Non si poteva non parlare dell’ultima appendice di Milan – Juventus, quella del giudice sportivo. E’ disponibile a questo indirizzo il comunicato del giudice sportivo Tosel. Analizziamolo nel dettaglio:

Philippe Mexes

Tre giornate sacrosante. La condotta violenta qui ci sta tutta – tuttavia il fatto che il difensore rossonero abbia preso tre giornate fa capire come la stessa entità fosse eccessiva per Zlatan Ibrahimovic.

Andrea Pirlo

Il giudice non ritiene la condotta violenta ma non si pronuncia circa la regolarità del gesto. Diciamo che possono essere due gomitate da giallo – stava all’arbitro (che si è discolpato in entrambi gli episodi dicendo di non aver visto nonostante le immagini dimostrino il contrario). Insomma tre cartellini gialli, considerato anche l’episodio contro il Catania, si riducono in un nulla di fatto.

Muntari e Liechsteiner

Pensavo l’arbitro avesse visto, invece la sentenza mi risulta quantomeno curiosa.

le immagini televisive documentano che, nelle circostanze segnalate, nel corso di un’azione offensiva della squadra rosso-nera, i due calciatori, nell’area di rigore bianco-nera, davano inizio ad un prolungato “corpo a corpo” con reciproche trattenute e divincolamenti, manate e spinte, ai limiti (e oltre…) del Regolamento.
Al termine del “contrasto”, Muntari, sottraendosi ad una trattenuta (ennesima..), colpiva con una (ennesima…) manata al capo l’antagonista juventino che cadeva al suolo.
L’Arbitro non interveniva in alcun modo, né durante né al termine della “colluttazione”, in quanto, come precisato su richiesta di questo Ufficio (e-mail delle ore 16.11 odierne) “non aveva visto” l’episodio.
Questo Giudice ritiene che il comportamento tenuto dal Muntari sarebbe stato decisamente meritevole di opportuna sanzione disciplinare qualora fosse stato “visto” dal Direttore di gara, ma ritiene anche che, considerato l’acceso contesto agonistico e la dinamica dei convulsi movimenti di entrambi i protagonisti, non sussista una prova certa circa quell’intenzionalità lesiva, che integra gli estremi della “condotta violenta” sanzionabile ex art. 35, n. 1.3 CGS .

Insomma praticamente una autorizzazione alla rissa in caso di “acceso contesto agonistico”. Quello che nessun giudice può però dire è che il primo episodio dell’azione riguarda proprio lo Juventino che prende per il collo il giocatore rossonero. A termini regolamentari, se l’arbitro avesse visto, era calcio di rigore per il Milan.

Tifosi bianconeri: 

Ammenda di € 10.000,00 : alla Soc. JUVENTUS per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, indirizzato a calciatori della squadra avversaria cori costituenti espressione di discriminazione razziale; entità della sanzione attenuata ex art. 13 comma 1 lett. a) e b), e comma 2, CGS, per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Cori costituenti espressione di discriminazione razziale. Ma in questo caso, da regolamento UEFA, la partita non dovrebbe essere sospesa?

Arturo Vidal:

Una sola giornata nonostante il rosso diretto e il fallo grave (da dietro).

Silvano Ramaccioni:

Una giornata di squalifica

per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi, formulato espressioni ingiuriose nei confronti della Società avversaria.

Adriano Galliani:

Ammonizione con diffida e ammenda

per avere, al termine del primo tempo, al rientro negli spogliatoi, rivolto ad alcuni tesserati della Società avversaria espressioni provocatorie ed irrispettose; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale.

Prendiamone nota. A quanto pare Antonio Conte ha potuto apostrofarci impunemente come “mafiosi” mentre la presenza (ingiustificata come quella di Galliani) di Nedved, Marotta e Agnelli nella stessa zona rimane anch’essa impunita.

Rimangono impuniti anche Chiellini e Borriello che la gomitata a Mexes, la quale ha scaturito poi il pugno come reazione, l’ha tirata ben lontana dalle telecamere.

Cosa possiamo ricavare da tutto ciò? Innanzitutto il giudice sportivo ha preferito non aggiungere ulteriore tensione cercando di applicare la “grazia” il più possibile. Rimane però l’enorme ingiustizia nei confronti dei tifosi Milanisti sanzionata a livello dirigenziale facendo passare per impuniti insulti più gravi arrivati dall’altra parte.

Curiosità finale: è girata nel pomeriggio una immagine di Robinho ed Emanuelson che battono il corner su cui scaturisce il gol di Muntari con palla fuori dalla lunetta, appigliandosi all’irregolarità del calcio d’angolo come già accadde per gli interisti in un Milan – Lazio 1-1 (e questo fa capire a che livello sono ridotti). Ecco, andate a rivedervi quel corner e capite come nessuno sa mistificare la realtà come i tifosi della squadra di venaria reale.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.