Kevin-Prince BoatengNon nascondiamoci dietro ad un dito: mercoledì abbiamo dato al mondo intero la dimostrazione che siamo ancora una grande squadra. Quello che sembrava impossibile perfino per il tifoso più ottimista sulla faccia della terra è successo: battere il Barcelona, facendo innalzare a livelli storici così il livore delle altre società italiane che si vantavano di vittorie con squadre nettamente inferiori spacciandole come dimostrazioni di potenza calcistica, è un segnale forte ma deve necessariamente essere il primo passo per riprendere il nostro posto meritato tra le grandi. Ovviamente siamo ancora a metà dell’opera ma almeno adesso sappiamo di che cosa siamo capaci con la necessaria dote di grinta e astuzia tattica.

Primo passo, si perchè adesso ci tocca fare quel “quid” in più che concluderebbe una settima da trascrivere negli annali, ovvero battere i cugini. Cugini che non battiamo da quel famoso rigore di Ibra e che all’andato hanno completamente scippato il risultato, non meritando assolutamente di portare a casa i 3 punti anche grazie alla complicità di un errore arbitrale su validissima rete di Montolivo che tutti ricordiamo. Interisti facilitati anche dal fatto di aver affrontato un  avversario quanto mai ridicolo in Europa League che ha permesso ai nerazzurri di fare un ampio turnover nella gara di ritorno disputata giovedì. Nonostante il loro momento non felice in campionato quindi non partiamo assolutamente come favoriti.

Osservato speciale della partita sarà ovviamente Mario Balotelli che ha riposato in settimana poichè ha potuto festeggiare soltanto dalla tribuna VIP la vittoria della squadra( tribuna che per poco non ha fatto a pezzi dalla gioia.) Sicuramente sarà una partita dura per lui a causa dei fischi del pubblico di “casa” che lo tartasseranno dal primo all’ultimo minuto di gioco e per gli avversari che tenderanno continuamente a provocarlo, come abbiamo già visto fare da altre squadre. Una prova di maturità quindi per un giocatore che può e deve fare la differenza anche in questi momenti cruciali della stagione e dimostrare di potere trascinare la squadra ad alti livelli.

Perchè parliamoci chiaro: l’obbiettivo adesso è puntare in alto. Non arrivare in Zona Champions sarebbe una disfatta e visto il momento di forma delle squadre che competono per il secondo posto in giù non possiamo assolutamente farci sfuggire questa possibilità, non solo per umiliare i cugini che ad inizio campionato ci deridevano per la bassa posizione di classifica ma per insidiare il Napoli e chissà magari anche quelli che già si sentono vincitori di tutto.

Chiudo con una piccola chicca: grazie alla partnership del nostro blog con “We are Social” e con la partecipazione di Unicredit prenderò parte ad un progetto che culminerà con la mia presenza in quel del Camp Nou per raccontarvi LIVE tutte le emozioni del match di ritorno tra Barcelona e Milan. Per ora non posso anticiparvi altro ma aspettatevi succose sorprese!

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter

19 Comments

  1. arrivano le tre settimane fondamentali per i risultati della stagione

    Allegri sembra orientato a fare un minimo di Turn Over , e aggiungo meno male , mai più decisione si rivelerà vincente
    perchè in questo trittico di 4 partite (Inter Lazio Genoa Barsa ) bisogna impiegare almeno 14/15 calciatori della rosa , per non spremerli troppo gli undici titolari
    e per non rischiare infortuni , visto anche le condizioni climatiche con freddo ed umido che aumentano i rischi di infortuni muscolari

    e poi Pazzini Ambrosini Abate Yepes Flamini e Nocerino possono dare una grossa mano

    possiamo con questa rosa competere per andare avanti in coppa un altro turno e anche in campionato per ottenere un 2/ 3 posto

    Il Napoli sembra essere in difficoltà con Cavani distratto dalle offerte milionarie e Mazzarri che non riesce più ad incidere sul gruppo

    anche queste tre partite saranno fondamentali per il Napoli , o riermerge come in passato e lotta con la juve per lo scudo o potrebbe, con una flessione essere risucchiato dalle inseguitrici con uno sprint finale per la Champions

    nota personale

    domenica sera non vedrò il derby in direttà perchè vado a vedere un altro derby , quello di basket che si giocherà a Desio tra Cantù e Varese

    poi tornerò a casa senza guardare i messaggini che mi invieranno gli amici e mi gusterò a notte fonda il derby tra Inter Milan

    naturalmente spero nella doppia vittoria

  2. Non c’è un posto in più per la trasferta a Barcellona? Ma ti pagano anche volo e alloggio? ❓

    Comunque caro il mio Angelo Raffaele Torre quando sarai là ricordati che sarà anche merito mio, anzi soprattutto merito mio, che senza di me non c’era il blog e quindi la trasferta a Barcellona.

    Meglio te che Sadyq o i suoi ex amici politicizzati. Divertiti.

    1. Angelo Raffaele Torre 23 Febbraio 2013 at 20:36

      grazie 🙂

  3. Diavolo1990

    Già nessuno l’ha notato ma stiamo praticamente continuando a ruotare 16-18 giocatori. Al contrario della rube che gioca con gli stessi 11. Questo ci permetterà di non pagare troppo la coppa, al contrario di quello che fanno gli altri.

  4. Ma come si fa a scrivere che l’Inter giovedì ha fatto ampio turnover quando i tre giovani sono potuti entrare solo nell’ultimo quarto d’ora e uno di questi è entrato al posto di Alvarez che in genere non gioca mai?
    ma quale ampio turnover se in questo periodo all’Inter sono tutti rotti e dalla Romania si è tornati pure con ranocchia rotto?

    C’è un Milan carico a mille post Barca, tutti arruolabili, in striscia positiva,in netta ripresa fisica,, di gioco e entusiasmo contro un’Inter che viene da 9 partite in cui ne ha vinte due e con i giocatori più forti o rotti o fuori condizione e uno scrive che il Milan non parte assolutamente da favorito?????

    Io….boh….non so. L’oggettività è un concetto ignoto.

    Certo che il Milan arriva a questo derby da favorito! Ma cosa c’è di male? cosa c’è di strano nel riconoscerlo?
    Che poi sia una partita a se questo lo si sa benissimo, ma perché negare l’evidenza?

    Cmq vabbè. Certo che la cosa dell’ampio turnover è veramente incredibile.

    2 cambi (Palacio – Guarin) fatti al 70° = AMPIO TURNOVER.

    C’è da chiedersi cosa sarebbe successo se avesse fatto poco turnover…..
    Le due squadre arrivano al derby in due momenti e in due condizioni diverse per tanti aspetti, con un Milan che vive un’attuale condizione di oggettiva superiorità così come magari era l’Inter ad inizio stagione.

    Chiosa finale la risibile questione “degli avversari che tenderanno a provocare Balotelli” quando di ex compagni di Balotelli in campo ce ne saranno, forse, 2 su 11, tra l’altro gente come Cambiasso e Zanetti gente che 1) ha proprio nel curriculum la provocazione dell’avversario (………………………..), 2) non vedi là, gente che sta lì a giocare pensando a provocare Balotelli….

    1. Diavolo1990

      L’inter è la netta favorita del derby
      1) Gioca in casa
      2) Non ha affrontato un avversario che toglie praticamente quasi tutte le energie psicofisiche mercoledì
      3) Proprio per la vittoria i nostri arriveranno rilassati mentalmente

      1. Inconcepibile il discorso del giocare in casa, proprio un’assurdità senza senso.

        Non c’entra niente l’ovvio spessore di differenza tra Cluj e Barcellona, la questione è dover giocare con una squadra rotta senza possibilità di rotazioni.

        La rilassatezza mentale è una stronzata, semmai uno potrebbe rigirare la questione in termini di entusiasmo.

        Ora, va bene tutto, va strabenissimo tutto, la partita vada come vada, chi vinca chi vuole, ma, in prepartita, pensando al momento che stanno atraversando e tutti gli altri aspetti, dire che l’Inter è la netta favorita è una stronzata.

        Dai, su, un po’ di rispetto per la gente che legge.

        fate i milanisti, non i sumanoidi.

        1. Diavolo1990

          Inconcepibile il discorso del giocare in casa, proprio un’assurdità senza senso.

          Vuol dire avere più o meno 70.000 spettatori contro 10.000 – e la cosa cambia.

  5. “Meglio te che Sadyq o i suoi ex amici politicizzati. Divertiti.”

    Se vuoi pubblico un invito che mi è arrivato in pvt eh, minchione leccacilo!

    1. Cioè Diablo ti ha proposto il viaggio? o.O
      E tu non sei andato?

      Complimenti Diablo, prima Merdyq di me, sarà questione di partito senz’altro.. vergogna entrambi.

      1. Diavolo1990

        Io non ho offerto niente a nessuno al di fuori della redazione anche perché non è possibile

  6. Borgofosco

    Ribadisco…calma e gesso! Mario Balotelli può essere la chiave per annullare la costante sfavorevole che ha colpito il Milan negli ultimi tre derby.
    Poi, le sconfitte nei due derby, della passata stagione, sono avvenute in momenti topici di quel torneo e di fatto hanno cancellato la possibilità di rivincere lo scudetto!
    Non dimentichiamo gli sfottò con i quali i ‘cuginastri’ ci hanno schernito(nonostante che, perdendo il Milan, a vincere sarebbe stata la loro ‘odiatissima’ Juventus).
    Vorrei che i ‘reduci’ della passata stagione ricordino i lazzi e le derisioni, post derby, dell’anno scorso e che rammentino anche come il Milan è stato battuto, con l’aiuto dall’amico del ‘magliaro’, nel derby d’andata. Il gol annullato a Montolivo, la mancata espulsione di Juan Jesus e la non concessione del penalty su Robinho, non consentirono al Milan di vincere una partita dominata dall’inizio alla fine. Partita iniziata con una punizione del tutto inventata(sceneggiata di Cassano continuata dall’arbitro Valeri nei confronti di Allegri). Un autentico ‘furto’ però accettato sportivamente dal pubblico, quasi interamente milanista, ma non per questo condiviso e tollerato!
    Vorrei ricordare che, ultimamente, all’Inter non era rimasta altra soddisfazione che battere il Milan e cancellare le sue possibili vittorie di scudetti o altro!
    Quindi massima attenzione e giusta ‘cattiveria agonistica’. Sarebbe ‘sportivamente drammatico’ fermarsi ancora in un derby! FORZA MILAN !!!

  7. Veramente sei stato tu a propormi di andare alle partite perché otelma …..
    Lo so, rincoglionito come sei non ricordi piú!

    1. Ora ricordo poco, però non mi sembrava esattamente così, poi bisogna sempre contestualizzare e leggere nelle curve delle cose non dette, questo lo sappiamo tutti ma non rivanghiamo nel passato, bisogna pensare al futuro.

      1. Non c’era un cazzo da contestualizzare e nemmeno c’erano curve, ma parole chiare! Se la ritrovo la leggiamo insieme eh!

  8. 1-1 finisce il derby.

    segnano cuordileone cassano e el shaarawy!

    lazio vince facile con il pescara e la fiorentina pareggia a bologna(se si gioca)

    settimana prossima vinciamo con la lazio.

  9. intercettiamo quindi vai a barcelona gratis???

  10. boldini cazzo flamini non è recuperato…. mentre si recupera nocerino…. pazzini out

  11. Toh, ma guarda, ho trovato un articolino che farà piacere a molti qui dentro:

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Milan/23-02-2013/milan-berlusconi-altri-club-allegri-siamo-pronti-rilanciare-92154167775.shtml

    Rimane comunque il fatto che al suo confronto, Pinocchio è un fioretto!

Comments are closed.