Up

Andrea Pirlo: prova ad uccidere Saponara. Non viene espulso perché è pirlo! Comunque vince il premio per il miglior fallo e per il miglior mancato rosso.

Massimiliano Allegri: realizza sempre e comunque imprese migliori rispetto all’attuale allenatore in panchina. Lui aveva perso in casa con la Juve di Del Neri!

Gli Allegriani: … l’unica consolazione, dopo il gol di Tevez, è stato pensare alla faccia da culo di Galliani … sì, abbiamo letto anche questo. E io che pensavo che Pato lo avesse fatto saltare Barbarella, che cretino!

1975049_646851232049298_1994300474_n

Down

Al posto dei down stavolta faremo qualcosa di diverso. Vi offriamo, infatti, quello che chiamiamo il “Wall of Shame” – ovvero tutti i migliori tweet delle vedove di Allegri. Perché quando dopo una partita così ti sale l’istinto omicida, mica lo puoi reprimere, no?

https://twitter.com/montax96/status/440235615456886784

https://twitter.com/Luca_Preziosi/status/440238718155505665

https://twitter.com/madhanenzo/status/440245078733635584

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

25 Comments

  1. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH

  2. AltairTK

    😯

    Questo è il “Wall of Sadness”…

  3. Borgofosco

    Caro diablo complimenti…sagace come al solito. Della sfilza di commenti allucinanti, pro Allegri, accolgo parzialmente quello che imputa, al mio ‘pallone di platino’, l’accusa vera d’essere un tantino sbilanciato a favore di ‘Ricardino nostro’. Sarò più caustico. Con il vero Kakà ieri sera si poteva pensare anche di vincere…ma…non è stato così….di chi la colpa?

  4. Giangi_Ceresara
    Giangi_Ceresara 3 Marzo 2014 at 11:57

    Il Wall of Shame è roba da cavarsi gli occhi

  5. RuubGullit ? 3 Marzo 2014 at 12:00

    Ahahaahah siete fantastici!! ma davvero non avete colto l’ironia del mio post? haha la prossima volta sarò più chiaro, fa piacere essere letto comunque! 😉

  6. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 12:28

    Scusate ma che cosa c’entra Allegri? Seedorf è qui da due mesi e non ha vinto una partita importante che sia una, e voi ve la prendere con Allegri? Il fatto che Rami appena di trova davanti degli attaccanti di livello faccia ridere è colpa di Allegri? Che Kakà sia l’ombra dell’ombra di se stesso è colpa di Allegri? Che questa squadra giochi con un modulo di cui non ha gli interpreti è colpa di Allegri?

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990 3 Marzo 2014 at 12:35

      Seedorf 13 punti. Allegri 8. Nelle stesse partite.
      Non ha vinto una partita importante? Allegri cos’ha vinto con la stessa squadra nel girone d’andata? Seedorf per ora riesce a non perdere partite con squadre facili come quelle contro Sassuolo e Parma…
      … tra perdere come ieri, con un gioco, e perdere come all’andata c’è un abisso.

      Allegri ha fatto 22 punti in 19 giornate. E ancora c’è chi pensa che non abbia colpe.
      Ieri sera non ho nulla da rimproverare alla squadra – con un po’ di fortuna avremmo vinto noi. All’andata ci hanno preso a pallate.

  7. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 13:25

    Secondo me Allegri non ha colpa, e, se hai la pazienza di leggere tutto di mostrerò il mio pensiero (scusate in anticipo per errori di ortografia ma sto scrivendo dal cellulare).
    Allora Allegri arriva al Milan 4 estati fa, con una squadra reduce da un secondo (o da un terzo?) posto; fin da subito non ha l’appoggio del presidente, ma “solo” quello di Galliani. Ad settembre si ritrova quasi a sorpresa in squadra Ibraimovich e imposta fin da subito una squadra difensiva, con un centrocampo solido e, aiutato da una delle migliori coppie di centrali degli ultimi anni, conclude al stagione con un primo posto e con solo 7 gol subiti nella stagione di ritorno, pur non mostrando (quasi) mai il “bel giuoco” tanto voluto dal presidente. In estate (o meglio già a gennaio) si concretizza Pirlo alla Juve, e qua è solo Galliani a dover fare mea culpa: infatti all’epoca erano pochissimo i milanisti contro la partenza di quel giocatore che nelle ultime due stagioni non aveva certo esaltato e anzi, le aveva passate in gran parte in infermeria, ma, era proprio necessario farlo alla Juve? Comunque con il senno del poi…
    Passiamo al secondo anno: il Milan si presenta con la stessa squadra credendo che Ibra basterà ancora una volta. Ma complici gli infortuni, le squalifiche e una, onestamente, grandissima Juve il campionato si conclude al secondo posto. Ma Allegri che poteva fare? Ibra per quanto fenomenale, impedisce la creazione di una idea di gioco, accentrato su di se tutto la manovra e mettendo in ombra tutti gli altri giocatori.
    In estate succede l’inaspettato (?): il Milan vende i suoi gioielli, ma nonostante questo, nulla si muove, nè sul mercato, nè dai tifosi, che accettano le scelte della società passivamente e, si beccano dei “poco evoluti” se osano dire qualcosa. Allegri in questa stagione secondo me fa il suo capolavoro: pur avendo contro tutti, riesce dopo due mesi di crisi a mettere su una squadra assolutamente non spettacolare, ma con uno schema ben impostato (4-3-3) che riesce a piazzarsi terza davanti a squadre ben più attrezzate. E qua arriva il più grande errore di Allegri: non andarsene, ma affascinato dai soldi che la panchina del Milan gli garantisce, restare, accettando le assurde condizioni impostagli dal presidente, ovvero il passaggio al 4-3-1-2 che manda a ramengo tutto quello fatto l’anno prima. E quindi in una campagna acquisti in cui bastavano un esterno destro (Cerci?), un centrocampista (Naingollan?) e un centrale (Benatia?) per creare una buona squadra, arrivano un ex-giocatore (che ammetto mi ha stupito il primo mese, per poi sparire) e un attaccante (voluto da Allegri). Si apre ora l’ultima stagione di Allegri al Milan, in cui non è capace di fare il miracolo dell’anno prima, non credo una squadra ma semplicemente tirando avanti sperando di arrivare a fine anno sperando nel non esonero.
    Io con questo scritto non voglio dire che preferisco Allegri a Seedorf, o che considero quest’ultimo un allenatore indegno, o ancora che rivoglio Allegri sulla panchina nel Milan, ma semplicemente cercare di mostrare che è solo ed esclusivamente la dirigenza (in primis il presidente, poi il “dottor” Galliani) ad avere la colpa della situazione in cui verte il Milan. Allegri non è un grande allenatore, ha fatto, come tutti, il suoi errori (l’ultimo ad esempio nel derby, dove, per provare a vincere, ha perso) ma dare la colpa a lui è solo fare il gioco della dirigenza che cerca di nascondere, con la sua solita immensa abilità comunicativa, le sue magagne usando un capro espiatorio.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990 3 Marzo 2014 at 13:57

      1) Pirlo alla Juve colpa di Galliani? Leggiti la Biografia di Pirlo, per favore
      2) Allegri che poteva fare??? Ma siamo seri??
      3) I “gioielli” sono quelli che gli permettevano di avere una rosa fortissima e di colmare le lacune tattiche. Che c’erano anche prima ma aveva dei campioni a coprirle. Si è trovato in una situazione in cui era pari a tutti gli altri. In cui i bookies lo davano comunque seconda forza. Non ha fatto un miracolo – ha fatto rendere quella rosa per quello che vale.
      4) Benatia è il simbolo di come non servano fenomeni ma una buona fase difensiva – ovvio che servono i soldi ma francamente questa rosa non è inferiore a molte di quelle che stan davanti. E’ la rosa che ha fatto terza con un Kakà al posto di un Boateng.

  8. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 14:54

    1) Credo sia evidente che si potesse gestire in maniera molto più intelligente, ad esempio rinnovandogli il contratto e cercandolo di vendere in Inghilterra per quattro soldi (al Chelsea c’era Ancelotti in quel periodo); visto che abbiamo rinnovato il contratto di Robinho pur di non cederlo gratis, direi che si poteva farlo anche con Pirlo. Per quanto riguarda la sua biografia, mi vanto di non avere mai letto la biografia di un calciatore e credo di non farlo mai, e comunque non do particolare valore alle parole scritte da chissà chi.
    2) Ok, siamo seri: cosa avresti fatto al posto di Allegri nella sua seconda stagione?
    3) I “gioielli” erano gli unici giocatori di talento della squadra: oltre a Thiago e Ibra, non dobbiamo dimenticare che in quell’anno il Milan ha perso Nesta, Van Bommel, Gattuso, Cassano e, sotto un certo punto di vista, Boateng. Contando che sono stati rimpiazzati da giocatori del calibro di Traorè, Poli e Zapata, credo che si posso definire un miracolo arrivare davanti a squadre rodate come la Fiorentina o a squadre dell’organico superiore come la Roma.
    4) A parte che Benatia per il campionato italiano è un fuoriclasse, la fase difensiva della Roma si appoggia su giocatori come Strootmann (altro che il Milan non ha comprato perchè il signor presidente non scuce un ghello da anni) e De Rossi, due che si posso definire fuoriclasse a livello internazionale.
    Comunque quello che io vorrei sottolineare è come i tifosi del Milan si intestardiscano su alcuni capri espiatori, dimenticandosi le colpe della dirigenza, anzi difendendo a spada tratta, acquisti inspiegabili: Allegri è ancora tirato in ballo dopo 2 mesi, ogni errore di Bonera, Abate (uno dei migliori ieri sera) o Abbiati è enfatizzato all’inverosimile, mentre su Rami, imbarazzante ieri sera e contro il Napoli, si glissa, su Honda, un giocatore a mio avviso scandaloso, si continuano a trovare scusa per non parlare del ritorno di Kaka, che pur costandoci milioni di ingaggio, non sta portando alcun beneficio per la squadra, tranne il primo mese giocato a livelli passabili.
    Tutto questo solo a causa dalle bravura della società a comunicare, facendo passare campagne acquisti scandalose, prima con la scusa di ringiovanire la squadra per poi rimangiarsi tutto con una serie di acquisti inspiegabili, magari a parametro zero, ma con ingaggi stratosferici.
    Perciò smettiamo di avercela con Allegri (mediocre finchè vuoi) ma capiamo che una società divisa, senza soldi, senza idee non andremo da nessuna parte e ci dovremo accontentare di aver ”giocato bene con la Juve” (giocare e bene e perdere nettamente 0-2 vuol dire avere lacune clamorose)

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990 3 Marzo 2014 at 15:20

      Ti sfugge che bisogna essere in due per rinnovare un contratto. Cosa avrei fatto nella seconda stagione? Lanciato prima El Sharaawy e cercato alternative di gioco ad Ibra oltre a non fare una preparazione adeguata.

      Rami imbarazzante ieri sera? Hai visto un’altra partita. Ingaggi stratosferici? Non si pagano subito. La Juve ha speso 200 milioni di più di noi.

      Kakà non ha portato alcun beneficio? E’ il secondo cannoniere della squadra. E’ imbarazzante come da parte di voi allegriani i nuovi acquisti vengano presi sistematicamente di mira.

      Seedorf è anni luce avanti ad Allegri. Io nelle ultime uscite ho visto una squadra che può lottare per lo scudo l’anno prossimo con qualche colpo – prima vedevo una squadra senza futuro. Perché una partita così una volta la perdi e otto la vinci. “senza soldi, senza idee”. Che bello parlare per slogan.

  9. LaPauraFa80 3 Marzo 2014 at 15:15

    Non ti mando affanculo perchè ci ho già mandato Borgofresco oggi, ma te lo meriteresti.

    Allegri e Galliani hanno ucciso il Milan.

  10. no ma davvero esiste gente di questo tipo???

  11. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 15:33

    Ok, parliamo di tutto, ma mai della santa società che solo per i milanisti è assolutamente intoccabile. Il tempo, come sempre galantuomo ci darà delle risposte. Comunque buona fortuna al vecchio milan che ne ha veramente bisogno.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990 3 Marzo 2014 at 15:38

      Pensa che c’è chi nomina il Milan di Sacchi a manetta pensando fosse gestito da altri!

  12. Scherzate vero? Cioè, esistono ancora Allegriani?
    Cioè, anche dopo aver palesemente dimostrato che il NON gioco era colpa sua… C’è gente che lo rimpiange?
    Dopo 4 anni rivedo finalmente una squadra con un’ identità, e voi rimpiangete la CAPRA?
    Qui siamo fuori di testa.

    Mi raccomando, abbiate almeno la coerenza di restare giù dal carro quando Clarence farà bene…
    Quest’ anno ormai è buttato, serve per gettare le basi rtattiche e di mentalità per l’anno venturo…
    Li si vedrà (e attenzione, serve tempo per un progetto serio, quindi non venitemi a cercare se per caso l’anno prossimo non si vincerà qualcosa).

    Detto questo, vorrei ricordare il perchè la stagione di quest’ anno è già andata da un po’….







    ALLEGRI!

  13. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 15:41

    Scusa ma non ho capito.

  14. Papin III

    (semi-cit di Diavolo1990 post precedente…) <>

    Il tempo ci ha dato 7 champions ….si può fare meglio,specie evitare acquisti tanto per fare numero e vendere anche a basso costo purchè pagare stipendi a vuoto,tuttavia il duo Berlusconi/Galliani ha sempre funzionato 😉

  15. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 18:35

    Nessuno discute il Milan di qualche anno fa, dove al proprietario, per ovvi motivi, conveniva investire sulla squadra. Io discuto la grandeur con le pezze al culo (perdonami il termine) di questi ultimi anni dove pur di non ammettere che non ci sono più soldi (dopotutto i soldi sono suoi, e li può spendere dove meglio crede) si continua ad aggrapparsi a dichiarazioni vuote (le classifiche ”ad squadra” di Galliani o l’irritate ”squadra più titolata al mondo”). Io non sono un ”allegriano”: sto solo cercando di capire perchè nè su giornali nè su Internet ho mai visto negli ultimi anni una seria critica alla società, ma solo critiche verso ben determinati capri espiatori, Allegri in primis.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990 3 Marzo 2014 at 18:48

      Perché i cicli esistono per tutti. Io vedo elogi per la Roma, parliamoci chiaro: la Roma non vincerà nulla e si qualificherà alla CL. Lo stesso risultato che per noi è fallimentare.

  16. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 18:55

    Però tu non rispondi alla seconda parte, e più importante della mia domanda.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990 3 Marzo 2014 at 19:48

      Troppo facile ritenere un allenatore incapace un capro espiatorio perché si ha preconcetti contro la società facendolo diventare una sorta di semi-dio infallibile. Troppo facile.
      La risposta la scrissi tempo fa qua http://www.rossonerosemper.com/milan/30484/la-differenza-tra-me-e-te/

  17. LionardoFronti 3 Marzo 2014 at 20:40

    è l’esatto opposto: è troppo facile pensare che mandando via un allenatore, che ripeto essere di certo mediocre, i problemi svaniscano magicamente. Il Milan non è più una Squadra (con la S maiuscola) dal 2007, quando grazie a un giocatore eccezionale come era Kaka, vincemmo una quanto mai inaspettata Champions; gli anni seguenti sono stati una susseguirsi, come ho già detto, di una rincorsa a una grandeur che non c’è più (rispondo anche a quello che hai detto prima: io non protesto per la fine del ciclo, ma per la testardaggine della società di non ammetterlo). Per me Allegri non conta nulla, era giusto esonerarlo e Seedorf, anche se non mi convinceva affatto, mi sta piacevolmente impressionando per quello che sta provando a fare: però in qualsiasi azienda se le cose vanno bene o vanno male la responsabilità è sempre del capo, anche solo per avere scelto colui o coloro che hanno sbagliato.Il pesce puzza sempre dalla testa.

  18. … scusate e? … ma visto che la frase su “la faccia da culo di Galliani” è mia, ho il sospetto che chi la accredita agli allegriani non mi conosca … giusto per puntualizzare

  19. charles lucky 4 Marzo 2014 at 18:17

    Ciao ragazzi, vi scrivo dalla germania. Finalmente il milan ci fa di nuovo divertire!!!Grande Seedorf.

    P.S preferisco perdere giocando bene che vincere giocando come quando cera Allegri!!!

    Forza Milan sempre!!

Comments are closed.