente Milan, ormai si contende il ruolo di sede centrale con gli innominabili

    3. Capiamo di calcio più d altri e per questo riteniamo che negli ultimi anni siamo stati a livello di di risultati su buoni livelli senza strafare.
      Pensiamo inoltre che questa rosa valga di più di ciò che molti dicono.

      Personalmente poi penso che ad oggi Galliani sia defilato in società e che quelli che ci hanno più rimesso dalla contestazione siano stati Barbara e Seedorf.

      Magari sponsorizzati!!!!!

  2. io non trovo proprio la coerenza in chi oggi contesta galliani quando ieri saltellava con lui da Giannino per gli acquisti mediatici.
    Gli stessi acquisti che ora vengono insultati.
    Spero che il geometra se ne vada e che berlusca venda, ma non mi sento rappresentato da questa curva

    1. Io soprattutto non trovo la coerenza fra quelli che ieri contestavano mentre per anni hanno elemosinato qualunque favore alla società.

      Finiti soldi….finito amore….

  3. Sarà una voce fuori dal coro la mia, pazienza: io non sono d’accordo con i rappresentanti di questa protesta. In primis perché hanno omesso il nome del principale responsabile di questo inesorabile declino
    Caro Nicco la tua è una voce fuori dal coro perché ognuno ha sempre ciò che merita. Anche tifosi come te ed il sottoscritto. Consentitemi questo commento:

    Il bagno di umiltà che si legge nelle parole pronunciate da Seedorf, a margine della pesante sconfitta interna, è segno di un equilibrio funzionale alla progettualità. Partendo da questi propositi, Clarence saprà dimostrare tutte le sue capacità intrinseche. Ho sempre sostenuto che ‘pallone di platino’ fosse persona acculturata e di grande intelligenza. Ecco…questo è il Clarence che mi piace. Un uomo pragmatico che deve soltanto compiere l’ultimo sforzo di modestia convincendo il gruppo che, al di la del bel ‘giuoco’, prima si raggiungerà la quota salvezza e meglio sarà per iniziare, da subito, a programmare il futuro.
    Un po di pazienza ed il Milan di Barbara Berlusconi, con Seedorf allenatore, raggiungerà gli obiettivi programmati per far tornare i rossoneri sul tetto del mondo.
    ps. Su Maldini hai torto perché la contestazione, se vuoi rozza, era fatta da un gruppetto che nulla aveva chiesto a Paolo e non meritava i suoi ‘apprezzamenti’ pubblici(forse li aveva confusi con altre persone). Ma anche qui un poco di buon senso, da parte di tutti, non guasterebbe.

  4. Ciao sono Daniele,
    premesso che non vado più allo stadio da anni, ma quando posso seguo il Milan, ho letto l’editoriale e sono abbastanza d’accordo con Nicco.
    Certo che noi milanisti, siamo stati abituati bene in questi ultimi 26 anni di trionfi, e calcio champagne, a 3 anni, si ci metto ormai anche questo, di sofferenze, caos societario, errato mercato, etc….ma da qui a vergognarmi di essere milanista o a contestare Galliani, ce ne passa.
    Forse alcuni tifosi pensano che Galliani ci goda a fare un mercato con zero soldi e zero investimenti?
    Dategli 100 milioni di euro e vedete che cosa vi compra, forse ci siamo dimenticati dei grandi acquisti del passato e non troppo, Ibra, Thiago Silva, Van Bommel,
    Semmai facciamo un’analisi corretta e costruttiva, ma non esageriamo pensando che sono diventati tutti degli incapaci.
    Capitolo Cassano, come al solito ha perso l’occasione per stare zitto, spero solo che non vada ai mondiali, perché ci sono altri che meritano più di lui….

    1. Detto questo il rinnovo comunque ci vuole

  5. ecco fatto.. Borgo hai letto le dichiarazioni di Silvio??? chi aveva ragione???

    1. Dichiarazioni che confermano il teatrino. Avete mai visto Perez chiedersi perché è uscito col Dortmund o Angelli perché è uscito col Galatasaray?

      1. e quindi??? vuoi vedere che ora la Proprietà non può criticare l’operato dei suoi dipendenti???

        la squadra allestita dal tuo idolo è vergognosa, fattene una ragione… e con quel monte ingaggi si poteva fare sicuramente meglio… non credi??

        1. Casualmente lo fa quando stanno per lasciare. La proprietà parla coi FATTI. I fatti sono che l’operato lo doveva criticare al 31 Agosto e dare il benservito a Galliani – non avallarlo tacitamente e respingerne le dimissioni a dicembre

          Parli di monte ingaggi. Peccato che ci siano i cartellini che dicano 220 milioni spesi in meno della Juve in 5 anni.

        2. fai il confronto con l’atletico anche sui cartellini e vediamo…

        3. Fallo tra Real e Dortmund, tra Galatasaray e Juve.

        4. sei in evidente confusione. se faccio un confronto tra dortmund e real o tra gala e juve si evince che ha ragione chi sostiene che non bisogna spendere più degli altri per passare un turno.

          ergo bisogna saper spendere, e galliani in questi anni non ha saputo gestire la situazione. fattene una ragione…

        5. Quelle sono comunque eccezioni-non regole.

  6. Diablete ma sei stato preso ancora per il culo su Milannight?? un tempo rispondevi ora sei impegnato a leccare il culo alla cravatta!!

    1. Non so, non leggo più certi post. Chi appoggia la contestazione di ieri è nemico dell’AC Milan 1899 e tifoso dell’AC Silvio 1986.

      1. non credo proprio diavolo sia amico dell’ ac Silvio.

        Contestare così la squadra proprio sotto elezioni…proprio non si fa.

        Fossi stato Silvio avrei stretto ancora di più i cordoni della borsa dopo la contestazione di ieri.

    2. Visto il messaggio sono andato a leggere. Una banalità di cazzate e falsità. A partire dal fatto dei commenti, presi da altre parti ma mai dal loro blog.

      Il punto è sempre lì. Le visite. Si vantano di visite indipendentemente dai contenuti. A me delle visite non frega un cazzo. Io non scrivo quello che la gente vuole leggere per farmi leccare il culo in giro per Facebook. Meglio 2 tifosi che pensano col proprio cervello che un branco di 2000 capre che seguono il pastore.

      Facile cantarsela e suonarsela quando non si dà diritto di replica alla controparte. Io li aspetto ancora su twitter. Tra l’altro manco era per lui il post sul Curling. Manie di protagonismo.

      1. colpa tua che ti sei messo a fare la guerra con gli altri blog… sarà stata una richiesta del Condor… 8)

        1. Mia? Io mi scanso, loro mi tirano in causa ogni due per tre. Evidentemente dà fastidio quello che scrivo…. quello che non posso accettare sono le falsità. Mai riportato un loro commento.

  7. Troppo comodo fare le dichiarazioni adesso, dopo aver avallato tutto quello che è stato fatto! Non esiste al mondo che la proprietà non sappia cosa fanno i dipendenti. E se fosse, sarebbero due volte colpevoli! Dichiarazioni da puttanazze per cercare di salvarsi la faccia e ci possono cascare soltanto i pezzenti leccaculo!

    1. come può una proprietà giudicare prima senza aspetatre i risultati??? Silvio ha aspettato e ora ha valutato… ha lasciato pieni poteri acravattagialla e ha tutto il diritto di criticare il suo operato.

      1. A parlare dopo sono bravi tutti. Ha criticato l’operato, non i risultati – l’operato si critica quando finisce l’operato.

      2. Troppo comodo così! La proprietà no da carta bianca. La proprietà comanda, tira fuori i soldi e assieme agli onori si prende anche gli oneri! Così son boni tutti a dare “carta bianca” ed aspettare per vedere cosa succede! Ma guarda un pò eh!

  8. Intanto crescono i dissensi per la contestazione della curva. E a quelli la che c’ insultano perché secondo la loro testa bacata da bimbi minchia quali sono, appoggiamo Galliani dedichiamo un sonoro vaffanculo.

  9. Per rispondere a LPF e a Fabregas, con la quale talvolta c’ insultiamo, ma che ai quali voglio un po di bene in virtù delle sante battaglie contro Allegri (poi hanno rifatto comunella con gli Allegriani e va be) che mi accusano di essere passato dal lato di Galliani….

    La verità è che io di natura sono abbastanza contrario alla gestione di Galliani perchè al suo posto farei molte cose diversamente . Ma mi stanno talmente sulle balle i suoi detrattori, specialmente quelli cazzari che Galliani alla fine sta simpatico perché tutto ciò che non piace a loro non può non piacere a me.
    Detto questo non vedo lì’ ora che Barbara assuma il controllo totalmente anche se ormai è giusto una formalità

    1. se fare comunella con gli Allegriani significa far fuori anche Galliani ben venga… ci ringrazierete per questo anche se ora non lo potete ammettere( altrimenti la cravatta vi fa fare la fine di Alciato)..

  10. Stiamo parlando del Milan o di una Fiorentina qualunque? No perche’ se e’ cosi allora tanto vale togliersi la scritta e la boria quando diciamo “siamo il club piu’ titolato al mondo”, che senso ha? A me questo sembra il Milan pre berlusconi, che veleggiava a meta’ classifica e non aveva pretese(che mi andrebbe anche bene eh, ma almeno diciamolo, non prendiamo per il culo la gente come fa Galliani e voi che lo sostenete) BOH!

    1. Si parla di una fiorentina qualunque quando si esalta pradè. Chi prende per il culo semmai è la presidenza.

  11. Diavolo mi sembra che per dare risposte vai un po’ a slogan, mica tutti sono uguali e io Prade’ manco l’ho nominato, ho nominato solo chi prende per il culo con #siamoultracompetitivi #siamoappostocosi #ilmercatononlofannoitifosi #senonpartenessunononarrivanessuno e potrei continuare per ore…. Chi CI parla cosi CI prende per il culo e chi sostiene chi CI parla cosi, CI prende per il culo uguale, e’ matematico…

    1. Le dichiarazioni non vanno in campo – sappiamo tutti quanto nel calcio siano di facciata e spesso false. Cosa dovrebbe dire “Facciamo cagare”? Ma per favore.

      Tra l’altro non mi pare che “se non parte nessuno non arriva nessuno” sia una presa per il culo, eh.

      Comunque tranquillo, a Giugno Galliani andrà via e vediamo chi verrà dopo come se la caverà a far mercato coi soldi del monopoli.

      1. beh che facciamo cagare non lo può dire visto che è una squadra costruita da lui con la collaborazione di massimiliano allegri.

        1. E con il tacito consenso della proprietà, ma le dichiarazioni non vanno in campo.

  12. “Capiamo di calcio più d altri…..” Urka e chi lo dice? Te lo dici da solo? Sembra un po’ presuntuoso no? Infatti mi pare che sei qua a scrivere sul blog invece di essere a Milanello a far allenare la squadra, no?

    ” e per questo riteniamo che negli ultimi anni siamo stati a livello di di risultati su buoni livelli senza strafare.” Si certo, di nuovo, buoni livelli per una Fiorentina non certo per “il club piu’ titolato al mondo” che dovrebbe concorrere TUTTI gli anni per vincere qualcosa di importante altrimenti perche’ fregiarsi di tale titolo(ovviamente la risposta la sappiamo tutti: “fa comodo a cravatta gialla”)?

    Domanda, quando possiamo smettere di essere riconoscenti alla “societa’” c’e’ un tempo determinato? una data precisa? O di nuovo e’ sempre una questione di comodo?

    Infine….

    “Pensiamo inoltre che questa rosa valga di più di ciò che molti dicono.” vabbe’ questa frase smentisce direttamente questa,”Capiamo di calcio più d altri…..” quindi niente da dire…

Comments are closed.