https://i2.wp.com/www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/A/allegri_massimiliano_web--400x300.jpg?resize=280%2C210Abbiamo un grande allenatore, diciamolo. Si può dire eccome, perchè un allenatore che ha cambiato totalmente il Milan in pochi mesi non può che essere elogiato. Ha preso una squadra che da 10 anni giocava sempre allo stesso modo, l’ha stravolta e adesso, dopo qualche balbettamento nelle prime settimane, l’ha fatta diventare una macchina indistruttibile, fortissima in difesa e spietata in attacco. Un Milan che mi ricorda molto quello di Capello, insomma, anche se la rosa che aveva a disposizione Don Fabio era nettamente superiore a quella attuale.

Qualche considerazione sulla metodologia utilizzata dal mister rossonero: sempre due mediani in mezzo al campo, e quando c’è Pirlo un senatore sempre presente come Seedorf se ne sta in panchina zitto e buono, perchè serve più equilibrio e Boateng corre di più e in fase difensiva è molto più utile dell’olandese.
Da settimane dico che Boateng non è un mediano, e i fatti lo stanno dimostrando. Il ghanese è un trequartista dinamico (alla Perrotta di Spalletti,tanto per fare un esempio), che non ha grande classe ma che comunque è capace di colpi stupendi come l’assist di ieri a Robinho, ma che soprattutto garantisce un dinamismo che è fondamentale e permette a Ibrahimovic di svarirare su tutto il fronte offensivo, dove riesce a confezionare assist incantevoli.

Attenzione però, adesso non buttiamo in un cantuccio Seedorf, che con la sua classe può ancora essere utile e soprattutto, ricordiamolo, a inizio campionato ha garantito ottime prestazioni. Lo stesso Pirlo ieri ha fatto benino, anche se sembra un po’ un pesce fuor d’acqua in una squadra tutta muscoli e corsa. Ma riesce a fare il suo, e infatti l’assist per il gol di Ibrahimovic è un qualcosa che lui e pochi altri possono fare.

Infine faccio pubblica ammenda: Robinho è forte. Non capivo come mai giocasse titolare in nazionale, ora ho compreso che un giocatore come lui, che ha un’ottima tecnica, tira bene in porta, è rapido e soprattutto corre come un matto è a dir poco utilissimo per una squadra. Non è un fuoriclasse come Dinho o Pato, ma sarà dura tenerlo fuori se continua così…

Posted by elbonito