Approfittando della pausa del campionato dovuta all’incontro di qualificazione per i prossimi mondiali in Brasile della nostra Nazionale, diamo uno sguardo a ciò che le altre squadre concorrenti ci hanno mostrato in queste due giornate di torneo e per l’occasione lo faremo in ordine di classifica:

JUVENTUS: La squadra di Conte-Carrera ha avuto due incontri piuttosto agevoli se consideriamo che ha affrontato fuori casa l’Udinese reduce da 120′ in coppa dei Campioni. Il suo punto di forza sono le giocate sugli esterni con Asamoah che si è dimostrato un innesto superlativo. Tralasciando le innumerevoli (di già?) polemiche dovute ai favori, o presunti tali, arbitrali è senza dubbio la squadra bianconera la prima forza del campionato.

NAPOLI: Compito non facile quello di Mazzarri costretto a sopperire alla cessione dell’uomo più talentuoso della sua compagine, quel Lavezzi convinto ad approdare a Parigi a suon di miliardi. Ebbene l’odiatissimo toscano pare esserci riuscito, trovando non solo una squadra più coesa ma anche delle sorprese come Pandev e Insigne che non stanno facendo rimpiangere l’argentino. Se riusciranno a farsi velare anche negli scontri diretti ci sarà da divertirsi.

LAZIO: Alzi la mano chi conosceva Ivan Petkovic prima del suo arrivo nella Roma biancoceleste. Sicuramente non saranno in molti ma “Vlado” sta ricoprendo degnamente il ruolo dell’outsider. Certamente ha avuto scontri non impossibili ma per ora grazie anche ad un Klose in forma straordinaria la Lazio sta meritando pienamente la testa della classifica.

SAMPDORIA: Grazie anche alla vittoria esterna con il Milan, i blucerchiati di Ferrara hanno avuto un inizio di campionato molto promettente per trattarsi pur sempre di una neo-promossa. Gli innesti di Maxi Lopez, grande rimpianto rossonero a mio parere, e di Maresca hanno apportato ulteriore esperienza ad una squadra ben messa in campo che per ora ha sbagliato poco e nulla.

CATANIA: Gli Etnei che hanno affrontato Roma e Genoa probabilmente hanno riscosso più di quanto meritato a causa di avversari ancora in fase di rodaggio. Alcuni elementi come Gomez e Bergessio non sono da prendere alla leggera.

TORINO e GENOA: Due formazioni che per il momento hanno mostrato poco e nulla. Gravi amnesie difensive per il Genoa e una pochezza di gioco in generale per il Torino che ha trovato nell’ennesima conferma di Rolando Bianchi il proprio punto di forza.

INTER, FIORENTINA, PARMA e CHIEVO: Squadre che come noi hanno 3 punti. Inter e Fiorentina sono sicuramente su un altro livello, la squadra di Stramaccioni nonostante la batosta con la Roma ha degli elementi come Sneijder e Milito che possono sempre risolvere una partita, mentre la fase difensiva ha mostrato gravi lacune. I viola di Montella invece non hanno ancora trovata la quadratura del cerchio ma fin quando Jovetic fa il fenomeno possono stare tranquilli. Parma e Chievo potrebbero avere il solito inizio folgorante, soprattutto i clivensi, per poi scoppiare nella seconda parte del campionato. Se non prima.

CAGLIARI, UDINESE, BOLOGNA, PALERMO e PESCARA:  Anche se il Cagliari ha un solo punto, per quanto espresso in campo non si differenzia granchè dalle altre  squadre che non ne hanno. Udinese, Bologna e Palermo hanno iniziato sicuramente nel peggiore dei modi ma hanno uomini e mezzi per riuscire a raggiungere un buon piazzamento. Sempre che Zamparini non cacci Sannino prima. Discorso a parte per il Pescara che sarà retrocesso a Gennaio, nel migliore dei casi.

ATALANTA e SIENA: Infine le due squadre penalizzate (con le neo-promosse Samp e Torino) a causa dello scandalo “Calcioscommesse” . L’Atalanta ha già dimostrato di potercela fare e  forse senza la penalizzazione dello scorso anno forse avrebbe tolto anche il posto in Europa League alla seconda squadra di Milano. Per gli uomini di Cosmi l’impresa è ben più ardua e la squadra dovrà impegnarsi parecchio per raggiungere la salvezza.

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter

12 Comments

  1. gran bel post

    Juve e Napoli hanno una rosa già rodata e collaudata , i nuovi si sono subito integrati negli schemi di gioco

    confesso di non aver seguito la Lazio , ma vi chiedo è giusto che giochi il calciatore della Lazio Mauri sotto inchiesta ed arrestato per il calcio scommesse ?

    a mio avviso si falsa il campionato , Conte squalificato e Mauri ed altri calciatori liberi di giocare , questa giustizia sportiva a più velocità non mi piace

    ma chiedo a voi

    se Mauri poi tra qualche mese viene squalificato ed in queste partite in cui gioca regolarmente segna sai la bufera che si scatena , le partite sono valide ?

    1. Borgofosco

      Ti sei dimenticato dei ‘prescritti’ che, nonostante la prima condanna, insistono nel non voler restituire ‘alla storia’ la ‘vergogna di cartone’ che, grazie a quella assegnazione, li appaia al Milan, come numero di titoli negli almanacchi. Ai rossoneri invece, mancano almeno 5 titoli, rapinati anche in maniera più eclatante di quello che la ‘ladrentus’ ci ha tolto nella passata stagione. E poi Buffon…che fa la vittima… non commuove neppure gli stessi ‘gobbi’. Da adesso cominceremo a chiamarlo, sarà banale, buffone e falsone!

  2. indagato non significa colpevole, mauri ha il diritto di continuare a vivere, se risulterà colpevole sconterà la sua pena cosi come stanno facendo conte e company…

    1. Borgofosco

      Non bisogna commettere l’errore di equiparare la giustizia sportiva a quella ordinaria. Nello sport non vale il concetto di ‘certezza della prova’. Basta il tentativo oppure la conoscenza di fatti truffaldini per coniare pesanti sanzioni. Lo sport ha una funzione educativa di rilevante importanza. Ti ricordo che noi milanisti abbiamo accettato condanne che oggi, con l’allentamento delle maglie nella giustizia sportiva, non sarebbero state inflitte al Milan. Per non dimenticarci al Milan sono stati inflitti 30 punti di penalizzazione per la stagione terminata al secondo posto a tre punti dai ‘gobbi’, e 15 punti poi ridotti ad 8 nella stagione successiva. Tutto questo perchè in una telefonata di Meani ad un suo amico guardialinee, l’ex addetto arbitri del Milan, chiedeva di usare lo stesso metodo, nel segnalare gli offside, che veniva usato per l’antagonista principale al Milan. Il Milan ha giustamente pagato! Nello sport si devono accettare anche i Tagliavento ed i Romagnoli! Fa parte del gioco delle parti!
      Ma è scandaloso che si usiono,sentenze sportive, molto differenti tra loro. Solo in questo senso la giustizia sportiva va riformata. Boldi ha perfettamente ragione così come Zeman ha ragione nella querelle con Conte. Gli esempi, degli sportivi citati, sono diseducativi per tutti i praticanti lo sport. Meno male che al Milan non hanno assegnato scudetti di cartone e che i rossoneri hanno sempre scontato le colpe, vere o presunte che fossero. Anzi c’e un certo signore, Luciano Castellini, che non ha mai pagato per aver mandato il Milan in serie B. Lo scandalo è che questo signore ha fatto parte anche dei quadri tecnici della nazionale! Mens sana in corpore sano!

      1. ma c’è un processo in corso per mauri, alla fine ci sarà la sentenza. stop. e se risultasse estraneo come i molti assolti??? chi gli darebbe indietro queste partite che voi non gli volete far giocare???

        1. Borgofosco

          Nei verbali della giustizia ordinaria vi sono accuse che, lette nel contesto della giustiza sportiva, sono più che sufficienti per condannare uno sportivo.
          Qui non si tratta di essere giustizialisti o no. Ribalto la tua domanda e la ripropomgo dicendoti: chi risarcirà tutti quei tifosi truffati da calciatori avidi che si vedendevano le partite e per di più favorivano organizzazioni criminali internazionale?

        2. se dopo il processo risulterà colpevole pagherà le conseguenze, nessuno ripagherà noi tifosi truffati… ma questo succede anche nella giustizia ordinaria.

  3. Borgofosco

    Chide venia per non poter rispondere oggi. devo andare a fare un po’ di esercizi fisici, passeggiate in montagna, per non impigrirmi troppo. Ciao a tutti.

  4. Pure Palacio e altri sono indagati.
    Campionato assolutamente falsato, ritiriamoci.

    1. non mettere stane idee in testa a galliani che poi ci fa fare delle figure del cazzo come con i riflettori!!!

  5. Quoto Fabregas.

    Uno dei due allenatori è competente anche se allargare il gioco usando il 4-4-2 è obsoleto.
    Mettete il tridente con i 2 attaccanti esterni e con un terzino in grado di crossare

  6. Un motivo buono per ritrasri dal campionato e andare a giocare in svizzera è già la permanenza in serie A di una società che rappresenta in se tutto lo schifo e il marcio dell’intero sistema italiano calcistico e non

    Senza contare i prescritti, quelli che regalavano gli orologi agli arbitri, quelli ripescati in b per volere del palazzo, quelli che rubano scudetti e tesserano cocainomani… e via dicendo

Comments are closed.