La natura dell’universo rossonero è varia. In passato ci siamo occupati della setta degli Allegriani e del Milanista incontentabile. Oggi vogliamo andare oltre proponendovi cinque tipologie di tifosi rossoneri che hanno infestato la rete in queste annate di cui diffidare al fine di tutelare la vostra sanità mentale. Eccole, descritte qua di seguito, tra il serio e il faceto – ogni riferimento a fatti o persone realmente esistenti potrebbe non essere puramente casuale:

Beppe GrilloIl grillino: tendenzialmente elettore del centrosinistra, antiberlusconiano – la maggior parte di loro confluiti poi verso il movimento cinque stelle. Il grillino porta nello sport tutte le teorie di Beppe e Gianroberto accusando di essere “servi” e “venduti” tutti coloro che scrivono prendendo una posizione diversa da quella che vuole leggere. Riesce a scrivere tutto e il contrario di tutto a seconda del periodo, non ha una propria ideologia fissa ma va dove tira il vento al fine di attirare la maggior parte del consenso possibile. Gli esemplari di grillino non sono mai isolati ma si radunano, molto spesso, in blog dove potersi dare del conforto vicendevole e dove alcuni di questi scrivono articoli contenenti esclusivamente accuse senza senso – articoli che, se si vanno ad analizzare, sono praticamente identici anche a mesi di distanza. Da non sottovalutare assolutamente la sua ars retorica: è capace di dare a Berlusconi o Galliani la colpa di qualsiasi cosa attaccandosi ai pretesti più assurdi come lo stipendio di Traorè. Solitamente tifa contro, salvo poi salire sul carro dei vincitori, mimetizzato, a Maggio. Anziché Beppe riconosce come suo unico Dio e modello da seguire il Ras Della Fossa e ha come sogno proibito quello di girare un video insieme a lui – possibilmente su Youporn.

Diventare-Osservatori-di-CalcioL’osservatore: passa il week-end isolato in casa a guardare le partite di calcio estero, specialmente quello sudamericano per poi bullarsi su twitter scrivendo i nomi di circa 200 calciatori Under 20 la settimana da tenere d’occhio al solo fine di poter dire “io ve l’avevo detto” quando per la legge dei grandi numeri uno di questi sbarca in Europa. Probabilmente simpatizzante dell’Arsenal vorrebbe che tutte le squadre seguissero il modello dei Gunners facendo giocare solamente ragazzini essendo ormai ignaro del fatto che l’Arsenal non vinca nulla da più di 3000 giorni. Se è un blogger i suoi articoli puntano fermamente sulla mancanza di un progetto e di una programmazione anche se l’osservatore non ha nessuna idea del significato di questi due termini. Osteggia solitamente i top-players, in particolare Zlatan Ibrahimovic e preferisce il gioco alle vittorie (d’altronde è pur sempre simpatizzante dell’Arsenal, no?) – è capace di appigliarsi ad un cartellino giallo o a un tiro sbagliato pur di dare l’insufficienza in pagella a questi mentre darebbe 10 ad ogni giovane che vede in campo, anche se fa autogol. Si dice che a causa dello zapping continuo tra B cilena, C1 Uzbeka e semidilettanti indonesiani abbia sviluppato una autonomia di 100 ore davanti alla TV senza mangiare, dormire o dover andare in bagno.

lo iettatoreIl Pessimista: forse più irritante del grillino – il che è tutto dire. La sua principale caratteristica è quella di sottovalutare la squadra in continuazione. Sarebbe capace di dire che Messi e Ronaldo sono scarsi qualora questi giocassero nel Milan – riesce a trovare una scusa per dare come favorito ogni avversario i rossoneri incontrino ed è in grado di farsela sotto anche per un Milan – Pro Sesto. Dà il meglio di se durante il periodo di calciomercato riuscendo ad esaltare ogni acquisto delle rivali del Milan usandolo come pretesto per portare le stesse ad un livello superiore – qualunque esso sia. E’ solito intensificare la propria attività nelle ore precedenti la partita, al fine di aumentare il fastidio di chi lo legge – in caso non si vinca continuerà anche nelle ore successive bullandosi con il più classico dei “l’avevo detto” mentre in caso contrario sparirà dai social network per tutta la serata ricomparendo sul carro dei vincitori e giustificandosi con “era solo scaramanzia“. Leggenda narra che dopo Milan – Barcellona 2-0 dello scorso anno una cinquantina di pessimisti si sia lanciata per il dolore dal terzo anello verde si San Siro – non a caso quello destinato alla tifoseria ospite.

L'antico,_allegoria_della_dea_traiana,_mantova_1500_ca.L’antico: sa a memoria qualsiasi formazione del Milan degli ultimi dieci anni, così a memoria che ormai si fida solamente del blocco degli irriducibili senatori: contrariamente all’osservatore, infatti, conosce solamente quelli. Se possibile giocherebbe ancora con Seedorf in campo, Maldini e Costacurta in difesa mentre l’attacco sarebbe affidato a Gullit e Van Basten. Passa le giornate a rivangare un passato che non c’è più, incapace di accettare ogni tipo di cambiamento – continua a vedere il campionato italiano come un campionato di primo piano, si stupisce quando squadre di giocatori per lui sconosciuti arrivano in fondo: generalmente la sua knowledge base si basa sui giocatori con cui ha giocato a PES o FIFA durante il periodo del liceo.

bambino-piangeIl bambino capriccioso: caratterizzazione del famoso detto “sono tutti finocchi col culo degli altri” il bambino capriccioso si scatena nei periodi di calciomercato in cui ha brama di campioni e di copertine. Non gli interessa il rafforzamento o meno della squadra – gli interessa solo che sui giornali si parli di lui: meglio cedere Cavani per poter ammirare Higuain piuttosto che trattenere El Sharaawy o Balotelli. Incapace di leggere ogni tipo di bilancio il bambino capriccioso ovviamente ritiene il Fair Play finanziario solamente una scusa per non spendere – delle altre squadre vede solo gli acquisti, mai le cessioni. Il suo modello è quello del Barcellona – e non ci riferiamo certo alla cantera quanto ai soldi abitualmente buttati via dai catalani per gli acquisti estivi. A Football manager ricorre ai cheat più assurdi pur di giocare con il tridente Ronaldo-Cavani-Ibrahimovic con Messi alle proprie spalle, Xabi Alonso e Iniesta a centrocampo, Thiago Silva, Pique, Ramos e Alves in difesa e Casillas in porta. Si diverte solo se vince – questo fa pensare che possa avere conoscenze interiste da prendere per il culo alla prima occasione.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

47 Comments

  1. Secondo me, il Pessimista e il Bambino Capriccioso rientrano perfettamente nell’universo Grillino. Per certi versi pure l’Osservatore, ma è un caso borderline.

    Tifosi a 5 stel merde.

    Chi volete al posto di Berlusconi?
    Qualcun’altro! Qualcun’altro!
    Ma chi? Fate un cazzo di nome?
    Boh!?! Uno!
    Chiiiii?
    Mmmh.. RO-DO-TA’! RO-DO-TA’!

  2. dove si può collocare il tifoso che si lamenta dell’ingaggio di coppola come terzo portiere dopo l’infortunio di gabriel??? quanta gente scema c’è in giro….

    1. Quindi Lei ritiene che ingaggiare un 35 enne che è rimasto sotto contratto per il Milan senza vedere il campo sia una mossa oculata?
      A me sembra che sarebbe stato meglio promuovere un portiere della Primavera o cercarsi un giovane piuttosto che aggiungere ad un secondo già tutt’altro che competitivo un terzo portiere del tutto superfluo.

      E per quanto riguarda le varie tipologie dei tifosi io credo ci sia da diffidare anche degli ‘entusiasti’ : quelli che credono che la società sia gestita da Einstein in persona, che ogni mossa di mercato sia oculatissima e conveniente e che qualsiasi giocatore acquistato, fosse anche Traorè, sia da pallone d’oro…

      1. Quindi Lei ritiene che ingaggiare un 35 enne che è rimasto sotto contratto per il Milan senza vedere il campo sia una mossa oculata?
        A me sembra che sarebbe stato meglio promuovere un portiere della Primavera o cercarsi un giovane piuttosto che aggiungere ad un secondo già tutt’altro che competitivo un terzo portiere del tutto superfluo.

        Io ritengo che sostanzialmente non cambi nulla. Anzi, se il primavera non è pronto gli si danneggi la crescita.

        Ritengo che non è su queste cose che si giudica la società.

        Entusiasti? Se gli entusiasti erano coloro che dicevano “guardate che questa squadra vale almeno il terzo posto” nella massa dei pessimisti alla fine dell’anno scorso si è visto che gli entusiasti erano i realisti.

        Sulla gestione i trofei vinti parlano per Galliani e ritengo che nessun pischello possa insegnargli o pretendere di insegnare come si gestisce una società di calcio.
        Troppe volte si manca di umiltà da dietro una tastiera.

        1. Ecco, vede, questo è proprio l’atteggiamento da ‘entusiasta’ : l’ha deciso la società quindi è sicuramente giusto. Ma allora mi spiega come mai prima dell’infortunio di Gabriel bastavano due portieri (Abbiati e Gabriel), con Amelia destinato al Torino e adesso ne occorrono tre? Siamo in tempo di magri bilanci, quindi anche l’ingaggio che Coppola chiederà, per quanto basso, saranno soldi in meno per le esauste casse societarie.
          Lei non giudica la società da queste cose, ma a mio avviso occorrerebbe guardare anche agli sprechi (non sempre piccoli) legati ai giocatori poco utilizzati. E una maggiore attenzione farebbe magari risparmiare qualche soldo da investire, mentre si acquistano e/o si allungano contratti a giocatori poco o punto utilizzati ( Antonini, Bonera, Zaccardo, Traorè)…Lei parla di ‘entusiasti’ che prevedevano ‘almeno il terzo posto’. A prescindere che c’è mancato poco che al terzo posto ci arrivasse qualcun altro, forse non si ricorda che secondo Galliani l’obbiettivo era lo scudetto.
          Inoltre non vedo perchè l’esprimere le proprie opinioni sia indice di poca umiltà o lesa maestà. Se la politica del Milan non mi piace, non vedo perchè non dovrei dirlo, tanto meno per rispetto a Galliani, Berlusconi o checchessia. Non voglio insegnare nulla a nessuno, anche se non sono propriamente un ‘pischello’. Ho visto la mia prima partita ai tempi di Rivera e ho sempre seguito il Milan, sia nei tempi felici del decimo scudetto o dei trionfi dell’ era Berlusconi sia in quelli foschi della serie B e della gestione Farina. ma non ho mai rinunciato a pensare con la mia testa e non vedo perchè smettere ora. Certo, Galliani è uno degli artefici dell’epoca d’oro della nostra squadra, ma non può pretendere nè che sia perfetto nè che sia eterno.

        2. secondo Galliani l’obbiettivo era lo scudetto.

          Da quando in qua un dirigente del Milan dice che si parte per arrivare in Champions?

          Antonini, Bonera, Zaccardo e Traorè sono riserve. Le riserve sono queste. A meno che non ti chiami Real o Barça.

          Coppola è arrivato proprio per l’infortunio di Gabriel, per questo ora ne servono tre dato che il Brasiliano starà fuori sei mesi.

          Non si può inoltre prescindere dalla mera questione numerica. Antonini, Bonera, Zaccardo, Traorè e Coppola sono cinque giocatori. Si può risparmiare sui cinque e comprare una riserva migliore. Ne restano quattro da acquisire con meno soldi, poi. E non dite “facciamo giocare i primavera”

      2. Signor Paolo, io ritengo, che una società debba avere minimo tre portieri in rosa esclusi quelli della primavera che devono seguire il loro percorso. la juve come terzo portiere ha rubinho, l’inter ha castellazzi, il napoli ha colombo. se gabriel ne avrà per un bel po secondo il mio modesto parere è giusto prendere un terzo portiere. e poi ancora non è ufficiale ne il suo acquisto ne la permanenza di amelia.

  3. 😆
    Ultimamente, se dovessi fare una statistica, ho notato un’aumento notevole dei “pessimisti”…

  4. Manca la tipologia “l’avevo detto io”, della quale mi fregio la serena appartenenza: l’avevo detto io che Allegri ci porterà alla tomba… 😉

  5. Io diffido sempre da chi stila classifiche di tifo o inventa categorie di tifosi perchè manca di idee estive e giusto per scrivere un post e lanciare frecciatine a blog “nemici”, assurdamente!
    Comunque hai dimenticato il tifoso Opportunista: di famiglia altamente benestante che si atteggia da sinistrorso con idee opposte. Per tenere i piedi in due staffe accontenta una volta uno, una volta l’altro. Così resta su il registro delle visite, gli amichetti amanti dell’anolingus pedopresidenzialtruffatore sono contenti e tutti abboccano all’amo senza esca!
    Resto dell’idea che sia sempre meglio tacere!

    1. Non lo conosco e non ne ho mai visti, mi spiace. Forse ti confondi col grillino…

      1. Concordo con Sadyq, e, pur comprendendo che sia possibile cambiare visione, da un po’ faccio fatica a riconoscere Diavolo.
        Riguardo i 2,4 milioni elargiti ad un giocatore con le qualità di Traorè sono d’accordo che non possano essere accusati di niente né Galliani né Berlusconi … la colpa è certamente del tifoso … scegliete Voi a quale categoria appartenga …

        1. 2,4 lordi – 1,3 netti. Non sono sicuramente la scusa per una squadra non competitiva. E mi ripeto: se hai un budget di 5 milioni per tre anni con cui devi comprare un centrocampista non so se si trova meglio.

          Il Milan aveva i suoi grimi, i suoi Viudez, i suoi Esajas e i suoi Dhorasoo anche quando vinceva in Europa. Non può essere una scusa per la non competitività.

  6. No, non mi confondo affatto e ne conosco almeno uno. Da anni ormai e posso garantirti che sta peggiorando. Più di me! Ma almeno io ho la scusa della vecchiaia, lui no!

  7. di famiglia altamente benestante

    Non c’ha una lira, vive al paese dei negri e degli spacciatori, pure io c’ho paura a passarci, fai un po’ te..

    1. Vabbè, togli altamente! Di certo non viene da famiglia con tradizione di Sinistra e sicuramente nemmeno borghese!

  8. Bhè che da quando c’è Pisciapia non si è sicuri manco al cesso di casa propria.. 😕

  9. Pisciapia verrà il giorno che ti incontrerò..

    1. Io credo, ti seguo da tempo, che tu stia esacerbando il tuo pensiero, se non mi sbaglio, perché lo fai? Se mi sbaglio ti chiedo scusa anticipatamente.

  10. E dopo un paio d’ore che ci penso, non lo riesco ancora a capire il paragone tra Grillino e tifoso Milanista! Ma che cazzo e stracazzo c’entra? Per me ti sei dato all’alcol o il sole greco ti ha fatto male!

    1. E’ il nome della categoria.

      1. Beh, non c’entra un cazzo!

  11. Divertente, ma tu dove ti collochi Diavolo1990?

    1. Tra quelli che sanno analizzare le cose senza dover
      A) Prendere per forza una posizione e doverla mantenere contro l’evidenza
      B) Scrivere per dover attirare consenso dando alla folla quello che vuole per sentirsi appagati

      Bel nick “IlLurker” per dover accusare senza farsi identificare in qualche modo, scrivendo peraltro usando un proxy. Che fai, lanci il sasso e nascondi la mano?

      1. A) Prendere per forza una posizione e doverla mantenere contro l’evidenza
        B) Scrivere per dover attirare consenso dando alla folla quello che vuole per sentirsi appagati

        AhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaAhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah …………

      2. Ti ringrazio per i complimenti, proxy cos’è? Me lo spieghi? Quindi tu sei il vero milanista? Grazie per le spiegazioni.

        1. E’ quello che fa in modo che al primo messaggio tu risulti scrivere dalla Grecia, al secondo dall’Afghanistan, al terzo dall’Inghilterra. Non mi prendere in giro sul mio campo, per favore 😉

          Io non dico questo, dico solo che certa gente dovrebbe collegare il cervello prima di parlare. Sono sicuramente più attendibile di chi interpreta i ruoli sopra citati.

          Oggi sono arrivato a leggere che
          – “siamo la versione fallimentare dell’Udinese” (infatti i Friulani sono anni che concludono i campionati davanti a noi)
          – è meglio non passare il preliminare, altrimenti la Lazio può prendere Mathevas dal PSV

          Troppe cazzate. Basta. Troppa gente che si piange addosso senza alcuna ragione, solo per il gusto di farlo. Troppi oratori da facile retorica a cui piace bullarsi con le folle.

        2. Boh, guarda io non digito dall’Afghanistan o dall’Inghilterra, né dalla Grecia. Digito dall’Italia. Non voglio invadere alcun campo. Il fatto che tu indichi che io possa usare un tale sistema strano mi lascia dedurre che tu controlli in qualche modo dei miei dati personali, o sbaglio? Ti ho dato il consenso? Adesso io non ho letto bene alla registrazione, ora rileggo se è possibile.

          Non dici di essere il vero milanista ma dici che un milanista che la pensa diversamente da te non ha il cervello collegato? Ti chiedo eh… Sto interpretando quanto scrivi, posso sbagliarmi.

        3. Ho il controllo di e-mail (che viene digitata nel campo sotto), eventualmente il sito ed ip del messaggio ma non vengono né pubblicati né divulgati. Servono in caso di contestazione del commento dato che ogni utente è responsabile dei propri contenuti.

          Tecnicamente lasciando un commento non si è registrati al sito. E’ proprio per questi casi che concedo il blog “aperto” quando invece dovrei passare alla registrazione con verifica della mail.

          Teoricamente i contenuti non riconducibili a persone fisiche tramite l’email non dovrei nemmeno pubblicarli.

          Non è pensarla diversamente, è scassare le palle scrivendo sempre le stesse cose.

          Perché se OGNI SANTISSIMA ESTATE si continua a menarla mettendo dalle sette alle otto squadre davanti a noi quando si arriva se va male terzi vuol dire essere in malafede.

        4. Ma quali dati personali? Lui potrebbe vedere il tuo indirizzo ip, che è pubblico e risalire così alla tua zona e, se lo riconosce, a sapere chi sei. Ma i proxy lo mandano fuori strada perchè l’ip gli viene nascosto!

        5. Otelma, non tutti hanno i tuoi poteri. Lasciagli fare comunque una previsione! Che male c’è?

        6. C’è che legalmente in caso di disputa su un commento per qualsiasi motivo il responsabile è chi lo scrive ma se questo non è rintracciabile ci va di mezzo il proprietario del sito.

        7. Ok, io sono assolutamente responsabile dei miei commenti, non mi pare proprio di aver scritto niente di che.

          Io leggo quasi tutti i blog, tu sei saltato alla mia personale ribalta per il post sulla condivisione del Sito dell’Ac Milan in merito alla condanna di Silvio Berlusconi, nella quale hai espresso disappunto, legittimamente motivato. Ti chiedo: quale blog dice che siamo dietro sette-otto squadre? Io non ne vedo. Voglio capire, non sto facendo polemica, credo che sto scrivendo in modo assolutamente rispettoso ed educato.

          Vuoi la mia opinione? Siamo da lotta per il secondo posto e la merda gobba con la maglia a strisce da ladro non è lontana, non è Real Madrid, Barcelona o Bayern.

        8. Vuoi la mia opinione? Siamo da lotta per il secondo posto e la merda gobba con la maglia a strisce da ladro non è lontana, non è Real Madrid, Barcelona o Bayern.

          Ecco, perfetto.

          Blog non ne voglio citare direttamente, per questione di buoni rapporti anche di facciata. Però sono spesso online su twitter e leggo qualche articolo qua e là.

          Qualcuno ama girarmi anche foto anonime da pagine FB. Un po’ di esempi.

          Abbiamo l’osservatore
          https://pbs.twimg.com/media/BR0sNwxCMAEo6n3.jpg:large

          Abbiamo il bambino capriccioso
          https://pbs.twimg.com/media/BR5MRrYCQAED0W3.jpg:large

          Abbiamo il grillino
          https://pbs.twimg.com/media/BRzvaJvCUAIFGkA.jpg:large
          https://pbs.twimg.com/media/BRt6OC2CAAEqCwk.jpg

          A me francamente quando vedo ste cose girano le palle.

          Non so se e quanto segui il blog – ma noi preferiamo parlare delle partite, del calcio giocato, piuttosto che farci pippe mentali sullo stipendio di Traorè, sulla pubalgia di Saponara e sul perché nel prossimo campionato partiamo dietro a Inter, Lazio, Fiorentina e Napoli.

        9. Mi spiego meglio. Non è un problema di pensiero. E’ un problema di comunicazione, di partire rivangando 2-3 concetti anche quando non c’è bisogno. Non credo e non spero che qualcuno lo pensi veramente.

          Se tu mi porti come esempio lo stipendio di Traorè per dire che Galliani è un incapace – boh, penso che tu o abbia qualche problema o sai che stai facendo una forzatura. E allora mi chiedo, perchè?

        10. Non pensi che classificare sia in realtà proprio da “grillino”? I grillini, che io non condivido, partono dal presupposto che ci sia un solo modo di essere democratici, di essere politici, di essere onesti, ecc ecc…. con un post come questo sembra che tu voglia identificare un solo modo di essere milanista, sembra eh, non ti conosco.

        11. No, io non voglio identificare il modo “giusto”. Voglio identificare quelli, a mio dire, sbagliati o esagerati.

          Non ho detto “fate così”, ho detto “diffidate da quelli che fanno così”

        12. Perdonami, il tuo diritto di critica non è in discussione, non ho scritto da nessuna parte che non devi scrivere ciò di cui a questo post.
          L’atto del “diffidare da …” rischia di concretizzare, agli occhi di chi ti legge, un atteggiamento qualificabile come autoconvincimento di essere, al contrario del metro di paragone delineato, la “retta via”, con la conseguenza che tale post potrebbe essere letto come “scherno” di pensieri altrui, pur sempre di milanisti. Esattamente il metodo grillino.
          Qualora così non fosse sono lieto di aver mal inteso il senso del tuo scritto.

  12. “2,4 lordi — 1,3 netti. Non sono sicuramente la scusa per una squadra non competitiva. E mi ripeto: se hai un budget di 5 milioni per tre anni con cui devi comprare un centrocampista non so se si trova meglio.

    Il Milan aveva i suoi grimi, i suoi Viudez, i suoi Esajas e i suoi Dhorasoo anche quando vinceva in Europa. Non può essere una scusa per la non competitività.”

    Ok, lordi, ma dovremmo abituarci a parlare di lordo, perché è il lordo quello che finisce nel bilancio. Magari quei 2,4 li puoi risparmiare inserendo in rosa un primavera … ma così facendo non intrallazzi con i procuratori …
    Certo che il Milan aveva i suoi Viudez, Esajas e Dhorasoo (la mania di fare affari con i procuratori l’ha sempre avuta Galliani), ma erano i primi 15/16 giocatori della rosa a fare la differenza … https://maxbasten.files.wordpress.com/2011/05/milan-2005b1.png

    1. Esatto.

      Allora parliamo dei 15/16 giocatori. Non di Traorè!

      1. … sei sicuro?!? 😛

        1. Sono sicuro che per l’italia siano all’altezza dei primi tre posti. Non si può essere sempre al top, bisogna valutare il livello medio.

          Per l’Europa non si può essere competitivi ma sappiamo tutti che questo dipende dalle condizioni al contorno del sistema e non dalla società.

  13. Il fatto che tu indichi che io possa usare un tale sistema strano mi lascia dedurre che tu controlli in qualche modo dei miei dati personali, o sbaglio? Ti ho dato il consenso?

    Ahahahah.. fantastica questa.. torna al tuo bunker in Afghanistan, allora..

    Sì, forse può essere che il mio pensiero si stia esacerbando, ma non sto attraversando momenti facili, è giunta l’ora di tirare fuori gli artigli, non so se intendi a cosa mi riferisco.

  14. Nel mentre stasera sono stati smentiti tutti quelli che sostenevano che la Lazio ci fosse superiore

    1. Hernanes e Klose inguardabili ‘stasera … ma contro di noi sembrano sempre Maradona e Careca 🙄

      1. Beh a San Siro li abbiamo asfaltati anche noi.

  15. Questo è lo pseudo tifoso milanista che detesto maggiormente!
    Il grillino: tendenzialmente elettore del centrosinistra, antiberlusconiano – la maggior parte di loro confluiti poi verso il movimento cinque stelle. Il grillino porta nello sport tutte le teorie di Beppe e Gianroberto accusando di essere “servi” e “venduti” tutti coloro che scrivono prendendo una posizione diversa da quella che vuole leggere. Riesce a scrivere tutto e il contrario di tutto a seconda del periodo, non ha una propria ideologia fissa ma va dove tira il vento al fine di attirare la maggior parte del consenso possibile.

Comments are closed.