edit 3 dicPer la prima volta, escluso l’effimero recupero dovuto al doppio 1-0 contro Udinese e Sampdoria, le ultime partite sembrano portare una ventata di ottimismo.

Dopo il pareggio con il Genoa, arrivato buttando via 2 punti anche a causa del rigore sbagliato da Balotelli, sono arrivate 2 vittorie consecutive, peraltro fuori casa -cosa mai successa al Milan di questa stagione- e nonostante le numerose assenze. E, con una classifica cortissima, sono bastati questi tre punti per balzare all’8° posto. Ma, causa sconfitta del Verona a Firenze (il risultato peggiore per il Milan), la distanza dall’Europa resta invariata. 10 punti è infatti il distacco accumulato per l’ennesima partenza a handicap dell’era Allegri; distacco che diventa di 14 punti se come termine di paragone prendiamo il Napoli, terzo a quota 31. Ma le maggiori fatiche devono ancora arrivare; la qualificazione agli ottavi di Champions non è per niente blindata, e dopo il Livorno ci attende un tour de force.

Prima l’Ajax, poi la Roma seconda in classifica, e quindi il derby. Gara decisiva per l’Europa; l’Inter dopo una buona partenza ha rallentato, in particolare a seguito della batosta 0-3 con la Roma a San Siro. Ma la posizione in classifica -4° posto alla pari con la Fiorentina- sorride decisamente ai cugini, almeno per ora. 11 giorni durissimi, quelli che vanno dall’11 al 22 dicembre. Le difficoltà societarie comunque non sembrano influire sui risultati del campo, anzi sembra quasi che portino bene alla squadra rossonera. Vedremo ora se questo momento positivo continuerà: il Livorno è in crisi e non ha esonerato Nicola, quindi sabato non dovrebbe nemmeno esserci un effetto spinta come per il Chievo da quando è arrivato Corini

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

14 Comments

  1. Ero fermamenmte deciso a non seguire più il Milan perché la partita contro la Fiorentina mi aveva, a dir poco, nauseato(quindi ho capito che Barbarella, vista la sua reazione scomposta contro Galliani, è tifosa del Milan). Continuo a pensare che la rosa del Milan, con il limite della scarsa fantasia dell’uomo in panchina, sia assolutamente competitiva. Sperare nel miracolo, anche quest’anno, è pura utopia. Regalo gradito sarebbe quello di passare un Natale tranquillo(dal punto di vista sfottò natalizi dei parenti). Per ora bisogna soltanto guardare dietro e fare più punti possibili modificando gli obiettivi che diventano la Champions League(non sono un illuso visto che due stagioni fa l’ ha vinta il Chelsea) e la bistrattatissima Coppa Italia. Quindi volare basso e cercare di fare punti a Livorno, proseguendo con risultati positivi, nelle successive partite, ma soprattutto vincendo il derby perché è da trppi anni che il Milan perde sia la partita che precede la sosta natalizaia che il derby.

  2. La rosa del Milan è da secondo o terzo posto. Come al solito tutto quello che viene sotto la nostra posizione naturale è colpa solo e soltanto di Allegri

      1. e di quei tifosi che lo sostengono per manifesta ignoranza o tornaconto personale ovviamente

  3. zappata, costant, nocerino, muntari, abbiati, birsa, abate, matri, silvestre, emanuelson, amelia, ….. vi sembrano giocatori da secondo posto? Evidentemente non li avete visti giocare oppure, molto più semplicemente, si tratta di “manifesta ignoranza”? Non ho la minima idea su che “tornaconto personale” possa avere un tifoso a esprimere un’opinione sulla squadra del cuore, ma qui si tocca il campo della fantasia dettata dai vapori alcoolici di Càntera che conosciamo bene da anni e non ci fa più meraviglia!
    Rosa da secondo posto ….. minchia, son felice di non capire di calcio. Dirò molte cazzate, ma per spararle come le vostre, ci vuole il porto d’armi!

    1. Abbiati, Costant, Noerino, Zapata Muntari, Abbiati, Emanuelson (a saperli allenare) , sono da 2 secondo terzo posto appunto. Birsa, Matri (ma lo scorso anno Matri era nella squadra campione d’ italia) e Amelia no ma dovrebbero essere in tribuna fissa.

      Ma certamente sono da primo posto: El Shaarawi, Balotelli, De Sciglio, Pazzini, lo stesso Abate, Kaka, Robinho (se avesse voglia), Saponara, Mexes (se ben allenato)

      1. Dimenticavo De Jong, Poli e Montolivo fra i giocatori che possono stare in squadre da primato in classifica.

        1. Birsa è un miracolo di Allegri. Lui è veramente scarso. Oltre tutto gioca pure fuori posizione. Ma ha fatto due golletti e quindi non ce lo leveremo più di torno.

          Rami e Honda lo stesso sono da primato in serie A.

      2. “A saperli allenare”? Quelli sono scarsi anche se li allena gesoo. Lo vuoi capire o no?! Fanno cagare! Da alta classifica ci possono essere il Faraone, Balotelli, De Jong, cacà e Montolivo. Gli altri sono da media e quelli che ho messo nel primo commento sono da torta!

    2. Ci sono anche gli altri. Nemmeno Peluso, Giovinco, Ogbonna, Padoin e De Ceglie mk sembrano giocatori da scudo. Facile citare solo chi fa comodo. Zapata, Emanuleson e Matri han due terzi posti il primo, due scudi il secondo e due il terzo

      1. Infatti quei gobbi non giocano quasi mai! Di cosa hanno vinto i nostri non mi frega una mazza, anche costacurta ha vinto tanto, ma faceva cagare!

  4. Rami e Honda non li conosco, si vedrà! Nemmeno Saponara conosco e penso che anche tu ne sappia pochino!

    1. mica tanto lo seguo da 2 anni. Come da tempo seguivo El Shaarawi che la capra ha tenuto un anno in panchina.

      Comunque:

      Abbiati 3 scudetti più qualche coppa
      Abate 1 scudetto, una finale europea con la nazionale e vari buoni posizionamenti in champions
      Mexes mi pare uno scudetto
      Desciglio titolare in Nazionale
      Muntari triplete con Mourinho
      Robinho qualcosa mi pare abbia vinto pure con la nazionale al di la di uno scudetto con il Milan
      Balotelli triplete
      Matri 2 scudetti con la Juve
      Montolivo 2 posto agli Europei con la nazionale
      De Jong fa storia a se
      Nocerino 1 scudetto

  5. La risposta che ho dato ad Oty va bene anche per questa tua ultima minchiata! Il calcio non è uno sport individuale, viene giocato in 11 e non vuol dire un cazzo cosa hanno vinto, specialmente se non sono giocatori fondamentali per la squadra! Ma non dovevi essere un cazzo di intenditore tu?

Comments are closed.