primo piano tassottiSono molteplici le ipotesi uscite in questi giorni per il dopo-Allegri –se mai ci sarà, vista la titubanza nel prendere una decisione- specie dopo le ultime 3 uscite contro Inter, Lazio e Malaga. I nomi dati come papabili sono tanti, ma è molta anche l’incertezza.

Si pensa subito alla soluzione interna, con Mauro Tassotti, vincitore di due Viareggio quando allenava la primavera e vice dei vari allenatori del Milan da novembre 2001. I dubbi che l’ex difensore rossonero suscita sono: una volta arrivato al Milan come vice, dopo l’addio di Ancelotti la dirigenza gli ha preferito prima Leonardo e poi Allegri. Per molti “ci sarà un motivo” se questo è avvenuto. Ma senza dubbio conosce rosa e ambiente meglio di chiunque altro. Un’altra soluzione interna suggestiva sarebbe la promozione di Inzaghi dagli allievi alla prima squadra in stile Barcellona con Guardiola: conosce buona parte dei giocatori, è ben inserito nell’ambiente e sta facendo bene con la squadra giovanile. Anche qui ci sono dubbi sull’opportunità di dare la panchina del Milan a un allenatore alla prima esperienza. Ma pure il succitato Guardiola aveva esperienza solo al Barça B.

Sul piano della soluzione esterna, pare che Costacurta si sia offerto di prendere in mano la squadra. Anche per lui solo un’esperienza da allenatore, al Mantova di Lori già in dismissione e che sarebbe fallito un anno e mezzo dopo, con cui fece 16 punti in 14 partite con una squadra che anche per la B non era granché. La sua conoscenza dell’ambiente e dello stesso Tassotti che rimarrebbe vice (suo compagno di difesa nel Milan e in Nazionale ai tempi di Sacchi) può fare bene alla squadra. Tra gli allenatori liberi -ipotesi poco probabile– ci sono Edy Reja e Delio Rossi, che arriverebbero come traghettatori fino a fine stagione, oltre a Rijkaard che sicuramente però preferisce i petrodollari dell’Arabia Saudita (che è stata eliminata dall’Oman nelle qualificazioni mondiali-giusto per rendere l’idea). Mentre scrivo, gira la notizia di dichiarazioni non confermate di Galliani che vorrebbe continuare con Allegri fino a fine stagione. Lo spettro di Gigi Radice, sostituito nel 1982 solo alla 16° giornata con il Milan penultimo –finì come tutti ricordiamo– si rifà vivo.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

12 Comments

  1. Va bene chiunque.

  2. Secondo me uno che dice che Allegri è un buon allenatore è uno che di calcio non capisce una sega e quindi va evitato come la peste specie in queste situazioni, sia un tifoso politicizzato o una bandiera come Tassotti.

    Oltre tutto Tassotti dovrebbe essere il responsabile della fase difensiva…

    1) Ancelotti non sapeva difendere e faceva le ancelottate
    2) Leonardo era un fenomeno ma la sua difesa faceva cacare
    3) Allegri non è un allenatore. E’ un qualcosa che offende il buon gusto del calcio solo ad associarlo a questo sport. Difendeva benino solo grazie a Nesta e Thiago Silva.

    Insomma Tassotti no. E’ bollito ancora prima d’ iniziare. Inzaghi sarebbe bello ma forse ancora qualche settimana di rodaggio gli serve e comunque rischiamo di dargli pressioni inutili ora. La soluzione migliore è il traghettatore a basso costo per salvare capra e cavoli questa stagione in attesa di un allenatore per la prossima.

    Allegri è la mia fortuna. Le mie quotazioni sono cresciute a dare dello scarso a uno che i livelli della scarsità li ha demoliti tutti. Fin troppo facile. Ci potevano arrivare anche i politicizzati e gli incompetenti. Cazzi loro….

  3. Diavolo, hai saputo della condanna a quatto anni 4 per frode fiscale a silvietto?
    Per chi non avesse capito il meccanismo: Si comprava un prodotto a 10€ e, con tutta una serie di passaggi da una società fittizia ad un’altra, si faceva arrivare il costo a 100€. La fininvest lo pagava 100€, lo metteva a bilancio come spesa e …….. I 90€ di ricarico, finivano nei conti offshore di silviolo. Lo stato rimetteva un sacco di soldi di tasse non pagate, gli azionisti Fininvest, a fine anno si dividevano molto meno di quanto avrebbero avuto diritto, senza la cresta sugli acquisti fatta da silviolo. Semplice no?
    Ed il Milan sta cadendo a pezzi!

    1. Primo grado, ma la macchina del fango è sempre pronta a dargli addosso.

  4. Primo grado, ma sempre di condanna si tratta! E speriamo ci affoghi nel fango!

  5. Bene, hai fatto il tuo comizietto da 4 soldi, ora se sei capace attacca a parlare di calcio, coglione.

    Buona serata, troll politicizzato seminatore d’odio spargitore di fango.

    1. Minchione, io faccio quello che voglio ed ho dato solo una notizia di attualità a Diavolo! Non mi riferivo a te, testina di cazzo!

  6. da sadyq a polityq… e menomale che eravamo noi quelli che mettevamo in mezzo la politica!!!

    diablo cambia il nome al blog dai, tra un po polityq e milanorosicat inizieranno a fare i comizzieti su chi votare alle primarie del Pd, o a farci la lezioncina alla grillo!

    1. E nemmeno a te, ragazzo falso!

  7. domani sono quasi tentato dallo sperare in una nuova sconfitta , ma poi penso

    vuoi vedere che dopo Allegri prendono un altro allenatore da sottocosto e quindi mi deprimo e non so quale sia il mare minore

    l’unica nota positiva di oggi era il titolo di un giornale sportivo in prima pagina nel quale si indicava la cessione da parte del Milan di Boateng Pato e Robinho

    sarebbe un sogno visto le condizioni fisiche dei tre ,

    Pato praticamente gioca da fermo non scatta perchè ha paura di rompersi ed anche lui in sovrappeso di almeno 5 kg come Robinho , ho rivisto le immagini del secondo tempo della partita con il Malaga e mi hanno fatto molto male , vedendo il povero papero ridotto in queste condizioni fisiche

  8. Voglio Mangia!

    1. Hai fame?

Comments are closed.