[match id=1773]

[liveblog]

A SAN SIRO ARRIVA IL CAGLIARI: E’ LOTTA SALVEZZA! LA SOFFERENZA CONTINUA: SEGUITE CON NOI IL TURNO INFRASETTIMANALE DI SERIE A IN DIRETTA DAL MEAZZA, MERCOLEDI’ 26 SETTEMBRE, DALLE 20.45, SU ROSSONEROSEMPER, IN CERCA DELLA PRIMA VITTORIA IN CASA!

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

3 Comments

  1. Borgofosco

    Quindi il Milan gioca in trasferta? Vedete una delle cose che non si possono tollerare è che qualcuno dichiari di essersi vergonato di vestire la maglia di una squadra di calcio. Nel caso del ‘Balilla’, semprechè la dichiarazione riportata dalla stampa, mai smentita dall’interessato, fu che l’ex giocatore dell’Ambrosiana si era pentìto d’aver vestito la maglia del Milan. Quindi, quando qualcuno chiama Meazza lo stadio costruito adiacente cripta del Santo(San Siro) mi fa incavolare!
    Bisognava essere nell’anello rosso durante il torneo cadetto e recepire gli epiteti indirizzati verso il ‘traditore’: Fulvio Collovati! La rivalità è il sale del campanilismo e degli sfottò che i tifosi delle due sponde, del Naviglio Grande, si sono sempre fatti. Ma nessuno si sarebbe mai aspettato, vestendo la maglia di una delle due squadre, che si sarebbe vergognato d’aver vestito la maglia dei rivali cittadini. Peraltro fatto già accaduto ai tempi di Meazza. Quindi correggo l’errore iil Milan gioca in casa a SAN SIRO.
    ps. Lo stadio fu costruito, per i popolani milanesi e milanisti, gli scamiciati, dall’allora presidente del Milan Leopoldo Pirelli. L’Ambrosiana giocava nello all’Arena, quartiere degli snob milanesi che hanno visto le imprese di uno dei più grandi giocatori della storia del calcio italiano: Giuseppe Meazza!

  2. piterdabrescia

    E salta il tabù San Siro

  3. Borgofosco

    Il Milan è sceso in campo con determinazione e tanta voglia di esorcizzare le paure che lo hanno fortemente condizionato nelle prime partite di questo strano torneo.
    Ma ci ha pensato lui, l’abbozzo di fuoriclasse, il Faraone Stephan El Shaarawy, di cui io da sempre sono un grande estimatore al punto che sono arrivato a pensare che possa percorrere, nel Milan, la straordinaria carriera di un suo quasi conterraneo: Gianni Rivera.
    Le note positive non si fermano a Stephan poiché anche Mattia, quasi fosse un veterano, ha sciorinato una grande prestazione esternando quella concretezza e quella verve che erano, sino ad ora mancate, su quella fascia, alla squadra.
    De Sciglio ha coperto la posizione di esterno con naturalezza inusitata, in rapporto al fatto che non giocava sulla sua fascia naturale e doveva frenare le velleità del velocissimo Ibardo! De Sciglio si è sacrificato sulla corsia di sinistra azzardando, anche, buoni cross con il mancino.
    Peno che Mattia possa percorrere la carriera di un suo illustre predecessore: Paolo Maldini.
    Unitamente a queste note, molto positive, vi è stata la più che buona prova di R. Montolivo, Delizioso il passaggio smarcante a Stephan per la realizzazione della prima rete. Riccardo ha fornito la dimostrazione di come deve giocare un centrocampista avanzato!
    Per carità di patria, essendo il momento molto delicato, ometto di parlare dei giocatori che hanno fornito una prestazione in ‘chiaroscuro’. Ma devo denunciare la totale insufficienza di Traorè e le pericolose titubanze di Constant. Anche De Jong è apparso in ritardo nel processo di integrazione nella squadra.
    Ma ancora, l’orrido, la coppia centrale difensiva, soprattutto sulle palle inattive, è apparsa titubante dimostrando anche scarsa fisicità!
    Continuo a pensare che si debba fare in modo di inserire Francesco Acerbi. Sulle palle alte e nei contrasti fisici Francesco riuscirebbe anche, come ha fatto quando giocava nel Chievo Verona, a contrastare efficacemente Ibrahimovic.
    Ma laciatemi godere! Finalmente il Milan ha espugnato San Siro!

Comments are closed.