milanello-419x248Oggi il Milan, in anticipo rispetto al solito causa i noti impegni con i preliminari di Champions, si radunerà a Milanello. Non ci saranno i nazionali di Confederations, non ci sarà Vergara, appena uscito dal mondiale Under 20, non ci sarà Bojan, ormai partito per Amsterdam, non ci sarà Pazzini, infortunato ma – almeno lui… – volenteroso di tornare, non ci sarà Robinho, in trattativa con il Santos. Ci saranno Saponara, anche se secondo le solite voci ben informate è in uscita, Montolivo, al primo “impegno” da capitano, e Poli, che prenderà numero e ruolo di Flamini. Le notizie sul piano calcistico finiscono qua, sembra quasi inutile parlarne: per il resto, potrei fotocopiarvi la presentazione di qualunque ritiro estivo del Milan. Perché l’arrivo dei giocatori rossoneri coinciderà con l’annuale sceneggiata presidenziale.

Galliani, cambiando temporaneamente colore rispetto ai suoi proclami di “austerity” e “modello Arsenal”, ha trionfalisticamente annunciato la presenza di Berlusconi al raduno: “La presenza del nostro presidente è la testimonianza di quanto voglia bene al Milan”. In elicottero o meno, sfoggerà il suo sorriso delle grandi occasioni per una stantia pantomima da consumato artista d’avanspettacolo, a base delle parole di Galliani condite da vecchie battute, qualche promessa a medio termine per non affossare ancora più del normale la campagna abbonamenti e il solito richiamo al 4-3-1-2. Niente che non abbiamo già visto o sentito, non arriverà nulla di serio a far presagire una faraonica campagna acquisti. Non ci sono i soldi, ormai ne siamo consci: men che meno per un duo dalle richieste esose come quello Ibra-Raiola. Anche se l’annuale pegno all’ex-pizzaiolo è stato già pagato.

A margine di tale commedia, arriveranno i giocatori alla spicciolata – e spesso, purtroppo, non dall’entrata principale – attesi da qualche sparuto tifoso. Il clima è come d’abitudine fosco, e non sarà ravvivato da alcuna contestazione alla società. Non potremmo pretenderlo, sappiamo tutti bene come vanno le cose – se parti della tifoseria organizzata invitano apertamente al sostegno a Berlusconi, non possiamo aspettarci nessun segnale contrario. Allegri dirigerà il primo allenamento, e poi tutti a casa: la festa è finita, palla lunga e pedalare, tutto come al solito. O almeno, dovrebbe essere così: ma da elementi che passano la vigilia di una sfida decisiva di campionato al cazzeggio su Twitter, non so più cosa attendermi.

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

25 Comments

  1. Non vi rendete conto che sta nascendo una bella squadretta. Poli, Ljajic, Saponara sono quello che avete sempre chiesto: giovani e promettenti.

    E poi ci sarà il nostro top player, Silvio Berlusconi.

  2. Non ti rendi conto che nessuno di quei giocatori che hai citato è stato ancora comprato!

  3. Ahahah, ma se Poli e Saponara sono già a Milanello!!

    La formazione:

    Abbiati
    Abate Zap Mex Sciglio
    Poli DeJ Monto
    Ljajic Balo ElS

    in mano a uno che ha fatto cose super-straordinarie (cit.) negli ultimi due anni come Conte è nettamente la favorita del campionato. In mano ad Allegri parte in prima fila dietro la Juve.

  4. Ronco, cazzo, come sei depresso! se il milan ti porta cosi angoscia dedicati ad altro!!!

    se non ti va di sentire la conferenza vai al mare, se, in questo delicato momento, pretendi gli acquisti di neymar o cavani tifa per PSG o Barca!

    1. Non pretendo che si comprino Neymar e Cavani, so che i soldi di famiglia non vanno più al Milan. Pretendo che non si racconti la barzelletta “siamo al livello della Juve” ecc., perché non lo siamo.

      1. nemmeno la juve era a livello nostro al primo anno di Conte eppure…

      2. Negli ultimi sei mesi lo siamo stati. Io non vedo cosa abbia la Juve più di noi in campo. Giocatori sopravvalutati che rendono al massimo.

  5. Bella formazione di merda si! Proprio da primato. Ce la vorrei vedere la contessa con questa rosa!

    Chissà se nel mondo esistono altri tifosi che abbiano come primo pensiero il delicato momento del loro presidente. Penso di no, nel mondo i tifosi fanno i tifosi ed i tifosi vogliono la propria squadra vincente!

    1. occhio che i tifosotti son tornati!!!

      ora juve, napoli, fiore, inter, lazio e roma ci son superiori…. tra un po lo saranno anche udinese parma e catania giusto??

      1. non volevo rispondere a te, sorry!

  6. MILANDOMINAT 8 Luglio 2013 at 15:25

    Nel frattempo il topplayer è scappato in elicottero, invece di metterci la sua faccia, di merda, di fronte i giornalisti…

    1. MR dici ai tuoi amici(io non posso dato che sono stato bannato) che i loro pianti isterici son bellissimi!!!

  7. Non metto bocca nel calcio mercato fino al 31 agosto. Ora lascio tutto nelle mani dei super esperti ;-). Valutazione sulla rosa compreso. Occhio ai ragazzi provenienti dalla primavera. Altro che De Jong

  8. Ma si può sapere che cazzo volete?

    Volevate i giovani e all’8 di luglio – 8 LUGLIO – sono arrivati Poli, Saponara e c’è prenotato Ljajic se parte Robinho.

    Che cazzo volete di più, all’8 DI LUGLIO?

  9. Eh già ci mancano i Chiellini e i Peluso per competere con la Juve, vero merdyq? O ci manca Pepe?

    Io che questa squadra (con Ljajic) sia forte ci credo davvero. Non nessun secondo fine, perchè tanto l’ho detto all’inizio che quest’anno il mercato è solo responsabilità di Galliani e io non sono Gallianiano.

    Potrei tranquillamente sparare a zero, eppure quella squadra mi piace. Tu come al solito dici che è merda senza entrare nel dettaglio, sei la solita macchina del fango della sinistra.

    Trovami un attacco più forte del nostro. Dimmi che il centrocampo Poli-Montolivo-DeJ (e siamo solo all’8 luglio) non è più forte di quello dell’anno passato, che la difesa non è più forte di quella dell’anno scorso in quanto già rodata.

    Siamo arrivati terzi? La squadra sopra di noi ha perso Cavani, 30 gol a stagione. Ora come ora mi sento la seconda forza.

    Avanti Galliani.

  10. Cioè, stocazzofa80, tu puoi dire che siamo da scudetto, minimo da secondo posto ed io non posso dire che la formazione che hai scritto mi fa cagare? Poli, l’unico arrivato l’ho visto poco, ma non mi sembrava la colonna portante della samp. Quello dell’empoli non lo conosco. Quando arriveranno e se, gli altri ne riparleremo! Io non la vedo distante dalla formazione dello scorso anno ed anzi, non abbiamo riserve a centrocampo e in difesa continuiamo ad essere scarsi. Per non parlare del portiere!
    Aspettiamo fine agosto!

  11. Ma l’attacco con Balo-El92-Ljajic-Pazzini-Honda-Saponara (e ci metto dentro anche Boateng, perché sono buono e se resta sarà bene vederlo nel suo ruolo pseudo-naturale) va benissimo, eh. Ma in attacco eravamo già la seconda forza del campionato, e quest’anno se il Napoli non prende una punta seria saremo la prima anche nonostante Tevez.

    La difesa, per quanto io nutra seri dubbi, può anche andare. Mexes e Zapata si conoscono e Vergara potrebbe crescere bene. I terzini con Abate (coff coff), De Sciglio e Constant sono a posto. In porta sono già più dubbioso, perché il titolare ha trentott’anni ed è da sempre terribilmente discontinuo, la riserva è Amelia (credo basti dire questo) e il terzo portiere è tutto da provare (e mi ci gioco quello che vuoi che non farà un minuto). Ma può andare, il portiere è di importanza relativa salvo casi clamorosi come Handanovic o Buffon.

    È il centrocampo che non va bene. E non è che faccia schifo, eh, bada. Ma le nostre concorrenti hanno Pirlo, Vidal, Pogba e Marchisio una, Borja Valero, Aquilani e Pizarro l’altra. E l’Inter, che è l’Inter, ha Kovacic che io sto morendo di paura al pensiero che un giorno esploderà in via definitiva, perché quando lo farà saranno cazzi amari per tutti.
    Noi abbiamo Montolivo, che ok, va benissimo, ma deve ritrovarsi perché di quello della Confederation non ce ne facciamo una sega. Abbiamo Poli, che per carità, dieci volte meglio di Flamini, ma è giovane ed è da vedere. Abbiamo De Jong, che bisogna vedere in che forma è dopo che non ha toccato campo per un anno. Poi ci sono gli outsider Nocerino e Muntari, che possono essere buone riserve, dei Peluso, per dire, ma non potranno mai prendere il posto dei titolari come tasso tecnico. C’è l’incognita Cristante, che se si conferma diventa il vice-Monto perfetto. Ma è un diciottenne, e il salto Primavera-prima squadra non è mai agevole salvo per pochi fenomeni. Certo, si potrebbe arretrare Honda o Saponara, ma perderesti una pedina in attacco importante.

    Nel 4-3-1-2 di berlusconiana ispirazione il centrocampo gioca un ruolo fondamentale. Un tempo avevamo Pirlo, Seedorf e Gattuso, ora Montolivo, Poli e De Jong. Secondo me si dovrebbe seriamente investire in un centrocampista forte, affermato, con esperienza, in grado di fare da guida quando Montolivo, inevitabilmente, verrà a mancare (Cristante a diciott’anni non può farlo). Fabregas in questo senso era perfetto. Invece stiamo inseguendo di tutto meno centrocampisti.

    D’accordo, è l’8 luglio mi dirai, e sono d’accordissimo, i colpi migliori Galliani li ha messi a segno verso la fine. Ma trovo abbastanza inquietante che siamo stati accostati a qualsiasi giocatore possibile e immaginabile (anche IBRA, quello dei quindici milioni a stagione) e l’unico centrocampista con quelle caratteristiche di cui si è fatto il nome è Fabregas, peraltro accantonato.

    Ah, per la difesa, per quanto mi riguarda non serve svenarsi. Se ci fosse l’opportunità di prendere Vidic, vecchio ma comunque affidabile, io lo farei a occhi chiusi. Serve uno Yepes, come ho detto qualche tempo fa.

  12. @Sadyq

    Cioè, stocazzofa80, tu puoi dire che siamo da scudetto, minimo da secondo posto ed io non posso dire che la formazione che hai scritto mi fa cagare?

    Lo dici, a mia memoria, da almeno 4 anni e in quest’anni s’è fatto uno scudetto, un secondo posto (e lasciamo stare) e un terzo dopo rifondazione. Vediamo quest’altr’anno (?) che viene fuori.

    Io dico che per essere l’8 luglio siamo messi bene. Abbiamo aggiunto un titolare (Poli) un giovane “vero” che si è fatto le ossa e siamo su Ljajic che è tantissima roba.

    3 giovani quantomeno bravini, uno potenziale campione. Boh, cosa volete di più.. non siamo in linea con quello che chiedevate?

    Poi posso accettare che secondo alcuni siamo dietro al Napoli o la Fiorentina o entrambe, ma cazzo, tutto questo disfattismo dove cazzo lo tirate fuori?

    1. Sento parlare di dietro la Lazio.
      La Lazio, cazzo!

  13. @900

    A me fa più paura la difesa (centrale) del centrocampo. A centrocampo, male che vada, ci si mette a due e si da spazio a Honda-Ljajic-ElSha dietro a Mario.

    Dietro a Mexes e Zapata c’è il vuoto (Bonera). Per me prima il centrale e poi una mezzala (o portiamo su livelli accettabili Nocerino?).

    D’accordissimo sul portiere, anche senza Handanovic l’inter difficilmente sarebbe arrivata più sotto. Con un difensore forte invece almeno tre posizioni le risaliva.

    Kovacic ha molte più possibilità di esplodere di Cristante? Chiedo.

    Io non ci vedo messi male.

    La Fiorentina ha la EL e le “vergini” di coppa il primo anno faticano.
    Benitez uomo da campionato? E senza Cavani che Napoli sarà?
    Juventus strafavorita: ma per il terzo anno girerà tutto tutto bene?

    A patto che non si fermi qui, quindi che arrivi davvero Ljajic e un centrale/mezzala io mi vedo molto molto più avanti di settembre 2012.

  14. Ma quale disfattismo? Ho risposto al tuo falso ottimismo! Io penso solo che ad oggi 8 luglio, non possiamk competere per lo scudo. Alla fine del mercato si vedrà!

  15. non possiamk competere per lo scudo.

    Competere per lo scudetto contro una squadra forte, con una base solida e un bravo allenatore (ti sarà antipatico, ma dimmi che non influito tanto…) è oggettivamente difficile.

    Ad oggi si può essere soddisfatti di una squadra che, arrivata terza, si è rinforzata con due giovani e punta a sostituire Robinho con Ljajic, che non sarà Maradona, ma è un bel giocatore, sarebbe tecnicamente il più dotato in rosa dopo Balotelli.

    Stiamo sereni e passiamo il preliminare, poi vediamo se in giro c’è un Khedira, un Vidic o un Sailcazzochi per puntellare e giocarcela.

    D’altronde chi pensava che una squadra appena nata potesse battere chi aveva in squadra Ibrahimovic e Thiago Silva.

  16. Spero che si chiuda a breve per Ljajic, mi sembra tutto troppo poco incasinato per i nostri standard, però sarebbe un potenziale top player e non sto esagerando.

  17. Noi abbiamo Montolivo, che ok, va benissimo, ma deve ritrovarsi perché di quello della Confederation non ce ne facciamo una sega.

    Però, vedi 900, io sono queste le cose che non capisco.

    Montolivo ha fatto una brutta ConfCup. Ok. Ma Aquilani?
    DeJong è rotto. E Rossi che non gioca da due anni?

    Capisci? O vale per tutti o per nessuno.

    Sulla carta, a bocce ferme, all’8 luglio, la terza classificata del campionato ha aggiunto un titolare. Due se arriva Ljajic o se vogliamo essere ottimisti su Sap.

    La prima forza del campionato si è rafforzata con Tevez (Llorente bah).

    La seconda forza del campionato ha venduto Cavani, Cavani porcaputtana, e cambiato allenatore prendendo uno che non è Mr.Campionato.

    La quarta forza del campionato ha preso un signor centravanti e qualche buon acquisto, ma non credo abbia aggiunto titolari oltre a Gomez.

    La nona forza del campionato ha preso un paio di giovani di belle speranze.

  18. Il problema del centrocampo, che implicitamente si collega alla questione dei “dubbi” di cui hai parlato circa Montolivo, Aquilani, etc., è centrale. In primis mettersi a due a centrocampo, almeno nella prima parte di stagione, sembra impossibile, visto che il diktat presidenziale è il 4-3-1-2 e sradicarlo ad inizio stagione mi sembra molto difficile.
    Dicevi che anche Aquilani e Rossi sono in condizioni non proprio rassicuranti, ed è vero. Ma se Aquilani non imposta loro hanno Borja Valero e Pizarro che possono farlo. Se Rossi non è in forma loro hanno Gomez e Jovetic che coprono i due d’attacco egregiamente. I loro infortunati sono non marginali, ma nemmeno indispensabili.
    A noi se Montolivo va male una partita siamo totalmente sterili a centrocampo, se De Jong si è perso nell’infortunio non abbiamo neanche un interditore serio (a meno che non vogliamo spacciare Muntari o Nocerino come tali, e francamente dubito). Non è che i nostri sono “più infortunati”, è che i nostri devono tornare in campo subito, senza aspettare.
    Restando sul centrocampo, il paragone Kovacic-Cristante è da rivedere. Non si parla tanto di possibilità quanto di fatti: per mezza stagione Kovacic è stato il faro a centrocampo di un’Inter spenta, e in Serie A, non nella Primavera. Cristante può potenzialmente essere meglio, ma in Serie A è tutto da vedere. Fosse arrivato a luglio Kovacic avresti anche ragione, ma in questo momento loro hanno certezze e noi no.

    Per quanto riguarda la classifica, c’è da fare considerazioni.
    La prima del campionato si è rafforzata con Tevez, che se fa quello che sa fare rischia di risolvere quello che era l’unico punto debole costante della Juve di Conte, ovvero la penuria di gol (l’altro, ovvero Pirlo fuori forma, avviene solo ogni tanto e non si può ritenere una vera debolezza). Ora come ora, in una giornata normale, la Juventus è completamente fuori dalla portata di ogni altra italiana.
    La seconda okay, ha venduto Cavani, ma ha anche acquistato Mertens, insegue altri elementi a mio parere alquanto interessanti e soprattutto vedrà titolare un Insigne maturo (Mazzarri lo metteva pochissimo). Benitez non è Mr. Campionato, è vero, ma con gli uomini che ha può benissimo giocarsela, specie se il Napoli darà l’assalto a Dzeko o uno di quel valore (anche se ho dubbi sul fatto che il City si privi del terzo attaccante nel giro di sei mesi).
    La terza ha aggiunto un titolare, va bene, ma è Poli. Vista la situazione, ovvero l’affare Robinho che va in porto e sia Ljajic che Honda bloccati e in scadenza, ho l’impressione che si virerà su Ljajic subito e Honda a gennaio, perché a parti inverse il viola arriverebbe solo nell’estate 2014. Quindi direi due titolari, specie se ci sbarazzeremo di Boateng.
    La quarta ha preso anche lei un titolare, ma vorrei dire che: l’apporto tecnico alla squadra di Gomez è un tantino diverso, quantomeno sulla carta, di quello di Poli; e hanno già dall’anno scorso un organico ben più organizzato del nostro. Hanno l’EL, è vero. Ma hanno anche una rosa vasta, e secondo me non schiereranno la formazione migliore (non le terze riserve, chiaro, ma nemmeno Jovetic-Gomez).
    La nona vabbé, non serve commentarla, o Kovacic diventa il nuovo Kakà e Icardi il nuovo David Villa o veleggeranno alla meglio alla caccia di un posto Champions.

Comments are closed.