timthumbSarà una domanda che mi sono e ci siamo fatti tante, troppe volte, una domanda che può aver stufato ma che penso sia sempre in voga in quanto nessuno di noi è ancora riuscito a darsi una risposta: ma per quale motivo abbiamo ancora Allegri in panchina?

Questa domanda continua ad affacciarsi alla mia mente ogni settimana, ogni volta che mi costringo a guardare una partita con spirito critico e non semplicemente sperando che la palla termini in qualche modo in rete; ovvero ogni volta che mi rendo conto che dopo 3 anni questa squadra non ha un gioco, un’anima, una direzione. Ma in occasione di Milan Atalanta la mia indignazione verso il mister si è amplificata dopo aver assistito alla più che dignitosa prestazione di Bryan Cristante, il gioiellino tanto esaltato da Galliani a inizio stagione e poi misteriosamente sparito, relegato in panchina e dimenticato.

In questi mesi, nel frattempo, ci siamo sorbiti le disastrose prestazioni di Muntari, Nocerino, Emanuelson, Poli, Birsa e anche di un Montolivo nettamente in calo rispetto alla passata stagione. E mentre il Milan con questo centrocampo lasciava per strada punti importanti, perdendo MERITATAMENTE partite oscene, il giovane Bryan segnava gol determinanti con la Primavera in Youth League. L’esordio del centrocampista classe 95 non può che farmi ben sperare: carattere, buoni piedi, idee, pochi errori nei passaggi, personalità e anche un bel gol. Mi chiedo come Allegri, vedendo ogni giorno Cristante in allenamento, possa aver deciso di relegarlo in panchina fino ad oggi, preferendogli spesso chi non meritava di certo la maglia da titolare. E probabilmente non avrebbe giocato nemmeno lunedì, se Montolivo non avesse dato forfait.

La prestazione della squadra e dei singoli mi fa credere che questa rosa non meriti la posizione che occupa in classifica e che non sia inferiore a molte squadre che ci guardano dall’alto. L’arrivo di Honda, per di più cambia modulo e sistema di gioco e sono molto curiosa di scoprire come il mister sistemerà la squadra e chi sacrificherà per il nuovo modulo. Con il rientro di Montolivo probabilmente Cristante tornerà ad accomodarsi in panchina o, se giocherà degli scampoli di partita, potrebbe non rimanere all’altezza dell’esordio. La prima impressione è per me stata molto positiva e vorrei che gli fosse dato più spazio, per seguire quella strategia giovani tanto conclamata, ma subito abbandonata.

SG

Posted by SG

Editorialista del blog