Riceviamo e pubblichiamo oggi per “l’angolo del tifoso” la lettera di Massimo.

FBL-EUR-C1-GER-ESP-DORTMUND-REAL MADRIDLa farò breve, amici milanisti.

La rosa non è competitiva, lo si scrive parecchio su internet. Sicuramente abbiamo sopra la Juventus. Probabilmente anche Napoli e Fiorentina, quest’ultima, anche e soprattutto, per l’ottimo allenatore che ha.

In molti considerano il vero punto debole della squadra la difesa, fatta di buoni elementi (i due titolari soprattutto, un po’ meno le riserve) ma che forse non è in grado di poter reggere a confronto delle altre squadre della Serie A. E si sa, nel campionato italiano la difesa è cruciale. Chi ha la miglior difesa vince il campionato, spesso è così.

La verità, cari amici, è che non ci sono difensori in vendita, o comunque accessibili, che possano davvero migliorare la difesa del Milan, che possano aumentarne la qualità. Vi sfido a nominarmi un buon difensore, a buon prezzo, che possa diventare leader nel reparto arretrato. Astori e Ranocchia? Forse, ma non sono i player che ti rendono competitivi. E siccome, come si ironizza sul web, non basta essere numericamente competitivi, è inutile fare acquisti tanto per fare numero.

Siamo tutti d.s., a volte ci illudiamo di saper gestire una squadra di calcio (anch’io), ma l’unico modo di dare un leader alla difesa del Milan è tirare fuori un coniglio dal cilindro, andare a pescare un giocatore sconosciuto e sperare che possa diventare il nuovo Baresi o il nuovo Maldini. Un po’ come successe con Thiago Silva, o come più recentemente ha fatto la Roma con Marquinhos. Che però, viene venduto alla squadra dello sceicco di turno, che non pensa a far crescere le speranze, ma compra i campioni già affermati. Con questa crisi, non si può che cedere.

E se non ci aggiorniamo a livello del Bayern Monaco, dobbiamo rimboccarci le maniche e fare il Borussia Dortmund.

Siamo tutti diesse, ma spesso non basta.

Massimo MMC – @maxmilan

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.