moratti_gesto_ombrelloCi mancherà. Era simbolo da tempo della seconda squadra di Milano: un presidente incompetente, viziato, vittima di un perenne complesso di inferiorità nei confronti del cugino bello e vincente. Ci mancherà il presidente delle sconfitte, uno che ha aperto l’unico ciclo di vittorie grazie all’averla fatta franca in calciopoli scandalo senza il quale avrebbe probabilmente continuato a non vincere nulla per anni.

Oggi siamo qua per rendere omaggio al più grande perdente del calcio moderno, colui che ha ridimensionato l’Inter portandola da principale antagonista della Juventus in Italia a seconda squadra di Milano con obiettivo unico quello di arrivare in classifica davanti al Milan e vincere i derby oltre ad inserirsi in ogni trattativa di mercato e prendere addirittura chiunque avesse voltato le spalle alla società rossonera.

Vogliamo quindi rendere il nostro omaggio con questa antologia alla presidenza Moratti: abbiamo raccolto ed enumerato (rigorosamente a caso) per voi il meglio del meglio di questi 17 anni indimenticabili sperando che chi lo seguirà alla guida dell’inter sia altrettanto perdente e complessato. E a quanto pare le premesse sono buone...

Il meglio dell’era Moratti

  1. UNICO ciclo vincente aperto grazie all’averla fatta franca in uno scandalo che gli ha concesso, quindi, un vantaggio illecito sulle avversarie.
  2. I derby persi 6-0 e 5-0
  3. Ronaldinho? Dove va dipende solo da noi
  4. Pato? Noi abbiamo Balotelli. Ceduto dopo due anni… ora noi abbiamo Balotelli, caro Massimo.
  5. Cacciare Ronaldo per tenere Hector Cuper!
  6. L’ossessione per rubarci Cannavaro, nostro obiettivo di mercato nel 2003.Ripiegammo” su Nesta, grazie ancora.
  7. Lo scambio Cannavaro-Carini
  8. Prendere Leonardo in panchina solamente per farci dispetto. E perdere un derby 3-0 per questo.
  9. La pletora di servi ad aspettarlo ogni volta sotto il marciapiede della Saras
  10. L’ambrogino d’oro fattosi consegnare dalla cognata a Febbraio poiché non nominati a Dicembre
  11. Il motorino lanciato dalla Nord
  12. Oriali, l’addetto ai passaporti
  13. La Royal Rumble di Valencia
  14. La figura di merda internazionale nell’euroderby 2005, con record europeo di giornate di squalifica dello stadio.
  15. Domoraud-Helveg, Guly-Pirlo, Seedorf-Coco.
  16. I pianti per il cambio di calendario prima del derby di ritorno 2009/10 (che riportò, ricordiamolo, parità di trattamento)
  17. I comunicati stampa firmati da Paolo Bonolis
  18. Ronaldo di merda” e i gesti dell’ombrello in tribuna.
  19. I pianti prima della finale 2007 con tesserati che dicevano “Il Milan non doveva partecipare
  20. I giornali post-finale 2007 che chiedevano se fosse più importante lo scudetto o la Champions.
  21. Le cinque pere dello Schalke 04 a San Siro
  22. La prima (ed unica) semifinale di Champions League della storia del Villareal
  23. Gli smoking bianchi e le manifestazioni di onestà
  24. Lo scambio Cassano-Pazzini incensato dai media. Grazie ancora.
  25. Il precontratto illegale a Suazo su cui nessuno ha indagato
  26. L’inserimento sulla trattativa Tevez solo per infastidire il Milan
  27. L’inserimento in OGNI trattativa di mercato nell’estate 2011
  28. I paragoni tra scudetto 1906 e 2006
  29. La valorizzazione del triplete come trofeo per sentirsi importanti dato che non vinceranno MAI 7 Coppe dei campioni
  30. Maicon e Branca negli spogliatoi dell’arbitro
  31. Il lancio dei seggiolini contro l’Alaves
  32. Le memorabili lamentele di ciuffetta Mancini sugli orari pre-Euroderby.
  33. Motivare la giusta espulsione di due centrali contro la Samp con “non è mai successo”
  34. La polemica sulla panchina d’oro ad Allegri
  35. Definire l’inter come la squadra di prestigio di Milano
  36. Le moviole manipolate della gazzetta dello Sport
  37. Le rosicate sugli ascolti TV del Milan
  38. La richiesta alla FIGC di appoggiare Ibrahimovic nella corsa al pallone d’Oro quando lo vinse Kakà.
  39. Vincere è un’abitudine” dopo il titolo 2007
  40. IL CINQUE MAGGIO 2002
  41. Roberto Carlos è indisciplinato tatticamente. Pistone è sicuramente meglio
  42. La difesa dei tifosi quando facevano cori razzisti a Zoro, salvo poi indignarsi per Balotelli
  43. I tifosi interisti sono i veri milanesi
  44. Definire “una involontaria par condicio” gli errori arbitrali a favore
  45. A Gennaio prendo Messi
  46. Il torneo di viareggio sul banner del sito ufficiale
  47. Mourinho-bis? Ancelotti? Bielsa? Villas Boas? NON LO CAGA NESSUNO e prende GASPERINI
  48. Il derby senza curva e le aggressioni della squadra in aeroporto da parte dei tifosi nel 2006.
  49. Fischietti a Ronaldo e Panolade organizzate dalla società e spacciate per manifestazioni spontanee
  50. Next generation cup spacciata per Champions League dei giovani
  51. Vieri e di Biagio spiati dalla Telecom
  52. Il mondiale per club definito “trofeo dell’amicizia
  53. Dopo Liverpool-Inter 2-0: “In 90 minuti si possono fare 15 gol
  54. Christian Panucci: il difensore che ha vinto ovunque, meno che all’Inter
  55. Fadiga, comprato, spacciato per Top Player 1 mese e rimandato a casa perché non passò le visite mediche
  56. Prendere gol da Ronaldinho del derby dopo averlo spacciato per un acquisto mediatico
  57. Mondiale per club? I nostri avversari fanno paura!
  58. I trasferimenti di Milito e Motta dichiarati illeciti con deferimenti relativi a Moratti e Preziosi.
  59. Balotelli? A noi non serviva!
  60. La figura di merda internazionale sulla clausola anti-Milan nel contratto tra Balotelli e il City. Prelazionala!
  61. Stramaccioni somiglia a Mou!
  62. Noi vinciamo con stile!
  63. L’umiliazione a Firenze con tanto di coro “Il pallone è quello giallo
  64. Helsinborgs – Inter 1-0
  65. La vittoria del Trabzonspor a San Siro
  66. La sconfitta interna col Lugano
  67. Le lamentele arbitrali nonostante 53 giornate di campionato senza un rigore contro
  68. La papera su Forlan messo in lista Champions
  69. Il cambio dell’inno per il mancato pagamento dei diritti d’autore
  70. “NON VINCETE MAI”. Più che un coro, una leggenda

Sono solo 70, ma potrebbero venircene in mente molte altre. Grazie Massimo, grazie di averci fatto divertire per tutti questi anni. Speriamo tutti che il comico che ti seguirà possa essere alla tua altezza…

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.