Non avrei mai pensato di dare ragione a Mourinho: il caro leader madridista aveva ampiamente previsto le polemiche arbitrali nel quarto di finale contro il Barca. L’arbitro olandese ha messo il suo bel zampino nel dare una mano bella grossa al Barcellona alla fine del primo tempo: dopo il nostro pareggio, la squadra di Guardiola non sembrava particolarmente in palla, e lì le possibilità erano, seppur di poco, aumentate.

Termino subito, però, la polemica: la rosa schierata al Camp Nou mi ha lasciato subito scatenato qualche dubbio su quale trofeo fosse il più importante per il tecnico e la dirigenza: Seedorf e Mexes in campo, Bonera in stato di forma ottimale, El Shaarawy e Emanuelson in panca, nonostante il tecnico toscano abbia dimostrato in più di un’occasione di contare molto sulla loro presenza in campo.

Onestamente mi sarei immaginato di vedere Bonera in coppia con Nesta: le sue ultime prestazioni sono state decisamente più soddisfacenti sul piano della rapidità rispetto ad un decisamente più compassato Mexes, inoltre i giocatori del Barcellona difficilmente possono fornire grandi prestazioni sul gioco aereo. Probabilmente Bonera sarebbe stata la scelta migliore, ma ammetto che, con il senno di poi, sono tutti molto bravi.

Con il senno di poi, invece, posso tranquillamente affermare che Seedorf sarebbe stato più utile nell’inedito ruolo di infermiere alla Casa di Riposo Moana Pozzi di Milano: nonostante la prestazione aerofagica dell’andata, è stato nuovamente schierato per un tempo infinitamente superiore a quanto sopportabile dal centrocampo rossonero. Continuerò la mia personalissima crociata contro la presenza di questo giocatore ampiamente arrivato, oramai troppo compassato per poter sopperire con la tecnica e l’esperienza alla completa assenza di una capacità fisica accettabile per una squadra che dovrebbe pretendere di competere su tutti i fronti.

Non mi associo, invece, al coro di chi tira la croce addosso a Ibrahimovic: non credo che la sua prestazione possa aver inficiato le nostre possibilità di proseguire il cammino verso Monaco: i punti deboli erano altrove, e Ibra è stato veramente l’ultimo dei nostri problemi al Camp Nou. No a Seedorf, si a Ibra. Dopo questa presa di posizione, i vaffanculo si sprecheranno! De gustibus…

Ora la necessità è quella di non perdere la concentrazione, di raccogliere tutta la rabbia data dai torti arbitrali subiti fino ad ora e schiacciare chiunque si ponga sul nostro cammino verso lo scudo: due punti di vantaggio sulla Juventus sono pochi, ma sanciscono, comunque, un vantaggio prezioso, da salvaguardare e incrementare ad ogni giornata, da qui alla fine del campionato e, nel caso in cui il vantaggio aumentasse, potrebbe verificarsi la fantastica occasione di festeggiare proprio contro i tanto amati cugini nerazzurri!

La squadra di Conte dovrà affrontare ancora le due squadre di Roma, due ostacoli difficili ma non insuperabili, mentre il Milan dovrà affrontare il Derby di Milano, partita sempre da tripla. La speranza è poter vedere, da qui fino alla fine del campionato, 11 giocatori indiavolati, incazzati, mai domi, assetati di sangue e di potere.

Il presupposto è: la Juventus vincerà tutte le partite. Punto. Non ci si può in nessuna maniera attaccare a qualche speranza: bisogna non solo vincere, ma proprio stravincere contro chiunque. Tutte le chiamate alle armi di Elkann e Conte, poi, devono mettere il preallarme tutti quanti: non voglio più vedere palle entrare di 10cm, 50cm, 1 metro, gonfiate sta cazzo di rete 5 volte a partita, spezzate le reni a tutti quanti, costi quel che costi.

I ritorni di alcuni giocatori, che attualmente sono ancora ampiamente sotto il livello di forma ottimale, come Boa, Aquilani e Abate, forniranno linfa vitale per la nostra manovra: non saranno di certo Inter, Chievo o Genoa a fornire un ostacolo insuperabile verso il 19° scudetto.

C’è una seconda stella da raggiungere.

Posted by zeussemper

Editorialista rossonero e programmatore web

32 Comments

  1. Questione Farça.
    E’ dal girone che ci devono dare 5 gol a partita. Non solo non ce li hanno mai dati ma l’unica vittoria loro è arrivata di misura. Insomma, chi vede un Barcellona di marziani sbaglia. Non è la più forte squadra di tutti i tempi e non ci è nemmeno vicina al Milan di Sacchi.

    Seedorf-Ibra: quoto tutto, già detto anche io in passato

    Rubentus: mi affido alla matematica. Le vincessero tutte da qua alla fine farebbero 11 vittorie di fila. In tutta la storia del calcio è capitata solo l’Inter di Mancini farne così tante. Quindi 2-4 punti li perdono. Di conseguenza lo scudetto si assegnerà ad 82-83 punti come i nostri dello scorso anno. Soffriranno inoltre i due infrasettimanali ravvicinati – mai hanno fatto tre vittorie domenica-mercoledì-domenica. Noi possiamo e dobbiamo vincerle tutte fino al derby – e a quel punto sarà fatta.

    Certo, il calendario degli anticipi diramato ieri dalla Lega, fa capire da che parte tira il vento nei piani alti…

  2. Nel frattempo, piacerà a DNA, sulla pagina Facebook abbiamo lanciato il sondaggio “Giusto l’esonero di Allegri se non vince lo scudetto?”
    I sì stanno stravincendo per 12-1. Il tempo degli Allegriani per fortuna pare essere finito.

    1. Stavo proprio per dire questo: che male che vada (scudetto a Torino) comunque ci sarebbe l’aspetto positivo di levarci dal cazzo il caciuccaro.

      Il sondaggio però non ha senso: chi potrebbe mai voler confermare Allegri se perdesse uno scudetto con a disposizione una rosa del genere, che – ricordo – ha demolito la Juve nonostante miriadi di assenze nello scontro diretto? Giusto qualche folle. 😯

        1. In realtà mi riferivo all’opinione di chi non è politicizzato.

          Ovviamente quelli che fanno politica nel calcio non li prendo in considerazione, non sono attendibili.

  3. Comunque a questo punto credo che l’ipotesi di prestare Pato in Brasile sia la più interessante. Tanto ora come ora non ce lo compra nessuno, mandiamolo un po’ fuori dai coglioni, lontano dalle pressioni e vediamo che combina. Ormai qua occupa solo un parcheggio a Milanello.

    p.s: ma un bel post per Antonio Cassano? Non vedo l’ora che rientri!

  4. Si ma ripeto la domanda già posta qualche tempo fà:
    Chi al posto di Allegri?

    Date un nome, non dite và bene chiunque purchè lui, perchè allora se è chiunque si può prendere Ranieri Gasperini o Reja giusto per rendere l’idea.

    1. Lippi, Hiddink, Benitez, Capello… ce ne sono liberi… piuttosto mi riprendo l’anticalcio Suinotti ma Allegri no

  5. Intuizione: Seedor con Tassotti secondo

  6. Dimenticavo di citare il modo orrendo con cui ha buttato al cesso all’andata la possibile finale di Coppa Italia. Pensa se la Juve fa il double e noi zero tituli…con queste rose!! 😯

    Al posto di Allegri?
    Va bene chiunque. 😉

    Seedorf è un’ipotesi intrigante. Carlo Ancelotti se non vince il campionato, che ne dite un bello scambio Allegri-Ancelotti? A momenti sborro!
    Spalletti mi piace, non so quanto sia blindato.

  7. Diavolino, Hiddink è all’Anzhi. 😡

    1. Se serve si liberano tutti…

      1. pure camolese è libero

        1. ne cito altri; Michele Serena; Paul Ince, Gascoigne, Zagallo, Azelio Vicini, Fascetti.

          Ma per me con la coppia Castagner-Maifredi andremmo nuovamente in cima al Mondo.

  8. L’unico che potrebbe andare bene è Benitez
    Ma ha bisogno di diverso tempo per trovare la squadra giusta prenderlo significherebbe dover rinunciare a vincere per circa due anni, e con la squadra che abbiamo costruito sarebbe davvero un peccato.

    Poi sinceramente non sò cosa vi abbia fatto Allegri per generare tutto questo odio nei suoi confronti.
    Si è trovato una squadra che veniva ormai da un ciclo splendido ma ormai chiuso, che arrancava in campionato. Ha rifondato una squadra letteralmente prendendo a calci in culo Ronaldinho che sinceramente non si poteva guardare pur essendo il pupillo del presidente.
    Ha creato una squadra secondo un criterio logico, squadra rude ma forte fisicamente.
    Ha lanciato giovani importanti Merkel, El Shaarawy, ha consacrato definitivamente Abate, ha lanciato contro l’ostilità di tutti Emanuelson che non sarà un campione ma è pur sempre un ottimo rincalzo.

    Ma poi scusate, non vi ricordate gli ultimi anni prima di Allegri. Con Leonardo gridavamo al miracolo se riuscivamo ad avvicinarsi alla capolista di almeno 5/6 punti. Eravamo arrivati al punto di considerarci in gioco quando avevamo un distacco di 5/6 punti.
    Ora almeno vuoi o non vuoi, infortuni o non infortuni siamo sempre lì. C’è la giochiamo con tutti, sia in Italia che in Europa. Ora che finalmente stiamo riformando un ciclo vincente, cosa volete fare cacciare Allegri?

  9. Io nel dubbio li sfanculerei tutti e due. Seedorf rallenta il gioco a centrocampo, Ibra in attacco. Entrambi vogliono comandare nello spogliatoio. Con la differenza che Seedorf a 31 anni ti faceva vincere le chamèions. Ibra. Stendiamo un velo pietoso sulla sua carriera in champions.
    Non la vinceremo mai fin quando c’ è lui in squadra. Lo hanno capito tutti. Lo hanno capito una trentina di dirigenti di 5 squadre diverse, Prima o poi lo capirà anche diavolo.

    Ibra al camp nou ha fatto meno schifo che all’ andata. Con un allenatore migliore in panchina forse il suo assist sarebbe anche bastato. Rimango dell’ idea che in champions sia un uomo regalato agli avversari che da punti di riferimento grosse come case.

    Seedorf comunque di champions ne ha vinte 4, più finali e semifinali. La storia di Seedorf non è paragonabile a quella di Ibra che è riuscito a far perdere pure il Barcellona super priotetto

  10. Quando sento parlare inopportunamente di Leonardo mi viene sempre il voltastomaco. Vogliamo paragonare la rosa allenata da Allegri con quella allenata da Leonardo?

    Leo è stato l’ unico allenatore del milan a vincere al Bernabeu e anche l’ unico capace di mettere pressioni all’ Inter del triplete se pur per breve tempo con una rosa infinitamente più scarsa. E’ stato anche l’ unico a portare questa Inter su certi livelli dignitosi e a mettere pressioni a questo Milan che è probabilmente la terza squadra più forte al mondo.

    Per quello che mi riguarda contrasterò sempre con forza qualunque tentativo di girare la cosa in favore di un allenatore come Allegri, capace solo di distruggere il nostro gioco, distruggere i giocatori (Pato è opera sua) e di trasformare il nostro spogliatoio in una succursale di Ibra. Poi i risultati di questo si vedono.

    1. L’ ostacolo peggiore per questo scudetto sarà Stramaccioni. Noi non siamo stati cosi fortunati da beccarci Padre Ranieri. Noi ci troviamo un motivatore mica male. Giocheranno alla morte quella partita. Peggio se sono ancora in corsa per qualche obbiettivo serio tipo il terzo posto

    2. Leonardo effettivamente aveva una inferiore a quella di Allegri.
      Ma chi è che ha formato questa rosa? Chi è che l’ha creata?
      Non scordiamoci che Allegri parte con gli stessi schemi di Leonardo quel 4-3-3 con Ronaldinho e Pato avanti.
      Ha avuto però il coraggio di cambiare, ha mandato via il primo, ha creato Boateng trequartista per il 4-3-1-2
      In sostanza ha creato l’attuale formazione che senza gli infortuni avrebbe potuto tranquillamente vincere il campionato e provare a sognare la Champions League.

  11. In 2 anni il massimo che ha fatto sono i quarti di champions. Ha fallito pure nell’ anno in cui le inglesi non erano una minaccia e il Barcellona era un po meno forte degli altri anni. Non gli ricapiterà una simile occasione.

    Rispetto a Leonardo ha rinforzato la fase difensiva ma essenzialmente ha sterilizzato quella offensiva. Boateng continuo a ritenerlo un esterno cosi come Emanuelson. Per me è ridicolo che sulla trequarti ci giochino loro e non El Shraraawi che è 10 volte più trequartista di loro.

    Abate lo aveva inserito Leo. Antonini lo stesso. Inoltre Leo aveva lasciato degli ottimi Ronaldinho, Thaigo Silva e Pato. Di questi 3 solo 1 è riuscito ad essere sfruttato a regime da Allegri. Gli altri 2. Uno lo ha spaccato direttamente. L’ altro lo ha affossato perché ha osato portare fantasia all’ attacco. Come del resto ha affossato il primo Cassano, tanto vicino ad andarsene l’ estate scorsa.

    Allegri penso che sia un omicidio al gioco del calcio. Va bene contrastare le memoria ancellottare, ma 3 mediani e lanci lunghi per la punta che svetta a tutti gli altri che s’ inseriscono è onestamente troppo e offende abbastanza il mio essere milanista.

  12. Ma chi è che ha formato questa rosa? Chi è che l’ha creata?

    Il Presidente e l’Amiinistratore Delegato. Non è che quando la rosa fa schifo è colpa della società e quando è buona è merito dell’allenatore, eh…non facciamo i furbetti.

    Questi due scudetti li avrebbe vinti anche Del Neri e magari un allenatore migliore avrebbe dato un gioco più piacevole, non avrebbe fatto la guerra ai piedi buoni, non avrebbe piazzato un manovale come Boateng a fare un ruolo nobile come quello del 10, avrebbe raggiunto almeno una volta la finale di Coppa Italia e chissà che altro…

  13. Si è rotto anche Boateng.
    Oh fanculo, vendiamoli tutti e due e ridateci Kakà

  14. Il Presidente e l’amministratore delegato hanno fatto un buonissimo mercato, il colpo Ibra su tutti, e una serie di grandi pescate (Nocerino su tutti).

    Boateng, che si sta dimostrando uno stronzo montato per quanto mi riguarda, è stato messo lì in quel ruolo per motivi tecnici (capacità d’inserimento, forza fisica, non necessariamente consona per un trequartista, blablablabla), ma anche per altri motivi, visto che, mettetevi l’anima in pace a meno di cose assurde, un 10 vero non ce lo possiamo permettere; anche io avrei preso Pastore di corsa e col carretto, ma poi arrivano gli sceicchi di merda, piazzano 48 milioni, e ciaociao Flaco.

    La rosa poi, mmmhh vediamo; a chi rimpiange ancora Pirlo, prego di togliersi davanti alla mia faccia, che potrei sputargli in modo, copioso…. in una stagione in cui è successo di tutto e di più, da un giocatore simbolo che a momenti diventa cieco (Gattuso), dalla seconda punta titolare a cui viene un mezzo infarto con rischio di morte (Cassano), da calendari di campionato usciti fuori a cazzo, da una serie di infortuni che non ha precedenza nella storia dello sport, stiamo ancora quì a dire che è TUTTO merito della rosa.

    Io non la penso così, l’anno scorso lo scudetto l’abbiamo vinto per meriti un po’ di tutti, quest’anno stiamo facendo un’ottima stagione nonostante mille problemi di ogni tipo, siamo un grande gruppo… se a voi non sta bene, perchè vorreste Mourinho in panchina, che qualsiasi cosa fa, la fa bene, e un Florentino Perez presidente con una caterva di soldi pronti per ogni evenienza, e una squadra fantasmagorica in grado di distribuire 5-0 a chiunque, allora boh, non sò che dirvi sinceramente se non… ASPETTA E SPERA!

  15. Non rimpiango Pirlo, adoro MVB, ma sono più in generale spaventato dal rigetto che questo allenatore ha nei confronti di coloro che fanno il bel giuoco.

    Signori, stiamo parlando di una rosa che dietro a Pato e Cassano ha El Shaarawy-Maxi Lopez-Robinho: in pratica il nostro attacco di riserva (sceglietelo a piacere combinando i giocatori come volete) è il più forte del campionato dietro solo a chi? Al nostro attacco titolare!

    Il nostro quinto centrale ad agosto era Bonera (ora quarto) che nella Juve sarebbe stato titolare inamovibile!
    Yepes, ultima delle riserve in questo momento, sicuri che non giocherebbe al posto di Bonucci?

    A centrocampo quando abbiamo avuto 7 assenze, schieravamo comunque Van Bommel Nocerino e Muntari. Altre squadre con 7 assenze in un solo reparto non andavano nemmeno al campo!

    Basti pensare che il Napoli (terza rosa della serie A o giù di lì) domani fa un cinema pazzesco, cambia modulo, sposta giocatori per l’assenza di tre, dico TRE uomini: Maggio, Dossena, Zuniga.

    Di che parliamo? D’accordo la sfortuna (e qui sarebbe da valutare quanta colpa ci sia di Allegri negli infortuni…..) ma pure in una situazione mai vista prima di totale emergenza ha sempre potuto schierare una squadra con diversi nazionali, giocatori veri, giocatori esperti. TUTTO IL RESTO DELLA SERIE A avrebbe schierato dai 5 agli 8 primavera.

    Conclusione: Allegri può ritenersi decisamente fortunato.

    1. fortunato, come tanti altri allenatori che hanno squadre forti; Mou ha una squadra fantasmagorica, ed è fortunato anche lui, come Guardiola che tutte le mattine ringrazia ogni santo per avere Messi… poi ci sono gli esempi, tipo Mancini, che, non ho paura a dirlo, ha la rosa più forte d’Europa (forse solo il Real è davanti), eppure sta perdendo tutto.

      Allegri è fortunato per i giocatori che ha, per il livello del campionato che è basso, molto basso, e perchè ha Ibra.

      Io sono espressamente convinto che senza il rigore martedì passavamo noi, ma questo è un discorso del cazzo; la squadra ha dimostrato di essere forte, e l’allenatore ha molta fiducia da parte dei giocatori, e io stò con i ragazzi, che quest’anno hanno dato prova di che razza di uomini siano.

      Se poi Berlusconi a fine stagione deciderà di sollevare il mister, benissimo, non avrò niente da recriminare/rosicare; una scelta del genere però, dovrà comportare anche altre cose…. puoi chiamare anche il più grande tattico dell’universo, ma se vuoi un determinato tipo di GIUOCO, devi avere determinati giocatori che possano permettertelo, e al momento al Milan questi non ci sono.

      Giudizio finale quindi; il Milan ha una rosa fortissima, la più forte del Campionato, con un bravo allenatore giovane, che ha talento, ma ancora qualche lacuna da migliorare.

      <3 LPF

      1. Ultima cosa poi concludo: un’altra società, dopo 14 infortuni, prendeva l’allenatore e gli diceva: ohè, ma non è che tu niente niente c’entri qualcosa con tutti questi infortuni?

        Non so quante società gli avrebbero preso Merkel e Muntari per arrivare a un totale di 12 centrocampisti con annessi 12 stipendi…

        E ancora, un’altra società sarebbe andata a chiedergli: ohè, ma perchè l’andata di semi con la Juve l’abbiamo giocata con raccapriccio quasi schifando la competizione e al ritorno hai rischiato Thiago Silva durante un ciclo infernale di partite? Se non te ne fotteva due settimane fa della Coppetta, perchè te ne fotte oggi?

        Lì era da prendere, mettere dentro e BUTTARE LA CHIAAAAAVE! BUTTARE LA CHIAAAAAAAVEEEEE!

        Sempre <3 e anche :-Q__

        1. concordo pienamente , Allegri come ben sai da subito non mi ha mai pienamente convinto

          ora purtroppo sta spremendo sempre gli stessi 11/13 giocatori della rosa invece di fare un poco di turn over visto che adesso alcuni giocatori vanno in tribuna

          concludendo non riesce neanche a trarre vantaggio da una rosa così ampia

  16. MILANDOMINAT 6 Aprile 2012 at 16:14

    appoggiare Moruinho dopo tutto quello che ha e ci ha combinato…

    Avete veramente la memoria corta…

    CHE SCHIFO

  17. io non ci ho mai rosicato troppo su Mourinho. In italia ha sbancato perché è il più forte.

    Penso anche io che senza rigore si passava noi. Tuttavia la partita era stata preparata a cazzo anche considerando il fatto che non era stato fatto un cazzo di Turn Over a parte Nesta e Seedorf nelle partite precedenti.

    Per il resto concordo su lpf in tutto anche le virgole. Nemmeno una finale di coppa italia. Non che me ne freghi molto ma insomma.

    E anche sugli infortuni le sue preparazioni ammazza cristiani hanno le sue colpe. Speriamo non ce li distrugga tutti i nostri giocatori.

    Che ha fatto Boateng? un altro strappo da pompino?

  18. Mourinho per allegri…non me lo dire cosi…potrei venire se ci penso.

    Ma anche Guidolin del resto. credo che l’ allenatore debba essere italiano o comunque parlare bene la nostra lingua perché i moccoli li si devono sentire bene scanditi

  19. cerco di guardare le cose in positivo

    il rientro di Cassano è fondamentale , sarà decisivo anche se non ancora al 100%

    Boateng come Pato purtroppo hanno altri interessi oltre il calcio e se non fai una vita da atleta è più facile avere infortuni

    purtroppo sembra che Allegri domani sprema ancora Nocerino che ha bisogno di riposo invece di dare spazio ad Aquilani

  20. Allegri è cosi. Poi si lamenta perché i giocatori cadono come mosche. Normale che i giocatori più siano affaticati e più siano tendenti a farsi male. E’ anche una questione di tossine prodotte dallo stress. Oltre all’ affaticamento fisico. Niente. Figurati se sa queste cose. Buffa gli ha solo fatto un corso di tattica, non è che poteva insegnargli anche il resto.

    Però ci sono persone che potrebbero spiegargli come gira il mondo

Comments are closed.