Ambrosini alza il trofeo, noto “portasfortuna”.

San Siro, ore 20:45: Milan-Juventus. Si disputa il trofeo Luigi Berlusconi, in onore del compianto padre del nostro presidassente, il più classico dei trofei estivi nazionali, che, ormai da qualche anno viene giocato ad una settimana o poco più dall’inizio del campionato. La Juventus, reduce dalla vittoria nella Supercoppa Italiana in quel di Pechino, che passerà alla storia come uno dei trofei più rubati nella bacheca dei gobbi (e la concorrenza in quella bacheca, per quanto riguarda i titoli rubati, non manca davvero), affronterà la sfida contro i nostri ragazzi senza Buffon e Pirlo, giocatori non più in tenera età che hanno disputato moltissime partite lo scorso anno e questa estate, agli Europei. Un altro assente “di lusso” sarà Antonio Conte, che deve scontare una lunga squalifica per vicende di calcioscommesse, routine per un gobbo: roba che invece noi, per fortuna, ci siamo lasciati alle spalle trent’anni fa.

I convocati Juventus saranno: Lucio, Masi, Pogba, Marchisio, Vucinic, De Ceglie, Giovinco, Leali, Barzagli, Ziegler, Boakye, Bonucci, Padoin, Asamoah, Vidal, Giaccherini, Rugani, Lichtsteiner, Quagliarella, Pazienza, Storari, Branescu, Matri, Marrone. Potremo ammirare, per la prima volta contro i colori rossoneri, la Juventus con in campo Pogba ed Asamoah, entrambi stranieri ed entrambi spacciati più e più volte come obiettivi di mercato del Milan. Entrambi i giocatori avrebbero preferito mille volte l’approdo in rossonero, soprattutto perché stranieri, dato che all’estero le tante vittorie in campo nazionale della Juventus contano poco, mentre conta moltissimo la cattiva reputazione che i gobbi si sono conquistati in anni ed anni di ruberie. Ma il Milan è perennemente in bolletta, la Juventus, per ora, no.

I bianconeri dovrebbero schierarsi col solito 3-5-2 con le solite quattro guardie del corpo a difesa di Pirlo, che però non ci sarà: allora la goeba potrebbe anche cambiare modulo. Chissà quello pseudo-allenatore che hanno in panchina cosa avrà in testa… Allegri invece, nella conferenza stampa del prepartita è stato chiaro: è contento della squadra così com’è, c’é la crisi internazionale (che, stranamente, colpisce solamente il Milan), e bisogna accontentarsi: se arriva qualcuno di qui al 31 Agosto bene, altrimenti ci arrangiamo lo stesso. Tradotto in italiano: il Milan si appresta a disputare una stagione lacrime e sangue, la società ha venduto i migliori per sopperire ai debiti, e forse non ci sono nemmeno i soldi per comprare un Kakà in super saldo o un Matri qualsiasi… Altro che Fabregas! Le dichiarazioni del tecnico del Milan, come da tradizione, sono avvolte da un velo di Maya di schopenaueriana memoria, ma non è difficile interpretarle.

Il modulo, che era virato su di un 4-3-2-1 nel pieno della fase calda della trattativa Kakà, torna ad essere il solito 4-3-1-2, e probabilmente non muterà nemmeno durante la prossima stagione. La formazione che scenderà in campo dovrebbe essere: Abbiati; Abate, Bonera, Acerbi, Antonini; Flamini, Montolivo, Constant; Boateng; Pato, Robinho. Potremo osservare quello che dovrebbe essere il trio di attaccanti titolari della prossima stagione: Pato e Robinho, che col loro gioco brasileiro faranno felici gli occhi del nostro presidente straccione, e Boateng, nel suo naturale ruolo da trequartista.

Personalmente ho poco da chiedere a questo Trofeo Berlusconi, ma molto alla nostra società: non si scambi Cassano, una delle migliori intuizioni degli ultimi anni sia dal punto di vista tecnico sia da quello economico, per una megapippa come Pazzini, solo perché ci serve una prima punta. Né tantomeno si faccia tornare all’ovile quel pessimo giocatore e altrettanto pessima persona che è Borriello. Noi ci chiamiamo Milan, e se ci serve una prima punta, un portiere o un difensore lo compriamo. Se non siamo nemmeno in grado, dopo due cessioni eccellenti di giocatori che ci hanno pagato a peso d’oro, di acquistare uno o due calciatori che ci servono, tanto varrebbe chiamarci Empoli, e tanti saluti…

reostato

Posted by reostato

Editorialista e responsabile dei LIVE insieme ad Anonimoabusivo

20 Comments

  1. è vergognoso che ogni volta che si nomini il PRESIDENTE ci sia un aggettivo inutile al fianco…. stasera si gioca uno dei trofei più importanti della nostra stagione…

  2. è solo un trofeo estivo , non conta un cazzo dai che lo sai anche tu Fabregas 😀

    e porta pure sfiga vincerlo , basta vedere l’anno scorso abbia vinto il trofeo e poi nulla

    1. tutti sanno perchè non abbiam vinto… se i più forti si tiran fuori per non rischiare le olimpiadi o danno due buffetti ad aronica per riposarsi la settimana prima del big match beh…. aggiungi il gol di sulley e via…. il trofeo berlusconi è come il trofeo gamper per il barcelona, ormai è storia del calcio….

  3. patetico pidiellino, adesso un portaombrelli diventa un trofeo importante… nemmeno gli interisti nel loro delirio di onnipotenza dell’epoca mouriniana arrivavano a tanto…

    Boldi hai letto quella cosa agghiacciante su tuttomercato e lo scambio dei giocatori?

    Io penso che si farà, perchè è una coglionata di proporzioni epiche

    1. tu nell’epoca mourinhana avevi il fegato da buttare… oggi non scherzi eh…

  4. Oltre al prestigio del nome che porta questo trofeo, alla rivalità con l’avversario, stasera c’è un altro motivo che rende questa partita speciale: oggi si festeggia in San Siro lo Scudetto del Bilancio per l’estate 2012. Un obiettivo fortemente voluto e raggiunto nonostante una piazza che non ha certo aiutato e appoggiato la società in questa impresa.

    1. Diavolo1990

      Ma va a cagare va…
      … sto cominciando a non sopportare più certe trollate.

      E poi è indubbio che porti sfiga il trofeo. Quindi SCANSAMOCE

      1. stragiusto

        vediamo di perdere 3 – 0 così si svegliano a comperare via

  5. Diavolino durante la tua assenza il livello delle pirlate da parte dei due lobotomizzati qua dentro ha raggiunto i livelli di guardia ^^

    Sarà il caldo, o il rosso del bilancio che gli da alla testa 😀

    1. il rosso del bilancio è sparito fortunatamente

  6. il rosso del tuo deficit di neuroni invece no…

    1. Milandominat

      ho letto dello scambio Cassano Pazzini

      ma da Milanello mi dicono che è più Cassano che vuole andare all’Inter e Allegri che non sopporta più le sue cassanate
      dicono che Pazzini vuole andare alla Juve per ora

      quindi penso che alla fine Cassano andrà all’Inter

      da noi arrivano Kakà sicuro secondo lo spogliatoio brasiliano ed una punta che alla fine potrebbe essere quella dell’arsenal in cambio di Mexes
      ed il difensore francese dal nome impronunciabile da noi per 8 mil di euro

      mi vanno bene tutte le punte di cui si fanno i nomi tranne Borriello

      l’impressione è che a parte Cassano forse altri giocatori lasceranno Milanello

  7. cassano lascia milanello… inter ad un passo….

    vai via ingrato!!!!!!

    1. giustissimo

      sto pezzo di merda lo abbiamo curato , a primavera allegri lo ha fatto pure giocare per non perdere l’europeo e lui come ricambia ?

      che se ne vada subito non sentiremo di sicuro la sua mancanza

      1. per una volta devo dare ragione al pidiellino. tuttavia niente conguagli a favore dei merda: sono due giocatori egualmente scontenti e con + o meno la stessa valutazione economica, anzi paradossalmente cassano vale + di pazzini (13 vs 7-8 mln)

        al di là di qst far andar via cassano vuol dire smobilitare ancora di +. Gli altri movimenti da te citati, escluso kakà, sarebbero sensati, ed è proprio per qst che nn succederanno. detto qst se anche arrivassero quelli rimarremmo cmq da 4-5 posto

        E’ per qst che qst anno tiferò per una squadra con un progetto ed un allenatore serio, cmq vada la loro stagione

        1. attaccato alla maglia eh!

  8. Ma vedi che ingratitudine sto figlio di una troia sudicia..due volte l’abbiamo rimesso in piedi, due volte, una in senso metaforico e l’altra per davvero..ma cazzo..abbiamo fatto tutto quello che voleva il signorino per mandarlo agli europei pure da convalescente e ci ripaga così..sto perdente maledetto non ha mai vinto una sega nella sua vita e ora fa lo schizzinoso perchè non c’è più il suo amichetto svedese di stocazzo.

    Fuori dai coglioni và, addio ictus..

  9. Sopra il Milan non c’è nulla, c’è poi l’inter e basta (quasi-cit.)

  10. come voi… sarebbe bello vedervi quando il milan passerà ad un presidente che nn sia il vostro guru politico

    P.S. Cominciamo bene la stagione: emanuelsson trequartista e albero di natale con binho che è tutto tranne una punta centrale

    Forza Zdenek

  11. utentecasuale 20 Agosto 2012 at 02:25

    http://en.wikipedia.org/wiki/Giampaolo_Pazzini

    su wikipedia è già del Milan

Comments are closed.