Anche una telefonata di Massimo Moratti a Giancarlo Abete, nel fine settimana del nervosismo sulle decisioni arbitrali. All’indomani del pari con tre espulsi e la plateale contestazione di Mourinho in Inter-Samp, il massimo dirigente del club nerazzurro ha voluto avere un colloquio con il presidente della Federcalcio, per una “riflessione” – secondo quanto filtra da ambienti della Federcalcio – sulla serata di ieri. Già nell’immediato dopo partita, Moratti aveva imposto il silenzio stampa a tecnico e giocatori, nel tentativo di svelenire il clima.
Repubblica.it

Ecco l’effetto: dopo due campionati e mezzo viene applicato all’Inter lo stesso regolamento delle altre 19 squadre partecipanti al Campionato di Serie A. Moratti non ci sta: da Piangina va subito in lega. Ma non vi ricorda nulla? Proprio nulla?

Ve la rinfresco io la memoria: Siena – Milan 2-1 17 aprile 2005. Si gioca contro la squadra satellite della Juventus (o per meglio dire Rubentus). Al 10′ gol regolare annullato a Shevchenko. Verrà fuori una telefonata tra Mazzini e Giraudo Il primo «al fine di esaltare – scrivono i pm – la capacità e la potenza del gruppo ricorda all’interlocutore il lavoro «eccezionale» fatto da Bergamo per la partita Siena-Milan. Ed è qui che scatta Meani. Tre giorni dopo c’è Milan – Chievo. Galliani è furioso. Come Moratti dopo sabato sera. Anche lui come Moratti, nella persona di Meani, telefona ai vertici della FIGC. E’ qui che c’è la telefonata Meani – Mazzini quella su cui si basta tutto il teorema accusatorio di Farsopoli riguardo l’A.C. Milan: «Che c…, che c…, io questo proprio non lo voglio no, questo non lo voglio, non l’ho mai chiesto né voluto, questo è uno…oltretutto adesso mi dice di stare molto attenti, eh, di non sbagliare perché Galliani è furibondo, perché figurati. Quindi digli di stare molto attenti da qui…alla fine del campionato». Ripete il concetto più volte (sottolineano i pm) poi aggiunge: «…comunque Gennaro è furibondo, ri..riporta da adesso in poi di non sbagliare più un c… perché è furibondo, quindi anche mercoledì cercate di mandare due intelligenti».

Per questa telefonata la società A.C. Milan ha ingiustamente preso 38 punti di penalizzazione e perso due scudetti.

Allora, per favore, fateci capire chi può telefonare in FIGC per lamentarsi degli arbitri e chi no

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.