Per una è la prima nella storia, per l’altra è la terza consecutiva

Per una è l’inseguimento di un sogno per l’altra l’ennesima conferma
La Spagna è la stessa di due anni fa, Torres, Villa, possesso palla.
La Germania è cambiata, con la nuova generazione.
Oggi tutte e due lottano per lo stesso obiettivo. Destinazione Johannesburg.
DAL FIFA WORLD CUP STADIUM DI DURBAN GERMANIA – SPAGNA: calcio ai massimi livelli!

https://i0.wp.com/www.repubblica.it/2008/05/gallerie/europei-2008/gol-torres/afp133163482906213725_big.jpg?resize=379%2C254Rieccole di fronte, a due anni di distanza da quella finale di Euro 2008. La Spagna è alla prima semifinale mondiale della propria storia. La Germania è in fondo come al solito. Da quella notte di due anni fa a Vienna è cambiato molto. 11 Spagnoli e 8 tedeschi si ritroveranno ancora di fronte. Le furie rosse sono nel loro miglior momento storico e si trovano di fronte ad un ostacolo vero: una squadra che nella propria storia di bassi ne ha avuti veramente pochi. La Germania è però diversa da tutte quelle che l’hanno preceduta. “Non ha mai giocato così” ha ammesso Beckenbauer. Si affrontano la squadra che più ha attaccato contro la squadra che più ha segnato con 13 gol, 4 di questi all’Argentina. Partita nella partita: Miroslav Klose è a un solo gol dal record di Ronaldo. Se segna diventa il giocatore che più ha segnato nella storia del mondiale di calcio. Assenza pesante però in casa tedesca con Thomas Muller che salterà questa partita. Mettiamoci per un momento nei piani di questo ventenne. L’estate scorsa era in ritiro con la squadra B del Bayern. Ora, in meno di un anno, è titolare con la propria nazionale in un mondiale. C’è anche Villa. Capocannoniere del mondiale. Decidesse anche questa partita diventerebbe un serio candidato per il nuovo pallone d’oro Fifa, ricalcando le orme di Ronaldo nel 2002 quando segnò un gol per gara al mondiale e due in finale. Qui non ha segnato alla prima. Ma ha segnato due gol pesanti e decisivi nelle gare ad eliminazione diretta. Tre precedenti. Due vittorie tedesche nel 66 e nell’82, entrambe per 2-1. Un pari ad USA 94. Loew ha provato a buttare la pressione sulla Spagna: “i favoriti sono loro”. Basterà?

L’ALTRA – Altro gol irregolare a questo mondiale. Quello di Snejder viziato dal fuorigioco di Van Persie che partecipa in posizione attiva all’azione. Snejder in una partita giocata a livello abbastanza mediocre riesce comunque a lasciare la firma. La sensazione è che l’Olandese viva un vero e proprio momento di grazia come il Kakà del 2007, poi mai più ripetuti. Questa Olanda però continua ad andare avanti senza convincere, con una buona dose di fortuna, che in un mondiale è sempre provvidenziale. Difficoltà a concludere, fatica ad arrivare in porta e ad alzare il ritmo. Spesso subisce l’avversario. Ricorda una certa squadra azzurra nel 2006. Spero che però non vinca il mondiale, e non superi l’Olanda indimenticabile e leggendaria del calcio totale, fermata solo dalle padrone di casa che si sa, ai mondiali, hanno regolamenti differenti. L’Uruguay ha fatto il suo. Dopo aver vinto un girone scarso (anche se non come il nostro) ha approfittato del tabellone ed è arrivato fin dove poteva. Sabato per loro la finale terzo posto. Festa in ogni caso per il grande mondiale della squadra sudamericana.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

41 Comments

  1. bravo diavolino, bel post!

    WFPD’O!

  2. Diavolo1990

    Il polpo tedesco stavolta gliel’ha messo in culo e ha detto che vincerà la Spagna.

    I giornali tedeschi oggi titolano “Adios Amigos”…. ricorda un certo “Arrivederci Italia” di 4 anni fa… 🙄

  3. questi errori arbitrali hanno distrutto il mondiale. vengono penalizzate le squadre più deboli che però grazie all’impegno e all’organizzazione riescono a fermare le grandi corazzate. ieri la partita sarebbe finita 1 a 1, e l’uruguay se la sarebbe giocata fino alla fine. è una palese ingiustizia.

  4. Mi piacerebbe molto che questo Mondiale lo vincesse l’Olanda,ma non mi ha impressionato per nulla. Dietro fa ridere e davanti vive di fiammate. Boh,non mi convince.
    E Van Persie centravanti non si può vedere. Servirebbe una prima punta; a sto punto cazzo meglio Huntelaar! Almeno è il suo ruolo! (mio Dio…..”meglio Huntelaar” 😯 ….pensa te come son ridotto….). Però è vero,un centravanti puro sarebbe più congeniale al loro tipo di gioco: qualche cross,qualche triangolo e sponda per le scorribande di Robben,qualche appoggio per i tiri da fuori di Sneijder…
    Spero di sbagliarmi,ma credo che la vincente di stasera sarà anche Campione del Mondo.

    P.S.

    Cmq ste olandesi sono delle strafighe paurose!

  5. Palrare di errori arbitrali ieri sera è assurdo. Fuorigioco di centimenti, forse millimetri, difficilissimo da vedere. E aggiungo che in caso di dubbio bisogna lasciar correre.

    Ciò detto non mi è piaciuto Robben, troppo innamorato del pallone. Sneijder così così, il gol dimostra che è proprio il suo anno. Che culo.

    Tizio, “meglio Huntelaar” non si può sentire 😀

  6. si vabbe lpf, qua ogni singola partita è viziato da errori di centimetri o millimetri, fatto sta che le squadre più deboli sono continuamente penalizzate.
    ormai non sono più dei singoli casi, ci sono errori decisivi ogni partita!

  7. Diavolo1990

    Palrare di errori arbitrali ieri sera è assurdo. Fuorigioco di centimenti, forse millimetri, difficilissimo da vedere. E aggiungo che in caso di dubbio bisogna lasciar correre.

    Si ma allora dovevano farlo anche per il Paraguay e per Quagliarella contro la Slovacchia…

  8. Lo so,lo so,lo so LPF che una cassapanca lì davanti farebbe meglio,ma siccome in aereo non la si poteva portare,tanto vale mettere Huntelaar al centro dell’attacco!!
    Non cmq,davvero,io gli darei una chance.
    Fuori Kuyt,al suo posto dirotto a sx Van Persie e al centro dell’attacco ci piazzo Huntelaar.
    Per me la cosa può funzionare!

  9. Ragazzi un conto sono gli errori macroscopici come quello contro l’Inghilterra o il Messico, un altro è il fuorigioco millimetrico di ieri.

    Perchè altrimenti diciamo pure che fanno bene a lamentarsi gli interisti per il fuorigioco di Kakà nel derby di andata dell’anno scorso. E invece no, cazzo.

    Fuorigioco millimetrico…se lo vedono bene (come è successo con Quagliarella, perchè, di fatto, è stata una chiamata giustissima) altrimenti nel dubbio si lascia proseguire. E non lo dico io, ma chi fa le regole.

  10. Diavolo1990

    Pensate Van Basten di 15 anni fa ora con Snejder e Robben dietro

  11. LPF saggio.
    E allora però,ti chiedo,come la mettiamo col discorso calcio-tecnologia????
    La limiteremmo solo a casi macroscopici??? E chi decide a quel punto cosa è macroscopico e cosa no????
    Ottima la tua citazione del di quel derby. Allora ti chiedo: facciamo che ci fosse stata la moviola in campo,insomma,l’istant replay. Quindi in meno 10 secondi si può appurare cosa sia succeso o no.
    Torniamo a quel derby. Kakà è in fuorigioco,leggerissimo,ma c’è. Gli interisti protestano,un occhio all’istant replay e gol annullato.
    0-0 e si ricomincia.
    Perfetto,tutto secondo regolamento.
    Non pensi però che questo andrebbe a snaturare quel minimo di SACROSANTA fallacità umana che non è un male che ci sia????
    Come si può far passare quella mancata chiamata per un errore grave (anche se a dirti la verità io ne avevo avuto la sensazione già in diretta…. Tizio = occhio di lince 😉 ), però tant’è,errore grave o meno, a conti fatti ha deciso il risultato.
    La tecnologia,che a quel punto interverrebbe nella valutazione di ogni episodio,non andrebbe a snaturare la bellezza del gioco.
    Il margine di errore rende questo gioco più umano.
    Capisco che cose stile Inghilterra – Germania vadano evitate,ma se ben ci pensi,la presenza dell’arbitro d’area come già si usa in Europa League sarebbe stata sufficiente.
    Non voglio passare per dinosauro antitecnologia,ma ho un po’ di perplessità nel sostenerne la campagna per l’utilizzo.
    Un margine dato alla possibilità di errore umano per me ci deve essere.

  12. La tecnologia,che a quel punto interverrebbe nella valutazione di ogni episodio,non andrebbe a snaturare la bellezza del gioco.

    Manca un ? a fine frase.

  13. Non pensi però che questo andrebbe a snaturare quel minimo di SACROSANTA fallacità umana che non è un male che ci sia????

    Questo sto dicendo…moviola per episodi macroscopici, ma i fuorigioco millimetrici…quelli no, cazzo! Anche perchè, ripeto: nel dubbio lascia correre. Eccheccazzo.

    Il mondiale non è falsato dal gol di ieri. Semmai da altri.

  14. È proprio questo il mio problema! : chi decide cosa è macroscopico e cosa non lo è????
    Abbiamo detto,mi sembra ovvio,che quel fuorigioco di Kakà non può essere considerato tale.
    Però cacchio,fossi stato un giocatore dell’Inter certo che avrei protestato sulla posizione e sfruttando il fatto che in 10 secondi si poteva appurare se erano proteste giuste o campate in aria,la moviola avrebbe fatto annullare il gol del Milan.
    Il tutto appunto in meno di 10 secondi.
    Se ben ci pensi,sono proprio le grandi potenzialità della tecnologia stessa che vanno ad annullare la discrezionalità tra macro e microepisodio.
    È infallibile,è velocissima,ergo fine degli errori arbitrali.
    Tagliamo la testa al toro:
    il fuorigioco di Kakà nel derby: microepisodio.
    il fuorigioco di Maicon a Siena: macroepisodio.
    Per noi tifosi le due cose sono ben distinte.
    Per la tecnologia no,in 10 secondi fa annullare l’uno E l’altro.
    E questa cosa a me non piace.

  15. Diavolo1990

    Io penso che oltre alla tecnologia vadano anche riviste un paio di regole.
    Ha senso il fuorigioco? Qualcuno ne sentirebbe la mancanza se venisse abolito?
    Sui gol: basta cambiare il regolamento in “è gol se la palla passa la linea e tocca la rete”. E vedete che i gol fantasma non ci sono più.
    Se non si può intervenire da una parte per garantire la regolarità del gioco, perché non intervenire dall’altra?

  16. Metti i giudici di porta e loro si occupano di tutto quello che succede nell’area di rigore. Più un uomi davanti alla tv per un paio di fuorigioco a partita.

    Altrimenti ti tieni i fuorigioco e non si rompe più il cazzo per una questione di centimetri. Ma la vedo dura.

  17. diavolino, senza fuorigioco non esisterebbe più il calcio.
    piuttosto, si potrebbe rivedere la regola: metterlo solo negli ultimi 30 metri per esempio, in modo che le squadre non rimangano troppo corte e ci siano più spazi.

  18. Perchè intervenire dall’altra significherebbe fare un altro sport!

    Ha senso il fuorigioco? Qualcuno ne sentirebbe la mancanza se venisse abolito?

    Da questa tua domanda deduco che la tua esperiena di campo sia pressochè nulla; a calcio senza fuorigioco non ha senso giocare. Altrimenti tutti i concetti di fase difensiva,di movimento,di marcatura,di tattica andrebbero a farsi fottere. No,il calcio senza fuorigioco non è possibile anzi,ti dirò, è stupido.
    Con le partite che finirebbero 15 a 12……bleah.

    “è gol se la palla passa la linea e tocca la rete”

    Anche questa è un’iperforzatura.
    E la posizione del portiere quale diventa???? E il suo margine di errore quale diventa???? Aumenta di brutto! nel senso che può permettersi una gestione di certi interventi completamente diversa! No non no…….diventerebbe un altro gioco.
    Come se io venissi a dirti,nel basket,che d’ora in poi si considerano canestri validi solo quelli che non toccano minimamente il ferro. Sarebbe una cosa assurda.

    L’unica cosa intelligente da fare è aiutare gli arbitri: intanto in tutte le competizioni introduciamo l’arbitro d’area,che già può fare molto, dopodichè studiamo a tavolino soluzioni per evitare errori pacchiani. Del tipo, butto lì una cazzatina,consentire l’uso dell’istant replay,ma solo una volta per partita,fare cioè qualcosa di analogo al tennis.

  19. Ha senso il fuorigioco?

    😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯

    Diavolino datti all’ippica, in quanto di calcio capisci una mazza! :mrgreen:

  20. Io toglierei pure le porte… :mrgreen:

  21. Diavolo1990

    Appunto. Squadre più lunghe, più gol, più spettacolo.
    Le innovazioni fanno sempre paura, ma le regole sono quelle di 100 anni fa…
    Il Basket si adegua tizio, e ogni tanto qualche regola la cambia.

  22. Appunto. Squadre più lunghe, più gol, più spettacolo.

    Oppure,altra faccia della medaglia,senza fuorigioco,dopo un gol ci piazziamo in 5 in area e vediamo chi segna!!
    No,Diavolino,non insistere ti prego!
    Il calcio senza fuorigioco non ha alcun senso.
    E squadre più lunghe e più gol sono un falso mito,falso spettacolo.
    A volte ho visto degli 0-0 e dei semplici 1-0 fantastici: partite ben giocate,ordine,tattica,anche tante occasioni purtroppo non concretizzate.
    A volte invece vedi partite dagli ampi punteggi frutto solo della dabbenaggine e degli errori di chi va in campo.
    Non è affatto scritto da nessuna parte che una partita da 1-0 debba essere necessariamente meno spettacolare di una da 3-2.
    Il calcio vive per il goal,ma non è fatto solo di questo.

  23. Diavolo1990


    Un po’ di sano “tutto il nerazzurro della vita”
    Titolo su Balotelli (mi viene da ridere quando valutano 40 milioni un giocatore che non ha ancora dimostrato nulla, ma si è solo trovato nella squadra che ha vinto) mentre oggi si gioca forse la partita dell’anno che finisce relegata in alto a sx.
    (Ma sappiamo che la gazzetta è lo sponsor ufficiale di Balotelli…). Che poi lo fregano a chi? All’Inter? e allora? Chissenefrega… andasse a giocare per il ghana allora sì ci si dovrebbe preoccupare.
    Completa il quadro sotto questo penoso sponsor dell’orologio. In quanto autocelebrazioni i neroblu non sono secondi a nessuno…

  24. la gazzetta inizia a essere inquietante….

  25. bellissima l’idea di togliere il fuorigioco 🙂

    Huntelaar non c’entra nulla in quel tipo di gioco. Al ct olandese non interessa il tipo di gioco di Huntelaar infatti fa giocare una falsa prima punta…lui vuole uno che venga in contro e apra gli spazi per robben e kuyt grazie alle fiammate di sneijder…inoltre gli serve per giocare in velocità dato che l’olanda è la squadra più contropiedista che abbia mai visto in vita mia….e non a caso van persie risulta il più penalizzao dei 4…Huntelaar è attaccante da 4-4-2 a mio avviso,il gol ce l ha eccome…unica punta deve fare più cose che non è in grado di fare

    La moviola in campo serve.Punto.Ci sono i mezzi sfruttiamoli(come tennis e basket già fanno),chiaramente massimo 2 chiamate a partita per una squadra altrimenti diventa un vivisezionare la partita in atto

  26. ah diavolino mettiti l’anima in pace…è ovvio che per te anche Balotelli è un mezzo giocatore sopravvalutato(ma uno forte davvero nell’inter c’è secondo te,cribbio!?)…ferguson che ci vede lungo ha messo già 30 milioni sul piatto e skycalciomercato parlava di una chiamata Branca-Ferguson nella quale lo United si è detto disposto ad uno rilancio di un milione rispetto ad ogni offerta del City…mettiti l’anima in pace il ragazzo vale e vale tanto…che poi è cretino non si discute…e se viene venduo mi dispiacerebbe a more ma dopo inter-barcellona capirei moratti

  27. Diavolo1990

    Si eg ma il ragazzo vale tanto ma per cosa???
    A me sembra più una montatura mediatica che il valore sul campo con gol rari e quasi mai decisivi.

  28. Diavolino, vedrai vedrai.

    Balotelli non ha dimostrato ancora tanto, è vero, ma tutti gli addetti ai lavori, calciatori inclusi, unanimamente concordono che per capacità e caratteristiche il buon Mario sia una STRAPOTENZA!

    Eto’o, che ha giocato nel Real e soprattutto nel Barca, dove di giovani bravi ce ne sono piu’ di uno, ha detto che non ha mai visto un ragazzo di 19 anni così forte in vita sua, e parliamo della famigerata cantera catalana.

    Ibra, che tanto scarso non è, ha detto che Mario è piu’ forte di quanto lo fosse lui stesso a 18 anni.

    Ferguson ma anche Mancini e Guardiola stravedono per lui, un motivo ci sarà, no?

    La Gazzetta titola “Ci Fregano…” per il semplice motivo che mandare Mario fuori dai nostri confini significa quasi certamente, non rivederlo mai piu’ in Italia, per ovvie ragioni. E sarebbe una grave perdita per il nostro campionato.

    Detto questo, il fatto che un ragazziino di 19 anni valga gia 30 milioni di euro, senza aver ancora fatto un cazzo (e qui ti do ragione diavolino), fa incazzare di brutto, perchè significa che avrebbe potuto e potrebbe in futuro, dare mooolto di piu’.

    Ma si sa, non sempre talento e testa camminano insieme, anzi…

  29. Diavolo1990

    Ho capito melito ma si parla sempre per sentito dire poi il campo per ora ha detto altro.
    Se devo spendere 30 milioni io non li spendo a scatola chiusa. Piuttosto spendo qualcosa in più e prendo qualcuno che so che i gol li fa no?

    Il nostro campionato ce lo siamo rovinati da soli con la farsa del 2006 e col non voler stare al passo coi tempi con leggi e diritti tv. Ora non si pianga col latte versato.

  30. Detto questo, vendere Mario sarebbe un suicidio, difficilmente il valore del suo cartellino scenderà, molto piu’ probabilmente anzi è destinato a salire, quindi venderlo non ha alcun senso.

    Se davvero non si puo’ fare a meno di vendere qualcuno per una questione di bilanci, allora è giusto vendere Maicon, che per quanto sia il piu’ forte esterno difensivo al mondo ed io lo adori, bisogna ammettere che sia per l’età, sia per il cartellino già ammortizzato, si avrebbe un’enorme plusvalenza. Ora o mai piu’!

  31. Se devo spendere 30 milioni io non li spendo a scatola chiusa

    Ma che stai a dì diavolino! 😛

    Quando si acquista un giocatore lo si puo’ fare per quello che ha dimostrato ma anche per il potenziale che madre natura gli ha donato. Si chiamano scommesse, ed ogni anno se ne vedono tantissime.

    Il Milan, tanto per citarne una, ha acquistato Pato diciassettenne a 22 milioni di euro, cosa aveva dimostrato il papero fino ad allora? Un cazzo! Eppure il milan, grazie ad un addetto ai lavori capace, nella persona dell’osservatore Leonardo ha fiutato l’affare e ha deciso di scommetterci. Poteva vincerla la scommessa, come effettivamente è accaduto, ma avrebbe potuto anche perderla. Fa parte del Gioco!

    Il Talento di Mario non si discute, se mette la testa a posto, si allena, segue i consigli e migliora la tattica, ha pochissimi rivali al mondo. La domanda è: vale la pena rischiare?

    Secondo Ferguson e Mancini si, bisognerà vedere come la pensano a riguardo i dirigenti dell’inter cheil ragazzo lo conoscono ancor piu’ da vicino!

  32. Diavolo1990

    Melito ma Balotelli ora che ci penso non ha il contratto in scadenza 2011?

    Edit: Ah no 2013… wikipedia sbaglia….

  33. È inutile discutere del nulla.
    C’è una cosa che si chiama fairplay finanziario che impone all’Inter una cessione importante.
    E per importante si intende una cifra intorno ai 30 milioni.
    All’Inter ci sono,dopo la stagione appena disputata,3 giocatori che hanno alzato a questo livello la loro valutazione: Maicon,Eto’o e Milito.
    A questi si aggiunge Balotelli che per età e potenzialità ha qualità importanti,riconosciute da tutti quelli che di calcio se ne intendono davvero,non da tifosi avversari che per campanilismo ritengono Abate superiore a Maicon.
    Non mi metto neanche a discutere sul suo valore perchè io ci tengo al mio buonsenso e voglio preservarlo.
    Ergo,chi è interessato ad uno dei 4 si presenti con la pecunia e grazie.
    Dal mio punto di vista avrei preferito una cessione di Milito, ma mi rendo conto che, per ragioni diverse,Maicon in primis e Balotelli poi, siano i più appetiti.
    Se poi il cerchio si restringerà ulteriormente a questi due, allora mi sembra più logica la cessione di Maicon.
    Più logica e direi preferibile.

  34. Io venderei Milito. Mi sembra più facilmente sostituibile.
    Maicon sposta gli equilibri in modo pazzesco.
    E’ vero che Milito segna quando conta, però insomma…un pensierino ce lo farei.

  35. E cmq sia,nel giudizio della stagione di Balotelli,andrebbe ricordato che si è trovato a giocare in un’ Inter che ha giocato col 4-2-3-1 e cioè con un’unica prima vera punta e in quel ruolo è esploso Milito,autore di una sagione fantasmagorica.
    Balotelli,visto che molte volte si parla di concorrenza,si è trovato davanti Milito ed Eto’o,non Iaquinta e Amauri o Huntelaar…..per cui già questo dovrebbe essere di per sè significativo.
    Inoltre interessante notare che in tutta la stagione ha giocato appena 1472 minuti; è partito titolare pochissime volte e subentrato in quasi tutte le altre (13 volte) giocando,come evidenzia il numero sopra riportato,non tantissimo.
    Nonostante questo ha segnato cmq 9 gol,non pochi per un non titolare.
    Media volto del 6,5 e mai un cartellino rosso a dispetto del suo carattere fumantino.
    Il tutto in una squadra che non ha praticamente mai dovuto fare a meno dei suoi titolari.
    Che stupidaggine il discorso del gol decisivo.
    Cosa vuol dire decisivo??? Bisogna vedere il contesto della partita e del momento!
    O per decisivo si intende esclusivamente solo quel gol fatto con le grandi????
    Che stronzata,l’importante è che uno segni e amen!
    Ad esempio,senza il suo 4° gol del 4-3 sul Chievo,bye bye scudetto!
    L’importante è segnare,punto.
    Pato ha fatto 2 gol al Real???
    Complimenti vivissimi.
    La prox volta ne faccia uno anche al Manchester a Milano invece di scomparire totalmente dalla partita,cosa che ha fatto sempre contro le big da quando è in Italia eccezion fatta per Real – Milan.
    A quel punto il significato di gol decisivo gli andrà a ncora più a genio.

  36. La prox volta ne faccia uno anche al Manchester a Milano invece di scomparire totalmente dalla partita

    Era appena rientrato da un mese di stop e, come si vedrà successivamente, non era proprio al 100%…

  37. LPF,sei troppo intelligente per non aver capito cosa voglio dire.
    Il brasiliano è un eccellente giocatore,secondo me con margini di miglioramente ancora notevoli specie a livello tattico.
    Sicuramente è un grande giocatore. E sottolineo,onde evitare fraintendimenti.
    Però ormai sono due anni e mezzo che gioca.
    E oltre ad una certa fragilità fisica evidenziata nell’ultimo anno un po’ strana se rapportata alla sua fisicità io ho l’impressione che il fanciullo sia un po’ fragile anche a livello caratteriale ed emotivo.
    Se escludi Real – Milan dove segnò sì due gol,ma se ti ricordi bene non giocò una gran partita,partita invece mostruosamente giocata da Ambrosini tanto per evidenziare il vero artefice di quella vittoria,io l’ho visto quasi sempre latitare in altre partite particolarmente importanti.
    Si vede lontano un miglio che soffre ancora molto se marcato strettamente,tende ad isolarsi dal gioco e contribuisce poco al gioco della squadra.
    Se gli arriva palla è un cecchino formidabile,ma ho avuto più volte la sensazione che tendesse ad estranearsi dalla partita.
    Ripensa un po’ alla vere partite imporatnti disputate dal Milan in questi due anni e mezzo e dimmi se mi sbaglio.
    Insomma,ho l’impressione che sia un fenomeno nei piedi e un po’ debole di testa.
    E sai com’è,in quelli che diventano poi dei veri e grandi campioni le due cose vanno a braccetto.
    E sia ben chiaro che per debole di testa intendo fragile sul piano della tenuta caratteriale.

  38. All’Inter ci sono,dopo la stagione appena disputata,3 giocatori che hanno alzato a questo livello la loro valutazione: Maicon,Eto’o e Milito.

    Tizio, i calciatori dell’Inter con una valutazione intorno ai 30 mln sono cinque: Milito, Wesley, Eto’o, Maicon e Mario.

    Di questi, i primi tre sono ancora iscritti a bilancio, quindi pur cedendoli a trenta milioni di euro, non porterebbero una gran plusvalenza.

    Facendo due calcoli al volo: Milito (plusvalenza circa 12,5 mln) Wesley (17,5 mln) Eto’ (11 mln).

    Quindi, la cessione per trenta milioni di uno di questi giocatori, non gioverebbe alla causa di cui hai parlato.

    Gli unici due giocatori a portare una plusvalenza pari al costo del cartellino, in quanto gli stessi sono stati gia totalmente ammortizzati, sono Maicon e Mario.

    Il primo, oggi forse riesci a venderlo a questa cifra, domani non credo, e presto finirai ad essere costretto a pagare un sostanzioso ingaggio per un giocatore nettamente calato.

    Il secondo, oggi forse lo vendi a quella cifra, domani probabilmente di piu’, il suo rendimento presumibilmente migliorerà, e anche se così non fosse e lo vendi a 15 mln, sarà sempre una bella plusvalenza.

    Non si discute, o si vende Maicon, o si vendono tre giocatori discreti (esempio motta, pandev, muntari) e li si sostituiscono con tre primavera. Ma credo non ne valga la pena.

    Colosso ti ho voluto bene, ma dobbiamo lasciarci!

    ps Bella Semifinale

  39. Diavolo1990

    Domani in germania a pranzo polipo bollito

  40. Spagna strepitosa, sembrava il miglior Barcellona.

    Peccato per la Tedeschia, mi stavano simpatici!

  41. NUOVO POST

Comments are closed.