[match id=1750]

[liveblog]

SI RIPARTE DOPO LA SOSTA, SI RIPARTE A SAN SIRO, CONTRO L’ATALANTA, IN CERCA DELLA PRIMA VITTORIA SUL SINTETICO. RIMANETE CON NOI PER LA TERZA GIORNATA DI CAMPIONATO, PER L’ANTICIPO TRA MILAN E ATALANTA, SABATO 15 SETTEMBRE, DALLE 20.45, LIVE, SU ROSSONEROSEMPER!

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter

3 Comments

  1. Possiamo solo augurarci che, finalmente, a San Siro il Milan faccia risultato pieno(ultimamente, a parte la gara con il Novara, non ne abbiamo azzeccata una!)
    E’ importantissimo superare lo scoglio bergamasco poiché gli orobici, che io conosco bene e stimo molto, sono una ‘buona squadra’.
    Naturalmente vorrei vedere dei progressi anche nel ‘giuoco’ che è mancato totalmente nella prima giornata e si è visto parzialmente a Bologna.
    Secondo me bisogna scendere in campo molto determinati poiché i rossoneri devono affrontare, sempre, le difficoltà ricordandosi che sono il Milan!
    Ho tanti amici bergamaschi, non ‘bergamini’, per questo raccomando ai ragazzi di affrontare, senza presunzione, un’ottima squadra come l’Atalanta.
    Una vittoria contro gli orobici sarebbe un buon viatico per affrontare il percorso ad ostacoli che inizia sabato sera e che farà affrontare, al Milan. sette gare in 21 giorni
    Non si possono fallire, gia le prime due tappe, prima contro l’Atalanta e dopo contro l’Anderlecht, perché potrebbero comportare pericolosi contraccolpi.
    Rispetto alle precedenti a San Siro, confidio nella volontà di rivincita che, a partire da sabato sera, i calciatori del Milan vorranno offrire al proprio pubblico.
    Se si avranno buoni risultati nelle due gare interne, tornerà la fiducia ed il pubblico, appassionato e festante, riempirà di nuovo la nostra casa chiamata San Siro!
    FORZA MILAN!

  2. levateci dai coglioni questo allenatore SUBITO

    1. Vista la condizione atletica, assolutamente deficitaria di tutti giocatori, ed in rapporto all’enorme quantità di infortuni che hanno colpito, negli ultimi due anni, i giocatori del Milan, penso che non si possono più dare attenuanti ad Allegri ed a Galliani che lo protegge. Un passo aventi e oltre al cosiddetto ‘vecchiume’ , mandato in pensione proprio dalla coppia Galliani-Allegri, si possa e si debba pensare ad una rivoluzione anche dei quadri dirigenziali e tecnici.
      Contrariamente al sottoscritto ‘Diavolino’ aveva ragione ad essere pessimista su questo Milan che al momento appare costruito male e diretto pegggio!

Comments are closed.